PRIMO CONTATTO

Volkswagen Touareg: adesso preferisce l’asfalto

La nuova versione della Volkswagen Touareg è più snella, rifinita ancor meglio e molto comoda. Piacevole la guida, ma per renderla una vera fuoristrada ora si paga.

11 marzo 2010
  • Prezzo (al momento del test)

    € 50.000
  • Consumo medio

    13,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    192 grammi/km
  • Euro

    5
Volkswagen Touareg
Volkswagen Touareg 3.0 V6 TDI Tiptronic BlueMotion Technology
Più proporzionata e anche più slanciata

La parentela è innegabile: le linee fondamentali, “morbide” e senza spigoli, sono rimaste quelle del vecchio modello. Malgrado ciò, dal vivo è sorprendente constatare quanto la Volkswagen Touareg, che è interamente nuova, sia diventata più filante.

Il muso riprende dai modelli più recenti della casa tedesca (Golf e Polo) la mascherina sottile, che confina coi fari (quelli bixeno a orientamento automatico e con le scenografiche luci di posizione a led costano 1.925 euro); le fiancate sono snellite, con lamiere più “scavate”, finestrini di altezza ridotta e passaruota più evidenti; mentre la coda guadagna soprattutto per merito dei nuovi fanali e del lunotto sottile.

A completare l’opera, delle misure leggermente diverse (4 cm in più di lunghezza e passo, 1 di larghezza e 2 in meno di altezza) la rendono più proporzionata e grintosa.

Notevoli finiture, divano scorrevole e poca visibilità

Tradizionali, ma ben fatti, gli interni della Volkswagen Touareg sono eleganti anche con i rivestimenti in tessuto e gli inserti in nero lucido e color alluminio; ma solo con i sedili in pelle (da 2.195 euro) e i particolari in legno (380 euro) si può parlare di lusso. Niente di che lamentarsi neppure per lo spazio: i lunghi viaggi in cinque non sono scomodi, e ora c’è anche un pratico divano scorrevole (di 16 cm) e con schienale a inclinazione regolabile; ampio il baule, che cresce da 555/1570 litri a 520-660/1642litri, e comoda l’apertura elettrica del portellone (782 euro).

Neppure pagando, però, si possono avere un paio di strapuntini estraibili dal baule, presenti in molte Suv di dimensioni paragonabili o minori. La visibilità, favorita davanti dalla posizione di guida rialzata, è critica posteriormente a causa dei vetri piccoli e dei poggiatesta ingombranti.

Per lo meno in parcheggio, vengono in aiuto i sensori di parcheggio (davanti e dietro); meglio ancora con l’Area wiev (1.110 euro): con quattro telecamere, si visualizzano dall’alto l’auto e gli eventuali ostacoli sullo schermo a sfioramento del navigatore (altri 2.345 euro), che è molto facile da utilizzare.

Trasmissione semplificata. Ma a richiesta…

La ripartizione della trazione sulle quattro ruote è affidata a un differenziale centrale Torsen; se l’aderenza è sufficiente, invia il 60% della potenza a quelle posteriori. È una soluzione adatta a percorsi fuori strada poco impegnativi. Del resto, per abbassare consumi ed emissioni inquinanti, la casa tedesca ha cercato di ridurre il più possibile il peso dell’auto (e alla fine, ha risparmiato oltre 200 kg); anche per questo motivo, è stata scelta una trasmissione più semplice e leggera rispetto a prima.

Chi volesse fare del fuori strada impegnativo, può comunque ordinare il pacchetto Terrain Tech (1.880 euro, solo con la 3.0 V6 TDI) che riprende buona parte della trasmissione (e delle doti in fuoristrada) della vecchia Touareg. Include, tra l’altro, il riduttore delle marce, i differenziali centrale (a lamelle) e posteriore bloccabili, l’altezza da terra aumentata da 22 a 23 cm e una protezione sottoscocca supplementare.

A questo punto, però, per difendere la verniciatura dagli urti, è il caso di ordinare le protezioni in plastica nella parte bassa della carrozzeria (pacchetto Terrain Style; 980 euro). Così equipaggiata (e con gomme M+S) la Volkswagen Touareg se la cava bene anche in situazioni difficili, e richiede poco impegno al guidatore: l’abbiamo verificato in un percorso misto fango-neve, con forti pendenze e buche profonde.

Comfort notevole e addirittura otto marce

Su strada, invece, si apprezza la maggiore leggerezza della Volkswagen Touareg, che significa migliore agilità tra le curve; la guida è facile, sicura, piacevole, ma non proprio “sportiva”.

Più che buono il comfort, garantito dalle sospensioni e dalla fluidità e silenziosità del V6, che non fa mancare una spinta vigorosa quando sollecitato. Lo aiuta il nuovo cambio automatico, con ben otto marce e piuttosto pronto nel rispondere alle accelerate.

Il conto lievita

La dotazione di serie della Volkswagen Touareg include, tra l’altro, i cerchi in lega di 17”, il cambio automatico, il “clima” bizona, sette airbag e il regolatore di velocità, ed è abbastanza completa per il prezzo.

Questo, però, sale facilmente se ci si fa tentare dagli optional. Oltre a quelli già descritti, ci sono i dispositivi “tecnologici”; per esempio, il pacchetto che include i sistemi di controllo automatico della distanza di sicurezza e del mantenimento della corsia, che costa 2.750 euro.

Secondo noi

Pregi
> Cambio. Di serie è automatico con otto marce: piuttosto pronto e molto fluido, aiuta a conciliare prestazioni, comodità e riduzione dei consumi.
> Comfort. Il V6 non vibra affatto, è silenzioso e risponde in maniera vellutata; le sospensioni assorbono a dovere le sconnessioni e i sedili sono comodi.
> Finiture. L’abitacolo è ben curato in ogni particolare; precisi gli accoppiamenti, dentro e fuori.

Difetti
> Guida fuori strada. Per avere una Touareg pronta per i percorsi più duri, adesso si paga: circa 2.860 euro, tra meccanica e protezioni.
> Numero posti. Sono rimasti cinque: una Suv di queste dimensioni (e che punta anche sulla praticità) dovrebbe poter offrire due strapuntini supplementari.
> Visibilità posteriore. Molto limitata, per il lunotto sottile e i poggiatesta posteriori sporgenti. I sensori aiutano, ma solo in fase di parcheggio.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 2967
No cilindri e disposizione 6 a V di 60°
Potenza massima kW (CV)/giri 176 (240)/4000
Coppia max Nm/giri 550/2000-2250
Emissione di CO2 grammi/km 195
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 8 (automatico) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 480/194/171
Passo cm 289
Peso in ordine di marcia kg 2099
Capacità bagagliaio litri 520/1642
Pneumatici (di serie) 235/65 R 17
Al lancio, la nuova Volkswagen Touareg è disponibile con tre motori differenti: la tecnologica ma costosa 3.0 V6 ibrida e due versioni a gasolio, la 3.0 V6 TDI da 240 CV, quella che consuma un po' meno, e la più potente 4.2 V8 TDI che promette prestazioni da sportiva. LA 3.6 V6 BlueMotion sarà disponibile da giugno, mentre la 3.0 V6 TDi da 204 CV dal prossimo novembre.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
3.6 V6 FSI BlueMotion Technology Tiptronic 52.000 B 3.597 280/206 228 7,8 10,1 235 n.d
3.0 V6 TSI Hybrid Tiptronic 73.400 B 2.995 380/279 240 6,5 12,2 193 2240
3.0 V6 TDI  BlueMotion Technology Tiptronic 47.000 D 2.967 204/150 n.d n.d n.d n.d n.d
3.0 V6 TDI BlueMotion Technology Tiptronic 50.000 D 2.967 240/176 218 7,8 13,5 195 2099
4.2 V8 TDI Tiptronic 69.700 D 4.134 340/250 242 5,8 11,0 239 2222
Aggiungi un commento