PROVATE PER VOI

Alfa Romeo Giulia: se la guidi ti conquista

Prova pubblicata su alVolante di
giugno 2016
Pubblicato 02 febbraio 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 40.500
  • Consumo medio rilevato

    17,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    109 grammi/km
  • Euro

    6
Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo 180 CV Super AT8

L'AUTO IN SINTESI

L’Alfa Romeo Giulia è la berlina del rilancio; frutto di un progetto interamente nuovo e tecnicamente raffinata, punta su quella sportività che da sempre contraddistingue i migliori prodotti della casa italiana. In effetti, questa filante quattro porte si distingue per la guida. Leggera e con la trazione posteriore, la Giulia è molto scattante e ha uno sterzo esemplare per prontezza e precisione: in curva è tanto sicura quanto maneggevole. Bene anche il comfort (esclusi alcuni fruscii ad alta velocità) e i consumi, mentre l’abitacolo è comodo per quattro e realizzato con una certa cura. Il bagagliaio non brilla per facilità di accesso e sfruttabilità, e la lista degli accessori non include alcuni dei dispositivi più moderni volti a migliorare comfort e sicurezza. 

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
5
Average: 5 (1 vote)
Cambio
5
Average: 5 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
5
Average: 5 (1 vote)
Tenuta di strada
5
Average: 5 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)

PERCHÉ COMPRARLA

Svetta per la guida

Alfa Romeo Giulia

Con l'Alfa Romeo Giulia la casa italiana ritorna a proporre una berlina sportiva. E si tratta di un ritorno in grande stile. Prima quattro porte dell’Alfa Romeo a trazione posteriore dopo la 75 (che non viene più prodotta da oltre vent’anni) è elegante ma anche aggressiva, dispone di sospensioni raffinate (anteriori a quadrilatero e posteriori multibraccio) e pesa solamente 1374 kg (1445 nella versione del test con cambio automatico, a causa anche di un differenziale posteriore maggiormente dimensionato). Il merito va all’ampio uso di lega d’alluminio (nella carrozzeria) e addirittura di fibra di carbonio (per l’albero di tramissione, che sulla bilancia fa segnare 7 kg invece dei 15 di un equivalente pezzo in acciaio). Tutto ciò si traduce in un’auto fulminea ma progressiva nel cambiare traiettoria, dotata di uno sterzo assai omogeneo e preciso e che regala sicurezza anche oltre i 200 all’ora. Il nuovo diesel, che c’è anche in versione da 150 CV (da 35.500 euro) è ben supportato dal rapido cambio automatico a otto marce (optional a 2.500 euro) e offre prestazioni di prim’ordine, con consumi di buon livello; valido anche il comfort sullo sconnesso, ma in velocità c’è qualche fruscio (e il motore, alle basse andature, “brontola” un po’).

In rapporto alla dotazione di serie, il prezzo non è esagerato. Tutte le Alfa Romeo Giulia hanno il “clima” bizona, i cerchi in lega, il cruise control, il sistema Dna che varia la risposta dinamica e l’impianto multimediale con schermo di 6,5”; la Super, anche le ruote di 17”, i sedili in pelle e tessuto, il navigatore e i sensori di distanza posteriori. Sono di serie la frenata automatica d’emergenza e l’allarme per l’uscita di corsia, ma non si possono avere alcuni dei più recenti dispositivi “tecnologici”, come l’head-up display e i fari a matrice di led (ci sono i bixeno orientamento automatico nel pacchetto Sport, a 1.200 euro). In effetti, l’EuroNCAP non ha assegnato alla Giulia un voto eccezionale per quanto riguarda gli aiuti elettronici alla guida, ma la berlina di casa Alfa ha comunque ottenuto un giudizio complessivo di cinque stelle perché la protezione offerta agli occupanti in caso di incidente è molto buona: addirittura 98% per chi siede davanti e 81% per i bambini seduti dietro. 

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)
Elegante, con un bagagliaio così così

Alfa Romeo Giulia

Plancia e comandi
Tenendo conto che si tratta di una berlina bassa e filante, l'Alfa Romeo Giulia ha un abitacolo piuttosto arioso. La sportività è evidenziata dalla posizione di guida distesa, dal tunnel centrale alto e largo (comodo il bracciolo) e dalla plancia con parte centrale lievemente orientata verso il guidatore. Il cruscotto è in puro stile Alfa Romeo, con contagiri e tachimetro a lancetta separati da un ampio (e nitido) schermo centrale. Anche con il pacchetto Sport presente nella vettura del test (include i pedali e gli inserti in alluminio, il volante sportivo e i fari bixeno) l’eleganza non viene meno. Un paio di tocchi “racing” sono dati dalle ampie palette in alluminio fissate al piantone, per cambiare in modalità manuale, e dal pulsante sul volante per avviare e spegnere il motore. I portaoggetti non mancano, ma nessuno è ampio (molto piccole le tasche nelle porte). Il giudizio è buono, invece, per le finiture, con materiali gradevoli e montaggi precisi, mentre il sistema multimediale offre un’apprezzabile qualità audio ma non l’accesso a internet. 

Abitabilità
L’Alfa Romeo Giulia è comoda ai posti anteriori e anche dietro ospita senza problemi due adulti; buona la disponibilità di spazio per gambe e testa, ma se chi si siede davanti tiene i sedili bassi, resta poco agio per i piedi. Molto scomodo il posto al centro del divano: l’imbottitura è rigida e il tunnel centrale ingombrante.

Bagagliaio
La capienza del vano (480 litri) è nella norma e il rivestimento molto accurato, ma l’altezza è limitata (solo 36 centimetri nella zona vicina allo schienale). Il portello piccolo non facilita certo la vita quando i carichi sono ingombranti; d’altro canto, la soglia di carico a soli 67 cm da terra è piuttosto comoda. L’utile divano in tre parti reclinabili (abbassando quella centrale si può viaggiare in quattro caricando altrettante coppie di sci) costa 400 euro.

COME VA

5
Average: 5 (1 vote)
Una delizia per gli sportivi

Alfa Romeo Giulia

In città
Grazie anche al cambio automatico e allo sterzo leggero l'Alfa Romeo Giulia si guida senza fatica, ma all’occorrenza il 2.1 garantisce scatti molto decisi. Ok il comfort (pur se l’intervento dello Stop&Start è avvertibile sotto forma di vibrazioni al riavvio, e se il motore un po’ si fa sentire) e i consumi (abbiamo ottenuto 15,2 km/litro di media). In fase di parcheggio tornano utili i sensori di distanza posteriori e (optional nel pacchetto Driver Assistance Plus, a 1.500 euro) la telecamera.

Fuori città
Basta una strada piena di curve e poco trafficata per gustarsi la grinta del motore (che ha una spinta corposa già ai bassi regimi), la rapidità del cambio automatico e la grande precisione e prontezza dello sterzo. Inserendo la modalità di guida Dynamic, i controlli elettronici non bloccano sul nascere ogni perdita di aderenza, ma restano vigili: ci si diverte nella massima sicurezza (anche perché la frenata è potente e resiste bene alle forti sollecitazioni). Sfruttando poi la modalità Advanced Efficiency, che punta a tenere bassi i consumi, nel nostro percorso di prova abbiamo misurato 20,2 km/litro: niente male.

In autostrada
È una vettura valida anche nei viaggi: molto stabile e rassicurante e prontissima a riprendere dopo i rallentamenti, non è neppure assetata: nel nostro classico rilevamento a 130 km/h costanti, abbiamo ottenuto 16,3 km/litro. In queste condizioni l’auto è silenziosa di gomme e di motore (in ottava, al limite di velocità autostradale, il 2.1 “ronfa” tranquillo a soli 1700 giri), ma si notano dei fruscii.

PERCHÉ SÌ

Cambio
L’automatico optional risponde prontamente anche se usato in “manuale”. E le leve al volante sono sportive e raffinate.

Consumi
Tenendo conto delle prestazioni brillanti, è un’auto che non chiede molto gasolio.

Prestazioni
I tempi in accelerazione e ripresa sono molto buoni una berlina diesel da 180 cavalli. 

Sterzo
Pur essendo prontissimo, non è affatto “nervoso” in velocità. E ha una risposta molto progressiva.

PERCHÉ NO

Fruscii
L’auto è nel complesso silenziosa, ma in velocità si nota qualche fruscio di troppo.

Optional “tecnologici”
Non si possono avere alcuni dei più moderni accessori, come il sistema di parcheggio semiautomatico, l’avviso anti-colpo di sonno e il mantenimento dell’auto nella corsia.

Quinto posto
Il divano è molto rigido nella zona centrale, il tunnel ingombrante.

Visibilità posteriore
Il lunotto inclinato e piccolo limita la visibilità. Comunque, i sensori sono di serie.

SCHEDA TECNICA

Cilindrata cm32143
No cilindri e disposizione4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri132 (180)/3750
Coppia max Nm/giri380/1500 (450/1750*)
Emissione di CO2 grammi/km109
Distribuzione4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio8 (automatico) + retromarcia
Trazioneposteriore
Freni anterioridischi autoventilanti
Freni posterioridischi autoventilanti
  
Quanto è grande 
Lunghezza/larghezza/altezza cm464/186/144
Passo cm282
Peso in ordine di marcia kg1374 (1445*)
Capacità bagagliaio litri480
Pneumatici (di serie)225/50 R17

*Con il cambio automatico dell’auto in prova

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA RilevataDichiarata
in 7a a 4000 giri 228,3 km/h230 km/h
    
ACCELERAZIONESecondiVelocità di uscitaDichiarata
0-100 km/h7,1 7,1 secondi
0-400 metri15,2147,9 km/hnon dichiarata
0-1000 metri27,9188 km/hnon dichiarata
    
RIPRESA in DriveSecondiVelocità di uscitaDichiarata
1 km da 40 km/h26,6186,8 km/hnon dichiarata
1 km da 60 km/h25,5187,5 km/hnon dichiarata
da 40 a 70 km/h2,3 non dichiarata
da 80 a 120 km/h5,4 non dichiarata
    
CONSUMO RilevatoDichiarato
In città 15,2 km/litro18,9 km/litro
Fuori città 20,2 km/litro28,6 km/litro
In autostrada 16,3 km/litronon dichiarato
Medio 17,5 km/litro23,8 km/litro
    
FRENATA RilevataDichiarata
da 100 km/h 36,4 metrinon dichiarata
da 130 km/h 61,5 metrinon dichiarata
    
ALTRI VALORI RilevatiDichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica 132 km/hnon dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede 11,4 metri10,8

 

Alfa Romeo Giulia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1286
223
107
113
210
VOTO MEDIO
4,2
4.16658
1939
Aggiungi un commento
Ritratto di puccipaolo
2 febbraio 2017 - 19:19
6
Oltre al "banale" campanilismo, devo riconoscere che è proprio bella. Anzi di più, percheè ogni volta che ne incontro una mi rapisce lo sguardo e non riesco a non guardala. Questo capita solo ai "capolavori" nelle opere d'arte e per me quest'auto nel suo settore emerge in tal senso. In qualsiasi tinta.....Non capita anche a Voi?
Ritratto di Spongebob
2 febbraio 2017 - 19:25
3
Non saprei dirti, a Montecarlo per ora ne ho vista solo una ed era la QV. Beh sicuramebte è un'auto che colpisce. Voglio vedere se anche i modelli "normali" faranno lo stesso effetto. Sono sicuro di si, ma voglio vedere dal vivo.
Ritratto di The Krieg
2 febbraio 2017 - 19:37
Capita anche a me, è veramente stupenda quest'auto, anche se non è molto fotogenica. Infatti la prima volta che l'ho vista su internet non mi ha colpito molto, ma quando l'ho vista dal vivo mi ha rapito.
Ritratto di Fr4ncesco
2 febbraio 2017 - 19:44
2
Vedendola dal vivo mi fa un po' l'effetto di quando vedi l'Alfetta. Non è da capogiro, ma ha una linea appagante che stai li a contemplarla. Facendo un paragone la Giulia non è la tipica sventola che tutti si girano a guardare, però se sta lì la fissi e la contempli perchè ha una linea appagante e più la fissi e più diventa intrigante. E' la classica donna un po' snob, gnocca ma raffinata che fa innamorare tutti.
Ritratto di nicktwo
2 febbraio 2017 - 21:16
penso che capita a tutti, anche a quelli che per animare un po' il forum fanno finta di venirne a scrivere male... le alfa quando sono vere alfa lasciano il segno come nessun altro marchio... mi spiego con un esempio... negli anni 70-80 sappiamo tutti che le berline della casa di arese erano la giulia e la alfetta, chi si ricorda senza prima consultare wikipedia come si chiamavano le analoghe berline dello stesso periodo made in audi-bmw-mercedes? ...saluti
Ritratto di eieiebrazo
2 febbraio 2017 - 23:46
Audi 80 ;Bmw serie 3(fine anni 60-metà70 c'erano le 1602-2002);Mercedes 190 a partire dal 1982;Audi 100,serie 5 Bmw erano un pò più grandi dell'Alfetta,così come Mercedes 200-280E e la successiva W124.In quegli anni ad Arese si sono succedute anche la 75 e la 90,dopo la Giulietta e l'Alfetta.Poi auto derivate dal gruppo Fiat,dalla metà degli anni 80 in poi..164,155,145,146 e infine 147 e 156,senz'altro le più riuscite..per arrivare a MiTo,159,Giulietta..la più bella di tutte rimarrà la 8C
Ritratto di gilrabbit
3 febbraio 2017 - 16:50
Nel 1976 ero passato dalla Giulia 1600 super alla Golf 1300. Ebbi occasione di guidare per lavoro una Bmw 2002 e con 2 gocce di acqua era come essere seduti su una saponetta . Poi sul lavoro mi diedero una MB "gattone" 240 D. In autostrada le Fiat 131 e 132 2500 mi facevano il pelo. Le Audi erano agli albori con le prime 100 poco più che scassoni. Erano glòi anni delle Alfette e Alfa 2000 che non conoscevano concorrenza sulle strade e andare in germania e vedere Giulie e Alfette spesso di colori improbabili come il rosso era una soddisfazione.
Ritratto di Gifanphoto
4 febbraio 2017 - 12:42
Grande Gilrabbit, hai detto proprio bene! La casa del tridente ne ha fatte di gaf nella sua storia, oltre a qualche bella auto, ma il "Biscione" Alfa Romeo ha innamorato il mondo! Sono convinto, ad onta dei tipici detrattori del marchi e delle italiane in generale che, la Giulia sarà tra queste! Lascerà un segno, sopratutto nelle ossa dei tedeschi! Speriamo che anche in F1 arrivi presto il nostro momento ne abbiamo un gran bisogno per rimettere le cose al loro posto! Un saluto cordiale, Giovanni.
Ritratto di anarchico2
3 febbraio 2017 - 09:29
C'era anche quella ciofeca della Alfa 90.
Ritratto di nicktwo
3 febbraio 2017 - 15:26
dalle mie parti ne gira ancora una, fra l'altro sempre molto tirata a lucido... ha un fascino tutto suo, tipo specie freak che pero' poi si fa ammirare... saluti
Ritratto di Fulminebianco
4 febbraio 2017 - 21:57
E tutti si dimenticano di un clamoroso ciffone chiamato Alfa 6, Idrovora di benzina (ad andar bene 6/7 Km litro): totali vendute = 3 tutte aziendali!!!
Ritratto di Fappa
23 maggio 2017 - 22:43
Alletta e Giulia si che erano vere alfa!!nn queste per piacere!!ai tempi prima di comprare un'auto si valutavano anche le italiane ma ora le si prende solo per motivi economici!spero ivamente che Giulia riesca a farmi ricredere ma dopo esserci salito nn mi sembra che possa competere con le tedesche se nn in pista, ma sulle strade di tutti i giorni dove si viaggia a medie di velocità bassissime per me nn c'è storia per finiture,tecnologia e quant'altro!
Ritratto di Luzo
2 febbraio 2017 - 21:27
facile dai 3xx 5xx e2xx .......se c'è una cosa che non cambia mai è quella
Ritratto di Luzo
3 febbraio 2017 - 08:08
e quindi? qualcuno ha parlato di vendite? a proposito lo sai che hanno conteggiato che se fra 127 uno epunto non avessero cambiato nome avrebbero venduto ( e l'hanno fatto , a dire il vero) più del maggiolino in metà tempo? tuttavia, al netto delle tue tare mentali l'intervento era rivolto al fatto ( leggi bene e cerca di capire quello che c'è scritto) proprio al fatto che NON cambiare nome è un bel vantaggio - e questo malgrado l'auto cambi sempre - e questo è un altro vantaggio. Ma siccome tu sei quel genio che conosciamo - ovvero il forumer dagli interventi costruttivi gne gne- ce li dobbiamo sorbire, compresa l'ignoranza dimostrata nel caso di WDS, TUF (scambiato per TUV) e così via andare.
Ritratto di nicktwo
3 febbraio 2017 - 14:43
ma, sig.g.mario, sul fatto di vendere all’estero secondo me in molti qui si sono fatti un’idea del cliente medio di auto che va ben oltre le reali capacita’ e conoscenze tecniche che questo effettivamente poi ha… lo spagnolo alla fine compra seat come il ceco compra skoda, lo svedese volvo, l’australiano vhauxhall… non basta fare la migliore berlina per venderla universalmente, cosi’ come non basta fare il miglior smartphone o il miglior notebook per venderlo, bisogna innanzitutto creargli quell’alone di marketing che porta la gente a desiderarlo anche se ne ignora del tutto le peculiarita’ tecniche e ne sfruttera’ un decimo delle prestazioni… col mio smartphone da 139,99 euro ci faccio lo stesso pari pari di quello che ci fa mia nipote o il mio collega che, per accodarsi alla moda, hanno voluto per forza quello griffatissimo da 700e… tornando a noi, giulia o in generale alfa per vendere a livello planetario quanto “la solita” concorrenza necessiterebbe innanzitutto di anni-decenni di investimenti del gruppo in comparsate televisive e cinematografiche (soprattutto hollywoodiane) e una copertura costante da un anno all’altro delle 5-6 pagine di pubblicita’ immediatamente dietro la copertina della rivista automobilistica piu’ quotata a livello nazionale (e di nazioni al mondo ce ne sono tante)… ora quanto impegno economico richiede tutto questo impianto marketingaro? …si puo’ nel contempo essere concorrenziali a livello di prezzo dell’auto proposta pur mantenendo una qualita’ tecnica alla pari della concorrenza? …”””no”””….infatti nei blockbuster e nelle paginette pubblicitarie ci avevano raccontato che erano le berline per eccellenza, le regine innanzitutto delle prestazioni, e che tutti dovevamo desiderarle perche’ tecnologicamente di un altro pianeta rispetto alla concorrenza,,, poi arriva l’erede della (tecnicamente) sommessa 159 (ossia arriva la giulia) e al nurb a queste fantasmagoriche berline tedesche ci da’ dai 20 ai 40 secondi distacco al ring… concludendo: io fra una macchina che vende tanto perche’ pubblicizzata di essere al top e una che vende meno perche’ senza altrettanta copertura mediatica ma che lo sovrasta tecnicamente e al top prestazionale lo e’ realmente preferisco (finche’ la producono) la seconda, ma secondo te in quel di austria, danimarca, bangkadesh, la gente che ne sa di questo stato delle cose se l’unico canale di acquisizione (del desiderio) sono i film americani in cui sono iperesposte quelle della triade? …saluti
Ritratto di Alfa1967
3 febbraio 2017 - 18:53
la Giulia mi ha fatto capire cosa significa essere una bella fi.. Tutti la guardano al semaforo,al parcheggio o quando passo -:) Questa settimana per la prima volta ho incontrato molte Giulia. Bella Giulia
Ritratto di Fr4ncesco
2 febbraio 2017 - 19:33
2
Ormai i complimenti si sprecano, al top nella guida, nel comfort, nei consumi. Non credo che allo stato attuale si possa fare di meglio. E' proprio un'auto con i fiocchi fatta con l'impegno e con la passione che ci mettevano una volta, proprio un'Alfa "doc". I difetti citati sono stati elencati giusto per inserire qualcosa, non potevano non scrivere niente, un po' come elencare tra i difetti di una supercar il prezzo e i consumi. Poi volevo fare un appunto: vedendola dal vivo in alcune prospettive sembra una BMW, ma le BMW e le Alfa a fine 70 inizi 80 non si somigliavano? E perchè? Avevano lo stesso designer. Quindi ripercorrendo le linee tradizionali è ovvio che per alcuni particolari si somiglino. Detto ciò, un'auto veramente stupenda su tutti gli aspetti.
Ritratto di Fr4ncesco
2 febbraio 2017 - 19:57
2
Sig. G. Mario, mi riferivo Gandini.
Ritratto di Fr4ncesco
2 febbraio 2017 - 20:15
2
Sig G.Mario, purtroppo siamo conosciuti per la fuga di cervelli.
Ritratto di Luzo
2 febbraio 2017 - 20:21
ma quando mai ....WDS è entrato in AR solo nel 1986...negli anni 70 era in fiat, ma fiat non ha avuto a che fare con ar fino al 1988
Ritratto di eieiebrazo
2 febbraio 2017 - 23:58
Michelotti disegnò la serie 2 bmw degli anni 60 oltre che l'ammiraglia 2500-3300 e la berlina intermedia 1500-2000;Paul Bracq subentrò a metà anni 70 con la serie 3;non mi risulta che c'entrino nulla Marcello Gandini o Walter De Silva;Giugiaro collaborò alla definizione di Alfetta e soprattutto della GT-GTV
Ritratto di Fr4ncesco
3 febbraio 2017 - 10:20
2
Gandini ha disegnato sia i prototipi di E12 che di Alfetta e 124, oltre alla Montreal, in quegli anni.
Ritratto di FANTAMAN
3 febbraio 2017 - 00:38
Credo che si sia confuso col grande Chris Bangle .. le sue serie 6 e serie 5 sono davvero delle auto con una linea senza tempo (ma personalmente adoro anche la sua serie 7 pre-restyling) ..
Ritratto di mirko.10
2 febbraio 2017 - 20:35
3
Bel commento amico Fr4ncesco, passionale ed azzeccato. Volevo dire anche c'è una bella differenza tra l'averci fatto scappare de Silva per un convenuto legato ad accordi tra il designer e gli sturmtruppen, dopo che i furbintreffen si sono accorti che avevano da imparare dai risultati che hanno fatto storia e la forzatura di non essere riuscito ad esprimersi al meglio con loro per via della bassa perspicacia infondatagli dal gruppo vw.....DALLA QUALE È STATO COSTRETTO A SCAPPARE IN PERVISIONE DI QUEL QUALCOSINA CHE NON ANDAVA E CHE SI CHIAMÒ DIESELGATEN e accortosi che la sua figura professionale era ormai elevata all'.....UP!
Ritratto di Fr4ncesco
3 febbraio 2017 - 15:11
2
Grazie mirko e per comprendere ciò che ho detto bisogna essere altrettanto appassionati. Viva le belle auto.
Ritratto di nicktwo
2 febbraio 2017 - 21:08
infatti... alla voce perche' si' mancherebbero suppongo per questioni di spazio della pagina web almeno la frenata, la linea, la trazione posteriore, la componentistica esclusiva non condivisa, il ritrovato blasone, l'(ab)uso ridottissimo di cromature... ihmo... saluti
Ritratto di Gianlupo
3 febbraio 2017 - 08:35
@Fr4ncesco Vero, circa la somiglianza 5er-mk1 e Alfetta (la prima più morbida, la seconda dai tratti più decisi, e Gandini come designer in comune). Oggi, però, la Giulia si confronta con la sorella minore: il fenomeno, tutto markettaro, della "deriva dei segmenti" (con dimensioni e masse divenute assurde). La Giulia è un'auto che non eccelle certo per via di particolari innovazioni stilistiche, ma che credo abbia volutamente puntato su un aspetto fondamentalmente tradizionale e classico, ma ben caratterizzato: un po' come le 1750 e 2000 rispetto alla Giulia '70: più "neutre"/"normalizzate"/classiche, ma sempre decisamente molto attraenti. Chi s'aspettava il botto a livello stilistico è rimasto quindi deluso, ma col tempo l'auto si consoliderà sul mercato (il ritorno dopo tanti anni non è cosa facile) ed entrerà a far parte dei nostri paesaggi urbani. Unica mancanza è quella relativa ad un allestimento più elegante (ebbi modo di discuterne con nicktwo tempo addietro), con scudetto cromato a listelli orizzontali e prese d'aria inferiori con profili cromati (sulla scorta delle Giulietta '50/'60). L'auto perderebbe quell'aspetto macho e racing (per dirla alla nicktwo) che s'addice alla QV, ma ne guadagnerebbe in eleganza (comunque sportivamente caratterizzata) ed allargherebbe la platea anche a chi è amante del new-vintage, che nel mercato motociclistico sta veramente impazzando (Guzzi V7/V9, BMW NineT, ecc.), come in quello dell'orologeria (Seiko New Turtle, Bulova Moonwatch, ecc.). Per me su questo punto stanno commettendo un errore marchiano, e stanno perdendo potenziali clienti.
Ritratto di nicktwo
3 febbraio 2017 - 14:11
grazie per la nominata... e saluti
Ritratto di Fr4ncesco
3 febbraio 2017 - 15:09
2
Lessi la notizia di una catalogo specifico abbastanza articolato sulle personalizzazioni aftermarket per la Giulia, tipo dettagli in carbonio per la carrozzeria ecc. Effettivamente prevede un po' più di impegno che trovare l'allestimento già pronto. Concordo che qualche dettaglio cromato in più le donerebbe.
Ritratto di jabadais
2 febbraio 2017 - 19:46
Più la vedo più mi piace, più penso che una eventuale sportwagon potrebbe ovviare ai pochi "difetti" e fare il botto. Per il resto la mancanza di orpelli tecnologici per me non è poi così grave... cioè è una semplice questione di gusti, questa sarà più sfiziosa da guidare, un'audi A4 sarà meglio rifinita e avrà qualche chicca tecnologica. Sapere che nel 2017 c'è ancora un po' di diversità è una boccata di ossigeno.
Ritratto di alemian95
2 febbraio 2017 - 19:47
La prenderei con il manuale
Ritratto di Gordo88
2 febbraio 2017 - 19:59
1
La migliore configurazione della giulia è questa, gran mezzo speriamo che in alfa continuino a lavorare così!!!
Ritratto di nicktwo
2 febbraio 2017 - 21:01
vista gia' diverse volte per strada ma mette ancora soggezione, come da tradizione alfa... saluti
Ritratto di Ivan92
2 febbraio 2017 - 21:17
8
Il rilevamento dello 0-100 km/h è eccellente, ottimi anche i dati di ripresa. Ora manca il diesel V6 per completare il listino delle versioni a gasolio. Un 3.0 biturbo della VM da 340 cv sarebbe geniale.
Ritratto di Eccomi
2 febbraio 2017 - 22:16
Mi è capitato di vedere vicine una A4 3 volumi ed una Giulia. Ti accorgi di come la parte posteriore sia così personale e ben riuscita tanto da sminuire la linea dell'Audi. Ce ne sono ancora poche sulle strade. Quando sarà percepibile, mischiata nel traffico, magari in coda o a fianco di A4, C, o Serie 3, si farà sicuramente ben notare.
Ritratto di Pa71
2 febbraio 2017 - 22:50
8
E finalmente torna un'Alfa degna di questo nome!
Ritratto di luperk
2 febbraio 2017 - 23:11
molto meglio una A4 2.0 tdi quattro 190 cv (sebbene il 2.0 tfsi sia il motore giusto per la A4) in ogni aspetto
Ritratto di FANTAMAN
3 febbraio 2017 - 00:34
Un progetto vincente e una GRAN MACCHINA in tutte le sue declinazioni .. vai Marchionne conduci l'Alfa verso nuovi traguardi (altri modelli sul mercato e future competizioni) .. ;)
Ritratto di ahille
3 febbraio 2017 - 01:51
La Giulia non copia nessuno , bmw storicamente ha sempre copiato il marchio italiano, le bmw e i loro tratti distintivi sono stati spesso disegnati da italiani !.Ce' sempre l' italia di mezzo anche per bmw , quando sull' orlo del fallimento compro' il brevetto e l' intero progetto della Iso Isetta per rilanciarsi .in seguito le cose migliorarono con il successo delle berline medie progettate e disegnate da Giovanni Michelotti ,collaborazione che continuo' fino agli anni 80,contribui più di altri a caratterizzare le moderne BMW .poi ci fu' Ercole spada che disegno la seconda serie della Serie 7 e la terza serie della Serie 5 ,definendo i tratti tipici ancora oggi delle bmw .
Ritratto di studio75
3 febbraio 2017 - 08:41
5
i tempi in pista (auto zeitung 1.49.40) e di ripresa 80-120 sono gli stessi della mia Leon ( su zeperf accreditano su 80-120 ad entrambe 5,1) quindi dovrebbe essere abbastanza divertente da guidare. Il bagagliaio però non è pratico. Per dirla tutta ieri, abbattendo i sedili, ho caricato un lettino senza doverlo smontare e da solo occupava tutto l'ascensore. In eleganza e bellezza c'è la differenza tra un bel gatto randagio (la Leon) e un ghepardo.
Ritratto di anarchico2
3 febbraio 2017 - 09:30
Se non fosse Alfa dubito avrebbe la stessa votazione.
Ritratto di canavese
3 febbraio 2017 - 09:45
NON DICO GUIDARLA MA ALMENO VEDERNE UNA SU STRADA QUESTO SI ......MI PIACEREBBE MA .....NE VENDONO ????
Ritratto di emergency
3 febbraio 2017 - 10:31
Capoavoro è come ammirare la Gioconda Questa mattina ne ho viste due sull'autostrada che porta verso Bologna e se non erro c'era anche una QV dal rombo sembrava proprio la QV. Poi con una colorazione blu elòettrico magnifica. Altro che settore Premium e SUPERPREMIUM. Complimenti Alfa. PRIMA O POI MI CAPITWERà DI GUIDARNE UNA
Ritratto di UNO45
3 febbraio 2017 - 11:22
Bella auto e mi pare offerta a un prezzo competitivo per la motorizzazione proposta. Brava Alfa. Qualcuno sa chi è il designer?
Ritratto di ziobell0
3 febbraio 2017 - 11:36
Bella ben fatta, come linea (ext + int) un bel passo avanti rispetto alla giulietta (non l'ho mai digerita)
Ritratto di IloveDR
3 febbraio 2017 - 11:48
3
un'auto esageratamente osannata da tutti, ma che poi nella realtà dei fatti si è dimostrata anacronistica...insipida...
Ritratto di nicktwo
3 febbraio 2017 - 14:15
anacronistica una macchina che prende 5 stelle di fila in ben 6-7 voci, dal motore alla tenuta di strada? non penso... slauti
Ritratto di emergency
3 febbraio 2017 - 12:00
Decisamente ottima auto rispetto a molte sue concorrenti se vogliamo definirle tali.
Ritratto di Nicola Cavarzere
3 febbraio 2017 - 12:17
Bella e considerati i contenuti noncosta neanche troppo. Questa 180cv con cambio automatico mi sembra la versione più interessante.
Ritratto di emergency
3 febbraio 2017 - 12:21
Vendite alle stelle Complimenti Alfa
Ritratto di Alfa1967
3 febbraio 2017 - 13:32
Con La Giulia 150 atm8 ho percorso 23000 km e le aspettative sono rispettate. Lo sterzo è fantastico,il comfort notevole,consumi buoni media 17.5 Unica pecca la chiusura del bagagliaio che rovina il paraurti. Vi assicuro che non passa giorno dove qualcuno non mi chieda come va o si ferma per guardarla. Brava Alfa Romeo sei tornata dove ti compete.
Ritratto di emergency
3 febbraio 2017 - 14:06
Ha superato brillantemente ogni test. Alla faccia delle teutoniche oramai in disuso o in disarmo?. Belin che sverniciata
Ritratto di emergency
3 febbraio 2017 - 15:44
Dott. Mario non si offenda ma solo chi insegue mode o cerca di apparire si carica nel vero senso della parola di auto tedesche, se poi andiamo a valutare effettivamente tutto quanto ruota attorno all'auto per forza che altri stati preferiscano auto di altro genere se parliamo di affidabilità poche o quasi nessuna si immola ad auto perfetta poi lo stile me lo lasci dire è tutto italiano che che se ne dica cosa ci rimane nulla o quasi, quindi a lei il finale. Con sincerità
Ritratto di Alfa1967
3 febbraio 2017 - 18:50
Ho la Giulia da Luglio,le uniche cose che non mi soddisfano sono: Chiusura baule Presa elettrica all'interno del porta oggetti molto scomoda. Poco spazio x gli oggetti quali occhiali,carte,penne ecc
Ritratto di brunastro
3 febbraio 2017 - 19:01
12
provata con un amico che l'ha avuta in prova per 48H,.....che dire,bisogna provarla per rendersi conto di quanto sia desiderabile.Veramente una bella auto
Ritratto di luis2
3 febbraio 2017 - 21:18
Indubbiamente è una bella auto ma al giorno d'oggi, con l'imperversare dei vari autovelox sparsi per la penisola che non ti permettono di godere liberamente della guida, come avveniva anni addietro, la performance del motore non basta bisogna essere all'altezza anche nella sicurezza ed in tutti gli aiuti sulla guida che in molte auto straniere (Volvo, Mercedes, BMW, Audi ) sono di serie!!!
Ritratto di Yasnarrod
4 febbraio 2017 - 07:08
1
"In velocità si nota qualche fruscio di troppo" No comment
Ritratto di leomar
4 febbraio 2017 - 09:48
Mancava una vera alfa ed ora che è arrivata è come se avessero colmato un vuoto. Non so se è a livello delle solite tedesche, come fascino sicuramente, anche di più. Certo dovrà combattere per ricrearsi uno spazio in europa però in italia se ne vedono già parecchie
Ritratto di blve
4 febbraio 2017 - 11:14
1
Complimenti all'Alfa...la Giulia è un' auto molto bella, con qualche piccola svista nelle finiture all'interno, come al solito nel gruppo fiat...ora però mi aspetto una sportwagon per avere tutti i tasselli occupati e per poter rivaleggiare alla pari con le altre!
Ritratto di Gifanphoto
4 febbraio 2017 - 12:28
Il mio modesto parere è che, come per un alunno destinato nella sua carriera scolastica a prendere sempre 10 e lode ed il giorno degli esami prende 9,50, per lui allora è improvvisamente uno scandalo...! Dunque, tante belle parole sulla Giulia quando si parla delle sue prestazioni di motore, sterzo, frenata, confort, e nessun paragone con la concorrenza, sopratutto tedesca! Quando invece si parla di sicurezza attraverso i vari "gadget" elettronici, destinati sopratutto ai "passeggiatori" della Domenica, alla ricerca delle più raffinate cose inutili, allora i confronti diventano obbligatori e, le tedesche diventano irraggiungibili! Eh si, la tal vettura ce l'ha e l'Alfa no... Credo che il DNA di quest'auto incarni perfettamente coloro che, del sensore di centralità della corsia, non se ne sbattono completamente nulla, perché le mani le tengono sul volante e si godono ciò che trasmette! Ai giornalisti, al di là del puro e semplice reportage del "qui c'è" e "qui non c'è", oppure che "ad alta velocità c'è un leggero fruscio", si chiederebbe di assegnare una personalità ad una vettura che, non vuole essere una fotocopia delle vetture tedesche, rivaleggiando con queste negli aspetti che le hanno rese tanto pregiate agli amanti della perfezione teutonica! Al contrario, ai clienti Alfa, e non soltanto, piace guidare una vettura che abbia una personalità inconfondibile e che riservi un ineguagliabile piacere di guida, mantenendo comunque, oltre ad eccellenti qualità meccaniche e dinamiche, un'ottima qualità nel resto! Questo è ciò che vorrei sentire e credo che in molti lo condividano! Dal giornalista, oltre ripeto, all'elencazione di ciò che c'è e che non c'è, ci si aspetterebbe qualcosa che venga dal cuore, non solo dallo stereotipo della correttezza giornalistica che, più che altro, da la sensazione di dover accontentare tutti i concessionari e le case d'oltralpe, così da non essere accusati di campanilismo! Grazie per ciò che fate, che comunque apprezzo molto, ma qualche parola benevola senza stereotipi, sarebbe gradita! Io l'ho provata e devo dire che l'unica cosa che si confà a quest'auto è perfettamente espressa nel vostro titolo! Cordiali saluti.
Ritratto di mdp1974
4 febbraio 2017 - 13:53
Che ciofeca. Ma come si fa a pretendere di impensierire La migliore concorrenza a livello mondiale con un prodotto già nato vecchio. Solo gli alfisti estremamente di parte possono esaltare un prodotto simile come se fosse la soluzione di ogni problema.
Ritratto di marcoluga
4 febbraio 2017 - 17:47
2
Per favore non andiamo a riesumare le carrette di quando ero ragazzo, il mio papi di alfette ne comprò 2, erano veramente delle baracche, poi smise di comprare alfa, per fortuna. A quei tempi all'estero gli unici che avessero il coraggio di comprare alfa erano gli emigranti italiani, che lo facevano per distinguersi dai tedeschi. Ed anche oggi, in Svizzera, riportare un Alfa da dare in permuta è una pena, sentirsi rispondere che loro non ne vogliono sapere di riprendere un'alfa, perchè non vogliono avere rogne coi successi compratori. Insomma compramo pura alfa, per carità, ma aspettiamo almeno che passino 2 anni dalla prima serie, almeno riduciamo un po' il rischio di incappare in rogne.
Ritratto di Alfa1967
11 febbraio 2017 - 14:37
Prima di questa Giulia ho avuto altr 5 Alfa , 2 147 e 3 159 tutte turbo Diesel. Zero problemi percorrendo in media 180000 km ad auto. Rispetto grazie.
Ritratto di marcoluga
13 febbraio 2017 - 12:19
2
Rispetto di cosa? Io scrivo ad esempio che la mia 147 TD imbarcava acqua ogni volta che pioveva, scrivo che mio fratello ha avuto due 159 (aziendali per fortuna) che avevano rogne, dopodichè se i garagisti non ritirano volentieri le Alfa per paura dei problemi, purtroppo non è un problema loro, ma nostro, inteso come consumatori. Io del blasone me ne faccio assai. Se scrivo che la Mercedes ML 270 CDI in 100'000 Km mi ha creato un sacco di problemi, manco di rispetto per qualcuno o qualcosa? Ma tu guarda, che tipo.
Ritratto di Alfa1967
4 marzo 2017 - 10:28
Mai avuto problemi di permuta della mia precedente Alfa. Se chiedo ai meccanici,mi dicono dei problemi turbine Bmw non certo Alfa. Saluti con rispetto.
Ritratto di marcoluga
4 marzo 2017 - 18:42
2
Io, mio padre, e mio fratello, con le alfa abbiamo avuto ben altre esperienze. Stendiamo un velo pietoso. Peraltro la mia X3 2.0 TD, del 2008 gira ancora come un orologio... Ricomprerò forse un alfa, ma solo dopo che avranno dimostrato una affidabilità di molto migliorata.
Ritratto di emergency
6 febbraio 2017 - 15:41
La ringrazio Signor Mario per l'approvazione.
Ritratto di Etneo
7 febbraio 2017 - 14:12
Ne vedo molte a Bergamo, non è male.
Ritratto di querelle61
9 febbraio 2017 - 16:25
L'assistenza delle case madri non è mai un granchè: sanno fare correttamente solo il banale tagliando, ma se devono capire e risolvere un problema o non sanno che pesci pigliare, oppure non ne hanno proprio voglia. Anche con la Ford e la Chevrolet ho avuto le stesse esperienze. Ed infatti mi rivolgo sempre al mio meccanico di fiducia, "uno bravo"
Ritratto di bubu
7 febbraio 2017 - 15:12
Ti innamori anche se non la guidi, basta solo guardarla!
Ritratto di emergency
7 febbraio 2017 - 15:16
Sig. Mario di nulla e solo per dirle che è l'unico e sarà l'unico a viaggiare in vag o mb o quattro cerchi auto mediocri per ............. e mi scuso in anticipo poi lei faccia come vuole ma sarà sempre un............ La saluto caldamente
Ritratto di ANDRE64
7 febbraio 2017 - 19:03
Ecco un'auto italiana che ha superato le tedesche in tutto e ad un prezzo inferiore. Le vendite stanno andando bene anche come auto aziendali. Speriamo che se ne accorgano anche tutti gli esterofili.
Ritratto di urba
14 febbraio 2017 - 14:31
A mio avviso un prodotto esteticamente ben fatto. L'ho vista dal concessionario e sono, come purtroppo da tempo, rimasto estremamente deluso. Materiali accattivanti ma di cattiva qualità, accoppiamenti sghembi eccetera eccetera. Non è con questo che possiamo sperare di scalfire lo strapotere tedesco. Spero di sbagliare, da italiano, ma credo che finito l'innamoramento per un modello dal nome "pesante" non si cominci a vedere acqua nei fari e cruscotti spellati. Anche se la cura Marchionne non lascia molti margini (vedi Jeep).
Ritratto di urba
14 febbraio 2017 - 14:32
A mio avviso un prodotto esteticamente ben fatto. L'ho vista dal concessionario e sono, come purtroppo da tempo, rimasto estremamente deluso. Materiali accattivanti ma di cattiva qualità, accoppiamenti sghembi eccetera eccetera. Non è con questo che possiamo sperare di scalfire lo strapotere tedesco. Spero di sbagliare, da italiano, ma credo che finito l'innamoramento per un modello dal nome "pesante" non si cominci a vedere acqua nei fari e cruscotti spellati. Anche se la cura Marchionne non lascia molti margini (vedi Jeep).
Ritratto di slim aru
5 aprile 2017 - 14:36
.
Ritratto di TwinSparkly
26 ottobre 2017 - 12:32
Cosa si può dire...solo che mancava! E' bella da togliere il fiato e quando la guidi il fiato ti manca davvero. Sono di parte, non sono obiettiva lo so, però se c'è lei al semaforo, tutte le altre scompaiono: puff!
Ritratto di TwinSparkly
26 ottobre 2017 - 12:32
Cosa si può dire...solo che mancava! E' bella da togliere il fiato e quando la guidi il fiato ti manca davvero. Sono di parte, non sono obiettiva lo so, però se c'è lei al semaforo, tutte le altre scompaiono: puff!
Ritratto di feilx
7 febbraio 2018 - 18:40
confermo quando esco da un negozio ci sono sempre 2-3 persone che ronzano attorno la mia e' una super 200 cv, coglie l'attenzione anche a chi non se ne intende di auto, anche io sono di parte e' dal 1970 tra me e mio padre che abbiamo un alfa romeo l' unica non alfa " la 156" la mia era un 2000 jts sport molto valida ma quasi una fiat!!!!!! l'atra era un 1800 distintive adesso finalmente una vera alfa pure sul libretto e' sparita la scitta fiat automobili , meno male
Ritratto di otttoz
11 dicembre 2017 - 18:17
visto che c'è una versione diesel da 150 CV perchè non anche un benzina da 150 CV?
Ritratto di emergency
12 dicembre 2017 - 08:20
Linee molto accattivanti e nel contempo eleganti e conturbanti meraviglia delle meraviglie non ha eguali complimenti Alfa
Ritratto di feilx
7 febbraio 2018 - 18:33
ciao amici alfisti doc! la mia giulia super 200 cv e' un vero gioiello italiano il livello e' tranquillamente di bmw anzi per certi versi e' superiore ne abbiamo una in casa un 420 gran coupe vi diro' di piu quando e' uscota la giulia la serie 3 bmw sua diretta concorrente e' invecchiata subito di brutto un po' meno la 420 . la linea della giulia e' tutta nuova e moderna qualche piccola pecca in stile italiano all'interno , la guida e' spettacolare se tirata al limite provata a 240 km h , stabilissima e precisa , sterzo non leggero ad alta velocita' ma, molto progressivo , con l'asseto ribassato e' meravigliosa , provata in montagna sui tornanti avrei voluto non finissero mai ,
Ritratto di Alessio7676
7 marzo 2019 - 09:37
Appena acquistata che dire spettacolo... monto cerchio 19 e freni maggiorati tenuta di strada eccezionale frenata potentissima Io provengo da 2 Audi A4 Non avrei mai pensato di comprare un Alfa Romeo Ma questa fidatevi è un capolavoro bellissima sia interni che esterni
Ritratto di feilx
7 marzo 2019 - 13:45
ciao sono contento che la germania abbia perso un cliente io in 30 an ni di patente e' la settima alfa romeo un po' fiat e' stata la 156 jts la 159 faceva schifo, le vere alfa erano quelle prima della 155 altro bidone, dalla 75 ts 2.0 sono passato direttamente alla 156 prima 1.8 ts poi 2.0 jts erano gia decenti in allestimento disitinctive , ma, la giulia e' uno spettacolo come dici tu , sono stati un po' lunghi ma sono c'e' l hanno fatta certo le scelte di alcuni accessori sono limitati ma, per il resto e' una bomba specialmente sui tornanti e nelle rotonde fluidita' nell' erogazione di potenza , precisione di inserimento , cambio corto e rapido , silenziosa e aggressiva alo stesso tempo, qualita' della pelle sui sedili molto buona , non so piu' che dire....... ciao nuovo alfista
Ritratto di Alessio7676
8 marzo 2019 - 10:10
Tutto vero un capolavoro italiano collaborazione con ingegneri Maserati e Ferrari Ti auguro una buona giornata ciao
Ritratto di Fulminebianco
8 marzo 2019 - 10:43
Ma commentate articoli di mesi e mesi fa? Vi consiglio di aggiornarvi e leggere quelli più recenti dove Alfa ha avuto un tracollo delle vendite e Giulia non riesce ad esimersi da questo trend; i piazzali cominciano pericolosamente a riempirsi ... Come volevasi dimostrare Giulia, benché prodotto di medio alto livello, comincia a pagare le linee conservative (classico atteggiamento Fiat di non voler rischiare a scapito di produrre auto che diventeranno vecchie nel giro di pochi anni), sicuramente non all'avanguardia e la gente ha già cominciato a stancarsi. Se a questo aggiungiamo il fatto di puntare alla sola versione berlina che non mi sembra attualmente amata dal mercato ....
Ritratto di feilx
8 marzo 2019 - 13:43
ciao fulmine sono daccordo con te che non produrre una famigliare considerando che il 65% di audi , bmw, mercedes lo sono, e che la crisi dell' auto,lal sola berlina e' penalizzata, alcune scelte discutibili, allestimenti limitati, i tedeschi hanno piu' scelta, in + la sola berlina che viene scelta solo se piace e non si ha necessita' da famigliare, se invecchia pace e amen sono abituato all'alfa romeo che dopo pochi anni vale poco io di solito vado sui 6-7 anni 100000 km per il resto non me ne frega niente rimane un gioiello italiano una vera sportiva , una meccanica sopraffina che bmw se lo sogna e ne ho una in casa ,non mia , io sono rigorosamente nazionalista ,e' una 420 benzina , non e' male, anzi, ma la giulia e' superiore + aggressiva e+ esclusiva visto che c'e' solo berlina!!!!! se giulia non esisteva di certo non prendevo giulietta fiat!!!!! ma purtroppo avrei cambiato e la scelta obbligata era bmw ciao ciao
Ritratto di Alfista73
11 giugno 2019 - 21:42
8
Ho quest'auto da due anni ed è semplicemente fantastica.... comoda, elegante, sportiva, veloce, da invidia.... le tedesche sembrano vecchie vicino a lei. Forza Italiani avete fatto un ottimo lavoro.
Ritratto di feilx
14 giugno 2019 - 16:20
ciao alfista 73 sono contento della tua oppinione , se non hai ancora provato al quadrifoglio, togliti questo sfizio , io lo provata in montagna sui tornanti e anche in pista 10 giri non di piu' se non mi tiravano fuori dall' auto sarei ancora sul sedile incollato con l'atak!!!!!! e' una vera f....... in modalita' race sui tornanti e' adrenalina pura , in pista come butti l'acceleratore sul fondo fai gia' i 200 e i 280 ci arrivi come niente, la mia sulla brebemi che non c'era nessuno lo portata a 235 , a 200 ci arriva bene poi piu' lunga sui 235 pero' e' incollata sulla strada va be che ha il pak sport Q 2 , i 210 cv sono magnifici , lo sterzo diretto e da sballo , si guida bene anche la 420 gran coupe da 190 cv ma, la precisione di giuda della giulia e' unica , arrivare a 80 km h sulle rotonde e tende di controsterzo ma si bilancia in automatico ,e' super non c'e' storia con bmw siamo ancora bravi a fare le auto , per il valore non ti preoccupare anche le altre sportive hanno lo stesso identico trend di svalutazione se la tieni 7-8 anni non cambia nulla se la cambi 2-.3 anni per lavoro e' diverso il valore e' piuì alto ciao alfista
Ritratto di Alfista73
20 giugno 2019 - 11:43
8
Ciao feilx, grazie per il tuo consiglio, sarebbe il massimo guidare una purosangue del genere, fatta d'ingegneria d'eccellenza e di uno sviluppo meccanico mai fatto fino ad oggi. Questo va premiato, la passione di tutte quelle persone che hanno creato Giulia, la stessa passione che ci si metteva negli 70-80 e 90, ho avuto molte alfa romeo, dalla 33, 75 ts, 145, 147, 156, 159 e la sensazione ancora più evidente di Giulia è proprio quella di salire su un auto Unica!!! e non quella di salire a bordo di un auto fatta con lo stampino, porti una Golf o un Audi, hai praticamente portato tutto il parco auto delle tedesche, tutte uguali. L'unica eccezione le fanno le Bmw. Ciao e ancora grazie per i tuoi consigli.
Ritratto di feilx
22 giugno 2019 - 10:04
ciao alfista 73 ne hai avuto di alfa romeo, bene, tra mio padre e io dal 1970 : giulia 1.6 ti 4 fari, 1979 giulieta 1.6 , 1984 giulietta 1.8 , alfetta 2.0, 1991 alfa 75 2.0 ts, 1998 alfa 156 1.8, 2004 alfa 156 2.0 jts 2012 159 2.2 jts questa secondo me era meno bella ah tirato molto la sw la 155 era un vero bidone fiat , alcune sono state belle e bellissime altre hanno fatto degli errori vergognosi, anche per colpa di quando il signor prodi che veniva dall' iri era andata in disgrazia , grazie " a fiat " ci ha messo le mani e' il resto e' andato anche peggio si sono salvati con alcuni modelli ora speriamo di rialzarci con onore , ma essendo venuto a mancare marchionne che amava l'alfa vdremo...... ora abbiamo solo 2 modelli , i " tuter" ne buttano fuori 2 all'anno!!!!!!! ciao mi ha fatto piacere condividere la passione ti aggiungo una chicca mio cugino che oggi ha 63 anni ha lavorato dal 1976 al 2015 nell' alfa romeo rancig auto delta e ferrari come motorista poi quando si e'ritirata l'alfa e' entrato in ferrari gt sport ora gestisce delle monoposto prototipi in francia ciao ciao
Ritratto di emergency
24 giugno 2019 - 09:20
Signori non disperiamo in cantiere c'è la Tonale e secondo me farà faville aspettiamo prima di giudicare ma sarà un successone come la Renegade. Non vedo l'ora di provarne una. Saluti
Ritratto di feilx
24 giugno 2019 - 13:43
ciao non dispero il treno si puo' ancora prendere l'unico guaio e' che (ripeto) tutte le tedesche ne buttano fuori 2-3 all'anno e la scelta ,l'offerta hai solo l'imbarazzo della scelta, nel mio caso e mi ripeto senza la giulia sarei stato costretto a bmw e' l'unica che sarebbe rientrata nei miei gusti quando hanno presentato la giulia ho buttato il preventivo della 420 gran coupe' ( ne abbiamo gia' una in casa) ho aspettato 10 mesi che si stabilizzasse il modello che era tutto nuovo e poi lo presa con il senno di poi a parte il super bollo del sig monti avrei preso la 280 cv , che spettacolo!!!!!! cia0 alfisti
Ritratto di Alfista73
24 giugno 2019 - 14:02
8
Ne stanno facendo una meglio dell'altra......
Ritratto di Thunder1
9 luglio 2019 - 09:54
1
Io la trovo una gran macchina sia come guida sia come stile.L'Alfa ha fatto veramente un salto in avanti. E' migliorabile....certo tutto lo e', ci voleva una sw....forse si piu' che altro per sostenere le vendite. Io penso che un' auto e' un' auto e come tale vada usata e valutata quindi la priorita' la do alla tenuta, al motore, ai freni, alla linea ecc ecc.(e in questo la Giulia oggi non e' seconda a nessuno)..L'argomento 'infotainment sulle auto oggi lo trovo sopravvalutato non dico che sia del tutto inutile ma obbiettivamente molte funzioni sono superflue . Mi chiedo fra 10 anni quando riparleremo delle auto di oggi cosa ricorderemo....l'infotainment....si forse per ridere. Un' auto viene ricordata per le sue doti dinamiche per il piacere della sua guida o delle sue linee, non per l'autoradio
Ritratto di feilx
9 luglio 2019 - 18:34
ciao thunder e' bello scoprire che ci sono ancora veri alfisti oppure che lo sono diventati grazie alla "batmobile" giulia lo stra ripeto e' un vero gioiello italiano , certo l'auto perfetta non esiste e confermo non e' seconda a nessuno in casa abbiamo una 420 gran coupe' gran macchina ma, non faccio cambio con la mia , era stata presa nel momento che la giulia non esisteva ma non la uso io e raramente ci metto il sedere , e ti dico che la serie 3 e' subito invecchiata ha resistito un po' di piu' la serie 4 , audi a 4 era gia' vecchia, passat neanche' a parlarne, classe cla gia' meglio ma, l'alfa e' opera d'arte peccato averne solo una per attaccare i tedeschi , come dici tu per sostenere le vendite ci voleva una sw io non l'avrei comunque presa ho sempre avuto berline alfa romeo l'ultima un po' fiat era la 156 jts distintive edizione limitata interno momo in colore cuoio, non usando per lavoro le tengo 8-10 anni ,alcune alfa facevano schifo quelle con la mano della fiat ora con stelvio e giulia galleggiano le vendite l'offerta e' limitata , marchionne innamorato dell'alfa e' stato lui l'autore della rinascita speriamo bene ciao e buona alfa!!!!!!!
Ritratto di feilx
9 luglio 2019 - 18:38
dimenticavo la 159 2.2 jts non era male pero' in italia ha tirato solo la sw la berlina non era eccezionale per assudo la linea della 156 era piu'bella a mio avviso ri ciao
Ritratto di umberto gasparotto
19 novembre 2019 - 16:38
Poseggo una 156 sportvagon q4 che per 14 anni mi ha portato in sicurezza ovunque. A causa dei divieti dovuti alle emissioni essendo euro3, pensavo di sostituirla con una nuova giulia 22 q4, che ho provato e mi è sembrata una ottima auto sia come prestazioni che come abitabilità. Non l'ho acquistata per lo scomodo portellino che chiude il bagagliaio che non permette di caricare una valigia in verticale. Se l'alfa avesse inserito un portellone che inglobasse il vetro posteriore e consentisse quindi una maggiore apertura, senza cosi variare la bellissima linea della vettura, l'avrebbe resa fruibile non solo all'uso sportivo ma anche all'uso richesto da una famiglia che si sposta.
Ritratto di feilx
20 novembre 2019 - 14:02
ciao purtroppo hai ragione la 420 gran coupe che abbiamo in casa ha il portellone e devo dire che ' molto comodo , tuttavia non faccio comunque cambio non si puo' avere tutto si sa i tedeschi offrono una scelta pazzesca di tipologie interne e esterne noi" puristi " siamo piu' limitati ma, unici! e devi accettare quello che ti danno soffrendo un po' ma, orgogliosamente italiani e alfisti non so' quanto durera' questa cosa , marchinne non c'e' piu' le vendite sono scarse , ne abbiamo solo 2 alfa alfa e fca e' con peugeot lascio a te immaginare il resto ...... ciao
Ritratto di Tarao
13 settembre 2020 - 20:35
Auto stupenda, motore benzina con la giusta cavalleria e affidabile (catena) destinato a durare a lungo perché capace di generare molti cavalli in più dei 201 per cui è mappato, materiali leggeri, distribuzione dei pesi perfetta, handling e cambio paddle una goduria e, sopra tutto, sterzo eccezionale. Infotainment funzionale e, in generale, nulla di intrusivo, vistoso o kitsch. Interni non perfetti, non lussuosi, ma adeguati ed eleganti. Nel complesso, se si accetta una logica sportiva, una rara auto di famiglia che sia al tempo stesso accessibile e divertente da guidare. Vengo da BMW e non torno indietro.
Annunci

Alfa romeo Giulia usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Alfa romeo Giulia usate 201716.90026.73081 annunci
Alfa romeo Giulia usate 201819.90025.54060 annunci
Alfa romeo Giulia usate 201921.98031.33081 annunci
Alfa romeo Giulia usate 202027.30040.71038 annunci
Alfa romeo Giulia usate 202130.00039.56016 annunci
Alfa romeo Giulia usate 202238.80067.13010 annunci
Alfa romeo Giulia usate 202330.95030.9501 annuncio

Alfa romeo Giulia km 0

Prezzo minimoPrezzo medio
Alfa romeo Giulia km 0 201834.99036.1402 annunci
Alfa romeo Giulia km 0 202144.25048.4206 annunci
Alfa romeo Giulia km 0 202240.90088.30015 annunci