PROVATE PER VOI

BMW Serie 2 Gran Tourer: sportiva per sette

Prova pubblicata su alVolante di
settembre 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 35.000
  • Consumo medio rilevato

    16,4 km/l
  • Emissioni di CO2

    119 grammi/km
  • Euro

    6
BMW Serie 2 Gran Tourer
BMW Serie 2 Gran Tourer 218d Sport Automatica 7 posti
L'AUTO IN SINTESI

Un’auto “di rottura” per la casa, questa BMW Serie 2 Grand Tourer: nei “puristi” del marchio tedesco potrà suscitare qualche perplessità, ma nella guida è maneggevole e piacevole quasi quanto una tradizionale berlina. Rispetto alla quale, però, la Gran Tourer offre la praticità di un confortevole e spazioso abitacolo a sette posti. Il “2000” turbodiesel da 150 CV (disponibile anche in variante da 190) è brillante, silenzioso e poco assetato; le sue doti vengono amplificate dal vellutato cambio automatico a otto marce (optional, di serie è manuale a 6 rapporti). Ma tante qualità hanno un prezzo salato: con gli optional, i 40.000 euro si superano presto.

 

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
CE NE STANNO SETTE

La BMW Serie 2 Gran Tourer è la prima monovolume a sette posti della casa bavarese: l’abitacolo (ben rifinito) è spazioso, e la seconda fila di sedili scorrevole in avanti e all’indietro di 13 cm può aumentare, a seconda delle esigenze, lo spazio per le gambe dei passeggeri o quello per i bagagli. I due strapuntini della terza fila fuoriescono dal fondo dell’ampio baule: sono un po’ piccoli e possono accogliere persone non più alte di 170 cm, e si pagano a parte (ben 900 euro). Viaggiando in sette, nel baule resta lo spazio per due trolley mentre, nella configurazione a cinque posti, il vano bagagli ha una capienza più che soddisfacente (anche se molte rivali fanno di meglio). Il 2.0 turbodiesel da 150 CV ha tutto il brio che serve e si fa apprezzare per la fluidità di funzionamento e per l’efficace insonorizzazione. Nell’auto in prova è abbinato al cambio automatico a otto rapporti e con le palette dietro il volante: valido, però non regalato (2.360 euro). Un mix che, abbinato all’assetto con ruote di 18”, aggiunge all’auto un dinamismo non così comune in questo genere di vetture. L’allestimento intermedio Sport non costa poco e offre una dotazione non molto ricca: occorre aggiungere 120 euro per il lettore di cd e almeno 970 per il navigatore. Quanto alla sicurezza, nei crash test dell’Euro NCAP la sorella minore Serie 2 Active Tourer (a cinque posti, e più corta di 22 cm) ha ottenuto il massimo punteggio (cinque stelle).

VITA A BORDO
3
Average: 3 (1 vote)
NON È LO SPAZIO A MANCARE
 
 
Plancia e comandi
Il cruscotto della BMW Serie 2 Gran Tourer, piccolo e dall’inusuale forma trapezoidale, racchiude tutte le informazioni principali; la strumentazione, semplice nell’aspetto, si legge senza difficoltà. Bello da vedere e curato nella grafica l’ampio schermo di 8,8” del navigatore Connected Pro (2.340 euro). Non ben a portata di mano i comandi del climatizzatore e quelli per scegliere tra le tre modalità di guida, inseriti nella zona inferiore della consolle.
 
Abitabilità
In quattro si viaggia decisamente comodi (davvero accoglienti i sedili anteriori). Una terza persona al centro del divano (conformato più come quello di una berlina tradizionale piuttosto che di una monovolume, con tre sedute ben definite) non è altrettanto comoda e, con i piedi, ha l’intralcio del mobiletto fra i sedili. I posti nell’ultima fila sono adatti a persone non più alte di 170 cm, disposte però a viaggiare “con le ginocchia in bocca”.
 
Bagagliaio
Anche se non ha una capienza da record, non ce ne si può lamentare: realizzato con molta cura, ha una bocca di accesso di forma regolare e una soglia non eccessivamente distante dal suolo, il che rende agevoli le operazioni di carico.
COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
LA GUIDERAI CON PIACERE
 
 
In città
Si fanno apprezzare la prontezza del motore della BMW Serie 2 Gran Tourer, la morbidezza del cambio automatico e la posizione di guida alta. Meno favorevoli lo sterzo piuttosto pesante, la scarsa visibilità dietro (fortunatamente i sensori di distanza sono di serie) e le dimensioni della carrozzeria, non certo da citycar (456 cm la lunghezza).
 
Fuori città
L’auto è agile e sicura; le doti dinamiche sono esaltate dai larghi pneumatici di 18” (720 euro) e dalle sospensioni sportive (350 euro). Bene lo sterzo preciso, i freni adeguatamente dimensionati, il motore vivace e il cambio rapido (è possibile selezionare anche manualmente le marce, con le levette dietro il volante). Per chi ama la guida disinvolta, questa è una monovolume che non fa rimpiangere una berlina più sportiveggiante: senza rinunciare a un comfort di buon livello. Ma i montanti anteriori del tetto, molto inclinati, tolgono visuale nelle curve.
 
In autostrada
A 130 km/h si viaggia alla grande: pochi rumori arrivano ai passeggeri e i giunti dei viadotti vengono assorbiti efficacemente. Nei curvoni presi ad alta velocità l’auto si mantiene stabile e la consistenza dello sterzo infonde sicurezza. Grazie alla pronta risposta del cambio automatico, le riprese dopo i rallentamenti sono rapide.
PERCHÉ SÌ
Cambio automatico
Morbido nei passaggi di marcia, risponde sempre con rapidità ai comandi del pilota.
 
Guida
Grazie alla corretta taratura delle sospensioni, allo sterzo preciso e all’efficace abbinata fra il motore e il cambio, è divertente.
 
Schermo
Quello del navigatore Connected Pro (2.340 euro) è ampio e di facile consultazione.
 
Sedili
Le poltrone anteriori sono confortevoli e ben regolabili.
PERCHÉ NO
Comandi
Quelli nella parte bassa della consolle (per il “clima” e per scegliere le modalità di guida) sono scomodi.
 
Posti dietro
Chi siede al centro della seconda fila e nei due strapuntini dell’ultima ha poco agio.
 
Prezzo
Si tratta di una vettura di qualità, ma ciò non toglie che si faccia pagare cara.
 
Visibilità
Migliorabile davanti (nelle curve) e nelle retromarce.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1995
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 110 (150)/4000
Coppia max Nm/giri 330/1750
Emissione di CO2 grammi/km 119
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 8 (autom.) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 456/180/164
Passo cm 278
Peso in ordine di marcia kg 1480
Capacità bagagliaio litri 145/560/1280
Pneumatici (di serie) 205/55 R17

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
    210,7 km/h 207 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 9,7   9,3 secondi
0-400 metri 16,9 132,4 km/h non dichiarata
0-1000 metri 31 170,2 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE S Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 29,1 170,1 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 27,8 171,0 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 3,1   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 7,3   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   14,3 km/litro 19,6 km/litro
Fuori città   19,2 km/litro 23,8 km/litro
In autostrada   14,9 km/litro non dichiarato
Medio   16,4 km/litro 22,2 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,3 metri non dichiarata
da 130 km/h   63,9 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,2 metri 11,7

 

 

BMW Serie 2 Gran Tourer
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
21
20
23
38
59
VOTO MEDIO
2,4
2.41615
161
Aggiungi un commento
12 aprile 2016 - 11:31
Ha molte qualità come l' ottimo il cambio automatico, il piacevole comportamento su strada e interni molto ben vivibili e rifiniti. Purtroppo tutto il package viene rovinato da un design esterno imho orripilante, l'Active Tourer non e' male ci sto facendo l'occhio e soprattutto in allestimento M può essere piuttosto piacevole per essere un piccolo minivan, ma qui e' stata disegnata male la parte posteriore la quale rispetto a quella dell'Active da un senso di posticcio, come se fosse stata aggiunta all'ultimo momento per mettere per forza una versione 7 posti in gamma.
12 aprile 2016 - 11:36
Comunque anche una 7 posti come questa sia Luthe che Bangle l'avrebbero fatta mille volte più attraente.
Ritratto di follypharma
12 aprile 2016 - 11:49
2
mah... certe auto non le capisco... il marchio bmw aveva bisogno davvero di una monovolume trazione anteriore? ora, tralasciamo la trazione(che per la tipologia di auto va benissimo) ma le monovolume non vendono quasi' piu', fagocitate dai suv... l x1 e' una suva sicuramente piu' piacevole esteticamente e pure parecchio spaziosa... non era sufficiente? sinceramente io questa non la comprerei mai... e' pure brutta, la 3/4 posteriore mi ricorda il ssangjong radius... bah
Ritratto di IloveDR
12 aprile 2016 - 12:36
4
a me invece interessa un veicolo di questo genere e BMW fa bene a produrlo
Ritratto di Flavio Pancione
12 aprile 2016 - 12:46
7
Secondo me no , di questo passo farebbe bene a produrle chiunque, anche marchi di nicchia. Comunque devo dire che Bmw è stata capace di fare un pulmino addirittura piacevole da guidare, probabilmente è la monovolume più veloce sul mercato.. "bel" primato. Anche se alvolante è spiccatamente buono nel giudicare la guida con chi non dovrebbe..e critico verso altre.
Ritratto di IloveDR
12 aprile 2016 - 12:54
4
perché te ritieni il marchio BMW principalmente un marchio sportivo, ma la concorrenza con Mercedes lo porta ad evolversi a 360°
Ritratto di Flavio Pancione
12 aprile 2016 - 13:05
7
Infatti non apprezzo nemmeno Classe B . Anzi, però trovo migliore il lavoro fatto da Bmw.
Ritratto di Storm Sentry
12 aprile 2016 - 14:22
anche a me intressava un monovolume e non avrei comprato bmw finché non avessi trovato una cosa simile...è molto buona, credetemi...non dimenticate che il settore monovolume è in forte crescita dal punto di vista delle vendite.
Ritratto di Flavio Pancione
12 aprile 2016 - 14:40
7
A quanto pare noi " contrari " siamo in minoranza , allora vabene così fin quando sviluppano nuove vetture come la M2 sopportiamo anche questo
Ritratto di Strige
12 aprile 2016 - 19:38
non si tratta di essere contrari, la BMW penso che prima di buttar fuori una vettura del genere avrà fatto un sondaggio di mercato e ha visto che c'era polpa da spolpare. E ha fatto l'auto. Molti pensano, ad esempio, che la BMW ha messo la TA sulla 1 e 2 per risparmiare soldi. E' statisticamente provato che la maggioranza degli acquirenti di tale vetture, non sa che è una vettura TP. Allora che senso ha produrla? Certo, chi ne sa qualcosa di vetture lo sa, ma il mondo, purtroppo, è composto da gente che non lo sa. Ma se ti dico che a vari 30enni (in uk e non italiani) ho chiesto se conoscevano l'alfa e mi hanno detto di no (e mi sono cadute le braccia, le balls e le gambe)....eppure esistono pure loro, e sono tanti purtroppo.
Pagine