PROVATE PER VOI

BMW Serie 3 Touring: poco potente ma piacevole

Prova pubblicata su alVolante di
dicembre 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 39.850
  • Consumo medio rilevato

    17,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    120 grammi/km
  • Euro

    6
BMW Serie 3 Touring
BMW Serie 3 Touring 316d Luxury Steptronic
L'AUTO IN SINTESI

La BMW Serie 3 Touring ha un abitacolo curato ed è gradevole da guidare, nonostante i soli 116 cavalli del suo turbodiesel e un cambio automatico non molto rapido a “rispondere” se usato in modalità manuale: merito anche delle sospensioni adattative e dello sterzo sportivo (che, però, sono optional). Le finiture sono curate ma alcuni dettagli, sanno un po' “di vecchio” e, visto il prezzo, la dotazione è tutt'altro che ricca. Il baule ha lo spazio che serve ma niente di più mentre pratica è l’apertura elettrica del portellone (che ha anche il lunotto apribile separatamente).

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
5
Average: 5 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
LUSSUOSA... DI NOME

Col 2.0 turbodiesel da 116 CV (che fa parte di una nuova famiglia di motori, già in uso in altri modelli della casa), questa è la BMW Touring meno cara: costa molti euro meno della 318d (che di cavalli ne ha 150). L’auto è stata aggiornata a metà 2015, oltre che nel motore, con leggere modifiche a paraurti e luci. Il quattro cilindri non è vivace, ma poco rumoroso, e il dolce cambio automatico (optional, lento a rispondere se usato in manuale) ne sfrutta al meglio i cavalli: scatto e velocità massima, però, sono piuttosto “ordinari”. La guida è piacevole e davvero sicura. Le larghe gomme su cerchi di 18’’ (optional) dell’esemplare in prova non favoriscono i consumi, comunque nella media (e simili a quelli rilevati per il vecchio modello). La Luxury ha gli interni in pelle, il navigatore e i fari a led. Ma fa pagare il sistema contro l’uscita involontaria di corsia e i sensori di distanza anteriori. L’allestimento “base” è privo persino dei sensori di parcheggio posteriori. Di serie il sistema per la richiesta automatica dei soccorsi. Optional c’è il navigatore Connect Pro, con schermo di 8,8” anziché 6,5” e grafica 3D ad alta risoluzione; aggiungere la navigazione sul web costa poi altri euro.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
DAVANTI SÌ, DIETRO “NI”

Plancia e comandi
La BMW 316d Touring Si guida seduti in basso e piuttosto distesi; le poltrone di serie hanno il “minimo sindacale” delle regolazioni. La qualità dei montaggi, i sedili in pelle (di serie) e gli inserti in metallo satinato, in legno scuro o in plastica nera lucida, sono quelli che ci si aspetta da un’auto di prestigio. Ma il freno a mano a leva, nel tunnel, e i tanti pulsanti nella plancia non danno certo un’idea di modernità. Piccolo e non refrigerato, ma ben rifinito il cassetto di fronte al passeggero.

Abitabilità
Davanti nessun problema. Ma il tetto discendente toglie spazio alla testa di chi è sul divano, e il tunnel di trasmissione (largo e alto) rende scomodo il posto centrale. Ampi e non troppo avvolgenti i sedili: la regolazione elettrica con memoria va però pagata a parte (come anche quella lombare). Il divano sagomato è accogliente per due.

Bagagliaio
Ci sono molte rivali che fanno peggio ma ciò non basta a farne una vera wagon “da trasloco”. Scarso pure lo spazio nel doppiofondo. Non troppo alta da terra la soglia di carico (64 cm). di serie  il lunotto apribile e il portellone ad azionamento elettrico (che, pagando un extra, si apre quando si passa un piede sotto un sensore nel paraurti).

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
NON “VOLA”, MA NEL TRAFFICO È OK

In città
La buona spinta fin dai bassi regimi (tra l'altro, l'erogazione è fluida) e la dolcezza del cambio della BMW 316d Touring aiutano nel traffico. In Comfort le sospensioni adattative (optional) sono efficaci sul pavé; in manovra, le telecamere (optional) mostrano che cosa c’è intorno all’auto. Spinge già dai bassi giri, con un’erogazione fluida. 

Fuori città
In Sport gli ammortizzatori s’irrigidiscono e la guida diventa più piacevole, ma il 2.0, pur cambiando carattere, non “graffia”. Nelle curve strette lo sterzo a demoltiplicazione variabile (optional) non fa lavorare troppo di braccia. La potenza dell’impianto è adeguata all’auto; non da record gli spazi d’arresto.

In autostrada
A 130 km/h, col motore che “ronfa” a soli 1950 giri in ottava marcia, il comfort è elevato. A velocità da codice non servono altri cavalli, ma è meglio pianificare i sorpassi con un certo anticipo. Anche senza assetto sportivo (ma con cerchi di 18’’ e sospensioni adattative, due optional montati sull'esemplare in prova), in curva si va “sui binari”.

PERCHÉ SÌ

FINITURE
Belli da vedere (e da toccare) gli inserti in legno e i rivestimenti in pelle, mentre i comandi danno una gradevole sensazione di solidità e di precisione se azionati. Precisi i montaggi.

GUIDA
Grazie anche alle sospensioni adattative e allo sterzo sportivo (due optional), fra le curve la vettura è appagante, senza peraltro risultare scomoda.

PORTELLONE
Di serie ha l’apertura elettrica e non manca (pagando) quella con il sensore sotto il paraurti. Pratico il lunotto apribile: una rarità nelle wagon.

PERCHÉ NO

CAMBIO (IN MANUALE)
In questa versione (l’unica disponibile per la vettura), con taratura non sportiva e senza palette al volante, l’automatico risponde lentamente se usato in modalità manuale.

DETTAGLI
Certe soluzioni (come il cruscotto a lancette, i numerosi tasti nella plancia e il freno a mano a leva) sanno un po’ di vecchio. Il cassetto portaoggetti non è refrigerato dal climatizzatore.

OPTIONAL
In un’automobile che sfiora i 40.000 euro sorprende dover pagare a parte i sensori di parcheggio anteriori.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1995
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 85 (116)/4000
Coppia max Nm/giri 270/1250-2750
Emissione di CO2 grammi/km 109 (120*)
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 462/181/143
Passo cm 281
Peso in ordine di marcia kg 1495 (1510*)
Capacità bagagliaio litri 495/1500
Pneumatici (di serie) 205/60 R16

 

*Valore con il cambio automatico a 8 rapporti e i cerchi di 18’’.
Auto in prova equipaggiata con gomme Continental ContiSportContact 5 SSR 225/45 R 18 (optional).

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 7a a 3800 giri   196,3 km/h 198 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 11,5   11,1 secondi
0-400 metri 17,8 122 km/h non dichiarata
0-1000 metri 33,1 156,8 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DS Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 31,4 156,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 29,8 158,7 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 3,9   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 9,8   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   14,7 km/litro 18,2 km/litro
Fuori città   20,4 km/litro 25 km/litro
In autostrada   16,1 km/litro non dichiarato
Medio   17,5 km/litro 21,7 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   38 metri non dichiarata
da 130 km/h   64,8 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,1 metri 11,3

 

Dati ufficiali con il cambio automatico e i cerchi di 18’’.

BMW Serie 3 Touring
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
62
59
30
15
23
VOTO MEDIO
3,6
3.6455
189
Aggiungi un commento
Ritratto di MAXTONE
5 maggio 2016 - 16:22
Vuoi mettere ad averla con la targhetta 320i dietro? Si questa consuma poco ma la 320 non consuma poi tanto vista la grande efficienza dei benzina BMW degli ultimi anni. In ogni caso per chi spende 50.000€ per un auto il consumo dovrebbe rivestire un ruolo marginale nell'acquisto. Soprattutto se non e' un agente di commercio.
Ritratto di FIavio Panzonazzo
5 maggio 2016 - 20:22
stupendo il 320i
Ritratto di Bianco_Avus
27 luglio 2016 - 18:15
è vero! Esiste la 320i (però col 4 cilindri) da 184 cavalli circa,ma non qui in italia! Niente a che vedere con la 320i sei cilindri della generazione fine anni 90 - primi anni 2000 (E46)
Ritratto di armyfolly
5 maggio 2016 - 16:43
Ottima auto, costa il doppio di una tipo wagon ma in compenso offre un bagagliaio più piccolo, consuma di più e va di meno...
Ritratto di autolog
5 maggio 2016 - 17:08
Il doppio? Ma se ci metti due optional costa il triplo... :)
Ritratto di IloveDR
5 maggio 2016 - 17:44
4
se è per questo anche la Tipo costa il doppio di una Ape50 e ci carichi di meno, ma ci si rimette tanto in sicurezza e qualità di vita a bordo...dunque...
Ritratto di Vrooooom
5 maggio 2016 - 22:15
dunque meglio un'auto che costa la metà e migliorarsi al qualità della vita VERA, quella fuori dall'auto, con quei 20mila euro
Ritratto di Strige
5 maggio 2016 - 23:15
chi compra bmw non ha problemi ad arrivare a fine mese, anzi....chi compra tipo invece concordo con te. Io appena posso voglio prendermi una M2....e questo non significa che vivo di stenti, ma che me la posso permettermela e non arrivo a fine mese a stento.
Ritratto di Claus90
6 maggio 2016 - 14:49
Strige e poi la prendono con 116 cv per pagare poco di assicurazione e consumare meno hahah
Ritratto di Vrooooom
7 maggio 2016 - 12:31
ma non è così automatico come sembra, e poi a fine mese ci si può arrivare in tanti modi: mangiando pane e cipolla o caviale e champagne.... alla fine questa te la danno con10mila euro di acconto e comode rate da meno di 300€ alla portata di (quasi) chiunque, quindi.
Pagine