PROVATE PER VOI

BMW Serie 4 Gran Coupé: divertente, ma non generosa

Prova pubblicata su alVolante di
febbraio 2018
Pubblicato 21 gennaio 2019
  • Prezzo (al momento del test)

    € 54.330
  • Consumo medio rilevato

    17,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    114 grammi/km
  • Euro

    6
BMW Serie 4 Gran Coupé
BMW Serie 4 Gran Coupé 420d MSport Steptronic
L'AUTO IN SINTESI

Derivata dalla Coupé, della quale riprende non solo lo stile ma pure le valide qualità dinamiche, la BMW Serie 4 Gran Coupé strizza l’occhio alla famiglia con l’aggiunta di due porte posteriori - in verità non ampie - e di un pratico e bene accessibile bagagliaio. La M Sport ha sospensioni irrigidite ma non è per nulla scomoda, e con il 2.0 a gasolio da 190 CV - nel nostro caso abbinato al cambio automatico - si rivela briosa, ma senza impressionare; in compenso, consuma poco. Il prezzo, però, è elevato, e la dotazione va integrata a pagamento anche per quanto riguarda i dispositivi per la sicurezza.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
2
Average: 2 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Cinque porte e tanta grinta

La BMW Serie 4 Gran Coupé ha lo stesso dinamismo estetico della Coupé, con la quale condivide molto: la piattaforma tecnica (quella della Serie 3 berlina prodotta dal 2011 al 2018), le dimensioni (identiche la lunghezza e la misura del passo) e, addirittura, il prezzo. In più offre la praticità della carrozzeria a cinque porte (anziché a due): quelle posteriori non sono ampie, ma in compenso il portellone sì. Ed è notevole - per una vettura così filante e sportiva - pure il bagagliaio, che con i suoi 480/1300 litri di capacità non fa troppo rimpiangere quello della famigliare Serie 3 Touring (495/1500 litri). Vivace, anche se non davvero “cattivo”, il 2.0 a gasolio da 190 CV della 420d è silenzioso e davvero parco, e si sposa alla perfezione con il cambio automatico a 8 marce, soprattutto quello sportivo dell’esemplare in prova, che prevede anche le palette al volante e la funzione Launch Control (controlla motore e trasmissione per dare il massimo nello sprint da fermo); inoltre, aggiunge alle modalità di guida quella denominata Sport+, che rispetto alla Sport lascia più libertà d’azione al guidatore poiché innalza la soglia di intervento dell’Esp. Dedicato ai clienti più esigenti in tema di dinamica pure l’allestimento M Sport, quello top, che comprende lo sterzo con demoltiplicazione variabile e le sospensioni sportive (ma, comunque, sufficientemente rispettose del comfort), oltre a dettagli estetici come le cornici dei finestrini scure anziché cromate. Tuttavia, sul fronte della sicurezza la BMW Serie 4 Gran Coupé può vantare solo l’indispensabile: optional addirittura la frenata automatica d’emergenza, un dispositivo ormai standard anche in modelli con meno pretese, abbinata (in pacchetto) con l’avviso di involontario salto di corsia. Rientra nella lunga lista degli optional anche il cruise control adattativo, mentre non è disponibile l’allarme contro il colpo di sonno, che molte rivali offrono.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Sportiva nel rispetto della funzionalità

Plancia e comandi  
Davvero originale il taglio asimmetrico della plancia della BMW Serie 4 Gran Coupé, rimarcato dal divisorio che – percorrendo l’alto tunnel che separa le poltrone – sale dal bracciolo centrale al cassetto di fronte al passeggero (né ampio né refrigerato); in opzione gratuita si può avere il profilo longitudinale in alluminio. I comandi fisici sono a portata di mano, inclusa la manopola, di fianco alla tradizionale leva del freno a mano meccanico, dalla quale si controlla il sistema multimediale (in alternativa si può agire sullo schermo tattile di 8,8”, che, però, è lontano dal posto guida). A pagamento si possono aggiungere il cruscotto digitale con grafica che si adatta alla modalità di guida e l’head-up display, che proietta sul parabrezza varie informazioni (come la velocità della vettura o l’ultimo limite di velocità incontrato); optional la radio Dab e l’interfaccia Apple CarPlay (mentre Android Auto non è previsto).

Abitabilità 
Nella zona anteriore lo spazio non manca, e si viaggia su ben conformate poltrone, efficaci nel trattenere il corpo nelle curve grazie ai pronunciati fianchetti rivestiti in Alcantara (con cuciture blu) e alla parte centrale in tessuto a trama larga a rombi. Niente male neppure il divano, meno “infossato” di quello della coupé e, se si è in due, tutt’altro che scomodo (per quanto non agevole da raggiungere a causa dell’andamento discendente del tetto della BMW Serie 4 Gran Coupé). Meno “coccolato” degli altri l’eventuale quinto passeggero, penalizzato dal tunnel centrale, dal mobiletto con le bocchette d’aerazione e dalla seduta poco imbottita e rialzata (chi è più alto di 185 cm sfiora il soffitto con la testa).

Bagagliaio 
Non piccolo (480/1300 litri) per essere quello di una coupé (seppure a cinque porte), il bagagliaio è ben sfruttabile grazie alla forma regolare e ai 48 cm di altezza utile fra pavimento e tendalino; quest’ultimo è suddiviso in due parti, una delle quali solidale al portellone (con apertura elettrica). Fra le soluzioni della BMW Serie 4 Gran Coupé che incrementano la funzionalità, lo schienale in tre sezioni (abbattendo quella centrale, più stretta, si possono stivare oggetti lunghi mantenendo quattro posti), la presa a 12 V e le reti portaoggetti laterali. Ha le dimensioni di una scatola da scarpe, invece, il minuto vano nel doppiofondo.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Lontano dal traffico, tante soddisfazioni

In città 
Le sospensioni sportive (ma la vettura è ordinabile anche con assetto standard, senza sovrapprezzo) non penalizza troppo il comfort sul pavé, e il cambio automatico è “morbido” e puntuale anche a bassa velocità. Nel traffico intenso, tuttavia, si devono fare i conti con la ridotta visibilità della BMW Serie 4 Gran Coupé, dovuta alla posizione di guida davvero bassa, e in manovra ci si deve affidare ai sensori di distanza (di serie anche davanti) oltre che alla telecamera perimetrale (optional). Contenuti i consumi: abbiamo rilevato 15,6 km/l.

Fuori città 
I 190 CV della 420 Gran Coupé (che fuori città percorre oltre 20 km/l) assicurano il brio necessario, e la vettura risulta sempre ben bilanciata e incollata alla strada (ancor più con le gomme larghe e ribassate opzionali). La modalità di guida Sport innalza il regime di cambiata (attuabile anche tramite i paddle al volante, solidali alle razze ma non sufficientemente lunghi) e appesantisce lo sterzo, che è davvero diretto e, grazie alla demoltiplicazione variabile, richiede di essere ruotato pochissimo nelle curve strette (ma è anche scevro da “nervosismi” quando la velocità cresce).  

In autostrada 
A bordo della BMW Serie 4 Gran Coupé i lunghi viaggi scorrono in tutta comodità, complici pure il buon lavoro delle sospensioni e l’assenza di fruscii; impeccabili la stabilità e la precisione dello sterzo. A 130 km/h, in ottava marcia, il regime del motore è di appena 1900 giri e questo giova tanto al comfort quanto ai consumi, che sono bassi (16,7 km/l rilevati); inoltre, impostando la modalità Eco (che agisce anche sul funzionamento del “clima”) l’elettronica aiuta a sfruttare l’abbrivio per risparmiare carburante, suggerendo quando rilasciare l’acceleratore e disaccoppiando temporaneamente la trasmissione (fra i 50 e i 160 km/h).

PERCHÉ SÌ

Baule
Agevolmente accessibile dal grande portellone, è capace, di forma regolare e ricco di soluzioni pratiche. 

Guida
Le sospensioni sportive sono accordate al carattere della vettura ma non troppo rigide. Appagante anche la risposta dello sterzo e del cambio automatico.

Linea
Grinta e slancio sono quelli della Coupé, alla quale questa variante a cinque porte non ha nulla da invidiare in tema di fascino.

PERCHÉ NO

Accessibilità posteriore
È penalizzata dal tetto che scende verso la coda. E chi viaggia dietro, se è più alto di 185 cm, sfiora il soffitto con la testa.

Dotazione
Sorprende che accessori come la radio Dab o la frenata automatica, ormai di serie anche su molte utilitarie, per questa lussuosa tedesca siano a pagamento.

Quinto posto 
La parte centrale del divano è rialzata e rigida; inoltre, il tunnel nel pavimento e il soprastante mobiletto limitano lo spazio per le gambe. 

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1995
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 140 (190)/4000
Coppia max Nm/giri 400/1750-2500
Emissione di CO2 grammi/km 114
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 8 (automatico) + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 464/183/139
Passo cm 281
Peso in ordine di marcia kg 1540
Capacità bagagliaio litri 480/1300
Pneumatici (di serie) post. 225/45 R18 ant. - 255/40 R18 post.
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 7a a 4300 giri   230,0 km/h 231 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 7,5   7,3 secondi
0-400 metri 15,4 143,6 km/h non dichiarata
0-1000 metri 28,4 184,8 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE S Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 26,8 185,8 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 25,7 186,6 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,5   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 5,5   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   15,6 km/litro 19,6 km/litro
Fuori città   20,4 km/litro 25,6 km/litro
In autostrada   16,7 km/litro non dichiarato
Medio   17,9 km/litro 23,3 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,3 metri non dichiarata
da 130 km/h   64,4 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,5 metri 11,3
BMW Serie 4 Gran Coupé 420d MSport Steptronic
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
9
11
2
3
4
VOTO MEDIO
3,6
3.62069
29
Aggiungi un commento
Ritratto di tramsi
21 gennaio 2019 - 12:46
Cambio perfetto, divertente e appagante nella guida, 230 km/h, o-100 km/h in 7,5 e 18 km/l di consumo medio. Però non trovo molto sensato provare un modello oramai prossimo alla sostituzione e, cmq, di vecchia generazione, per quanto ancora molto efficace.
Ritratto di Alfiere
21 gennaio 2019 - 13:15
1
Mi chiedevo la stessa cosa: sta per essere sostituita.
Ritratto di Giuliopedrali
21 gennaio 2019 - 13:40
È una delle mie auto preferite, ha classe, più delle altre BMW, però è fin troppo classica, speriamo arrivi una più compatta BMW serie 2 Gran coupé.
Ritratto di fastidio
21 gennaio 2019 - 13:49
4
Leggi sotto al titolo..prova di febbraio 2018...
Ritratto di tramsi
21 gennaio 2019 - 13:59
… per un modello del 2014. In ogni caso, è pubblicata online oggi, a questo mi riferisco.
Ritratto di ViAdoro
21 gennaio 2019 - 16:02
Cavalcano l'onda dell'articolo della RC coupè dove è stata citata questa come alternativa e prontamente smontata dai fanboy Toyota. Al Volante è bravo a flammare a quanto pare i troll fanno audience e i guadagni migliorano.
Ritratto di Gwent
21 gennaio 2019 - 19:36
Io non ho letto nulla di simile nel post della RC 300h anche perché sono auto estremamente diverse come utilizzo e target, entrambe sono a loro modo molto valide anche se come ho già scritto sotto la Serie 4 mi ha attratto meno dopo l'uscita della a5 SB seconda serie. Della RC 300h invece non mi piace il restyling del frontale perché era perfetto così com'era nato e l'aver unito i fari le da un look più borghese, coi gruppi ottici staccati aveva un look molto più personale e sofisticato. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Gwent.
Ritratto di JNCO
21 gennaio 2019 - 19:47
Io non ho letto nulla di simile nei video dei JNCO anche perché sono jeans estremamente diversi come utilizzo e target, entrambi sono a loro modo molto validi anche se come ho già scritto sotto i Diesel Jeans mi ha attratto meno dopo l'uscita dei Armani Jeans seconda serie. Dei JNCO invece non mi piace il restyling del perché era perfetto così com'era nato e averli ristretti rispetto a quelli tedeschi da un look più borghese, infatti al minuto 00:24 la gente passa e non mi fila di striscio https://www.youtube.com/watch?v=YkN0ElhhoMQ, nella versione extra large teutonica invece si voltano tutti a guardarli. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. JNCO.
Ritratto di Epigrams
21 gennaio 2019 - 19:50
Aprire un profilo per far finta di prenderti in giro da solo. Cosa non si fa per attirare l'attenzione e sponsorizzare il tuo squallido canale YouTube.
Ritratto di Roomy79
21 gennaio 2019 - 22:03
1
Si pero 55.000 € di macchina senza frenata di emergenza, mantenimento corsia e cruise adattivo e SCADALOSO, sono dotazioni che dovrebbero essere obbligatorie dal segmento B in su.
Pagine
Annunci

Bmw Serie 4 gran coupe usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Bmw Serie 4 gran coupe usate 201526.80026.8001 annuncio
Bmw Serie 4 gran coupe usate 201623.90029.0006 annunci
Bmw Serie 4 gran coupe usate 201731.50034.00015 annunci
Bmw Serie 4 gran coupe usate 201827.90033.8608 annunci

Bmw Serie 4 gran coupe km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Bmw Serie 4 gran coupe km 0 201526.80026.8001 annuncio
Bmw Serie 4 gran coupe km 0 201623.90029.7907 annunci
Bmw Serie 4 gran coupe km 0 201731.50034.00015 annunci
Bmw Serie 4 gran coupe km 0 201827.90033.8608 annunci