PROVATE PER VOI

Fiat 500: ha tanto pepe, ma costa cara

Prova pubblicata su alVolante di
luglio 2014
  • Prezzo (al momento del test)

    € 18.300
  • Consumo medio rilevato

    14,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    99 grammi/km
  • Euro

    6
Fiat 500
Fiat 500 0.9 TwinAir Turbo 105 CV Cult
L'AUTO IN SINTESI

La versione da 105 CV del “novecento” turbo fa emergere il lato sportiveggiante della Fiat 500, e senza chiedere troppa benzina; adatti alla guida brillante anche cambio, sterzo e sospensioni. Arricchita da accessori qualificanti quali gli interni in pelle, il tetto panoramico nero in vetro e i sensori di distanza posteriori, la Cult è la più ricca della gamma, ma si fa pagare cara.

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
5
Average: 5 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Cittadina di lusso
Spinta dalla variante più potente del 0.9 turbo a benzina, con 105 CV e un assetto corsaiolo, risponde bene anche nella guida sportiva. Ma senza esagerare nei consumi: oltre allo Stop&Start c’è la modalità Eco, che riduce la potenza a 98 CV facendo calare la “sete” di benzina. La Cult è una delle due versioni più costose in gamma, dotata di serie anche degli interni in pelle, del tetto panoramico nero in vetro e dei cerchi in lega di 16”.
 
 
Che la Fiat 500 0.9 TwinAir Turbo Cult abbia qualcosa di speciale si intuisce a colpo d’occhio: il tetto panoramico nero in vetro che forma un pezzo unico con il parabrezza e con il lunotto, e i vari particolari cromati (dai gusci dei retrovisori al terminale di scarico) le donano un aspetto elegante e ricercato. Stranamente, però, accessori “banali” come i fendinebbia sono a pagamento.
 
La ghiotta novità è sotto il cofano, e si riconosce dal gradevole borbottìo (ora accompagnato da un tasso di vibrazioni inferiori al passato) dello 0.9 a due cilindri turbo in versione da 105 CV: è un motore brillante, soprattutto se si seleziona la modalità di guida Sport. Il consumo di benzina dipende molto dallo stile di guida, ma lo Stop&Start e la possibilità di impostare il programma Eco aiutano a risparmiare.
 
La Fiat 500 0.9 TwinAir non è adatta soltanto al traffico: ha uno sterzo preciso, un ben manovrabile cambio a sei marce, freni potenti e solide sospensioni che giovano alla tenuta di strada e alla stabilità, che la rendono godibile anche nelle strade ricche di curve. Gli amanti della guida sportiva troveranno, però, troppo alta la posizione di guida, un difetto comune alle altre versioni (assieme alla ridotta abitabilità posteriore e al baule piccolo).
 
Assieme a quello denominato GQ (con verniciatura bicolore) l’allestimento Cult è il più caro, e comprende anche i sensori di distanza posteriori e la radio con Blue&Me. Di serie, inoltre, i raffinati interni in pelle nera e i cerchi in lega di 16”, elementi ai quali si rinuncia ripiegando sulla S e sulla Lounge, ugualmente ben costruite ma non altrettanto esclusive. Non sono, invece, abbinabili a questo motore gli allestimenti d’ingresso Pop e PopStar.
VITA A BORDO
2
Average: 2 (1 vote)
Da godere in due (e con pochi bagagli)
Poltrone in pelle nera con finiture avorio come la fascia centrale della plancia rendono l’ambiente davvero ricercato. D’effetto il cruscotto digitale con grafica che si adatta alla modalità di guida, e pratico il piccolo navigatore rimovibile offerto come optional. Davanti l’abitabilità è soddisfacente, ma la regolazione in altezza del posto di guida non basta a evitare che i guidatori di statura superiore alla media sfiorino il soffitto con la testa. Dietro, invece, lo spazio disponibile è poco in ogni direzione, e pure il bagagliaio è fra i più piccoli della categoria.
 
 
Plancia e comandi
Con la fascia centrale rifinita in un’elegante tonalità avorio che richiama quella del volante e degli inserti dei sedili, la plancia della Fiat 500 0.9 TwinAir ha un aspetto ricco; con un modico sovrapprezzo si può avere anche il piccolo navigatore satellitare rimovibile, da fissare su una staffa che lo tiene bene in vista. Davvero gradevole la nuova strumentazione digitale, che in un quadrante circolare (al centro del quale viene indicata, con grandi caratteri, la velocità istantanea) raccoglie un notevole numero di informazioni, e che adatta la grafica alla modalità di guida selezionata.
 
Abitabilità
Oltre che gradevoli alla vista, le poltrone in pelle nera con bordature laterali e poggiatesta in tinta avorio sono accoglienti, e sagomate in modo da trattenere bene il corpo nelle curve; peccato, però, che la seduta, ancorché regolabile, risulti troppo alta per chi supera i 180 cm di statura. Il divano, omologato per due, non è altrettanto accogliente: per quanto ben fatto (previsti i poggiatesta retrattili e regolabili in altezza), offre una seduta dalla larghezza limitata, e chi la occupa dispone di poco spazio per le gambe e sopra la testa; utile il doppio portalattina nel tunnel.
 
Bagagliaio
Con una capacità di 185 litri con i quattro posti in uso, il vano della Fiat 500 0.9 TwinAir è uno dei più piccoli della categoria, e tutte le rivali fanno di meglio se si rinuncia ai posti dietro (nel qual caso si ottengono 550 litri); inoltre, con lo schienale (suddiviso 50:50) reclinato si forma un gradino di 14 cm nel pavimento, che disturba quando si vogliono far scorrere i bagagli per sfruttare tutta la profondità (che in queste condizioni raggiunge i 135 cm). Inoltre, dato l’andamento obliquo della coda (e, quindi, del portellone) il vano risulta poco sfruttabile nella parte superiore, e nelle operazioni di carico e scarico nemmeno aiutano i 21 cm di dislivello della soglia rispetto al fondo.
COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Una piccola senza complessi d’inferiorità
Motore scattante e dimensioni contenute rendono facile e divertente la guida in città, ma nei parcheggi – data la scarsa visuale offerta dal lunotto – i sensori di distanza posteriori tornano utili. Fra le curve emerge il carattere sportivo di questa citycar: agile e incollata all’asfalto, permette di godere in sicurezza le prestazioni del vivace bicilindrico turbo. Anche se non è la vettura che si sceglie per viaggiare, in autostrada non difetta né di riserva di potenza né di precisione. I consumi risentono dello stile di guida, ma non sono mai esagerati e si riducono (assieme alle capacità di ripresa) selezionando la modalità Eco. 
 
 
In città
Lunga appena 355 cm, la Fiat 500 0.9 TwinAir non è impegnativa da guidare in spazi ristretti, ma al momento di parcheggiare i sensori di distanza posteriori (di serie) tornano utili perché la visuale dal lunotto è scarsa; nessun problema, invece, davanti e di lato, complice pure la posizione di guida piuttosto alta. Nel traffico si apprezzano anche la leggerezza dello sterzo e la buona manovrabilità del cambio, mentre il motore non manca certo di prontezza allo spunto. Ok anche il comfort (le sospensioni non sono brusche sullo sconnesso), e accettabili in consumi (13,7 km/l).
 
Fuori città
In modalità Sport il bicilindrico tira fuori il suo lato più grintoso, peraltro adeguatamente assecondato dalle solide sospensioni e dalla precisione dello sterzo: la vettura è rapida in ingresso di curva e bene incollata all’asfalto durante la percorrenza (modesta la tendenza ad allargare con il muso); l’Esp interviene solo nelle manovre brusche. In rapporto alle prestazioni, i 17,7 km/l da noi rilevati non sono pochi (anche se distanti dai 28,6 km/l dichiarati). Per risparmiare carburante è utile la modalità Eco, che, però, penalizza un po’ le capacità di ripresa.
 
In autostrada
Non nasce per i lunghi viaggi, ma in autostrada la Fiat 500 0.9 TwinAir si difende con onore: il motore non vibra né si fa sentire troppo, anche perché la sesta marcia è sufficientemente distesa (i 130 km/h vengono raggiunti a 3800 giri). Inoltre, data la potenza in gioco, si riescono a mantenere medie sostenute senza affaticare la meccanica, e il consumo non raggiunge livelli esagerati (13,2 km/l). Promossi lo sterzo, che non perde consistenza al crescere dell’andatura, e le sospensioni, solide anche nei curvoni veloci. L’impianto frenante a quattro dischi è potente e affidabile anche nelle decelerazioni intense e prolungate (che nemmeno mettono in crisi la stabilità).
QUANTO È SICURA
5
Average: 5 (1 vote)
Sette airbag ma niente “cruise”
Sottoposta ai crash test Euro NCAP nel 2007, la 500 è stata promossa con la massima valutazione di cinque stelle. Per essere una citycar, offre una dotazione generosa, che oltre all’Esp comprende anche l’airbag per le ginocchia del guidatore. Volendo, può essere arricchita con i fari allo xeno, ma non può avere il cruise control e fa pagare a parte anche i fendinebbia.
 
 
La dotazione di serie della Fiat 500 0.9 TwinAir è piuttosto completa: comprende l’Esp e ben sette airbag, fra i quali quelli a tendina estesi a proteggere la testa dei passeggeri posteriori e quello dedicato alle ginocchia di chi guida. Fra gli optional figurano i fari allo xeno, ma stupisce che i fendinebbia siano a pagamento anche negli allestimenti più ricchi, e che il regolatore elettronico di velocità non sia previsto (mentre alcune concorrenti possono averlo, almeno come optional). La Fiat 500 ha superato i crash test Euro NCAP nel 2007, riportando un punteggio di cinque stelle su cinque per la protezione degli occupanti, di tre stelle su cinque per i bambini ospitati su seggiolini Isofix e di due stelle su quattro per la protezione dei pedoni in caso di investimento.
NE VALE LA PENA?
4
Average: 4 (1 vote)
Piacevolezze che pesano sul portafogli 
Non sarà la più spaziosa fra le citycar - dei quattro posti omologati, sono comodi soltanto quelli anteriori - e nemmeno quella con il bagagliaio più ampio: la Fiat 500 si sceglie soprattutto per la sua personalità unica. Ancor più in questa versione Cult, cara ma ben fatta ed equipaggiata pure di interni in pelle e tetto panoramico di serie. Aiutano a digerire il prezzo anche le qualità di guida e la vivacità del 0.9 turbo da 105 CV (che a conti fatti non è nemmeno assetato di benzina).
 
 
Inutile negare che, fra le citycar, poche altre possono vantare la personalità della Fiat 500 0.9 TwinAir. L’allestimento Cult dell’esemplare in prova aggiunge alcune raffinatezze: al di là dei dettagli cromati che abbelliscono la carrozzeria, quel che fa la differenza sono lo scenografico tetto panoramico in vetro nero e il rivestimento in pelle dei sedili. Certo è che chi cerca il massimo della praticità dovrà tenere in considerazione i limiti dovuti non tanto alla compattezza della carrozzeria, quanto ad alcune soluzioni stilistiche (in particolare il disegno della coda) che condizionano negativamente lo spazio disponibile a bordo: se davanti stanno comodi quasi tutti, i due posti dietro non sono altrettanto generosi e il bagagliaio è piccolo. Fra gli aspetti positivi ci sono, però, qualità rare da trovare nelle vetture da città: oltre alla maneggevolezza, questa italiana offre piacere di guida. Se da un lato il 0.9 turbo vanta una sonorità gradevole, un basso tasso di vibrazioni e consumi tutt’altro che elevati, dall’altro non fa mancare il brio. E anche le qualità del telaio, complici le generose gomme ribassate (195/45) installate sui cerchi in lega di 16 pollici (anch’esse di serie) sono superiori alla media. Peccato solo che i fendinebbia siano extra anche per il costoso allestimento in prova, e che il cruise control (che alcune rivali offrono) non sia disponibile nemmeno come optional.
PERCHÉ SÌ
Cambio
Valida “spalla” del brillante bicilindrico turbo, è un manuale a sei marce piacevole da utilizzare che offre innesti morbidi e precisi. La misura “distesa” dell’ultimo rapporto favorisce comfort acustico ed economia di benzina.
 
Cruscotto 
Si tratta del nuovo pannello digitale, che alla migliorata leggibilità associa una notevole ricchezza di informazioni. Inoltre, la grafica cambia a seconda che si scelga la modalità di guida Eco oppure Sport.
 
Motore
La finezza è che nella tonalità di scarico ricorda la 500 degli anni 60. Al di là dell’effetto nostalgia, si apprezzano il basso livello di vibrazioni, i consumi ragionevoli e la risposta davvero brillante in modalità Sport.
 
Sospensioni
Senza essere tanto rigide da far sobbalzare sulle buche, rispondono con la necessaria fermezza nella guida sportiva: affrontando con decisione le curve il rollio risulta ben controllato, a vantaggio dell’agilità.
PERCHÉ NO
Baule
La capacità è davvero ridotta e, data la conformazione della coda, il vano si restringe sensibilmente nella parte superiore. Inoltre, la soglia di carico è 21 cm più alta del pavimento, a sua volta “interrotto” da un gradino di 14 cm se si reclina lo schienale.
 
Posti dietro 
I due posti dietro sono poco accoglienti: la seduta è stretta, il profilo discendente del tetto riduce l’agio per la testa e i centimetri a disposizione delle ginocchia sono pochini, anche se le poltrone non sono troppo arretrate.
 
Prezzo
Non c’è dubbio che la 500 sia una citycar dall’immagine esclusiva, ben curata sotto l’aspetto qualitativo e, nell’allestimento Cult, anche doviziosamente equipaggiata. Ma non è a buon mercato.
 
Seduta alta 
La poltrona di guida è comoda ma, nonostante sia provvista di regolazione in senso verticale, la seduta non si abbassa a sufficienza. Così chi supera i 180 cm di statura sfiora il soffitto con la testa.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 875
No cilindri e disposizione 2 paralleli
Potenza massima kW (CV)/giri 77 (105)/5500
Coppia max Nm/giri 145/2000
Emissione di CO2 grammi/km 99
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 355/163/149
Passo cm 230
Peso in ordine di marcia kg 930
Capacità bagagliaio litri 185/550
Pneumatici (di serie) 195/45 R16

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 5200 giri   184,7 km/h 188 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,6   10 secondi
0-400 metri 17,6 126,3 km/h non dichiarata
0-1000 metri 32,7 156,4 km/h  
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 34,6 155,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 33 149,1 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 7,9    
da 80 a 120 km/h in 6a 13,7   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   13,7 km/litro 18,2 km/litro
Fuori città   17,7 km/litro 28,6 km/litro
In autostrada   13,2 km/litro non dichiarato
Medio   14,9 km/litro 23,8 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,3 metri non dichiarata
da 130 km/h   64 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   139 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,1 metri 9,2

 

 

Fiat 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
391
147
79
42
88
VOTO MEDIO
4,0
3.951805
747
Aggiungi un commento
Ritratto di cervuz
31 dicembre 2014 - 15:19
Forse la migliore utilitaria al momento e i dati delle vendite ne sono la dimostrazione
Ritratto di mestesso49
14 gennaio 2015 - 07:55
Sinceramente, voi andreste a 180 km/h cpn questa "cacatreppola"? Oltretutto stretta. Si, il motore può dare soddisfazioni ma ad un prezzo elevatissimo data "pure" la cubatura del motore. Se parliamo di uso come city car....beh....ritengo che con molto meno si possa acquistare uno scooter 250 di cilindrata tenendosi per i viaggi o gite fuori porta una vettura con 4 posti effettivi. In sintesi: non mi farei mai una 500 a quel prezzo.
Ritratto di domi2204
31 dicembre 2014 - 15:41
male, credo che su 500 il bicilindrico ha il suo motivo di essere.
Ritratto di apm
31 dicembre 2014 - 16:01
Però con la stessa cifra mi prendo una segmento B ugualmente equipaggiata... Non dico che non è una buona auto, anzi, però pagando la stessa cifra io, ripeto io, voglio comprare di più.
Ritratto di onlyroma
2 gennaio 2015 - 21:14
Però se ragioniamo così,ti potrei dire che con quei soldi che tu spendi x una segmento b,io li spendo per una bmw semestrale.o giù di lì. La 500 piace, è sfiziosa e come auto da città è carina,quindi capisco chi investe cifre (folli) per una citycar. Ma lo stesso vale x una ds o una mini o per fuoristrada che non lo sono.
Ritratto di Robx58
31 dicembre 2014 - 16:47
12
se penso che la Golf 1.2 TSI 85 CV Trendline 5p costa uguale ( 18.300 euro) credo sia un'altra cosa! sicuramente più comoda e spaziosa.
Ritratto di selvaggio
1 gennaio 2015 - 12:08
Si però non avresti una Fiat! Il marchio va pagato!
Ritratto di Franchigno
3 gennaio 2015 - 19:16
Stiamo parlando di una FIAT non di una Ferrari o Maserati,quindi cos'è che va pagato?.E' un marchio come tanti altri, senza lode ne imfamia.
Ritratto di cipp4lipp4
25 aprile 2015 - 13:44
Si però non avresti una Fiat ????? Se dovessi pagare il valore del marchio dovrebbero regalarla
Ritratto di francu
6 gennaio 2015 - 08:45
hai ragione con quei soldi compri altre auto,questa e' una versione top della 500 non base,comunque la golf che dici tu a parte che ti fai vedere con una golf ha le sospensione posteriori non indipendenti che costano molto ma molto meno di quelle indipendenti compri una golf con delle sospensioni da anni 50,si effetto qualita' con interni ben fatti e con pecche notevoli sulla sicurezza e tenuta se a te va bene a me no,
Pagine
Annunci

fiat 500 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
fiat 500 usate 20125.8007.48048 annunci
fiat 500 usate 20136.3008.07052 annunci
fiat 500 usate 20146.4908.98074 annunci
fiat 500 usate 20156.4909.79085 annunci
fiat 500 usate 20168.00010.52088 annunci
fiat 500 usate 20178.00010.410229 annunci
fiat 500 usate 201820911.610104 annunci

fiat 500 km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
fiat 500 km 0 20169.90011.57028 annunci
fiat 500 km 0 20179.21012.080200 annunci
fiat 500 km 0 201812712.290871 annunci