PROVATE PER VOI

Ford Focus Wagon: il motore è piccolo, ma brillante

Prova pubblicata su alVolante di
luglio 2012
  • Prezzo (al momento del test)

    € 21.250
  • Consumo medio rilevato

    13,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    117 grammi/km
  • Euro

    5
Ford Focus Wagon
Ford Focus Wagon 1.0 EcoBoost 125 CV Titanium S&S
L'AUTO IN SINTESI

La Ford Focus Wagon ha una linea gradevole, buona capacità di carico e una dotazione allettante. Il motore è la versione da 125 CV dell'Ecoboost 1.0 a tre cilindri: la potenza specifica, qualche anno fa, sarebbe stata degna di una supersportiva. Il rapporto qualità/prezzo convince; l'abitabilità posteriore meno. Qualche scivolone sui materiali della plancia.

 

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Si distingue dalla massa
La Focus è una “world car”: deve, cioè, piacere a tutte le latitudini. I designer Ford, pur dovendo “accontentare” tutto il mondo, sono riusciti a definire una linea gradevole e personale. La Ford focus Wagon con il 1.0 a 3 cilindri da 125 CV promette prestazioni brillanti e costi di esercizio contenuti, oltre ad accogliere adeguatamente una famiglia con bagagli al seguito. Sul piatto mette un equipaggiamento completo e un'elevata attenzione alla sicurezza.
 
 
Per capirla appieno, bisogna rimuovere un preconcetto radicato negli anni: quello dei centimetri cubi. La scheda tecnica della Ford Focus Wagon, lunga 456 cm, “parla” di un propulsore di 999 cm3. Troppo pochi? Per il costruttore certamente no: il downsizing, vale a dire la riduzione delle dimensioni e del numero dei cilindri, è un concetto applicato ormai da tempo.  
 
La Focus non vi si sottrae, e risponde per il proprio 3 cilindri turbocompresso a benzina con numeri fino a poco fa impensabili su un motore di serie: 125 CV di potenza massima e 170 Nm di coppia (che diventano 200 con l’overboost). Accoppiato a un cambio manuale a 6 marce (stranamente, il robotizzato a 6 rapporti, disponibile per le Focus berlina, non lo è per le familiari), il 1.0 della Ford Focus Wagon equivale a grandi linee a un buon 1.6 aspirato, rispetto al quale promette di essere più efficiente. Di inquinare e consumare meno, insomma. L'alimentazione è a iniezione diretta, la sovralimentazione mediante turbocompressore. 
 
Il tre cilindri è alloggiato in un corpo vettura caratterizzato da una linea in cui è il frontale l'elemento stilistico dominante: sotto la sottile mascherina che racchiude il logo del costruttore, vi è un'imponente presa d'aria, ai lati della quale ve ne sono altre due, con funzione puramente estetica. La linea di cintura della Ford Focus Wagon è alta, ma il lunotto ha un disegno tale da non pregiudicare più di tanto la visibilità posteriore; la fiancata avrebbe potuto essere snellita da una nervatura, pur risultando in assoluto gradevole per la sua semplicità. Il tetto scende con decisione verso la coda (dotata di fanali a led di serie), rendendo lieve il suo andamento ma sottraendo qualche centimetro ai passeggeri posteriori.
VITA A BORDO
3
Average: 3 (1 vote)
Bel colpo d'occhio, ma c'è qualche neo
Lo spazio non manca certo, ma non è sovrabbondante. Dietro, il quinto passeggero è penalizzato dalle dimensioni e dalla conformazione del divano. Facile apprezzare il disegno della plancia, un po' meno i materiali utilizzati. I comandi sono disposti correttamente, ma alcuni non sono distinguibili con facilità. La dotazione è ricca, la lista degli optional congrua.
 
 
Plancia e comandi
Senz'altro originale nel design, la plancia della Ford Focus Wagon è imponente e domina l'abitacolo, dove abbondano elementi di finitura tipo alluminio. Alcuni materiali non sono pienamente all'altezza: la cornice attorno alla leva del cambio (il pomello è parzialmente rivestito in pelle) è precaria a causa della plastica eccessivamente sottile, al pari della scocca che racchiude il sistema audio di serie, e che termina nel display dell'hi-fi o del navigatore. Quest'ultimo si paga a parte. I comandi sono molteplici: disposti correttamente, ma il loro utilizzo non è intuitivo, specie per quanto riguarda sorgenti e radio. Va tuttavia sottolineato che essi sono replicati sul volante (con corona rivestita in pelle), il che risulta molto utile. La strumentazione verte su due elementi circolari posti davanti al guidatore, in mezzo ai quali sono posti un display che riepiloga le funzioni del computer di bordo (molteplici, e non di immediata lettura) e i canonici indicatori del livello carburante e del liquido di raffreddamento. Apprezzabili, infine, i numerosi vani portaoggetti nell’abitacolo.
 
Abitabilità
Il rivestimento dei sedili in tessuto della Ford Focus Wagon non è di eccelsa qualità, ma la profilatura e l'imbottitura risultano ottimali; è possibile regolare manualmente l'altezza del piano di seduta. Nel listino degli optional, figurano gli interni parzialmente rivestiti in pelle (principalmente sulle sponde), con regolazione elettrica e possibilità di riscaldamento per i sedili anteriori. Davanti lo spazio è congruo, con il guidatore che non fatica più di tanto a trovare una posizione corretta grazie al volante regolabile in profondità e altezza; dietro, per contro, si è comodi solo in due, con il terzo passeggero penalizzato dalla forma del divano e con qualche centimetro di larghezza che manca all'appello.
 
Bagagliaio
Conforme alle aspettative la capacità di carico della Ford Focus Wagon: con il divano in posizione normale, la capacità del bagagliaio è di 490 litri; la soglia è posta a 60 cm dal suolo, e non vi sono significativi gradini tra la bocca di carico e il pianale. In questo caso, è possibile stivare oggetti larghi fino a 114 cm, alti 77 e profondi 100. Peccato che gli schienali del divano, una volta abbattuti, non creino un piano di carico orizzontale, risultando leggermente sollevati: in tal modo, la capacità cresce fino a 1516 litri e la profondità arriva a 198 cm: è un buon risultato, la Wagon è quasi una familiare “da trasloco”. Da sottolineare, infine, la presenza di due utili ganci appendiborse all'interno del baule.
COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Tuttofare per vocazione
Le dimensioni non sono da utilitaria, ma anche in città la Focus Wagon si muove in scioltezza (e, volendo, può anche parcheggiare “quasi” da sola): peccato solo per la frizione brusca. Nel misto, convincono telaio, sterzo e sospensioni, ma non i freni, che tendono a perdere efficacia sotto stress. In autostrada non si soffre e i consumi sono buoni, seppure piuttosto lontani da quelli dichiarati.
 
 
In città
Anche se la lunghezza è di 456 cm (non pochi per i centri intasati di traffico), la Ford Focus Wagon non patisce più di tanto il traffico cittadino: il motore è fluido e il cambio ben manovrabile. La nota negativa proviene dalla frizione: è brusca nello stacco e va accompagnata per mantenere una guida confortevole. Il che fa aumentare il rimpianto per la non disponibilità del cambio robotizzato. I sensori di parcheggio anteriori e posteriori, decisamente utili per il taglio della coda, fanno parte del pacchetto City Pack Premium, che comprende anche l'assistenza semiautomatica al parcheggio: al guidatore basta solo dosare gas e frizione, allo sterzo ci pensa la logica di funzionamento del sistema. Con 500 euro in più, si ha anche, come sopra accennato, il sistema di frenata d'emergenza (oltre allo sbrinatore rapido e agli specchi ripiegabili elettricamente): il pacchetto diventa così City Stop Pack Premium. I consumi non sono propriamente contenuti: 11,5 km/litro, nonostante lo Stop&Start di serie.
 
Fuori città
Le sospensioni, così come in città, assorbono bene buche e sconnessioni: grazie allo sterzo diretto e al cambio ben manovrabile, permettono di affrontare il misto con piglio sportiveggiante. Senza dimenticare il propulsore, pronto nel salire di giri e in grado di avvicinarsi alla zona rossa del contagiri con disinvoltura. In questo frangente, esagerando nell'inserimento in curva, con la Ford Focus Wagon è avvertibile un passaggio dal sotto al sovrasterzo ben controllabile e, soprattutto, corretto prontamente dai controlli di stabilità e di trazione. Piuttosto, è l'impianto frenante a “richiamare all'ordine”: perde d'efficacia nell'uso più intenso, e la corsa del pedale si allunga tangibilmente. Meglio, quindi, non esagerare, specie se si è a pieno carico. I consumi sono prossimi ai 15 km/litro.
 
In autostrada
I viaggi lunghi scorrono senza sussulti o patemi d'animo: i sedili sono comodi e le sospensioni fanno il proprio dovere. Le correzioni di traiettoria a velocità da codice non determinano trasferimenti di carico significativi nella Ford Focus Wagon e, nel caso di manovre brusche, l'Esp interviene con puntualità e precisione. Il motore non si fa mai cogliere impreparato, permettendo di riprendere velocità in modo rapido. Il consumo si attesta sui 12,5 km/litro a 130 km/h: un dato da non disprezzare.

 

QUANTO È SICURA
5
Average: 5 (1 vote)
Ottima nei crash test, e può essere assistita
Controllo di trazione e stabilità sono solo l'inizio: l'elettronica di bordo, già completa, può essere integrata con svariati dispositivi per la guida assistita, dall'attivazione automatica della frenata in città al monitoraggio dell'angolo cieco, al controllo del livello di attenzione del guidatore e al mantenimento della carreggiata. Cinque le stelle ottenute nei crash test dell'Euro NCAP.
 
 
Con un occhio ai mercati più esigenti del nostro (Stati Uniti in testa) sul fronte-sicurezza, il costruttore ha dotato – di serie o a pagamento – la Ford Focus Wagon di ogni dispositivo installabile su un'auto di questa fascia. Nell'allestimento della nostra prova, vi sono Abs, airbag lato guida e passeggero (quest'ultimo disattivabile), airbag a tendina anteriori e posteriori, airbag laterali (solo davanti); assistenza alla frenata d'emergenza con ripartitore elettronico e attacchi Isofix posteriori. Con cinque stelle, i crash test Euro NCAP confermano l’elevato livello di sicurezza della vettura. La protezione degli adulti fa registrare un lusinghiero 92%; quella dei bambini l'82% e la salvaguardia dei pedoni in caso di investimento un confortante 72%. In quest'ultimo caso, i rischi maggiori si concentrano ai lati del paraurti, nella zona dove in passato si installavano i cantonali, e alla base del parabrezza, in prossimità dei retrovisori.
NE VALE LA PENA?
3
Average: 3 (1 vote)
Ben dotata e convincente
Nell'allestimento Titanium, la Focus Wagon rappresenta un'auto dall'interessante rapporto qualità/prezzo; attingendo al listino degli optional, l'equipaggiamento raggiunge livelli di classe superiore. Familiare per vocazione, ben si districa in ogni circostanza; peccato per la frizione brusca, che in parte penalizza il comfort di guida. Il 1.0 a 3 cilindri da 125 CV non garantisce percorrenze da record, ma fa bene la propria parte e non fa rimpiangere motori con frazionamento e cilindrata superiori.
 
 
Obiettivo raggiunto: la Ford Focus Wagon è in grado di assicurare una buona qualità di vita a bordo (pur se con qualche pecca nei materiali) e di disimpegnarsi bene tanto in città quanto nell'extraurbano e in autostrada. Il propulsore convince appieno per silenziosità, erogazione e funzionamento, ma non è un campione di economia come la ridotta cilindrata e i dati dichiarati potrebbero fare pensare. Fra i due allestimenti, quello denominato Titanium, oggetto della nostra prova, offre in più “clima” automatico, cerchi in lega, retrovisori riscaldabili, alzacristallo elettrici posteriori, fendinebbia, cruise control, bracciolo anteriore e posteriore con portaoggetti, sedile guida con regolazione lombare e luci posteriori a led. 
PERCHÉ SÌ
Sicurezza
La dotazione di base è già completa; con i sistemi di guida assistita disponibili in opzione la Focus Wagon diventa un'auto all'avanguardia. Eccellenti i risultati nei crash test Euro NCAP.
 
Motore
Il piccolo 1.0 da 125 CV convince: silenzioso in marcia, trattabile a dispetto di una potenza specifica elevata, ha un'erogazione piuttosto piena e regolare.
 
Qualità/prezzo
Questo rapporto è tra i più favorevoli nella categoria d'appartenenza.
 
Comportamento stradale
Questa wagon sopporta bene anche l'uso sportivo, il che – vista la classe d'appartenenza – non è scontato: le reazioni sono sempre prevedibili, i trasferimenti di carico non eccessivi, e l'Esp interviene correttamente alla bisogna.
PERCHÉ NO
Plancia e comandi
A dispetto del loro disegno attraente, è fin troppo semplice perdersi tra i comandi della radio e, in misura minore, del “clima”. Piccoli i display di computer di bordo e navigatore opzionale; materiali non eccelsi.
 
Frizione
A dispetto di un cambio preciso e dolce negli innesti, si rivela brusca nello stacco, specie nella marcia cittadina. Peccato che il cambio robotizzato non sia disponibile nemmeno in opzione.
 
Abitabilità posteriore
Si viaggia comodi solo in due: il terzo passeggero è sacrificato. Il tetto spiovente toglie qualche centimetro alla testa: meglio non essere troppo alti…
 
Freni
Se nell'impiego tranquillo si rivelano più che onesti, nell'uso intenso tendono ad affaticarsi in fretta.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 999
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 92 (125)/6000
Coppia max Nm/giri 200/1400-4500
Emissione di CO2 grammi/km 117
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 456/182/151
Passo cm 265
Peso in ordine di marcia kg 1241
Capacità bagagliaio litri 490/1516
Pneumatici (di serie) 205/55 R 16

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 5300 giri   197,5 km/h 193 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,8   11,5 secondi
0-400 metri 17,5 128,7 km/h non dichiarata
0-1000 metri 32,0 163,3 km/h  
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 36,9 128,7 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 34,3 143,0  non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 10,0    
da 80 a 120 km/h in 6a 15,0   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,5 km/litro 15,6 km/litro
Fuori città   14,9 km/litro 22,7 km/litro
In autostrada   12,1 km/litro non dichiarato
Medio   13,2 km/litro 19,6 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,9 metri non dichiarata
da 130 km/h   65,1 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,5 metri 11

 

 

Ford Focus Wagon
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
29
47
40
10
14
VOTO MEDIO
3,5
3.47857
140
Aggiungi un commento
Ritratto di TopSpeeds
10 febbraio 2014 - 20:00
e con una buona dose di cavalli da un piccolo motore 1.0 da 125 cv ma i consumi non sono bassi
Ritratto di admin
13 febbraio 2014 - 13:01
Nella prova uscita sul numero di luglio 2012 di alVolante, avevamo pubblicato un dato di consumo medio rilevato (11,6 km/litro) non corretto; avevamo rimediato con una errata corrige su un numero successivo. Nel riportare la prova sul sito abbiamo ripetuto l’errore, del quale ci siamo accorti grazie anche alle segnalazioni degli utenti. Alla luce del consumo corretto (13,2 km/litro invece di 11,6) il giudizio è migliore e, di conseguenza, abbiamo cambiato anche il titolo. Ci scusiamo dell’errore con la Ford e con i lettori.
Ritratto di Mattia Bertero
10 febbraio 2014 - 20:01
3
Macchina dignitosa anche se in giro ci sono scelte migliori, nonostante l'ottimo rapporto qualità/prezzo. Una linea ricercata ed originale per gli esterni, migliori secondo me alla berlina, più proporzionati. Gli interni futuristici sono belli. Riguardo ai consumi è normale che non siano troppo bassi per via della natura stessa del motore: con questo downsizing si è dovuto ricorrere ai turbobenzina per avere un minimo di prestazioni con una cilindrata bassa ed alti cavalli, per cui, quando il turbo prende vigore e la coppia viene sfruttata al massimo, è normale avere dei consumi non proprio eccelsi. In ogni caso questa Focus rimane una buona macchina ma, come ripeto, ci sono concorrenti migliori.
Ritratto di M93
10 febbraio 2014 - 20:31
La Focus è sicuramente una media di buona fattura, con i buon rapporto qualità prezzo. La linea è riuscita e gradevole, mentre gli interni non mi piacciono per nulla, troppo elaborati e poco pratici (nonché finiture discrete): avrei preferito un interno più lineare e razionale. Il motore 1.0 turbo con 125 cv è sicuramente un buon motore, ma su un'auto da famiglia come questa lo trovo poco fruibile e inadatto. Anche perché, nonostante la sovralimentazione, rimane sempre un 3 cilindri su una vettura di 1241 kg, a vuoto.
Ritratto di Flavio Pancione
10 febbraio 2014 - 20:32
7
consumi per nulla eccezionali, alle assicurazioni ormai il parametro cilindrata non fa certo chissà che differenza. Questo downsizing ha fatto qualcosa di meglio solo con motori un po più grandicelli , ad esempio da 2.500/3000 cc di cilindrata scendendo attorno ai 2000cc
Ritratto di katanè
11 febbraio 2014 - 23:34
Il Risparmio??? Non Regna Sovrano in questa Vettura!!! :-D A parte lo scherzo a quanto ho dedotto dalla prova è solo una questione di risparmio sull'assicurazione ed un esborso supplementare al momento dell'acquisto (paghi qualcosa in più rispotto ai motori "normali") e i consumi di benzina più alti di quelli promessi o meglio sbandierati (anche se quelli ufficiali sono irraggiungibili neanche se l'auto prende la dicesa libera e ripida!!! :-) Saluti!
Ritratto di onavli§46
10 febbraio 2014 - 22:17
l'ecobost, è un ottimo motore, elastico, grintoso, parco, e direi anche abbastanza potente; 92 Kw, 125 cv a 6000giri, sono dati di tutto rispetto per un motore di appena 999cc. Però, in questo caso, deve sempre spingere una massa di volume, con annessi e connessi di oltre 1400kg.. Il mio dubbio, ma solo un dubbio, è solo e soltanto sulla durata di tale motore, anche se francamente per tale auto di segmento, valuterei maggiormente un motore di 1500cc.
Ritratto di onavli§46
10 febbraio 2014 - 22:19
l'ecobost, è un ottimo motore, elastico, grintoso, parco, e direi anche abbastanza potente; 92 Kw, 125 cv a 6000giri, sono dati di tutto rispetto per un motore di appena 999cc. Però, in questo caso, deve sempre spingere una massa di volume, con annessi e connessi di oltre 1400kg.. Il mio dubbio, ma solo un dubbio, è solo e soltanto sulla durata di tale motore, anche se francamente per tale auto di segmento, valuterei maggiormente un motore di 1500cc.
Ritratto di dreamliner
10 febbraio 2014 - 23:27
4
Ma stiamo scherzando? La Ford è da anni che ci bombarda di pubblicità in cui magnifica delle grandiose prestazioni unite ai bassi consumi dei suoi motori ecoboost e alla fine di tutto sta macchina ha un consumo medio di 11 km/l??? Una petroliera insomma. Penso che sia i 1.4 turbo fiat e vw con la stessa potenza facciano molto meglio, visto che con la mia Golf facevo tranquillamente i 16 di media. Qua l'unico risparmio è che la Ford non spende i soldi per il IV° cilindro...
Ritratto di juvefc87
10 febbraio 2014 - 23:56
che schifo! riguardo al linea è già vecchia! dentro ridicolo quello schermo al centro palncia piccolissimo!!
Pagine