PROVATE PER VOI

Hyundai i10: gasata, ma equilibrata

Prova pubblicata su alVolante di
ottobre 2014
  • Prezzo (al momento del test)

    € 12.850
  • Consumo medio rilevato

    11,8 km/l
  • Emissioni di CO2

    104 grammi/km
  • Euro

    5
Hyundai i10
Hyundai i10 1.0 econext Login
L'AUTO IN SINTESI

Con l’impianto a Gpl la Hyundai i10 consente di far scendere il costo del pieno rinunciando a un po’ di sprint, ma non ai cinque anni di garanzia né a una dotazione completa anche in tema di sicurezza. Spaziosa a sufficienza per quattro adulti, è offerta a un prezzo ragionevole e su strada è sicura; lo sterzo, però, non è molto preciso a velocità elevata. Conveniente il prezzo, nonostante che siano a pagamento tutti i colori eccetto il blu e l’arancio.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
2
Average: 2 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Dotazione
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Risparmiosa e garantita
È una citycar a gas che fa risparmiare sul pieno: di listino costa più della i10 a benzina, ma la differenza si recupera nell’arco di circa 29.000 km. Le prestazioni del 1.0 a tre cilindri sono tranquille e la guida è sicura, anche se lo sterzo risulta leggero in velocità. Fra i pregi ci sono la qualità costruttiva e la dotazione, che comprende pure l’Esp e sei airbag. Il prezzo rimane concorrenziale anche se 8 dei 10 colori disponibili sono optional, e comprende cinque anni di garanzia senza vincoli di percorrenza.
 
 
Simpatica ed equilibrata nella linea, nell’allestimento Login la Hyundai i10 ha di serie anche le luci diurne a led, che aggiungono un tocco di modernità al frontale. Le dimensioni sono da vera cittadina (la lunghezza è di 367 cm), ma la carrozzeria a cinque porte e l’abitacolo relativamente spazioso non fanno mancare la praticità. Peccato, però, che per avere colori diversi dall’arancio e dal blu (ce ne sono otto) si debba sborsare un extra.
 
Questa versione a Gpl impiega un impianto installato in origine, con bombola di 20 litri alloggiata sotto il fondo del bagagliaio così da non penalizzare la capacità di carico. Senza calcolare la riserva (altri 7 litri), sono sufficienti per percorrere poco più di 230 km: considerato il minor costo del carburante, il sovrapprezzo della Econext rispetto alla i10 a benzina si recupera in meno di 30.000 km.  
 
Del 1.0 a tre cilindri da 67 CV della Hyundai i10 ci è piaciuta la regolarità di funzionamento, ma la verve non è il suo pregio nemmeno passando all’alimentazione a benzina. In ogni caso la guida è facile e redditizia, complice il cambio ben manovrabile e le buone qualità dell’assetto (i 56 kg di sovrappeso dovuti all’impianto bi-fuel non si notano), anche se lo sterzo perde precisione in velocità. 
 
La presenza dell’impianto a Gpl non comporta variazioni sulla durata della garanzia, che è di 5 anni (senza limiti di percorrenza) come nelle altre Hyundai; unica differenza è l’intervallo fra i tagliandi, che si riduce da 20.000 km a 15.000. A giustificare il prezzo contribuiscono la buona qualità costruttiva e la dotazione, priva di lacune anche per quanto riguarda la sicurezza.
VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Dentro, non è piccola
Ben realizzato e pratico, l’abitacolo è realizzato con materiali più robusti che ricercati, e vivacizzato da inserti disponibili in tre tinte a scelta. Ai comandi correttamente posizionati e alla praticità offerta dai capaci portaoggetti si accompagna un’abitabilità molto buona: quattro adulti stanno comodi e la sistemazione di un eventuale quinto non è di fortuna. Del bagagliaio soddisfano i 218/1046 litri di capacità, ma non la facilità d’accesso. 
 
 
Plancia e comandi
Ben rifinite e realizzate con materiali robusti, ancorché non particolarmente originali la plancia e la consolle della Hyundai i10 sono vivacizzate da inserti colorati (in arancio, beige oppure blu). I comandi sono correttamente disposti, compreso il commutatore che permette di scegliere fra l’alimentazione a benzina e quella a Gpl. Nel cruscotto (ben leggibile) c’è un indicatore di livello per ciascuno dei due serbatoi (quello del gas si trova dove nelle altre versioni c’è il termometro del liquido refrigerante). Comoda la leva del cambio, rialzata e poco distante dal volante (che, però, non si regola in profondità); nelle razze di quest’ultimo ci sono pulsanti ben congegnati, fra i quali quello del vivavoce Bluetooth (di serie).
 
Abitabilità
I sedili davanti (con regolazione in altezza per il lato guida) sono accoglienti e ben conformati, tuttavia la registrazione dell’inclinazione dello schienale è poco pratica. Lo spazio non manca nemmeno dietro e, sempre tenendo presente che stiamo parlando di una citycar, viaggiare in tre sul divano non è un’impresa da fachiri. Ancora a proposito di praticità, è soddisfacente la disponibilità di portaoggetti e la loro capienza, anche nel caso di quello alla base della consolle, sotto i comandi del “clima” manuale (di serie, mentre quello automatico non è disponibile nemmeno a pagamento).
 
Bagagliaio
Rispetto alle versioni solo a benzina della Hyundai i10 si perdono i 34 litri del pozzetto sotto il piano di carico (impegnato dal serbatoio del Gpl), mentre i 218 litri del vano principale – che rappresentano un valore apprezzabile in relazione alle dimensioni della carrozzeria – non risultano intaccati. Lo spazio a disposizione è ben sfruttabile grazie al profilo interno regolare, ma la funzionalità è penalizzata dalla soglia: dista 72 cm dal suolo e forma un gradino di 23 cm rispetto al pavimento; inoltre, un ulteriore scalino si forma reclinando lo schienale, che è suddiviso in due sezioni asimmetriche, e permette di ampliare il volume utile fino a 1046 litri (che sono molti di più di quanti ne offrono le rivali).
COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
È agile ma non ama la fretta
Svelta nel traffico e poco impegnativa nelle manovre, in città risulta piacevole da guidare grazie alla leggerezza dei comandi e alle sospensioni efficaci anche sul pavé. Per contro fra le curve emerge una certa tendenza al rollio: anche se bene incollata all’asfalto e sicura, la i10 non è una piccola sportiva. In linea con il carattere della vettura la risposta del motore, fluida ma non certo grintosa. Fra i pregi vanno annoverati l’insonorizzazione soddisfacente anche in autostrada e i consumi contenuti. 
 
 
In città
I cerchi di 14” (in acciaio, con calotte copriruota che li fanno sembrare in lega) calzano gomme 175/65, quindi dalla spalla piuttosto alta: con il contributo del buon lavoro delle sospensioni, nella Hyundai i10 si viaggia comodi anche sui fondi poco omogenei. Rendono la guida facile e piacevole anche i comandi, tutti leggeri da azionare, e il buon grado di visibilità (non si sente il bisogno dei sensori di distanza posteriori, peraltro non previsti fra gli optional). Il motore è fluido e consuma poco, superando abbondantemente i 10 km/l a Gpl e i 14 a benzina.
 
Fuori città
Mettete da parte le velleità sportive: con le sospensioni tarate sul “comodo” il rollio è percettibile e, all’aumentare della velocità, la precisione dello sterzo diminuisce. Inoltre, il motore, pur regolare nel funzionamento, non è particolarmente brioso indipendentemente dal tipo di carburante con cui lo si alimenta (nella prova d’accelerazione “0-100” abbiamo misurato 16,8 secondi a Gpl e 16,3 a benzina). In ogni caso la tenuta di strada non delude e il livello di sicurezza nemmeno (l’Esp è ben calibrato e puntuale nell’intervenire). Bene anche i consumi: a gas si percorrono 15 chilometri con un litro, a benzina 3,5 in più.
 
In autostrada
Non nasce per i lunghi viaggi la Hyundai i10, ma nemmeno si fa spaventare dalle tratte casello-casello, perché la sensazione di sicurezza non viene meno quando la velocità cresce e i freni rispondono in modo adeguato anche nelle situazioni d’emergenza (senza, peraltro, affaticarsi con facilità). Inoltre, l’abitacolo è insonorizzato in maniera soddisfacente. In ogni caso si devono fare i conti con le capacità di ripresa, prevedibilmente condizionate dalla scarsità di coppia. Quanto ai consumi, salgono in proporzione all’andatura ma non spaventano, specie se si considera che il Gpl (con un litro del quale si coprono 9,5 km) costa circa la metà della benzina (nel qual caso i km/l rilevati in autostrada sono 12).
QUANTO È SICURA
4
Average: 4 (1 vote)
Un pacchetto completo
Quello che serve è di serie, a cominciare dall’Esp e dai sei airbag, standard per tutte le versioni assieme ai sensori di pressione delle gomme; nella Login sono inclusi anche i fendinebbia e il vivavoce Bluetooth. L’Euro NCAP ha esaminato la Hyundai i10 nel 2014, dunque con le procedure più recenti, promuovendola con quattro stelle su cinque e con punteggi parziali buoni per quanto riguarda la capacità di protezione di passeggeri e pedoni.
 
 
Quattro su cinque le stelle che l’Euro NCAP, a seguito dei crash test, ha assegnato alla Hyundai i10. Al giudizio globale – buono per un’utilitaria – hanno positivamente contribuito i punteggi parziali riferiti alla capacità di salvaguardare i passeggeri (79%), i bambini su seggiolini specifici (80%) e i pedoni  in caso di investimento (71%). Ordinaria, invece, la valutazione relativa ai sistemi di assistenza alla sicurezza (56%), considerato che l’utilitaria coreana offre di serie l’Esp ma non può avere il cruise control, il limitatore di velocità e dispositivi di ultima generazione (come la frenata d’emergenza automatica) la cui presenza viene presa in considerazione dalle più recenti procedure dei crash test (quelle applicate alla i10). D’altra parte, l’equipaggiamento standard non presenta manchevolezze, dato che comprende pure i sei airbag (quelli per la testa riparano anche chi siede sul divano), i sensori di pressione delle gomme, il vivavoce Bluetooth, i fendinebbia e le luci diurne a led.
NE VALE LA PENA?
4
Average: 4 (1 vote)
Una ricca risparmiatrice
Con l’impianto a gas, la i10 mantiene tutte le qualità di quella a benzina, a cominciare dallo spazio disponibile per passeggeri e bagagli. In più, fa risparmiare al distributore: per chi percorre parecchi chilometri la convenienza è innegabile, considerato che il maggior costo iniziale si recupera abbastanza in fretta grazie ai costi di esercizio inferiori. Adeguate le qualità stradali: la potenza non è tanta e l’assetto privilegia il comfort più che la sportività. Tenuto conto della buona qualità costruttiva, della ricca dotazione e dei cinque anni di garanzia, il prezzo è onesto.
 
 
Fra le citycar, la Hyundai i10 è una di quelle che meglio rispondono alle esigenze di chi ha bisogno di spazio a bordo: in rapporto ai 367 cm di lunghezza della carrozzeria ne offre parecchio, sia davanti, sia dietro. Niente male anche la capacità del bagagliaio che, però, come di frequente accade nelle “supercompatte”, è un po’ sacrificato in fatto di abitabilità. Facile da guidare, è agile in città e sicura fra le curve, tuttavia le sospensioni “turistiche” mal digeriscono la guida aggressiva: evidentemente i progettisti hanno messo in primo piano il comfort facendo, pure, un buon lavoro per quanto riguarda l’insonorizzazione (la rumorosità non disturba neppure in autostrada, ossia nella condizione più “critica” per una citycar). In versione Econext, ossia con impianto a Gpl, il 1.0 a tre cilindri ha prestazioni che non si discostano molto da quelle del “gemello” che va soltanto a benzina, vale a dire quanto basta per muoversi con disinvoltura. E il vantaggio al distributore compensa abbastanza alla svelta (il punto di pareggio arriva prima dei 30.000 km) il maggior prezzo di listino, peraltro giustificato pure dalla dotazione, che non mostra lacune sotto alcun aspetto, e dalle vantaggiose condizioni della garanzia Hyundai (fa stare tranquilli per cinque anni indipendentemente dai chilometri percorsi). Per chi vuole un po’ più di brio, comunque, c’è la 1.2 da 87 CV, ma non nella variante bi-fuel. 
PERCHÉ SÌ
Cambio
Abbinato a una frizione poco faticosa da azionare, è un manuale a cinque marce preciso, morbido negli inserimenti e comodo da utilizzare grazie alla leva collocata in posizione rialzata.  
 
Dotazione di sicurezza 
L’Esp è previsto di serie, come d’altronde gli airbag per la testa estesi ai posti dietro e i fendinebbia. Inoltre, la i10 è fra le rare utilitarie provviste di freni a disco anche al retrotreno.
 
Garanzia
L’ormai nota formula di copertura prolungata (5 anni contro i due imposti dalla legge, e senza limiti di chilometraggio) che la casa coreana offre per le sue vetture include pure l’impianto a Gpl (del tipo installato in origine).
 
Spazio
Anche se è lunga meno di 370 cm, vanta l’omologazione per cinque posti e fa viaggiare abbastanza comodamente quattro adulti. Niente male neppure il bagagliaio, complice la collocazione del serbatoio del Gpl sotto il piano di carico.
PERCHÉ NO
Colori
Nel preventivo va calcolato il costo aggiuntivo della verniciatura, che in rapporto al prezzo di questa citycar incide in misura non trascurabile. Altrimenti, ci si deve accontentare del blu e dell’arancione, le sole tinte senza sovrapprezzo.
 
Soglia di carico 
Rispetto al pavimento del bagagliaio, forma un gradino di ben 23 cm: considerato pure che la soglia è parecchio lontana dal suolo (72 cm), per caricare e scaricare bagagli pesanti si fa fatica.
 
Sterzo
Il servocomando privilegia la leggerezza: nelle manovre e nella guida a bassa velocità si fa poca fatica, ma per contro, quando la velocità sale (come in autostrada), la precisione lascia a desiderare.
 
Verve 
Di buono, il tre cilindri ha il funzionamento omogeneo sin dai regimi più bassi, ma le capacità di accelerazione e di ripresa sono solo sufficienti. Passando dall’alimentazione a Gpl a quella a benzina il miglioramento è marginale. 
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 998
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 49 (67)/6200  a Gpl
  51 (69)/6200  a benzina
Coppia max Nm/giri 90/3500 a Gpl
  93/3500 a benzina
Emissione di CO2 grammi/km 104 a Gpl (116 a benzina)
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 367/166/150
Passo cm 239
Peso in ordine di marcia kg 989
Capacità bagagliaio litri 218/1046
Pneumatici (di serie) 175/65 R14

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 4ª a 6150 giri (6250)   160,2 (196,3) km/h 153 (155) km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 16,8 (16,3)   15,2 (15,2) secondi
0-400 metri 20,2 (20) 109,4 (110,7) km/h non dichiarata
0-1000 metri 37,6 (37,2) 135,1 (137,2) km/h  
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4ª 41,3 (29,7) 125,4 (127,4) non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5ª 38,7 (38,6) 120,2 (120,9) non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4ª 12,1 (11,8)    
da 80 a 120 km/h in 5ª 26,9 (26,6)    
       
CONSUMO in km/l   Rilevato Dichiarato
In città    10,8 (14,1) 12 (15,4)
Fuori città   15 (18,5) 18,6 (23,8)
In autostrada   9,5 (12) non dichiarato
Medio   11,8 (14,9) 15,4 (19,6)
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   39,2 metri non dichiarata
da 130 km/h   67,1 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   137 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10 metri 9,6

 

Tra parentisi i dati riferiti alla vettura alimentata a benzina.

 

Hyundai i10
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
62
89
49
21
34
VOTO MEDIO
3,5
3.486275
255
Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
12 marzo 2015 - 10:27
3
Una delle migliori citycar sul mercato al momento, che in questa versione a GPL diventa ancora più interessante e conveniente, visto il prezzo tutto sommato contenuto. Unica pecca, il motore, piuttosto "seduto"; mi chiedo perché per l'alimentazione a gas abbiano scelto questo 1.0 piuttosto che il più performante 1.2 a 4 cilindri e 87 CV... tanto al distributore le differenze sarebbero state minime.
Ritratto di Giorgio085
18 marzo 2015 - 12:05
Il 1.2 è una vecchia unità e consuma di più, il motore ad ogni modo non lo trovo affatto seduto in rapporto alla scheda tecnica, in basso poi ha una ripresa che sorprende.
Ritratto di MatteFonta92
18 marzo 2015 - 12:33
3
È vero che il 1.2 consuma di più, ma visto il prezzo del GPL rispetto alla benzina la convenienza rimaneva comunque alta, e in più avevi un motore più performante, anche se vecchio (ma comunque più collaudato).
Ritratto di alemontini
2 maggio 2016 - 15:34
piacevole sorpresa..le foto sul sito non sono degne della macchina..vista dal vivo è davvero carina..
Ritratto di Moreno1999
12 marzo 2015 - 10:29
4
.... In ogni caso, questa i10 mi sembra una citycar più che dignitosa e adatta alle esigenze di seconda auto familiare. Anzi, rispetto ad altre sue rivali da più l'idea di auto piuttosto che di giocattolo. A dirla tutta la considero la migliore del segmento. Se dovessi acquistare una citycar sceglierei proprio lei, ma benzina e mandarin orange.
Ritratto di M93
12 marzo 2015 - 13:59
Una delle citycar che preferisco: design gradevole, buona qualità costruttiva e ottima dotazione di serie. Anche il prezzo, a fronte dell'equipaggiamento completo, è apprezzabile.
Ritratto di Mattia Bertero
12 marzo 2015 - 15:04
3
Una validissimo prodotto della casa coreana. Ci sono salito una volta ed ho potuto constatare che la Hyundai ha fatto un lavoro eccellente: bella linea, materiali apprezzabili per la fascia di prezzo, grande spaziosità interna in rapporto alle dimensioni. L'arancione degli interni poi è molto giovanile e da più luminosità all'abitacolo. Questa versione GPL permette di risparmiare ancora di più rispetto al 1.0 benzina già molto economico come costi. Da prendere in considerazione se si intende acquistare una citycar valida.
Ritratto di TurboCobra11
12 marzo 2015 - 17:23
Bella citycar, sia esternamente, sia internamente dove gli interni sono classici e solidi, senza inutili arzigogolii e vezzi inutili come altre sue concorrenti, il che li rende molto gradevoli. Anche il prezzo davvero ottimo. Insomma degna erede della precedente. Approfitto, qualora leggesse l'articolo, per salutare GIG, che da molto non commenta, felice possessore di i10. ...Saluti
Ritratto di notasoccerplayer
12 marzo 2015 - 18:00
4
ma questa i10 vi rientra di diritto insieme alla Panda, uniche della categoria che a me piacciono proprio perchè puntano su forme diverse dal solito sportivo (che, sulle proporzioni di citycar, sta male e sembra un'accozzaglia di lamiere tagliate da un'auto più grande).
Ritratto di ROSII
12 marzo 2015 - 20:46
mi sembrano pochi, ho la picanto gpl, anche se è vero che carica 30 litri, ci faccio circa 500 km, comunque ottima auto
Pagine
Annunci

hyundai i10 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
hyundai i10 usate 20124.5004.8502 annunci
hyundai i10 usate 20136.1006.1001 annuncio
hyundai i10 usate 20146.0007.43011 annunci
hyundai i10 usate 20152.5006.7007 annunci
hyundai i10 usate 20167.9008.4002 annunci
hyundai i10 usate 20178.5009.0504 annunci
hyundai i10 usate 20181794.7602 annunci

hyundai i10 km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
hyundai i10 km 0 201711.30011.3001 annuncio
hyundai i10 km 0 20188.70010.68031 annunci