PROVATE PER VOI

Hyundai ix20: la convenienza si fa spazio

Prova pubblicata su alVolante di
gennaio 2013
  • Prezzo (al momento del test)

    € 16.900
  • Consumo medio rilevato

    12,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    140 grammi/km
  • Euro

    5
Hyundai ix20
Hyundai ix20 1.4 App Mode
L'AUTO IN SINTESI

La Hyundai ix20 offre un’abitabilità eccellente in rapporto ai 410 cm di lunghezza della carrozzeria e ha anche un baule capace. A fronte di consumi solo discreti, il 1.4 a benzina (90 CV) offre un comportamento piuttosto brillante; soddisfa anche la tenuta di strada (l’Esp è di serie), ma lo sterzo piuttosto leggero e le sospensioni morbide sono inadatti alla guida sportiva. Difficile da battere il rapporto fra prezzo e dotazione (di serie c’è anche il navigatore), ma le finiture restano perfettibili. 

 

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Accogliente e ben dotata

Hyundai ix20

Dentro le forme morbide e personali della Hyundai ix20 si cela un abitacolo che, pur senza stupire per il design e per la qualità dei materiali, è decisamente spazioso. Notevole – per una monovolume lunga 410 cm – anche la capacità del bagagliaio, che il divano scorrevole permette di utilizzare al meglio. Sospensioni e sterzo sono tagliati per la guida turistica, ma la sicurezza non manca nemmeno fra le curve e il 1.4 a benzina è abbastanza brioso anche se non propriamente parco. Alquanto generosa la dotazione di serie (che comprende pure il navigatore), e allettante la garanzia di cinque anni senza limiti di chilometraggio.
 
Equilibrata e “morbida” nelle linee, questa Hyundai ix20 non rinuncia a qualche tocco di sportività: il frontale è dominato dall’appariscente presa d’aria di forma esagonale (“tagliata” trasversalmente dalla mascherina e dal fascione portatarga) e le fiancate sono movimentate dai passaruota bombati. La carrozzeria, inoltre, appare ben piantata sulle larghe gomme 205/55 installate su cerchi in lega di 16” (di serie).
 
A fronte di una lunghezza paragonabile a quella di una normale utilitaria (410 cm), la Hyundai ix20 mette a disposizione un notevole spazio interno. L’abitabilità, infatti, è notevole anche nella zona posteriore, e il divano (abbastanza largo per tre adulti) è suddiviso in due sezioni che scorrono separatamente e consente di regolare l’inclinazione dello schienale: possibilità che aumentano la versatilità del baule, che con tutti i posti in uso offre una capienza fra i 440 e i 560 litri.
 
I 90 CV del 1.4 a benzina della Hyundai ix20 sono “vivaci”, anche grazie alla quinta marcia abbastanza corta, ma in fatto di consumi bisogna accontentarsi, soprattutto in città e in autostrada (situazione in cui l’insonorizzazione lascia a desiderare). Anche se l’agilità non è da sportiva – nelle curve veloci le sospensioni morbide lasciano emergere il rollio – e lo sterzo pecca di precisione ad alta velocità, la tenuta di strada è sicura e le reazioni sempre sincere. Non molto puntuale, però, l’Esp.
 
Le plastiche utilizzate per gli interni della Hyundai ix20 non hanno un aspetto raffinato, ma in compenso l’allestimento App Mode, che è quello intermedio, vanta un equipaggiamento di serie davvero ricco in rapporto al prezzo: fra l’altro, include il “clima” a controllo automatico e il navigatore satellitare con schermo a sfioramento di 6,1 pollici. Un altro punto a favore della convenienza lo segna la garanzia, che copre cinque anni con chilometraggio illimitato.

 

VITA A BORDO
5
Average: 5 (1 vote)
Non raffinata ma davvero pratica
Plancia e consolle della Hyundai ix20 hanno un aspetto semplice, improntato alla funzionalità piuttosto che alla ricercatezza. Bene organizzati i comandi, e utile – per scoraggiare i malintenzionati –  la possibilità di rimuovere il piccolo frontalino che contiene quelli del navigatore. Al vertice della categoria l’abitabilità: si viaggia comodi sia davanti, sia dietro, anche perché il divano scorrevole permette di modulare lo spazio nel modo più opportuno. Promosso anche il bagagliaio, che è in grado di soddisfare le esigenze di una famiglia.
 
Hyundai ix20
 
Plancia e comandi
Non molto ricercato nell’estetica e nemmeno nei materiali (le plastiche sono robuste, ma non hanno un aspetto “ricco”), l’abitacolo della Hyundai ix20 è soprattutto pratico: i comandi sono ben visibili e facili da usare (anche quelli del “clima”, costituiti da un pomello circondato da tasti) e i pulsanti di fianco allo schermo tattile del navigatore (6,1”, di serie) sono contenuti in un frontalino rimovibile: un sistema che rende il dispositivo – che è di tipo aftermarket e ha anche un aspetto poco moderno – meno appetibile ai ladri. Dall’originale cruscotto non manca l’indicatore della temperatura del liquido refrigerante, e davanti alla leva del cambio c’è un pozzetto con le prese Aux e Usb. 
 
Abitabilità
Quattro adulti sono accolti comodamente nella Hyundai ix20, e in caso di necessità c’è abbastanza posto anche per il quinto: il divano, infatti, è piuttosto largo e accogliente; inoltre, permette di regolare l’inclinazione dello schienale ed è suddiviso in due parti (60:40) che scorrono separatamente di 13 cm in senso longitudinale, così si può aumentare lo spazio a disposizione dei passeggeri a scapito di quello per i bagagli e viceversa. Al capiente, e pure refrigerato, cassetto di fronte al passeggero, si aggiungono vani e portabottiglie ricavati fra le poltrone anteriori e ampie tasche nelle porte posteriori.
 
Bagagliaio
Con il divano scorrevole, la capacità del vano della Hyundai ix20 varia da un minimo di 440 litri a un massimo di 560 (un valore, quest’ultimo, da fare invidia a vetture ben più lunghe della ix20); se, invece, si rinuncia ai posti dietro i litri a disposizione salgono a ben 1486. Il piano di carico è posizionabile su due livelli e scegliendo quello inferiore si ottiene un’altezza alla cappelliera (57 cm) sufficiente per sovrapporre un paio di grosse valigie. Ottimale anche l’accessibilità garantita dalla bocca ampia e squadrata, ma il rivestimento del retro del divano appare poco robusto.
COME VA
3
Average: 3 (1 vote)
Vivace, ma non sportiva
La guida in città è facilitata, oltre che dalla compattezza della carrozzeria, da sterzo e cambio morbidi da azionare. Alla non eccezionale visibilità posteriore rimediano i sensori di distanza, forniti di serie. Le sospensioni non sono dure e filtrano a dovere le asperità, risultando, però, un po’ cedevoli fra le curve: non ne risente la tenuta di strada, ma soltanto la maneggevolezza. D’altra parte nemmeno lo sterzo ha qualità sportive, perché in velocità tende ad alleggerirsi un po’. Nonostante 90 CV non siano molti, il 1.4 si difende anche in autostrada e grazie alla quinta marcia poco distesa vanta discrete qualità di ripresa. L’insonorizzazione è, però, migliorabile, e la “sete” di benzina risente parecchio dell’andatura.
 
Hyundai ix20
 
In città
Lo sterzo della Hyundai ix20 è leggero da azionare e pure il pedale della frizione non affatica la gamba sinistra: la guida nel traffico è intuitiva, favorita pure dagli ingombri per nulla esagerati della carrozzeria. Nei parcheggi in retromarcia, però, conviene affidarsi ai sensori di distanza (che sono di serie e possono essere disattivati da un pulsante nella plancia): la visuale offerta dal lunotto non è un granché. Il motore, abbinato a un cambio dagli innesti morbidi, risponde con prontezza ma non è particolarmente parco.
 
Fuori città
Il 1.4 della Hyundai ix20 è vivace (e fuori città si accontenta di un litro di “verde” ogni 15,2 km), ma la maneggevolezza risente delle sospensioni morbide e fra le curve è meglio non strafare. È poco adatto alla guida sportiva anche lo sterzo – che al crescere dell’andatura prede progressivamente precisione – ma la tenuta di strada è sicura e le reazioni sempre progressive: al limite, l’auto tende ad allargare la traiettoria con il muso. La puntualità dell’Esp (di serie) è migliorabile, ma la sua azione non risulta mai troppo brusca.
 
In autostrada
La quinta non propriamente distesa aiuta a riprendere velocità e fa risparmiare qualche scalata di marcia dopo i rallentamenti, ma non giova ai consumi (in autostrada abbiamo rilevato 11,1 km/l). Il rumore, in compenso, non disturba troppo: nonostante che a 130 km/h il 1.4 “frulli” a ben 4000 giri, a dare fastidio sono più che altro i fruscii aerodinamici, evidenti sin dai 120 orari. In compenso, le sospensioni filtrano a dovere giunzioni e rattoppi, e l’impianto frenante si rivela vigoroso e tenace anche quando viene chiamato in causa a velocità sostenuta.
QUANTO È SICURA
5
Average: 5 (1 vote)
Manca solo il cruise control
Sono cinque le stelle che la Hyundai ix20 ha ottenuto nei crash test Euro NCAP, vale a dire la valutazione massima. Buoni anche i giudizi relativi agli ambiti di indagine parziali. Quanto alla dotazione di sicurezza, tutto l’indispensabile – a cominciare dal controllo elettronico della stabilità per arrivare ai sei airbag – è di serie e non è possibile effettuare aggiunte.
 
Hyundai ix20
 
L’equipaggiamento standard include l’indispensabile, e d’altra parte non sono possibili aggiunte a pagamento: troviamo l’Esp (integrato con il sistema che nelle partenze in salita blocca i freni per qualche istante evitando che la vettura arretri), gli airbag frontali, laterali e a tendina estesi a proteggere la testa dei passeggeri posteriori, e i fendinebbia. Peccato che manchi il cruise control, che pure sarebbe utile in autostrada e che è previsto per la più ricca Style (assieme ai sensori di pressione delle gomme). Rassicuranti i riscontri dell’Euro NCAP, che a seguito dei crash test ha “promosso” la ix20 con il punteggio massimo, vale a dire cinque stelle. Degni di nota pure i punteggi ottenuti negli ambiti specifici, ossia la protezione dei passeggeri adulti (89%), quella dei bambini trasportati su seggiolini Isofix (85%) e la salvaguardia dei pedoni (64%). Sono 71, infine, i punti percentuali assegnati ai sistemi di assistenza alla guida.
NE VALE LA PENA?
3
Average: 3 (1 vote)
Fa valere la praticità e la dote
Riccamente dotata – è di serie addirittura il navigatore – e garantita cinque anni, è una monovolume adatta a chi bada al sodo: anche se non ricercato, l’abitacolo è ampio, pratico e versatile, e neppure manca lo spazio per i bagagli. Il 1.4 a benzina è silenzioso e offre prestazioni più che oneste, sebbene non brilli per i consumi. Quanto alle qualità dinamiche, sono adeguate al tipo di vettura: la guida è facile e intuitiva, ma nei percorsi tortuosi la maneggevolezza risente delle sospensioni morbide. In compenso il comfort è di buon livello, nonostante qualche fruscio di troppo a velocità autostradale.
 
Hyundai ix20
 
L’abitacolo ha uno stile semplice e la qualità delle finiture non è al livello di quella delle rivali più ricercate, ma i materiali utilizzati per la costruzione sono robusti e la praticità elevata, visto che non mancano i portaoggetti e i comandi sono tutti al posto giusto. Ma l’ambito in cui questa coreana eccelle è l’abitabilità: lo spazio a bordo è davvero parecchio, e non solo in rapporto alle dimensioni esterne. Il divano, poi, oltre a essere all’occorrenza utilizzabile anche da tre persone, scorre in avanti o indietro rendendo ancor più versatile l’ampio bagagliaio. L’inclinazione famigliare della Hyundai ix20 emerge anche nella guida: le sospensioni privilegiano il comfort più che l’agilità fra le curve e lo sterzo, piacevolissimo in città grazie alla sua leggerezza, in velocità non è solido come lo vorrebbero gli sportivi. Quanto al 1.4 a benzina, non ha molti cavalli (per “correre” c’è la 1.6 a benzina, con 125 CV invece di 90, o la 1.6 diesel nelle varianti da 116 o 128 CV) ma assicura un brio più che sufficiente. Inoltre, nonostante la quinta marcia piuttosto corta, è abbastanza silenzioso anche a velocità autostradale (situazione in cui, però, infastidiscono i fruscii aerodinamici, e i consumi tendono a salire). Quanto al prezzo, è ampiamente giustificato da una dotazione che, oltre al necessario per la sicurezza, comprende anche accessori che molte rivali fanno pagare a parte (per esempio, il navigatore e i sensori di distanza posteriori); inoltre c’è la garanzia di cinque anni con chilometri illimitati, che rappresenta una bella tranquillità.
PERCHÉ SÌ

Freni
L’impianto è ben dimensionato e davvero efficiente: alla buona modulabilità del comando si associa una notevole potenza decelerante, che garantisce spazi d’arresto contenuti anche nelle frenate da alta velocità.

Prezzo
Tenuto conto dei contenuti tecnici e funzionali, e pure della generosa dotazione di serie (che comprende anche il navigatore), la ix20 è offerta a un prezzo davvero competitivo. Che, peraltro, include cinque anni di garanzia senza limiti di chilometraggio.
 
Ripresa
Non è ragionevole pretendere di più da una 1.4 a benzina da 90 CV che pesa oltre 1200 kg: certo, la spinta non è irresistibile, ma la quinta marcia piuttosto corta aiuta a recuperare lestamente velocità dopo un rallentamento.
 
Spazio
I 410 cm di lunghezza della carrozzeria sono sfruttati a dovere: l’abitabilità è ottima anche nella zona posteriore e il baule è ampio; il divano scorrevole (sufficientemente largo per tre adulti) lascia la libertà di incrementare lo spazio per i passeggeri o quello per bagagli.
PERCHÉ NO

Dettagli
L’abitacolo è più pratico che ricco: per esempio, il computer di bordo non è generoso di informazioni e le plastiche hanno un aspetto un po’ dimesso; lo stesso vale per i rivestimenti del baule che, oltretutto, è privo di ganci appendiborse.

Fruscii
È sufficiente superare la velocità di 120 km/h perché il fruscio dell’aria che scorre sulla carrozzeria raggiunga un livello alquanto fastidioso: nei viaggi autostradali, alla lunga il comfort acustico ne risente.
 
Soglia di carico
Se lo spazio nel bagagliaio non manca, è anche vero che per riempirlo si fa una certa fatica, almeno con le valigie pesanti: la soglia di carico si trova a ben 70 cm dal suolo, una quota quasi degna di una suv.
 
Sterzo
Chi ama la guida brillante lo troverà troppo leggero e, soprattutto, insufficientemente preciso e comunicativo quando la velocità aumenta; il lato positivo è che nella guida a bassa velocità e in manovra non affatica.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1396
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 66 (90)/6000
Coppia max Nm/giri 137/4000
Emissione di CO2 grammi/km 140
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 410/177/160
Passo cm 261
Peso in ordine di marcia kg 1268
Capacità bagagliaio litri 440-560/1486
Pneumatici (di serie) 205/55 R16

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 4a a 6450 giri   171,1 km/h 167 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 12,4   12,9 secondi
0-400 metri 18,4 120,5 km/h non dichiarata
0-1000 metri 34,1 149,1 km/h  
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 37,1 140,5 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 36,2 132,0 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 9,1    
da 80 a 120 km/h in 5a 19,9   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,8 km/litro 13,9 km/litro
Fuori città   15,2 km/litro 18,9 km/litro
In autostrada   11,1 km/litro non dichiarato
Medio   12,7 km/litro 16,7 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,6 metri non dichiarata
da 130 km/h   62,0 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,2 metri 10,4

 

 

Hyundai ix20
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
34
59
41
22
22
VOTO MEDIO
3,3
3.342695
178
Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
23 aprile 2013 - 19:02
3
Un'auto forse non bellissima esteticamente, ma sicuramente pratica, onesta e dal prezzo davvero basso, in rapporto alla dotazione. Davvero complimenti alla Hyundai!
Ritratto di Lo Zanne
23 aprile 2013 - 23:25
Posseggo la versione diesel 1.4 90 cv da qualche settimana, confermo i pregi ed i difetti riscontrati da questa prova, con l'unica differenza che la versione Diesel consuma parecchio meno!
Ritratto di metacril
24 aprile 2013 - 09:20
un articolo lungo per poi continuare a ripetere le stesse cose.abbiamo capito che lo sterzo non è da sportiva ma chi acquista una macchina del genere non ha sicuramente ambizioni sportive,sarebbe come dire che la 500 abarth non è indicata per i lunghi viaggi e ha un baule che non soddisfa le esigenze di una famiglia...i consumi credo siano nella norma per una vettura del genere,forse 20 cv in più non guasterebbero (trovo che il 1.6 ne abbia troppi per il tipo di vettura).io la trovo una vettura senza pretese e per chi bada veramente al sodo,un ottima alternativa (piu economica) alla meriva che credo sia leader del segmento.
Ritratto di Boys
24 aprile 2013 - 20:30
1
si cela un abitacolo che, pur senza stupire per il design ?? ma scusate abbiamo auto...forse la più venduta in europa che non solo non stupisce per il design interno datato anche se di qualità ma stupisce che vende ancora tante auto con un design esterno ultra datato di qualche decina di anni...eppure vende...
Ritratto di Gordo88
25 aprile 2013 - 00:23
Spaziosa e poco costosa questa piccola mpv coreana.. in più ha anche una linea gradevole. Mia mamma ha preso da poco la sua cugina Venga però 1.4 diesel e si trova benissimo. Comoda per 5 persone è poco ingombrante ed un motore che consuma pochissimo, in più è piacevole da guidare ed ha un' ottima visibilità grazie alla guida rialzata. Certo gli interni non sono il max come qualità però da una macchina di 15mila euro non si possono avere grosse pretese
Ritratto di marco.stroppare
25 aprile 2013 - 14:25
PER LA REDAZIONE: Quand'è che pubblicate la prova della BMW 320d Efficient Dynamics di maggio 2012? In quel periodo non ho potuto acquistare la rivista, e la prova in questione mi interessa molto. Grazie
Ritratto di pujentil
27 aprile 2013 - 16:34
piu' passano gli anni piu' la hyundai va avanti con le auto, solo che ancora non mi fido e non mi convincono quanto resistano se sono robuste specie nell'affidabilita' dei motori...il mio vicino di casa con la getz disel è arrivato a 260mila km senza problemi, pero' resto con la mentalita' che preferisco auto europee...
Ritratto di Focus55
27 aprile 2013 - 22:42
Ce l'ho da poco più di un anno, usata prevalentemente su strada statale. Avevo una Yaris Verso e consumava un po' meno ma alla fine su strada non consuma poi tanto di più (17 Km/l sul misto e 12.5 Km/l su autostrada a 120/130 Km/h). E' confortevole, si guida bene, ha dotazioni abbastanza complete, lo sterzo si irrigidisce nel momento in cui si aumenta la velocità, lo sterzo non è precisissimo ma nella media. E' la prima volta che compro una coreana, per il momento sono soddisfatto. Ho un amico ingegnere meccanico con il pallino delle auto e mi ha sempre detto che attualmente le auto coreane sono altamente affidabili, a livello delle giapponesi.
Ritratto di attore46
28 aprile 2013 - 19:58
Possiedo da circa un anno una ix20 con cui faccio circa 7000 km per anno. E' una 1.6 benzina confort. E' pratica, silenziosa, maneggevole in città e con ottima frenata, I consumi di certo non sono dei migliori ma per i km che faccio......Ottima la telecamera posteriore (optional) per i parcheggi. I rivestimenti potrebbero essere certo migliori ma complessivamente una buona macchina in rapporto al prezzo. P.S. Ero indeciso se acquistare la IX20 o la Meriva ma poi la differenza del rapporto qualità/prezzo e la migliore capacità di carico ha fatto la differenza.
Ritratto di varacarlo
29 aprile 2013 - 14:36
la fiat nel 2004 aveva già previsto questo genere di vetture sviluppando l' Idea e poi la Musa. Nel 2012 sono uscite di produzione per lasciare il posto alla 500L. Quale possessore di una Musa km 0 con motore 1.4 95 cv sono molto contento della scelta fatta, visti i numeri della prova qui riportata di una vettura che dovrebbe essere tecnologicamente avanzata. Dopo 9 anni non mi sembra che la tecnologia coreana sia all' avanguardia, sia come contenuti che tecnologia. Non parliamo di prezzi : euro per un' auto costruita in un paese emergente sono un insulto al buon senso. Viva i prodotti italiani ed europei. Sono bravi nello scopiazzare i nostri prodotti, ma la tradizione dell' auto è tutt' altra cosa...
Pagine