PROVATE PER VOI

Jaguar E-Pace: look “cattivo” e animo dolce

Prova pubblicata su alVolante di
giugno 2018
Pubblicato 25 marzo 2019
  • Prezzo (al momento del test)

    € 57.350
  • Consumo medio rilevato

    13,8 km/l
  • Emissioni di CO2

    147 grammi/km
  • Euro

    6
Jaguar E-Pace
Jaguar E-Pace 2.0d 180 CV SE AWD automatica
L'AUTO IN SINTESI

Suv compatta e sportiveggiante, con il 2.0 a gasolio da 179 CV abbinato al cambio automatico a 9 marce, la Jaguar E-Pace si fa apprezzare per la guida piacevole e per il comfort; a livello di prestazioni, invece, ci saremmo aspettati di meglio, e altrettanto vale per i consumi. Non è da record nemmeno la frenata, mentre convince la versatilità fuori dall’asfalto, dove si può contare sulla valida trazione integrale che regola automaticamente la ripartizione della coppia fra i due assi, sul sistema di limitazione della velocità anche in discesa e su un’altezza minima da terra abbastanza generosa. L’abitacolo, ampio in rapporto ai 440 cm di lunghezza della carrozzeria, è rifinito con discreta cura e arricchito dai rivestimenti in pelle, che sono di serie come molto altro: a giustificare il prezzo, elevato, ci sono pure vari ausili alla guida, come la frenata automatica, il mantenimento di corsia e il cruise control adattativo.

Posizione di guida
5
Average: 5 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
2
Average: 2 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Aiuti alla guida
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
2
Average: 2 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Costa parecchio ma è ben dotata

La Jaguar E-Pace è la suv più compatta proposta dal marchio britannico: lunga 440 cm, condivide la meccanica con la Range Rover Evoque, e anche se ha un’impostazione sportiveggiante, offre interni spaziosi. La 2.0d da 179 CV che abbiamo provato è la turbodiesel di potenza intermedia e ha il cambio automatico a 9 marce (fluido ma non velocissimo), oltre a un raffinato sistema di trazione integrale che distribuisce automaticamente la coppia in base alle condizioni di guida e di aderenza: in partenza, alle ruote davanti ne viene inviata il 60%, e si sale al 90% ad andatura costante una volta superati i 35 km/h; ma, se il grip è critico, la ripartizione fra i due assi passa al 50:50. 

Solo discrete le prestazioni della Jaguar E-Pace: la vettura, con i suoi 1768 kg, non è leggera, e questo si riflette pure sui consumi. In compenso, il comfort è buono: nonostante i cerchi di 20” con gomme sportive (di serie), le asperità vengono filtrate abbastanza bene dalle sospensioni, e il lieve rollio che si percepisce fra le curve non compromette il piacere di guida né la sicurezza (sincere e progressive le reazioni al limite). Per risparmiare senza rinunciare all’alimentazione a gasolio c’è la variante da 150 CV, anche con trazione anteriore e cambio manuale a sei marce, altrimenti le potenti versioni da 240 CV (diesel) e 249 CV (a benzina), sempre con cilindrata di due litri. Valido, e ulteriormente migliorabile utilizzando pneumatici di tipo più adatto alla bisogna, il comportamento nel fuori strada, favorito dalla luce a terra piuttosto generosa (20,5 cm) e dall’APSC (All Surface Progress Control), che gestisce acceleratore e freni mantenendo la velocità preimpostata (fino a 30 km/h) anche su fondi sdrucciolevoli e con forte pendenza.

La Jaguar E-Pace non costa poco, ma offre di serie, fra l’altro, i fari full led, il navigatore, i sedili in pelle, il portellone a sollevamento elettrico, la retrocamera e i sensori di distanza anche davanti e, nel caso della HSE, pure l’accesso senza chiave. Altrettanto notevole la dotazione di sicurezza, che oltre al cofano attivo (limita il rischio di lesioni ai pedoni sollevandosi leggermente in caso d’investimento) include di serie diversi dispositivi di ultima generazione: dal cruise control adattativo alla frenata automatica che rileva anche le persone, passando per l’allarme anti-colpo di sonno, il mantenimento di corsia, il monitoraggio degli angoli ciechi e la telecamera che legge (e riporta nel cruscotto) i segnali stradali. Non c’è dunque da stupirsi se nei test Euro NCAP la Jaguar E-Pace è stata promossa con cinque stelle, supportate da punteggi elevati nei diversi ambiti di verifica.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Un accogliente salottino

Plancia e comandi 
Nonostante alcune plastiche poco convincenti, come quelle impiegate nei profili che imitano il metallo, la Jaguar E-Pace ha interni curati, oltre che piacevoli nel design. Razionale la disposizione dei comandi, fra i quali le grandi manopole del “clima” bizona che servono, se premute, anche a regolare ventilazione e riscaldamento delle poltrone (optional); il tasto del freno a mano a sinistra del volante, però, è scomodo. Molte funzioni di bordo della Jaguar E-Pace si gestiscono dallo schermo tattile di 10” del sistema multimediale, privo però di radio Dab e di connessioni Android Auto e Apple CarPlay: ci si deve accontentare di Incontrol Apps, che visualizza nel display alcune app dello smartphone (ma fra quelle compatibili ce ne sono poche interessanti). Il cruscotto, ricco di informazioni, è digitale e modifica il colore di alcuni elementi in base alla modalità di guida; optional l’head-up display.

Abitabilità  
Davanti si gode di parecchio spazio ed è impossibile non trovare la giusta posizione di guida: i sedili (con rivestimento in pelle chiara, marrone o nera senza sovrapprezzo) hanno regolazioni elettriche con memoria anche per il supporto lombare e per il poggiatesta. Il divano, riscaldabile con sovrapprezzo, accoglie bene due persone, un po’ meno tre. Il mobiletto offre le bocchette d’aerazione e una presa a 12 volt o, in alternativa a quest’ultima, tre uscite Usb solo per la ricarica di dispositivi compatibili. Nessuno dei portaoggetti della Jaguar E-Pace è refrigerato, ma tutti sono ben rifiniti, ed è particolarmente profondo quello nel bracciolo centrale; davanti a quest’ultimo è previsto un portabibita estraibile, e altri due sono nel poggiagomito posteriore (a scomparsa nello schienale). 

Bagagliaio 
Dotato di una soglia piuttosto distante da terra (74 cm) e protetta da una semplice mascherina di plastica, il bagagliaio della Jaguar E-Pace è accessibile tramite portellone elettrico. Apertura squadrata e conformazione interna regolare lo rendono pratico da sfruttare, ma la notevole capacità di 577 litri con tutti i posti in uso non è dichiarata all’altezza del tendalino (che dista 46 cm dal pavimento), bensì del soffitto; reclinando lo schienale (in due sezioni asimmetriche) si arriva a 1234 litri. Optional il ruotino, che occupa interamente il vano di 93 litri presente sotto il piano di carico.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Comoda su strada, si difende anche fuori

In città  
Dati gli ingombri non esagerati, in città la Jaguar E-Pace se la cava egregiamente; in manovra, però, lo sterzo non è leggerissimo, e il lunotto piccolo e schiacciato limita parecchio la visuale posteriore; per fortuna aiutano i sensori di parcheggio (di serie anche davanti) e, sborsando un extra, le telecamere perimetrali. “Morbida” la risposta del cambio e del motore (non parco: 11,6 km/l), e abbastanza valida la capacità delle sospensioni di filtrare le asperità, pur in presenza dei cerchi di 20” con gomme ribassate.

Fuori città  
L’assetto e la taratura delle sospensioni, come del resto lo sterzo, solido al punto giusto e non troppo diretto, rappresentano un buon compromesso fra le esigenze della guidabilità e quelle del comfort: fra le curve la Jaguar E-Pace manifesta un po’ di rollio, ma è comunque agile e bene incollata all’asfalto; al limite, allarga progressivamente la traiettoria con le ruote anteriori. Il massimo piacere di guida, comunque, si ottiene sfruttando la souplesse: il motore non è un fulmine nel guadagnare i giri e ha poco allungo (non conviene insistere oltre i 3500 giri) e anche il cambio (senza paddle al volante, riservati alla R-Dynamic) è poco fulmineo nel salire di rapporto. Accettabili, anche in ragione della massa della vettura, i 16,1 km/l che si percorrono con un litro di gasolio.

In autostrada 
A bordo della Jaguar E-Pace si viaggia comodamente, complice la buona insonorizzazione dell’abitacolo: il rumore dell’aria che scorre sulla carrozzeria si fa sentire poco e lo stesso vale per il turbodiesel che, in nona marcia, sviluppa i 130 km/h a soli 1800 giri (migliorabile la precisione del tachimetro, che a quell’andatura indica 7 km/h in più); i consumi, tuttavia, non sono contenuti (abbiamo rilevato 13 km/l). Inappuntabile la stabilità, ma la frenata è poco incisiva e l’impianto perde efficacia sotto stress facendo allungare gli spazi d’arresto. 

In fuori strada 
La Jaguar E-Pace vanta una luce a terra piuttosto generosa (20,5 cm), che favorisce la mobilità sui fondi accidentati limitando il rischio di contatti del sottoscocca con il suolo, consentendo di sfruttare al meglio la trazione integrale (in grado di trasferire fino al 50% della coppia al retrotreno quando necessario). Ovviamente si devono fare i conti con la gommatura sportiva, che non è l’ideale fuori dall’asfalto, ma, per quanto possibile, sui fondi a bassa aderenza aiuta l’elettronica: il sistema SPC, per esempio, permette di partire e di impostare la velocità fino a 30 km/h gestendola in automatico anche in discesa. Presente pure una modalità di guida – selezionabile da una levetta accanto al cambio – da usare su neve e ghiaccio.

PERCHÉ SÌ

Dotazione  
Ricca sotto ogni punto di vista, sia per quanto concerne il comfort, sia in tema di dispositivi utili alla sicurezza.

Fuori strada
La luce a terra è generosa e sono previsti parecchi aiuti elettronici dedicati alla guida fuori dall’asfalto.

Posto di guida
Si è accolti da una poltrona ampia, rivestita in pelle e bene allineata con volante e pedaliera. Le regolazioni sono numerose e precise.

PERCHÉ NO

Consumi
Anche se si seleziona la modalità Eco (come facciamo nei test di percorrenza) risultano elevati su qualsiasi percorso, sia in rapporto alle prestazioni sia in termini assoluti.

Frenata 
L’impianto non brilla né per potenza (lunghi gli spazi d’arresto) né per resistenza alla fatica (perde smalto a seguito di un impiego intenso).

Prezzo
È “salato” in assoluto e lievita sensibilmente attingendo alla lista degli optional: rivali altrettanto blasonate sono più a buon mercato.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1999
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 132 (179)/4000
Coppia max Nm/giri 430/1750
Emissione di CO2 grammi/km 147
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 9 (automatico) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 440/n.d./165
Passo cm 268
Peso in ordine di marcia kg 1768
Capacità bagagliaio litri 577/1234
Pneumatici (di serie) 245/45 R20
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 8a a 3400 giri   202,9 km/h 205 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 9,6   9,3 secondi
0-400 metri 16,8 131,0 km/h non dichiarata
0-1000 metri 31,1 167,7 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE S Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 29,7 166,3 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 28,0 168,4 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 3,3   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 7,6   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,6 km/litro 15,4 km/litro
Fuori città   16,1 km/litro 19,6 km/litro
In autostrada   13,0 km/litro non dichiarato
Medio   13,8 km/litro 17,9 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,9 metri non dichiarata
da 130 km/h   66,2 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   137 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,3 metri 11,5
Jaguar E-Pace
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
64
38
27
13
23
VOTO MEDIO
3,6
3.648485
165
Aggiungi un commento
Ritratto di Gwent
25 marzo 2019 - 12:19
2
Peggio ancora della bmw di prima. Almeno quella è ben rifinita e il marchio attira di più. Linea orrenda e prezzi fuori di melone. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Gwent.
Ritratto di Rikolas
25 marzo 2019 - 12:20
179cv (diesel) per 1800kg di massa (a VUOTO!!!). Mi chiedo che divertimento ci sia a guidare un paracarro del genere, questa NON è un Jaguar ma un blindato della II guerra mondiale. Auto sempre più assurde e prive di significato, i SUV hanno rovinato completamente il concetto di guida.
Ritratto di Gwent
25 marzo 2019 - 12:30
2
Pienamente d'accordo.
Ritratto di andrea999
26 marzo 2019 - 20:04
E' come una Focus ma pesa una volta e mezza... Io le farei pagare una volta e mezza anche l'RCA... E le stelle EuroNCAP che misurano l'impatto coi pedoni xchè non prendono in considerazione anche l'effetto di questi panzer sulle auto normali ?
Ritratto di Gwent
25 marzo 2019 - 12:21
2
La cosa incredibile è il consumo, lol. Meno male che il diesel è insostituibile per i macinatori di km.
Ritratto di remor
25 marzo 2019 - 12:26
Linea molto pulita e che dal vivo rende molto, personalmente. Senza strafare in segmenti e curve che si incrociano per infossare e bombare riesce comunque a farsi notare. Il peso non è una piuma ma in Jag non è detto sia un impedimento assoluto perchè proprio in un recente alvolante vedevo che la sorella maggiore stava nella prova a 4 con volvo e ford non troppo lontana dallo Stelvio che forse al momento è il riferimento per le questioni dinamiche
Ritratto di Pellich
25 marzo 2019 - 12:27
Stesso commento fatto per la Evoque di cui questa E-Pace è cugina.. il PESO eccessivo mortifica prestazioni e consumi. Una vettura "inconsiderabile" dal mio punto di vista, ad un prezzo più elevato di quello delle rivali, peraltro con alcune plastiche, testualmente riportando, "poco convincenti" .. ma scherziamo vero?
Ritratto di Moreno1999
25 marzo 2019 - 12:32
4
Concordo con la tua disamina
Ritratto di alex_rm
25 marzo 2019 - 14:17
Propongono delle auto a questi prezzi e non hanno nemmeno investito per fare un telaio nuovo,dato che utilizzano quello del freelander2(che è di derivazione Ford)
Ritratto di anarchico2
25 marzo 2019 - 13:08
Esteticamente molto meglio delle concorrenti, Evoque a parte. Chi preferisce un'auto bassa giri solo in autostrada, nelle nostre mulattiere meglio un suv.
Pagine
Annunci

Jaguar E pace usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Jaguar E pace usate 201732.90042.6303 annunci
Jaguar E pace usate 201831.95039.90048 annunci
Jaguar E pace usate 201932.90041.02013 annunci

Jaguar E pace km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Jaguar E pace km 0 201732.90042.6303 annunci
Jaguar E pace km 0 201831.95039.90048 annunci
Jaguar E pace km 0 201932.90041.02013 annunci