PROVATE PER VOI

Kia Niro: bella sorpresa, la sua ripresa

Prova pubblicata su alVolante di
marzo 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 27.000
  • Consumo medio rilevato

    18,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    101 grammi/km
  • Euro

    6
Kia Niro
Kia Niro HEV 1.6 GDi Style
L'AUTO IN SINTESI

Crossover ibrida dagli ingombri relativamente contenuti (è lunga 436 cm), la Kia Niro ospita senza problemi cinque persone e ha un discreto bagagliaio (cui manca solo un po’ di praticità). I due motori (un 1.6 a benzina e un’unità elettrica) e il cambio robotizzato a doppia frizione lavorano bene insieme, garantendo prestazioni brillanti, consumi contenuti (abbiamo misurato 18,9 km/litro in media, e più di 20 in città) e una marcia confortevole. Apprezzabile anche per maneggevolezza e precisione di guida, la Kia Niro ha freni potenti ma, a volte, fin troppo pronti. Bene il rapporto prezzo/dotazione, tenendo anche conto della supergaranzia fornita dal marchio coreano (sette anni o 150.000 km) e validi i risultati ottenuti nelle prove dell’EuroNCAP, l’ente che valuta la sicurezza dei veicoli. 

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
5
Average: 5 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Ibrida e spaziosa

Crossover filante e classica, la Kia Niro ha ingombri non esagerati (è lunga 436 cm) e un abitacolo ben fatto e molto ampio; non piccolo il bagagliaio, ma ci saremmo attesi qualcosa in più quanto a praticità. Il vero punto di forza di questa vettura coreana è la meccanica ibrida: il 1.6 a benzina è abbinato a un motore elettrico, alimentato da batterie del tipo ioni di litio-polimeri, per 141 cavalli combinati; ne deriva un apprezzabile sprint. Comoda e rilassante (grazie anche al cambio robotizzato a doppia frizione, buono per prontezza e fluidità) la Kia Niro è anche piuttosto maneggevole e precisa fra le curve. E va particolarmente bene in città, dove spesso il 1.6 sta spento e ci si muove solo “a corrente” (non c’è un tasto per attivare la modalità a “zero emissioni”, decide tutto l’elettronica). Risultato: una marcia silenziosa, con emissioni e consumi molto ridotti: abbiamo misurato oltre 20 km/litro. Un piccolo appunto va ai freni, che sono sì potenti, ma non molto omogenei nella risposta (capita di rallentare più bruscamente del voluto). Date le caratteristiche tecniche e la dotazione (di serie ha pure sette airbag, il “clima” bizona, il sistema che tiene in corsia e sette anni o 150.000 km di garanzia) il prezzo non è alto. Volendo spendere meno, poi, c’è la Active, che fa risparmiare 2.000 euro: ha le ruote di 16” invece che di 18 e fa a meno dei sensori di distanza, del navigatore e degli specchi ripiegabili elettricamente. La Kia Niro Style ha ottenuto quattro stelle nei test EuroNCAP, a causa soprattutto dell’assenza della frenata automatica d’emergenza; ma basta aggiungere questo dispositivo (incluso nel pacchetto Adavanced Driving Assistance a 1.000 euro, insieme all’accesso senza chiave e al cruise control con radar di distanza) per meritare le cinque stelle, con punteggi nelle singole prove molto buoni.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Abitacolo valido, baule discreto

Plancia e comandi
Riuscita la plancia, che vanta una disposizione ordinata dei comandi ed è alleggerita visivamente dalla fascia orizzontale satinata che incorpora le quattro bocchette del “clima”, realizzate con attenzione. Le finiture della Kia Niro sono di buon livello e la posizione di guida (più alta che in una berlina, ma non di molto) personalizzabile a piacere; c’è da dire, però, che manca la regolazione del supporto lombare e che il freno di stazionamento a pedale non è né comodo né utilizzabile da chi non è al volante (se la situazione dovesse richiederlo). Un’altra piccola critica riguarda gli alzavetro (solo quello del guidatore ha l’automatismo), e il fatto che per vedere la temperatura impostata (nel display centrale) occorre girare i pomelli del “clima”. La leva del cambio automatico, “vecchio stile“ ma comoda, se tirata a sinistra attiva la modalità di guida Sport. La consolle include la piastra per ricaricare senza filo i cellulari.

Abitabilità
I centimetri non mancano in nessuna direzione, il divano della Kia Niro è bene imbottito in tutta la sua larghezza e, dietro, il pavimento è quasi piatto. Risultato: anche cinque persone piuttosto alte riescono a viaggiare con un certo comfort. 

Bagagliaio
Il portellone della Kia Niro è grande, ma le operazioni di carico e scarico non sono favorite dalla soglia a 74 cm da terra (e a 18 dal piano interno); reclinando il divano, poi, si forma un gradino che fa “inciampare” i bagagli. La capienza (427/1371 litri) è senz’altro adeguata per una crossover di questo tipo, e l’altezza di 52 cm basta per ospitare due valigie sovrapposte, ma ci sono modelli di dimensioni simili che offrono più spazio e un vano più regolare (i passaruota sporgono parecchio, anche perché sul lato destro è ospitata la batteria a 12 volt dei servizi). Il tendalino è di tipo scorrevole.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Ha poca sete, eppure è vivace

In città
Se si adotta una guida tranquilla, il 1.6 della Kia Niro passa più tempo spento che acceso. Lo dimostrano i consumi molto bassi (lungo il nostro percorso di prova abbiamo ottenuto 20,4 km/litro) e comunque, quando serve, si può scattare rapidamente. Grazie anche al cambio automatico il comfort è notevole, pur se a volte i freni causano degli strattoni; alla molto scarsa visibilità posteriore rimediano, quanto meno in fase di manovra, i sensori di distanza e la telecamera di retromarcia. 

Fuori città
Tenendo conto del tipo di auto, che non punta certo sulla sportività, la guida è piacevole. Lo sterzo piuttosto diretto e preciso e la buona tenuta di strada consentono di muoversi con sicurezza tenendo un buon ritmo, ben supportati dalla generosa spinta dei motori e dal corretto funzionamento della trasmissione; l’ottima ripresa aiuta pure nei sorpassi. Muovendosi senza troppa fretta, poi, si consuma poco: i nostri strumenti elettronici hanno misurato 20,8 km/litro.

In autostrada
Dal punto di vista energetico, i tratti percorsi a velocità elevata e pressoché costante sono quelli meno favorevoli alle ibride (che ricaricano la batteria a costo zero in fase di rallentamento). Ma la Kia Niro non se la cava affatto male. La sesta lunga (2700 giri del 1.6 a 130 km/h effettivi) aiuta tenere sotto controllo rumorosità e consumi: i 14,1 km/litro misurati sono abbastanza vicini alle percorrenze delle migliori rivali con motori diesel.

PERCHÉ SÌ

Abitabilità
La Niro ospita senza problemi quattro persone di statura alta, e non è scomoda neppure se si viaggia in cinque.

Consumi
Qualche altra ibrida più piccola e aerodinamica (ma meno spaziosa) consuma meno. Ciò non toglie che la Niro sia davvero molto economa.

Garanzia
I sette anni di copertura sono un bel vantaggio, soprattutto per un’auto dalla meccanica così sofisticata. 

Ripresa
Basta accelerare a fondo perché la lancetta del tachimetro salga con grande decisione.

PERCHÉ NO

Bagagliaio
Non mancano rivali di dimensioni simili con un vano più pratico.

Freno di stazionamento 
A pedale, è scomodo e attivabile solo dal sedile di sinistra: se chi guida sta male, i passeggeri non possono intervenire.

Modulabilità della frenata
Serve un po’ di abitudine per rallentare senza causare contraccolpi.

Visibilità posteriore 
Il lunotto è proprio piccolo; la telecamera rimedia, ma soltanto in parcheggio.

SCHEDA TECNICA
Motore a benzina  
Cilindrata cm3 1580
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 77,2 (105)/5700
Coppia max Nm/giri 147/4000
   
Motore elettrico  
Potenza massima kW (CV)/giri 32 (44)/5700
Coppia max Nm/giri 170/0-1798
   
Potenza massima complessiva kW (CV) 103 (141)
   
Emissione di CO2 grammi/km 101
No rapporti del cambio 6 (robotizz. doppia friz.) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 436/181/155
Passo cm 270
Peso in ordine di marcia kg 1446
Capacità bagagliaio litri 427/1371
Pneumatici (di serie) 225/45 R18

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in Drive a 4500 giri del 1.6   174,1 km/h 162 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,6   11,5 secondi
0-400 metri 17,5 127 8m/h non dichiarata
0-1000 metri 32,2 162,0 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE S Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 30 162,1 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 28,7 163,8 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 3,1   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 8,0   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   20,4 km/litro 22,7 km/litro
Fuori città   20,8 km/litro 22,2 km/litro
In autostrada   14,1 km/litro non dichiarato
Medio   18,9 km/litro 22,7 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,1 metri non dichiarata
da 130 km/h   61,0 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   135 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,1 metri 10,6

 

Kia Niro
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
36
35
38
21
25
VOTO MEDIO
3,2
3.23226
155
Aggiungi un commento
Ritratto di hulk74
11 ottobre 2017 - 12:36
Auto davvero ben fatta!
Ritratto di twinturbo
11 ottobre 2017 - 12:48
Ecco il motivo per cui sarebbe auspicabile far entrare il marchio Coreano in orbita di quello ItaloAmericano (o viceversa): un vero sistema ibrido già pronto e collaudato in più col valore aggiunto del doppia frizione e relativo piacere di guida. Metti la linea intramontabile della 500X con una soluzione del genere e spopolerebbe anche per gli anni a vènire
Ritratto di Mbutu
11 ottobre 2017 - 15:56
Ottima auto, condita dalla qualità Kia. Non finisce di piacermi il posteriore, ma quelli sono gusti. Pensavo che la scelta del doppia frizione avrebbe aiutato almeno in europa a spingere le vendite dell'ibrido. Invece il mercato l'ha premiata meno di quanto meriterebbe.
Ritratto di marcoveneto
11 ottobre 2017 - 16:51
Be non conta molto ma in giro ne ho vista qualcuna, sicuramente 2 o 3 in più rispetto alla nuova Prius (che ho visto una volta)...
Ritratto di Mbutu
12 ottobre 2017 - 10:48
Credo che la nuova Prius sia stata cannibalizzata da Auris (esteticamente più digeribile) e Chr (decisamente più accattivante). Credo che Questa Niro non sia riuscita a sfondare perchè molti sono ancora un po' scettici sul marchio. Ed anche chi non lo è magari si fida di più dell'esperienza di Toyota nell'ibrido. Aggiungo che, visto che hanno sia la Niro che la Ioniq, non capisco perchè Hyundai-Kia non comincino ad offire con l'ibrido anche altri modelli; in questo modo avvicinerebbero il loro nome alla tecnologia ibrida.
Ritratto di marcoveneto
12 ottobre 2017 - 10:54
condivido il tuo ragionamento...per il gruppo coreano forse dovrebbero diffondere l'ibrido anche sulle varie Sportage, I30 eccetera..
Ritratto di otttoz
11 ottobre 2017 - 17:50
ormai dovrebbero adottare la telecamera posteriore sempre attiva con schermo adiacente al retrovisore interno.
Ritratto di Pjgiulio
11 ottobre 2017 - 19:43
1
Prezzo qualità Niro voto 8,5.. I numeri sui consumi: 10.000 km con 484 lt = media 20,66 Km/L Piccola correzione sull'articolo ben fatto: oggi i modelli della Niro sono tre, tutti possono constatare dal sito Kia con il configuratore Niro.
Ritratto di AMG
11 ottobre 2017 - 20:21
Un modello sinceramente da 10 e lode. Rapporto prezzo-offerta di prim'ordine. Ci sono i contenuti, è valida, è anche bellina e si distingue. Una proposta perfetta.
Ritratto di mami66
12 ottobre 2017 - 00:16
Ottima auto, che però ha avuto poco successo perchè "uccisa" dalla toyota CHR che probabilmente va peggio in tutto ma è molto più moderna di linea ed è più cool. a dimostrazione che l' auto si sceglie prima di tutto con gli occhi e il cuore.
Pagine