PROVATE PER VOI

Kia Picanto: tanto spazio, poco sprint

Prova pubblicata su alVolante di
marzo 2018
Pubblicato 19 marzo 2018
  • Prezzo (al momento del test)

    € 12.500
  • Consumo medio rilevato

    17,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    101 grammi/km
  • Euro

    6
Kia Picanto
Kia Picanto 1.0 Cool

L'AUTO IN SINTESI

Accattivante nello stile e con interni ampi, per essere una citycar, la nuova Kia Picanto ha più personalità rispetto al modello precedente, e presenta finiture migliori. All’interno, colpisce lo schermo tattile di 7”, ben visibile e a portata di mano. Apprezzabile anche il rinnovato sistema multimediale (fa parte del pacchetto Techno, 1.000 euro, con i fari a led, il navigatore e la retrocamera), che consente di sfruttare le app degli smartphone grazie ai protocolli Apple CarPlay e Android Auto. E piacciono anche alcuni dettagli, come gli attacchi delle cinture di sicurezza anteriori regolabili in altezza, il bracciolo scorrevole e il vano nella consolle con la ricarica senza fili per gli smartphone compatibili. Il 1.0 a benzina ha un’erogazione fluida e regolare; ma la ripresa non è fulminea. Regolare e capiente il baule.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)

PERCHÉ COMPRARLA

PICCOLA FUORI, GRANDE DENTRO

La Kia Picanto è spaziosa e tecnologica (può avere pure la frenata automatica d’emergenza) e ha un look grintoso che la rende accattivante (i fari, dalla forma piuttosto elaborata, e l’ampia mascherina danno un po’ di grinta al frontale mentre, dietro, il paraurti massiccio, il lunotto avvolgente e i fanali verticali fanno apparire la vettura più larga); inoltre, rispetto alla generazione precedente offre più spazio sia ai passeggeri sia ai bagagli (il baule guadagna 55 litri di capacità minima). Il motore “mille” a tre cilindri da 66 CV, fluido e poco rumoroso, è un po’ lento in ripresa (soprattutto in quinta marcia); un limite di quasi tutte le vetture di questa categoria con il cambio manuale (peccato che non sia previsto l’automatico, comodo in città). Nel traffico l’auto è poco affaticante, ma in manovra occorre fare i conti con la scarsa visibilità posteriore. Viaggiando tranquilli, l’auto se la cava bene pure su strade tortuose; solo forzando il ritmo il rollio in curva si fa evidente. La ricca versione Cool ha di serie sei airbag, i fendinebbia, i cerchi in lega di 14”, il cruise control e le luci diurne a led. Per 600 euro (pacchetto Adas) è possibile avere la frenata automatica d’emergenza attiva a tutte le velocità; con altri 800 (Smart Pack) i sensori di distanza posteriori, il “clima” automatico e l’avviamento senza chiave. Il Techno Pack (1.000 euro) include il navigatore, il vivavoce Bluetooth e la telecamera di retromarcia, oltre ai led per luci di posizione, diurne, “frecce” e fanali.

VITA A BORDO

3
Average: 3 (1 vote)
ACCOGLIENTE E MODERNA

Plancia e comandi
I miglioramenti rispetto alla generazione precedente della Kia Picanto sono subito evidenti: la plancia, in plastica rigida ma non sgradevole, è poco vistosa, e le forme ben modellate, con le originali bocchette dell’aria verticali, le danno un tocco personale. Ricco il pacchetto Techno (1.000 euro): radio digitale Dab, schermo tattile di 7’’ a sbalzo del sistema multimediale (completo per una citycar e rapido nel comandare il navigatore) ben visibile in posizione rialzata, Android Auto e Apple CarPlay, due altoparlanti extra per i toni alti. Poche le app di bordo: meteo, traffico e punti d’interesse. Di quest’auto si apprezzano anche dettagli quali gli attacchi delle cinture di sicurezza registrabili in altezza, il bracciolo scorrevole tra i sedili anteriori e il vano nella consolle per la ricarica wireless degli smartphone compatibili (è nello Smart Pack a 800 euro). 

Abitabilità
Per essere una citycar, lo spazio non manca, sia davanti sia dietro. I due sedili anteriori, ampi e con profili pronunciati, sono comodi. Quello del guidatore è accogliente e ha regolazioni ampie (ma la registrazione a scatti dello schienale è scomoda). Bene le cinture di sicurezza registrabili in altezza, mentre il volante non lo è in profondità (come nella maggior parte delle citycar). Il divano (in due parti asimmetriche) consente a due adulti di viaggiare comodi: lo spazio per le gambe e per la testa è abbondante per una citycar. Nello schienale del passeggero anteriore c’è una tasca portaoggetti. Tanti e capienti i vani portaoggetti.

Bagagliaio
Il vano, di forma regolare, è ben rifinito e ha l’apertura squadrata. Non troppo alta, per una citycar, la soglia di carico, a 72 cm da terra. Furbo il piano regolabile su due livelli: nella posizione più alta, quando il divano è ripiegato, il pavimento risulta privo di scalini. Abbassando il piano di carico, è possibile  stivare senza problemi i bagagli di quattro persone per un intero fine settimana.

COME VA

3
Average: 3 (1 vote)
PROMOSSA SE NON SI VA DI FRETTA

In città
La Kia Picanto è confortevole anche sul pavé, grazie alle sospensioni efficienti nell’incassare le sconnessioni leggere della strada (si saltella un po’ solo sulle buche più profonde). Nel traffico vengono in soccorso lo sterzo e la frizione leggeri. Ma attraverso il lunotto si vede poco: consigliamo i sensori di distanza posteriori (800 euro, nello Smart Pack). Il consumo medio rilevato nella prova è di 15,2 km/l.

Fuori città
La Picanto è una vettura facile da guidare e capace di offrire un buon comfort. Se si forza l’andatura, però, nelle curve emergono un fastidioso coricamento laterale della carrozzeria e qualche imprecisione nelle traiettorie (e l’Esp non è dei più pronti a intervenire). Sempre all’altezza i freni; contenuto il consumo (non male il valore medio registrato, di 20,8 km/l).

In autostrada
Nonostante non sia il terreno ideale per una citycar, pure qui la coreana se la cava bene: vibrazioni e rumore non sono fastidiosi (anche se a 130 km/h, in quinta, il 1.0 lavora alto, a poco meno di 4000 giri). Il motore offre una spinta omogenea, ma dopo i rallentamenti è un po’ pigro in ripresa. La percorrenza media rilevata è di 15,4 km con un litro di benzina.

PERCHÉ SÌ

Abitacolo
In rapporto alle dimensioni esterne, è molto spazioso, sia davanti sia dietro.

Dotazione
Tra gli optional ci sono pure la frenata automatica d’emergenza e la telecamera di retromarcia: non male per una citycar con un prezzo contenuto.

Finiture
L’abitacolo è fatto come si deve: le plastiche sono rigide, ma hanno un aspetto gradevole e il loro montaggio è preciso.

Infotainment
Per una macchina di questa categoria è completo: consente di connettere il telefonino e può avere la ricarica wireless.

PERCHÉ NO

Cambio automatico
Purtroppo non è disponibile neppure tra gli accessori a pagamento: una pecca per un’auto destinata all’uso in città.

Regolazione degli schienali
La leva per variare l’inclinazione è scomoda e la registrazione a scatti è poco precisa.

Ripresa
Il piccolo tre cilindri aspirato non brilla, e le marce lunghe lo penalizzano ulteriormente.

Visibilità posteriore
I montanti larghi del tetto e il lunotto piccolo non fanno percepire al meglio gli ingombri della parte posteriore dell’auto: attenzione in retromarcia.

SCHEDA TECNICA

Carburantebenzina
Cilindrata cm3998
No cilindri e disposizione3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri49 (66)/55000
Coppia max Nm/giri96/3500
Emissione di CO2 grammi/km101
Distribuzione4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio5 + retromarcia
Trazioneanteriore
Freni anterioridischi autoventilanti
Freni posterioridischi
  
Quanto è grande 
Lunghezza/larghezza/altezza cm360/160/149
Passo cm240
Peso in ordine di marcia kg860
Capacità bagagliaio litri255/1010
Pneumatici (di serie)175/65 R14


Dati dichiarati dalla casa. Auto in prova equipaggiata con gomme Kumho Eco Wing ES01.

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA RilevataDichiarata
in 4a a 6150 giri 162,3 km/h161 km/h
    
ACCELERAZIONESecondiVelocità di uscitaDichiarata
0-100 km/h14,0 14,3 secondi
0-400 metri19,0116,4 km/hnon dichiarata
0-1000 metri35,4144,5 km/hnon dichiarata
    
RIPRESASecondiVelocità di uscitaDichiarata
1 km da 40 km/h in 4a38,4136,6 km/hnon dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a37,6126,6 km/hnon dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a10,0 non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a22,8 non dichiarata
    
CONSUMO RilevatoDichiarato
In città 15,2 km/litro17,9 km/litro
Fuori città 20,8 km/litro27,0 km/litro
In autostrada 15,4 km/litronon dichiarato
Medio 17,5 km/litro22,7 km/litro
    
FRENATA RilevataDichiarata
da 100 km/h 37,6 metrinon dichiarata
da 130 km/h 64,5 metrinon dichiarata
    
ALTRI VALORI RilevatiDichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica 134 km/hnon dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede 9,8 metri9,4
Kia Picanto
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
67
61
39
31
47
VOTO MEDIO
3,3
3.285715
245
Aggiungi un commento
Ritratto di Alfiere
19 marzo 2018 - 14:58
2
"[omissis]a tre cilindri da 66 CV, fluido e poco rumoroso, è un po’ lento in ripresa (soprattutto in quinta marcia)" Oh ma davvero? Ma chi è che scrive ste robe? Un po' di senso della misura nei giudizi da una testata seria è d'obbligo.
Ritratto di MAXTONE
19 marzo 2018 - 16:41
È stata la prima cosa che mi
Ritratto di MAXTONE
19 marzo 2018 - 16:42
e' venuta in mente: Non è certo un aspirato 5 litri
Ritratto di grande_punto
19 marzo 2018 - 17:21
3
Quoto.
Ritratto di Vincenzo1973
19 marzo 2018 - 17:27
una testat giornalistica si rivolge al pubblico piu vasto possibile, quindi non danno per scontato nulla e ribadiscono quello che per alcuni puo' sembrare ovvio.
Ritratto di Alfiere
19 marzo 2018 - 18:05
2
Proprio perchè il pubblico è vasto, devi esprimerti in modo che tutti capiscano bene. Se ti esprimi così, fai pensare che sia possibile avere prestazioni migliori in motori\auto simili o che per il target il motore non sia all'altezza. Oltre all'aberrante idea di valutare la ripresa di una citycar in 5a.
Ritratto di andrea999
23 marzo 2018 - 13:22
Elogiano sempre però le ruote enormi e l'infotaiment, non dicono mai se ha la ruota di scorta,il ruotino o l'inutile kit di gonfiaggio, oppure se manca il tergilavalunotto (visto che alcune auto ora pure quello non mettono), se ha i tamburi dietro o se hanno il navigatore ad altezza ginocchia. Minimizzano sempre quando dietro si è praticamente alla cieca (però è fichissima la cintura alta e il tetto galleggiante). Sembra che recensiscano sempre le auto per andare a prendere l'aperitivo.
Ritratto di andrea999
23 marzo 2018 - 13:24
O che alcune auto montino di serie le termiche anche a Palermo allungando gli spazi di frenata di 10m...
Ritratto di steff69
19 marzo 2018 - 14:59
Refuso? Già da un po' di tempo la Picanto "Cool" della prova ha cerchi di serie diversi da questi da 15 pollici, quindi credo che tutte le valutazioni su tenuta di strada, frenata ecc vadano riviste.
Ritratto di grande_punto
19 marzo 2018 - 16:13
3
Tra le migliori nel suo segmento, anche se esteticamente preferisco la sorella i10.
Ritratto di manuel1975
19 marzo 2018 - 18:03
provate la 1.0 turbo
Ritratto di giorgionash
19 marzo 2018 - 19:30
è ovvio che la turbo ha più sprint rispetto ad un aspirato.... ma bisogna saggiare molto con il piede altrimenti beve un botto come un 2.0......
Ritratto di bridge
19 marzo 2018 - 19:31
1
Per andare a fare la spesa, girare in città e portare i gagni a scuola è una buona macchinina.
Ritratto di giorgionash
20 marzo 2018 - 18:28
@bridge: quelle cose da te vanno benissimo alle up!, pollo, golfo... la kia è fatta per fare bei viaggetti...
Ritratto di tramsi
20 marzo 2018 - 20:51
@bridge: quelle cose da te vanno benissimo anche per la Panda, nonostante sia cara e vecchia.
Ritratto di giorgionash
21 marzo 2018 - 10:40
@tramsi: la Panda (magari cross-citycross) è decisamente migliore della kia picanto e up! in tutti gli aspetti.... anzi è la più comoda per le pietose condizioni del manto stradale che versano in tutta italia.... arriverà la new panda mel 2019/2020... nel frattempo godrò una bella panda citycross con quel bellissimo blu giotto.... opinione personale ovviamente....
Ritratto di tramsi
21 marzo 2018 - 13:59
Le solite stupidaggini, che scritte da un noto fiattaro come te (mettici anche rikolas ridiculous) fanno letteralmente ridere.
Ritratto di giorgionash
21 marzo 2018 - 17:54
perchè non è vero??? ridicolo sei te...
Ritratto di tramsi
24 marzo 2018 - 13:23
No, non è affatto vero.
Ritratto di tody
20 marzo 2018 - 14:40
2
Nell'articolo sul Gruppo Volkswagen non intervieni più?
Ritratto di Mattia Bertero
19 marzo 2018 - 22:41
3
KIA. Niente male per la categoria, con diversi optional di serie ad un prezzo invitante.
Ritratto di manuel1975
20 marzo 2018 - 00:33
non capisco perchè non montano un 1.0 turbo da 80 cv e 160 Nm, ne venderebbero un sacco
Ritratto di PARRELLA GIOVANNI
20 marzo 2018 - 16:01
Secondo me consuma troppo. La mia segmento B, che pesa 150 kg in più, ha 24 cv in più, ha il 40, 6% di coppia in più e per giunta anche a 1.000 giri più in basso, ha 100 cc in meno, accelera da 0 a 100 in meno di 12 sec (nonostante i 150 kg in più) ed in ciclo urbano consuma un tantino IN MENO mentre ad 80 costanti percorre 25 km/litro (consumi reali testati da rivista concorrente). MIRACOLI del TURBO. E pensare che c'è ancora qualcuno che si meraviglia di "questo effetto moda" della sovralimentazione (la realtá è che la gente, al di lá delle prese di posizione fini a se stesse, è molto più pratica e scaltra di tanti "opinionisti" della meccanica o pseudo tali ).
Ritratto di massimo246
20 marzo 2018 - 19:17
I consumi reali di un motore già slegato sono più bassi di quelli riportati nella prova. Almeno di un 15%. Questo sull'i10 con lo stesso motore. Poi che la scelta del turbo per aumentare non tanto la potenza quanto la coppia sia una scelta giusta, sono d'accordo.
Ritratto di PARRELLA GIOVANNI
20 marzo 2018 - 22:28
Giusta osservazione la sua per ciò che concerne i consumi calanti dopo che il motore si sia slegato. I consumi a cui mi riferivo per la mia (ciclo urbano 15,3 e 25 km/l ad 80 km/h) sono quelli riportati nella prova su strada a motore nuovo). Poi, effettivamente, dopo circa 3.000 km, ha iniziato a rendere al meglio (non tanto nella potenza, bensì nella erogazione ancora più fluida e corposa della coppia in basso). Anche i consumi hanno beneficiato dell'assestamento; in estate, anche grazie al clima caldo, su statale si riescono a fare, ovviamente senza esagerare in accelerazione ma sfruttando al meglio la coppia in basso, medie di 4,4 l/100 km viaggiando in 4 + valige e con clima acceso - ecco perchè parlo di miracolo (sugli stessi percorsi invece dei quasi 23 a litro ne facevo circa 15 nelle medesime condizion con il precedente aspirato 1.600 ). Guido da 39 anni ed ho viaggiato sempre con aspirato, ma da ora in poi mi sá che comprerò solo turbo (non per correre ma........per ......risparmiare...... chi l'avrebbe mai detto).
Ritratto di gjgg
21 marzo 2018 - 10:53
1
Fino a non troppo tempo fa, ma no penso siano cambiate le cose, questa Picanto con questo motore è la macchina a benzina (non ibrida) che per AV consuma meno in assoluto (pari merito con la Polo anch'essa aspirata se non erro).
Ritratto di PARRELLA GIOVANNI
21 marzo 2018 - 15:12
Non voglio fare pubblicitá gratuita al costruttore (non ne ha bisogno e, tra l'altro, quest'anno spingerá almeno 4 monoposto in F1). Se interessato, può consultare prova su strada della rivista "quattroruote" n. giugno 2013 (non è un motore neanche più giovanissimo e pertanto ormai pluri sperimentato). Potrà verificare il valore di 15,3 ciclo urbano e 25 km/litro ad 80 costanti (inutile dire che era il miglior motore del lotto in quanto trattavasi di prova comparata segmento B). Per quanto riguarda invece il piacere di guida, non quantizzabile, non saprei dirle.
Ritratto di tramsi
21 marzo 2018 - 16:38
Giovanni, suvvia, 25 km/l sono realizzabili solo in una performance di economia, antitetica al piacere di guida.
Ritratto di PARRELLA GIOVANNI
21 marzo 2018 - 18:04
Spero che non ti riferisca al sottoscritto per le "stupidaggini" postate di cui parli (turbo vs. aspirato). Ritornando al discorso sui consumi evidenziati in precedenza (25 km/l in questo caso) è ovvio che si raggiungano senza entusiasmarsi alla guida, ed infatti io raramente mi prefiggo questo risultato (figurati che non uso quasi mai neanche il tasto "eco" della seconda mappatura che ridurrebbe di ulteriore 10% i consumi ma a scapito delle prestazioni), ma ritengo che sentirsi "artefici della propria sorte" possa dare una qualche soddisfazione. Ovvero, è il driver che, di volta in volta, decide se privilegiare una guida mirata al puro risparmio oppure al divertimento senza badare troppo all'economia. Poter gestire, in definitiva, un motore che presenti all'occorenza 2 anime diverse, cosa preclusa in genere ad un aspirato (se poi questa possibilitá di scelta è presente addirittura su una "utilitaria" di segmento B è ancora maggiore la soddisfazione). In definitiva, preferisco avere una vettura che faccia 25 km a litro ad 80 km/h, seppur in determinate condizioni di guida non certo da sballo, piuttosto di una che ne faccia 18/20 nelle medesime condizioni. Questo è ovviamente solo il mio pensiero, e non è detto che debba essere condiviso da tutti.
Ritratto di tramsi
21 marzo 2018 - 16:36
Certo che sì! Certe generalizzazioni non hanno alcun senso, soprattutto quando non vengono MAI supportate da ragionamenti degni di tal definizione. Dipende dall'aspirato e dal turbo in questione, OVVIAMENTE. Non tutti gli aspirati sono V8 americani o v10 Lamborghini o v12 FERRARI. Un signor motore aspirato come quello della BRZ è stato valutato con un 7 da Auto in una comparativa in pista ed è stato testualmente definito "privo di mordente" stante la coppia carente, menzionata tra i difetti dell'auto ("sulla BRZ non ci piace la mancanza di coppia")! Il tempo di ripresa della 124 sull'80-120 km/h è stato pari a 8,12", 12,7" quello della BRZ; da 80 a 160, 18,56 quello della 124 e 32,53 quello della BRZ (quasi il doppio!!!). E questo nonostante la 124 abbia addirittura 30 cv meno della BRZ!!! Tanto per dire cos'è la coppia. Che poi la si voglia liquidare come "una moda", alzo le mani, scrivi e ti leggi da solo. Per non mettere in ballo del consumo medio, addirittura di un soffio superiore a quello di una 308 GTi da 270 cv e una coppia superiore di oltre il 60%!!! Ma di cosa parliamo??? La coppia è una moda, il turbo p una moda, il piacere di guida è solo aspirato, i SUV sono tutti uguali, puntualmente senza mai argomentare. Sei libero di scrivere tutte le stupidaggini che vuoi, ovviamente, ma se lo fai su un blog pubblico, il pubblico legge e commenta di conseguenza. Per non parlare del cambio meccanico, sempre e a tutti i costi, non distinguendo QUALE cambio meccanico e quale cambio automatico, stante che quello della Panda e della GT3 sono entrambi meccanici, ma forse (e sottolineo FORSE), qualche differenza c'è. Quindi, sì, VOGLIAMO PARAGONARE il piacere di guida di un aspirato con quello di un turbo. Se sei in grado di sostenere un confronto, fallo, preferibilmente senza salutare i familiari del tuo interlocutore di turno, che, come sai, poi ricambia con gli interessi. E poi addirittura scrivi di "equilibrio", "obiettività" e altre qualità a te assolutamente sconosciute.
Ritratto di giorgionash
20 marzo 2018 - 18:28
la kia picanto in versione gt-line, è BELLISSIMA! altro che up! gti.....
Ritratto di dci82
20 marzo 2018 - 19:40
1
Quoto in pieno! La up! è buona solo a far centrifughe...
Ritratto di tramsi
20 marzo 2018 - 20:52
Concordo, altro che la decrepita Panda!
Ritratto di giorgionash
21 marzo 2018 - 10:36
beh... non può paragonare con la panda perchè la picanto gt-line è una CITYCAR di segmento A mentre la Panda è una MINI-CROSSOVER/SUV di segmento A... sono 2 modelli stilisticamente differenti... semmai la Panda se la vede con la Suzuki Ignis.... ps: mi piace molto la Panda Cross oppure CityCross che ha un immagine più bella della Panda "basic".....
Ritratto di gjgg
21 marzo 2018 - 10:51
1
Però alla fine vocazione e abitabilità sono quelli
Ritratto di tramsi
21 marzo 2018 - 13:57
Ti rendi conto di dove arriva la tua ridicolaggine???
Ritratto di giorgionash
21 marzo 2018 - 17:59
ri di co lo sarà lei per l'evidente igno ranza.... la panda ha una seduta rialzata rispetto alla picanto quindi sono 2 tipi di auto: mini-suv e mini-citycar... ma siccome lei malsopporta le fiat, c'è poco da dire....
Ritratto di grande_punto
21 marzo 2018 - 20:13
3
Dire che la panda è paragonabile alla ignis anziché alla picanto è dirla grossa. Casomai panda 4x4 o citycross sono paragonabili alla Ignis...
Ritratto di giorgionash
22 marzo 2018 - 09:09
chiariamo un punto: panda fa parte del segmento A come la picanto e ignis e qui siamo d'accordo.... la panda non compete con picanto per la diversa impostazione di seduta picanto: bassa; panda: alta... la panda "normale" compete con la ignis "normale" (cioè a trazione anteriore e non 4x4)... la panda 4x4-cross compete con la ignis 4x4.... mi chiedo: ma quanti anni avete??????? c'è la ignis normale oltre a quella 4x4, come la panda.... beata igno ranza...
Ritratto di tramsi
22 marzo 2018 - 19:09
La "BEATA IGNORANZA" è la tua, quando hai insistito fino allo stremo nell'asserire che la Ignis non ha i full led, quando tutti abbiamo insistito a dirti che, ti piaccia o meno - fattene una ragione! - li ha, a tacer dei ridicoli commenti tipicamente fiattari che AZZERANO la tua credibilità.
Ritratto di dci82
21 marzo 2018 - 19:27
1
Per farvi capire: la up! ha: Vetri posteriori a compasso su una 5 porte + linea da lavatrice + interni con lamiera a vista che neanche una panda del '98 + passaruota posteriori senza parasale né fonoassorbente + prezzo di una rolls royce. La panda a confronto pare una berlina di fascia premium!!!
Ritratto di Rikolas
24 marzo 2018 - 09:27
Panda Easy 1.2 con con Clima, sistema U-Connect e comandi radio al volante, sedile regolabile in altezza, doppia presa USB, sedile posteriore sdoppiato e vernice extraserie a 8300€ NUOVA! Va che una meraviglia, consuma nulla, pezzi di ricambio che trovi ovunque, robustissima e rivendibilissima all'occorrenza. Kia? No grazie. Comprate italiano
Ritratto di tramsi
24 marzo 2018 - 13:29
Compreremo italiano se e quando ne varrà la pena. Piuttosto, cita il link ufficiale dove può leggersi quello che hai appena scritto. In caso contrario, trattasi dell'ennesima ridicolaggine del solito fiattaro.
Ritratto di MauroD
14 giugno 2018 - 16:00
1
Ottima, ma esteticamente preferisco la sorella i10.
Annunci

Kia Picanto usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Kia Picanto usate 20188.4999.66016 annunci
Kia Picanto usate 20199.70010.76011 annunci
Kia Picanto usate 20209.99911.52025 annunci
Kia Picanto usate 202111.20013.49016 annunci
Kia Picanto usate 202213.40015.4003 annunci

Kia Picanto km 0

Prezzo minimoPrezzo medio
Kia Picanto km 0 202313.29017.3807 annunci
Kia Picanto km 0 202410.50011.6502 annunci