PROVATE PER VOI

Kia Rio: tre allegri cilindri

Prova pubblicata su alVolante di
aprile 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 16.600
  • Consumo medio rilevato

    16,1 km/l
  • Emissioni di CO2

    102 grammi/km
  • Euro

    6
Kia Rio
Kia Rio 1.0 T-GDi Cool
L'AUTO IN SINTESI

Con il più potente dei motori a benzina, il “1000” turbo da 101 cavalli, la Kia Rio è una “quattro metri” brillante (buono il tempo di 10,6 secondi per coprire lo “0-100”), poco assetata (16,1 km/l il consumo medio rilevato) e piacevole da guidare. Tutte doti anticipate dall’aspetto grintoso della vettura che, però, non brilla per originalità. L’abitacolo è spazioso (al pari del baule) e accogliente, tuttavia il comfort risente dell’impostazione sportiveggiante dell’auto: le sconnessioni della strada non sono ben assorbite. Completa la dotazione di sicurezza, che include di serie anche la frenata automatica d’emergenza. E, come per tutte le Kia, la garanzia è di sette anni (o 150.000 km). 

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Buche a parte, è divertente

Tutta nuova, la quarta edizione della Kia Rio offre un look più sportivo, coerente col suo carattere spigliato. Riuscito, in particolare, il frontale con la sottile mascherina nera e l’ampia presa d’aria affiancata da due (finte) aperture, che ospitano i fendinebbia (di serie). La sobria parte posteriore è snellita da un elemento nero inserito nel paraurti, mentre i larghi montanti del tetto, se da un lato limitano la visibilità, dall’altro trasmettono una sensazione di robustezza. L’ampio abitacolo è arioso e accogliente, con una plancia piacevole e alleggerita alla vista da una fascia grigia; al centro, lo schermo tipo tablet del valido impianto d’infotainment (completo di Android Auto e Apple CarPlay, per la connessione con i telefonini). Sono pratici e gradevoli anche comandi del climatizzatore nella consolle, che nella forma ricordano i joypad dei videogiochi. Tanti e capienti i portaoggetti (nessuno, però, è refrigerato) e non manca il portaocchiali accanto al retrovisore interno; peccato, però, che i pannelli delle porte (con tasche ampie) siano tutti in plastica rigida. La Kia Rio è spinta da un 1.0 turbo a tre cilindri che beve poco, prende i giri in scioltezza e non trasmette molte vibrazioni; preciso il cambio a 5 marce.

Facile da guidare e dotata di freni potenti, la Kia Rio percorre le curve con notevole agilità (ha uno sterzo abbastanza pronto e preciso); tanto dinamismo va anche ascritto ai pneumatici larghi e ribassati (205/45 R 17, optional nel pacchetto Design) della vettura del test, che, per contro, impongono qualche rinuncia nel comfort: sulle buche si saltella. La Cool costa meno delle sue rivali e ha una ricca dotazione di serie, che include aiuti alla guida quali l’avviso del cambio di corsia involontario e un evoluto sistema di azionamento automatico dei freni nelle emergenze, attivo a tutte le velocità e in grado di prevenire l’investimento anche di pedoni. Tutti questi dispositivi hanno permesso alla Rio di ottenere cinque stelle (il massimo del punteggio) nelle prove che l’Euro NCAP ha condotto nel 2017. Ma, per allestimenti come l’Active (costa 2.000 euro in meno e ha il “clima“ manuale anziché automatico), che sono privi di questi accessori di sicurezza, la valutazione scende a tre stelle.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Spazio abbondante e soglia un po’ alta

Plancia e comandi
La strumentazione della Kia Rio, racchiusa in un tondeggiante cruscotto, è completa e di facile lettura. Il computer di bordo fornisce svariate informazioni, incluse quelle relative ai consumi. La maggior parte dei comandi si individua subito, anche quelli nel volante; non abbastanza in evidenza, però, il tasto delle “quattro frecce” nella consolle, mentre i comandi secondari nel lato sinistro della plancia (tra i quali il tasto che disattiva l’avviso di fuoriuscita dalla propria corsia di marcia) risultano nascosti. La posizione di guida è comoda: il sedile, con i fianchetti pronunciati, è ben sagomato e ha di serie la regolazione in altezza, ma dispone di una poco precisa registrazione a scatti per lo schienale. Pratica, invece, la regolazione in altezza delle cinture di sicurezza anteriori. Il rivestimento in alluminio (con gommini antiscivolo) dei pedali dà un tocco di sportività.

Abitabilità
Viste le dimensioni esterne (407 cm la lunghezza), l’abitacolo è ampio: anche in cinque non si sta troppo stretti. Dietro, c’è agio sopra la testa e il tunnel sul pavimento ingombra poco. Inoltre, Il divano, largo, piatto e con l’imbottitura solida, è confortevole anche per chi siede al centro. 

Bagagliaio
L’apertura del portellone è larga e di forma regolare. Per un’utilitaria il baule è grande (325 litri, che salgono a 980 ripiegando il divano) e ben studiato. Per esempio, il pavimento si può facilmente fissare su due altezze: quando è su, si crea un ampio sottofondo alto 8 cm. Inoltre, un altro vano è ricavato nella parete sinistra (rivestita di robusta plastica). Unica pecca, i 75 cm che separano la soglia di accesso al bagagliaio dal suolo: una distanza non tra le più comode per caricare valigie e sacchi della spesa.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Economa e con un bel piglio

In città
Sterzo e frizione leggeri da azionare rendono il traffico meno stressante. Le vibrazioni del motore (pronto e omogeneo nella risposta) si avvertono appena, e più che altro al minimo, ma i tombini non sempre vengono “assorbiti” come si deve. Utili i sensori posteriori di distanza (di serie): nelle “retro” si vede poco. Basso il consumo rilevato: 15,4 km/l.

Fuori città
Al tre cilindri della Kia Rio non manca la fluidità che serve per far viaggiare rilassati; il buon brio e la taratura solida delle sospensioni rendono l’auto maneggevole nei percorsi tortuosi. Forzando il ritmo, la vettura resta prevedibile nelle reazioni (il retrotreno è stabile) e i freni mordono a dovere (ben modulabile il pedale). Ok i consumi: 19,6 km/l.

In autostrada
Le lunghe trasferte non sono un problema: a 130 km/h, in quinta, il motore lavora a 3000 giri e la sua “voce” resta sommessa (a differenza dell’evidente rumore di rotolamento dei pneumatici sull’asfalto). In quinta marcia la ripresa dopo un rallentamento non è granché (brillante, invece, in quarta). Non male i 13 km/l che abbiamo registrato nel test.

PERCHÉ SÌ

Guida
Prevedibile nelle reazioni, l’auto tiene bene la strada ed è maneggevole.

Motore
Il nuovo tre cilindri turbo convince per la fluidità, le prestazioni brillanti e i consumi ridotti.

Sicurezza
Sono di serie sistemi come l’avviso per involontaria uscita dalla corsia e l’azionamento autonomo dei freni (per parte loro, efficienti). 

Spazio
In relazione alle dimensioni esterne, l’abitacolo è grande. E pure il bagagliaio è capiente.

PERCHÉ NO

Assorbimento delle asperità
È penalizzato dai pneumatici con il fianco basso e dalla taratura rigida delle sospensioni.

Regolazione schienale
A scatti, con una leva (anziché in continuo, con la rotella): non è precisa.

Soglia di carico
Molto alta dal suolo: costringe a sollevare parecchio le valigie per caricarle.

Visibilità posteriore
Il lunotto piccolo e i montanti larghi del tetto limitano al visuale nelle “retro”.

SCHEDA TECNICA
Carburante benzina
Cilindrata cm3 998
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 74 (101)/4500
Coppia max Nm/giri 172/1500-4000
Emissione di CO2 grammi/km 102
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 407/173/145
Passo cm 258
Peso in ordine di marcia kg 1080
Capacità bagagliaio litri 325/980
Pneumatici (di serie) 195/55 R16
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 4300 giri   184,4 km/h 190 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,6   10,7 secondi
0-400 metri 17,4 128,7 km/h non dichiarata
0-1000 metri 32,0 160,9 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 34,8 156,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 34,3 140,7 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 7,8   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 15,5   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   15,4 km/litro 19,2 km/litro
Fuori città   19,6 km/litro 24,4 km/litro
In autostrada   13,0 km/litro non dichiarato
Medio   16,1 km/litro 22,2 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   35,8 metri 37,5
da 130 km/h   61,2 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,6 metri non dichiarato
Kia Rio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
38
42
31
11
6
VOTO MEDIO
3,7
3.74219
128
Aggiungi un commento
Ritratto di otttoz
24 gennaio 2018 - 20:44
ci sarà il cambio automatico?
Ritratto di andre0509
24 gennaio 2018 - 21:56
Secondo me, il miglior compromesso all'interno del segmento B. Rispetto alle concorrenti dico che: - Fiesta, Polo (e di conseguenza Ibiza) hanno una qualità (percepita? effettiva?) maggiore, per una versione con motore prestante e qualche optional però si va a spendere più di 16-17.000€; per me tanti, troppi per un'utilitaria. - nella cugina i20 e nella Fabia si sente il bisogno del nuovo restyling (soprattutto per quanto riguarda gli interni) che avverrà proprio quest'anno. - la C3 ha puntato tutto su un design molto particolare, pochi la amano e tanti la evitano; io rientro nella seconda categoria. Inoltre ho avuto in passato diversi problemi di affidabilità con auto francesi e questo, sicuramente, mi condiziona nella scelta. - della Clio apprezzo il design esteriore, un pò meno le dotazioni, la qualità degli interni e le prestazioni. - la Yaris mi ha messo in difficoltà: ottima qualità, ma mi ha dato più l'impressione di essere una "piccola", più agile ma meno automobile a 360° della Rio. Molto allettante il discorso ibrido ma, per uno come me che percorre pochi km all'anno, ancora non conviene in termini economici. - Mazda 2 e la nuova Swift hanno dei motori molto interessanti, gli interni però sono quelli meno spaziosi della categoria. - 208 e Corsa si possono trovare a prezzi leggermente inferiori ma offrono anche meno. La Rio ha un design poco originale ma in grado di dare un'impressione di solidità, gli interni sono spaziosi e danno percezione di qualità costruttiva, dal punto di vista delle performances e della sicurezza risulta una delle migliori nei vari test, il motore 1.0 turbo consuma relativamente poco... Il tutto (rinunciando all'allestimento top di gamma) stando entro i 15.000 €.
Ritratto di tramsi
25 gennaio 2018 - 14:42
Una Fiesta Titanium 5p con il 1.0 Ecoboost da 100 cv costa, a configuratore (quindi, sconto incluso), € 14.000; la Vignale, € 16.050.
Ritratto di andre0509
25 gennaio 2018 - 17:05
La configurazione a pari optional della Rio (devi aggiungere vernice metallizzata, ruotino di scorta, vetri elettrici posteriori, sistema touchscreen e credo nient'altro) della Titanium, escludendo IPT e messa in strada, viene a costare 15.750, ho provato ora dal sito Ford.
Ritratto di tramsi
25 gennaio 2018 - 19:40
Devi specificare l'allestimento della Rio. In quello Active (da € 15.000) il colore di serie è uno e tutti gli altri colori - metallizzati o pastello - si pagano a parte, come per la Fiesta Titanium. Ancora, sulla Rio Active i cerchi di serie sono in acciaio con i copricerchi in plastica (sulla Fiesta Titanium sono in lega da 16", optional da 17"; sulla ST-Line, che costa € 300 in più della titanium, sono di serie quelli da 17"). Ruota di scorta e alzacristalli elettrici posteriori sono optional sia sulla Rico Active che sulle Fiesta Titanium/ST-Line. Passando alla Rio Cool, anche qui, tranne quello di serie, tutti gli altri colori sono optional, incluso il bianco da € 300 (sulla Fiesta Vignale il bianco è di serie e tutti gli altri metallizzati costano € 200, tranne uno speciale da € 500), i cerchi sono il lega da 16" (sulla Fiesta Vignale sono da 17", optional da 18") e il ruotino di scorta è optional su entrambe. La Fiesta ha qualcosa che la Cool non ha e viceversa: ad esempio, navigatore e retrocamera sono optional sulla Vignale (ma lo schermo è da 8"). Così allestita, bianca, costa, scontata € 16.650 contro i 17.300 della Rio Cool dello stesso colore, (sul sito Kia il prezzo è di € 17.000, non € 16.600 come appare in questo articolo) da scontare. Alla fine costerà qualcosina meno, ma la Vignale offre qualcosina in più in termini di dotazioni e finiture.
Ritratto di andre0509
25 gennaio 2018 - 20:04
Leggi bene il mio commento: parlavo di cifre al di sotto dei 15.000€, a mio parere cifra "limite" per un'utilitaria (a mio parere, ripeto, poi ognuno è libero di fare ciò che crede, anche spendere 20-22mila € per una Polo full optional). A poco più di 14mila mi è stata preventivata una Rio 1.0 Active con vernice metallizzata, cerchi in lega da 15", vetri elettrici posteriori, retrocamera e sensori posteriori; alla stessa cifra mi è stata preventivata una Fiesta Plus (non Titanium) 1.0 con vernice pastello rossa (0€), cerchi in acciaio, vetri a manovella, senza alcun sensore. A 15mila tondi avrei anche l'intero pacchetto sicurezza (riconoscimento pedone, cruise control adattivo, riconoscimento carreggiata) ritrovandomi con una configurazione che ha poco da invidiare all'allestimento Cool; alla stessa cifra posso tutt'al più aggiungere la vernice e (forse) i cerchi in lega alla Fiesta Plus.
Ritratto di tramsi
25 gennaio 2018 - 20:09
Ho letto bene, infatti, e ho risposto proprio in riferimento a ciò, basandomi peraltro sui configuratori. Quello che ti offre il concessionario non posso saperlo apriori. Cmq, mettiamola così:. a € 16.050 hai una Vignale nuova da immatricolare comunque più dotata della macchina che ti è stata offerta.
Ritratto di andre0509
25 gennaio 2018 - 20:16
Domanda: tu compri l'auto dai configuratori o dai concessionari? La tua risposta non ha senso! Io parlo preventivi in mano, e tra quello che sostieni tu e la realtà c'è una grossa differenza...non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.
Ritratto di tramsi
25 gennaio 2018 - 21:10
Della Ford Fiesta so quello che ho scritto perché ho verificato in concessionaria (ne ho visitate 2) la corrispondenza rispetto al configuratore. La mia risposta ha il senso che la comprensione del linguaggio italiano le attribuisce. Il mio assunto è che i prezzi di Rio e Fiesta, a parità di dotazioni, sono allineati ed è così anche nella realtà.
Ritratto di andre0509
25 gennaio 2018 - 21:13
Niente, quando uno non vuole capire e nega l'evidenza si può solo alzare bandiera bianca; se si parla di comprensione del linguaggio italiano, mi duole informarla, siamo ampiamente sotto la sufficienza. Rimanga pure con le sue convinzioni, buona serata
Pagine
Annunci

Kia Rio usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Kia Rio usate 20124.9007.05012 annunci
Kia Rio usate 20133.8996.4909 annunci
Kia Rio usate 20147.5008.4408 annunci
Kia Rio usate 20152.8008.6209 annunci
Kia Rio usate 20169.1709.5402 annunci
Kia Rio usate 20174.60011.1405 annunci
Kia Rio usate 201811.90013.5004 annunci

Kia Rio km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Kia Rio km 0 201611.95012.0803 annunci
Kia Rio km 0 201812.48013.15010 annunci