PROVATE PER VOI

Kia Sportage: non ti spenna ma è bruttina

Prova pubblicata su alVolante di
gennaio 2009
  • Prezzo (al momento del test)

    € 23.900
  • Consumo medio rilevato

    a Gpl 9,4
  • Emissioni di CO2

    a Gpl 168 grammi/km
  • Euro

    4
Kia Sportage
Kia Sportage 2.0 16V EcoSuv Active 2WD
L'AUTO IN SINTESI

Nonostante sia stata aggiornata da poco, la linea rimane poco slanciata e un po’ superata. Tuttavia, l’impianto a Gpl omologato (che garantisce una buona economia di esercizio) ne ha accentuato il fascino, anche perché le già buone prestazioni a benzina non peggiorano più di tanto quando si passa al gas.

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
2
Average: 2 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
2
Average: 2 (1 vote)
Frenata
2
Average: 2 (1 vote)
Sterzo
2
Average: 2 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Dotazione
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Sostanza e “parsimonia”

Ha una linea che può anche non piacere a tutti, ma chi punta su questa versione a Gpl con due sole ruote motrici bada alla sostanza: cioè a spendere poco per l’acquisto e ancora meno per il mantenimento. Della “Suv-Crossover” coreana si apprezzano la posizione di guida rialzata, il motore che non fa baccano e le sospensioni che offrono un buon compromesso fra il comfort e il comportamento su strada e su sterrato. Sull’altro piatto della bilancia, gravano il bagagliaio piccolo e il cambio che a volte tende a impuntarsi.

Questa “quasi-Suv” coreana, presentata nel 2004, ha subito un aggiornamento nel 2008, con ritocchi che hanno riguardato i fari, la mascherina, i paraurti e i fendinebbia: nell’insieme, però, è rimasta un po’ “pesante” e può anche non piacere a tutti. L’unica zona che traspira una certa grinta è la coda con doppio terminale di scarico (uno su ogni lato). Rispetto alla versione a quattro ruote motrici consente un sostanzioso risparmio (superiore al 15%).

Con la sola trazione anteriore, è pensata ovviamente per chi si muove prevalentemente su fondi asfaltati (va bene al massimo per gli sterrati “leggeri” e senza pendenze accentuate) e punta tutto sull’economia di esercizio grazie al ridotto costo “alla pompa” del Gpl (l’impianto è opera della BRC di Cherasco, in provincia di Cuneo). Inoltre, va detto che per molti acquirenti essere al volante di una Suv, anche se a due sole ruote motrici, trasmette un senso di maggior serenità e protezione nella guida in città.

Anche per questo della Kia Sportage si apprezzano la posizione rialzata del sedile, le sospensioni che assorbono bene le asperità e il fatto che la rumorosità della meccanica non invade mai l’abitacolo. Purtroppo il bagagliaio è un po’ piccolo e, avendo la soglia di carico a ben 77 cm da terra, impone un certo “sollevamento pesi” per caricare i bagagli.

Il motore 2.0 ha 141 CV e ne perde soltanto quattro passando all’alimentazione a Gpl, il che non ne appanna la piacevole brillantezza. Peccato che non sia ben supportato dal cambio, che a volte tende a impuntarsi. Piuttosto completa la dotazione di serie della Active: cerchi in lega, “clima” automatico, sei airbag e lunotto apribile separatamente. Rassicurante la garanzia di cinque anni o 100.000 chilometri.

VITA A BORDO
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort per tutti (ma con pochi bagagli)

Rispetto al modello presentato nel 2004, la Sportage è stata oggetto di importanti interventi anche internamente: i sedili anteriori sono più comodi e la seduta del divano è stata abbassata per offrire più spazio sopra la testa. Così si sta comodi anche in cinque, ma il baule non è molto capiente. Un po’ piccoli i pulsanti della radio, mentre si leggono bene gli strumenti, ospitati in un cruscotto piuttosto sobrio. Nella media il numero dei vani dove riporre i piccoli oggetti (c’è anche un portaocchiali sopra lo specchietto).

Plancia e comandi
A bordo si nota una certa semplicità di plancia e consolle, pur riscontrando qualche miglioramento rispetto alla versione presentata nel 2004. La strumentazione è completa e ben leggibile in ogni condizione di luce e le plastiche sono rigide ma piacevoli da vedere (un po’ meno da toccare). Troppo piccoli i pulsanti posti ai lati della radio: a volte per azionarli si corre il rischio di distrarsi dalla guida. Il pulsante per passare dalla benzina al gas (e viceversa) è in una posizione comoda, vicino alla leva del cambio. Discreto il numero di vani dove riporre i piccoli oggetti e c’è pure un pratico astuccio portaocchiali posizionato sopra lo specchietto retrovisore interno.

Abitabilità
I sedili anteriori sono comodi (rispetto al modello 2004 risultano migliorati e hanno il piano di seduta più ampio) e grazie ai bordi rialzati trattengono bene il corpo se si guida con brio sui percorsi ricchi di curve. Anche dietro le cose vanno un po’ meglio rispetto a prima: il divano è stato abbassato per offrire più spazio in altezza e pure in larghezza non ci sono problemi, per cui tre adulti stanno comodi, senza contare che chi siede al centro non è infastidito dal tunnel della trasmissione.

Bagagliaio
La soglia di carico è a ben 77 cm da terra, per cui è piuttosto faticoso caricare e scaricare i bagagli. L’apertura è abbastanza grande ma i passaruota sottraggono preziosi centimetri lateralmente e non c’è la ruota di scorta (al suo posto c’è un serbatoio toroidale per il gas da 48 litri effettivi), sostituita da un kit “gonfia e ripara”). Reclinando il divano (che è diviso in due parti di serie) si ottiene un piano di carico dal fondo piatto, ma con gli schienali alzati la capienza è limitata: ci sta solo l’indispensabile se si è in cinque a bordo. Pratico il lunotto apribile in modo indipendente, che fa parte della dotazione di serie.

COME VA
3
Average: 3 (1 vote)
Macinatrice di chilometri

Nei centri urbani si difende bene: mette in evidenza una certa agilità e chi guida apprezza la grande visibilità garantita dalla posizione rialzata del sedile. Fuori città si nota con piacere che il calo di prestazioni è davvero limitato quando si viaggia a gas, mentre sul misto si rivela divertente dal guidare. Peccato che lo sterzo a volte sia impreciso e che il cambio sia un po’ ruvido. In autostrada il motore non fa baccano e si apprezzano il comfort offerto dall’abitacolo e la ripresa è priva di incertezze.

In città
Mette a suo agio chi guida grazie alla posizione rialzata del sedile e a un’agilità inattesa per vetture di questo tipo. Le sospensioni assorbono piuttosto bene le asperità del fondo stradale e l’unico problema è costituito dalla ridotta visibilità posteriore (per questo sono consigliabili i sensori di distanza che vengono fatti installare, su richiesta, dal concessionario).

Fuori città
Il fatto che il motore perda poca potenza quando si va a Gpl rende la Kia Sportage divertente da guidare sui percorsi misti, a patto di non esagerare. Lo sterzo, infatti, diventa un po’ troppo sensibile soprattutto se il fondo è irregolare, mentre il cambio, a volte, è impreciso e ha innesti un po’ contrastati. Comunque, i controlli di stabilità e trazione (di serie) svolgono molto bene il loro compito.

In autostrada
Per quanto possa sembrare sorprendente, visto che stiamo parlando di una Suv (sia pure a due ruote motrici), questa coreana sembra quasi fatta su misura per i viaggi senza sosta “da casello a casello”. Si viaggia, infatti, comodi e ben isolati dai rumori provenienti dall’esterno, confortati da un motore piuttosto pronto e vivace a riprendere velocità dopo un rallentamento o nel caso di un sorpasso. Notevole l’autonomia: con i due “pieni” di benzina e Gpl si sfiorano i 1000 km. Modulabili e resistenti i freni, che accusano solo spazi di arresto un po’ lunghi, mentre lo sterzo è leggero ma sensibile al fondo stradale.

QUANTO È SICURA
4
Average: 4 (1 vote)
Struttura robusta, ma non certificata

Non essendo stata sottoposta ai crash test dell’EuroNcap, l’unico giudizio che si può esprimere sulla protettività della vettura (comunque ben strutturata data la tipologia della carrozzeria), è quello relativo all’equipaggiamento di serie per la sicurezza. E si tratta di una buona dotazione, visto che comprende l’ESP e il controllo di trazione, insieme agli airbag frontali, a quelli laterali anteriori e per la testa di chi siede davanti, nonché i fendinebbia.

La Kia Sportage non ha affrontato i severi crash test dell’EuroNcap, per cui non è possibile “certificare” l’analisi del livello di tutela dell’incolumità dei passeggeri in caso di incidente. Tuttavia, la si può ritenere senza tema di smentita una vettura “solida e protettiva”, grazie al vantaggio di massa e di dimensioni della sua carrozzeria rispetto a quella delle “vetture normali”, e anche perché gode di un equipaggiamento per la sicurezza di buon livello. Di serie dispone di controlli di trazione e di stabilità, di sei airbag (due frontali, due laterali anteriori e altrettanti per la testa anteriori) e di fendinebbia.

NE VALE LA PENA?
4
Average: 4 (1 vote)
Una scelta intelligente specialmente per viaggiare
 

Se non serve un bagagliaio enorme, è l’auto giusta per chi si muove spesso in città e in autostrada: i due ambiti in cui riesce ad esprimersi al meglio. A fianco di costi di esercizio veramente contenuti andando a Gpl, offre una posizione di guida rialzata (fattore realmente importante per la sicurezza, poiché si vede meglio e più lontano),buone prestazioni e un comfort di buon livello. Va solo guidata con attenzione sul misto, dove comunque riesce a essere divertente grazie alla vivacità del motore, che perde poca potenza andando a Gpl.

PERCHÉ SÌ
 
 

Abitabilità
Cinque adulti, anche se alti di statura, trovano posto comodamente. E dietro, chi siede al centro, non deve fare i conti con il “tunnel” di trasmissione.

Autonomia
Andando a Gpl si riescono a percorrere ben 450 km con il “pieno”, e si arriva a oltre 1000 chilometri se si riempie anche il serbatoio della benzina. Un valore di tutto rispetto.

Comfort
Si viaggia comodi e rilassati, grazie alle ampie poltrone, al divano largo che accoglie bene anche tre persone, al motore che non fa baccano e al “clima” automatico (che è di serie).

Motore
Brillante quanto basta, è uno dei pregi migliori di questo modello, soprattutto perché a differenza di quanto accade solitamente, non perde troppo brio quando funziona a gas.

Risparmio
Con gli incentivi statali il “supplemento” di prezzo rispetto alla versione a benzina è davvero contenuto, e si recupera rapidamente andando a gas. Sarebbe il caso di farci un pensierino…

PERCHÉ NO
 
 

Baule
La ridotta capienza quando si è in cinque a bordo è il suo handicap più grave. Inoltre, la soglia di carico è piuttosto alta da terra e i grandi passaruota rubano spazio prezioso lateralmente.

Cambio
Nei veloci passaggi di marcia tende a impuntarsi (anche per questo è bene non esagerare con la guida sportiva sui percorsi ricchi di curve, dove si deve cambiare spesso) e la leva non è molto comoda da azionare.

Linea
Rimane una certa “pesantezza” soprattutto nella vista laterale. E i ritocchi a frontale, fari, fendinebbia, mascherina e paraurti, non hanno migliorato la situazione in termini consistenti.

Volante
Si regola soltanto in altezza (per un’auto di questo livello e con un prezzo largamente superiore a 20.000 euro dovrebbe esserlo anche in profondità) e la sua corona è alquanto… esile.

Visibilità posteriore
I vetri scuri sono di serie e fanno tanto “auto importante”, però, possono creare dei problemi nelle manovre insieme al lunotto piccolo. Consigliabili i sensori di distanza.

SCHEDA TECNICA
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata   Rilevata GPL
 in 5a a 5.700 giri   188,3 km/h 180 km/h   186,8 km/h
           
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata Secondi Velocità in uscita
0-100 km/h 11,1   10,4 secondi  11,2  
0-400 metri 17,7 126,9 km/h non dichiarata 17,8 126,0 km/h
0-1000 metri 32,6 158,7 km/h non dichiarata 32,8 157,3 km/h
           
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata Secondi Velocità in uscita
1 km da 40 km/h in 4a 34,7 153,4 km/h non dichiarata 35,6 150,4 km/h
1 km da 60 km/h in 5a 34,8 140,0 km/h non dichiarata 35,8 134,2 km/h
da 80 a 120 km/h in 5a 16,4   non dichiarata 19,0  
           
CONSUMO   Rilevato Dichiarato   Rilevato
In città   9,9 km/litro 9,6 km/l   8,9 km/litro
Fuori città   11,5 km/litro 15,2 km/l   10,6 km/litro
In autostrada   9,5 km/litro non dichiarato   8,5 km/litro
Massimo   3,7 km/litro non dichiarato   non rilevato
Medio   10,4 km/litro 12,5   9,4 km/litro
           
FRENATA   Rilevata Dichiarata    
da 100 km/h   41,5 metri 40,5    
da 130 km/h   73,1 metri non dichiarata    
           
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati    
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   136 km/h      
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,2 metri 10,8    
Cilindrata cm3 1975
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri

104 (141)/6000 a benzina

 

101 (137)/6000 a Gpl

Coppia max Nm/giri

184/4500 a benzina
178/4500 a benzina

Emissione di CO2 grammi/km 168 a Gpl
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 435/180/173
Passo cm

263

Peso in ordine di marcia kg 1603
Capacità bagagliaio litri 392/1442
Pneumatici (di serie) 215/65 R 16
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata   Rilevata GPL
 in 5a a 5.700 giri   188,3 km/h 180 km/h   186,8 km/h
           
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata Secondi Velocità in uscita
0-100 km/h 11,1   10,4 secondi  11,2  
0-400 metri 17,7 126,9 km/h non dichiarata 17,8 126,0 km/h
0-1000 metri 32,6 158,7 km/h non dichiarata 32,8 157,3 km/h
           
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata Secondi Velocità in uscita
1 km da 40 km/h in 4a 34,7 153,4 km/h non dichiarata 35,6 150,4 km/h
1 km da 60 km/h in 5a 34,8 140,0 km/h non dichiarata 35,8 134,2 km/h
da 80 a 120 km/h in 5a 16,4   non dichiarata 19,0  
           
CONSUMO   Rilevato Dichiarato   Rilevato
In città   9,9 km/litro 9,6 km/l   8,9 km/litro
Fuori città   11,5 km/litro 15,2 km/l   10,6 km/litro
In autostrada   9,5 km/litro non dichiarato   8,5 km/litro
Massimo   3,7 km/litro non dichiarato   non rilevato
Medio   10,4 km/litro 12,5   9,4 km/litro
           
FRENATA   Rilevata Dichiarata    
da 100 km/h   41,5 metri 40,5    
da 130 km/h   73,1 metri non dichiarata    
           
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati    
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   136 km/h      
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,2 metri 10,8    
Cilindrata cm3 1975
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri

104 (141)/6000 a benzina

 

101 (137)/6000 a Gpl

Coppia max Nm/giri

184/4500 a benzina
178/4500 a benzina

Emissione di CO2 grammi/km 168 a Gpl
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 435/180/173
Passo cm

263

Peso in ordine di marcia kg 1603
Capacità bagagliaio litri 392/1442
Pneumatici (di serie) 215/65 R 16
Kia Sportage
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
1
1
1
1
VOTO MEDIO
2,5
2.5
4
Aggiungi un commento
Ritratto di Bmw Z3
13 luglio 2015 - 14:21
Sicuramente migliore della versione attuale, questa almeno era più attinente al ruolo che doveva svolgere e non un semplice giocattolino per fighetti. Inoltre la trovo anche più bella.