PROVATE PER VOI

Mazda 3: non lo diresti, ma è ibrida

Prova pubblicata su alVolante di
giugno 2019
Pubblicato 20 gennaio 2020
  • Prezzo (al momento del test)

    € 27.150
  • Consumo medio rilevato

    15,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    119 grammi/km
  • Euro

    6d-TEMP
Mazda 3
Mazda 3 2.0 Skyactiv-G M Hybrid 122 CV Exclusive

L'AUTO IN SINTESI

La Mazda 3 ha un “vestito” affascinante e una meccanica ibrida leggera a benzina da 122 CV: scatta bene ma ha poca grinta dai bassi giri. In compenso, può contare su un cambio manuale molto preciso e un assetto “a punto”. Buono il comfort: l’auto è ben insonorizzata (però è poco “ospitale” dietro). A dispetto della ricchezza dell’equipaggiamento, è l’ibrida media meno costosa. E, baule a parte, è pure rifinita con cura.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Aiuti alla guida
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)

PERCHÉ COMPRARLA

Ok il comfort e la dotazione

La Mazda 3 è una cinque porte con una carrozzeria dalle forme affusolate, ed è un’auto facile da guidare. Convince per le reazioni composte, l’insonorizzazione e le finiture. Inoltre la Mazda 3 è l’unica media “bimotore” col cambio manuale e, anche prendendola col valido automatico (optional), rimane l’ibrida meno costosa. Rispetto alle rivali come Toyota Corolla e Prius e Hyundai Ioniq sfrutta una tecnologia più semplice che, comunque, le garantisce molti dei loro vantaggi, come l’accesso alle ztl di varie città: il silenzioso 2.0 a quattro cilindri aspirato è abbinato a un motore elettrico di soli 7,9 CV che lo aiuta in partenza, ma non può fare granché in ripresa dai bassi regimi. La spinta è adeguata dai regimi intermedi e c’è un buon allungo; inavvertibile però il contributo dell’unità elettrica in accelerazione e rara la disattivazione di due cilindri per bere meno: il consumo rilevato è allineato a quello delle più moderne medie con piccoli tre cilindri turbo.

L’unità elettrica della Mazda 3 fa anche da generatore e provvede all’avviamento del quattro cilindri. Nei rallentamenti viene trascinato dalle ruote, generando corrente che è inviata a una batteria a 24 volt (dedicata) agli ioni di litio, con 0,17 kWh di capacità e posta sotto il divano. Il 2.0 è abbinato a un cambio manuale preciso e “secco” negli innesti, che ha la corsa della leva contenuta e ben definita. La frizione è però po’ pesante da azionare e non sempre ben modulabile nelle partenze. Pur non molto diretto, lo sterzo ha la precisione che basta a chi guida tranquillo; alzando il ritmo, però, se ne vorrebbe di più. E in manovra sarebbe gradita una maggiore leggerezza. L’auto si mantiene sempre “neutra”, con un retrotreno stabile che ispira fiducia. E c’è un po’ di rollio in curva che aiuta a percepire meglio i limiti di tenuta, oltrepassati i quali l’Esp interviene rapidamente e mai a sproposito. Buono il comfort: fruscii e rumore di rotolamento delle gomme restano fuori, e il 2.0 si fa sentire solo se sfruttato a fondo. Soltanto le sospensioni anteriori sono comunque efficaci sulle buche.

Ricca la Mazda 3 Exclusive del test: ha di serie l’head-up display, i fari a matrice di led, l’hi-fi (il cui subwoofer, però, riduce un po’ il bagagliaio), il monitoraggio dell’angolo cieco, il rilevatore di stanchezza che “legge” l’espressione del viso con la telecamera a infrarossi nella cornice dello schermo centrale e molto altro. La Exceed ha la stessa dotazione per la sicurezza, ma non i sedili in pelle regolabili elettricamente. Ben più povere (benché non “francescane”) la Executive e la Evolve: la seconda fa risparmiare poche centinaia di euro e ha i cerchi di 16’’ anziché di 18’’ e i sensori di distanza solo dietro. A tutta prova la sicurezza: nei test Euro NCAP del 2019 ha ricevuto cinque stelle, arrivando a ben il 98% della protezione degli occupanti. Solo di notte la frenata automatica non ha rilevato efficacemente i pedoni; non sempre all’altezza anche il comportamento del mantenimento di corsia.

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)
Ben fatta, ma poco hi-tech

Plancia e comandi
Nella Mazda 3 i pochi comandi nella plancia a sviluppo orizzontale, il bel volante a razze sottili e il cruscotto a lancette (virtuali e non) possono evocare elementi di alcune vetture d’epoca, ma nel complesso l’ambiente è moderno. Eleganti i morbidi rivestimenti in pelle (in parte finta, ma di pregio) con cuciture a contrasto della plancia e dei pannelli porta; ricoprono persino quelli posteriori, che su molte auto sono invece trascurati. Alla sinistra del volante c’è un vano con sportello realizzato con cura e alcuni tasti, fra i quali quello che disattiva tutti gli aiuti alla guida. La leva del cambio è inserita in un elemento nero lucido (che si riga facilmente) la cui parte sotto la consolle nasconde due portabibita.

Pratici i piccoli comandi del “clima”, montati in alto. La seduta della Mazda 3 è piuttosto bassa, oltreché stretta in prossimità dello schienale, ma c’è la regolazione elettrica, con memoria e le cinture di sicurezza sono registrabili in altezza. Il cruscotto con due elementi rotondi a lancetta è di facile lettura e ha lo schermo centrale di 7’’ che mostra il consumo istantaneo e l’autonomia. Poche, però, le schermate selezionabili: tachimetro a lancetta (a tutto schermo o con computer di bordo al centro) o cruise control adattativo. “Furba” la funzione che evidenzia in rosso le velocità-limite lette nei cartelli stradali mentre l’head-up display (di serie) ripete le indicazioni del navigatore. Molte informazioni si trovano però solo nello schermo al centro della plancia.

Luci e ombre per l’infotainment della Mazda 3: è elegante e moderno nella grafica, ma non ripete le informazioni nel cruscotto, manca di funzioni online e lo schermo di 8,8’’ non è tattile: scomodo azionare con la rotella il navigatore, Apple CarPlay e Android Auto (tutti di serie, come il valido hi-fi della Bose).

Abitabilità
Davanti si sta comodi; dietro, si deve chinare un po’ la testa per accedere e c’è poco spazio per le ginocchia. Chi è più alto 180 cm sfiora il soffitto. Di serie i sedili rivestiti in cuoio con regolazioni elettriche e  memoria (è prevista pure per l’head-up display e per gli specchietti). Seduti sul divano, c’è poca luce, anche a causa della base dei vetri che risale. Nel mobiletto fra i sedili mancano sia le bocchette dell’aria sia delle prese Usb per la ricarica. È presente, comunque, un bracciolo a scomparsa con portabibita.

Bagagliaio
Escludendo la Lexus CT200h, la Mazda 3 è la media ibrida che offre meno spazio per le valigie: 358 litri. Prius e Ioniq sono nettamente più generose di spazio, specie a divano giù (la Mazda si ferma a 1026 litri ma, almeno, il piano che si forma è in pari); e la capienza reale della Exclusive del test è persino inferiore a quella dichiarata, poiché nel doppiofondo c’è il subwoofer. La bocca di carico risulta poi poco sviluppata in larghezza, fra la soglia e il fondo ci sono 20 cm e mancano i gancetti per le borse e le tasche laterali: c’è soltanto una cinghia con moschettone. Il fondo, inoltre, non si regola su più livelli e sotto c’è posto per il kit di riparazione delle gomme e poco altro; ok, però, lo spazio in verticale: 50 centimetri fra fondo e cappelliera.

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
Sfrutta l’elettronica, in città come nei viaggi

In città
Nella Mazda 3 si è seduti in basso e il cofano è lungo; per fortuna, sensori e telecamere perimetrali (di serie) aiutano in manovra. Ai bassi regimi il 2.0 non è in affanno e solo le asperità più marcate non vengono assorbite efficacemente; eccessivi, talvolta, gli interventi della frenata automatica d’emergenza (fin troppo prudente). A dispetto dell’omologazione ibrida, non si va oltre i 12,2 km/l.

Fuori città
La Mazda 3 è un’auto equilibrata, che nei tratti tortuosi infonde fiducia ed è stabile. Il motore allunga fin oltre i 6000 giri,  è ben intonato con il preciso cambio e fa poco rumore. I freni si gestiscono più con la pressione che con la corsa del pedale: buona la modulabilità. Bassi i consumi: abbiamo registrato 18,9 km/l.

In autostrada
In sesta a 130 km/h il 2.0 lavora in silenzio a 2800 giri, si percorrono 14,7 km/l e non si notano rumori dell’aria sulla carrozzeria né di rotolamento delle gomme; ben studiati, i sedili non affaticano. Dopo i rallentamenti, però, è meglio scalare almeno una marcia. Efficienti il cruise control adattativo e il mantenimento di corsia (entrambi di serie).

PERCHÉ SÌ

Cambio
Di quello manuale piacciono gli innesti precisi e la corsa breve della leva.

Dotazione
Poltrone in pelle motorizzate, head-up display, fari a matrice di led e tanti sistemi di aiuto alla guida evoluti. Tutto di serie.

Finiture
Visto anche il prezzo, convincono plastiche, pelli e montaggi. Di buon gusto gli inserti nelle porte.

Insonorizzazione
Fruscii e rumore dei pneumatici non disturbano, neppure alle andature autostradali.

PERCHÉ NO

Baule
In relazione alla lunghezza dell’auto, non è ampio. E il doppiofondo è occupato da subwoofer e kit di riparazione. Mancano i gancetti.

Infotainment
Poche funzioni e niente schermo tattile: scomodi il Gps, Android Auto e Apple CarPlay. 

Posti dietro
Poco luminosi e spaziosi, non sono provvisti di bocchette dell’aria e di prese di ricarica.

Ripresa
Senza scalare, dai bassi giri ci vuole un bel po’ per far salire l’ago del tachimetro.

SCHEDA TECNICA

Motore termico 
Carburantebenzina
Cilindrata cm31998
No cilindri e disposizione4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri90 (122)/6000
Coppia max Nm/giri213/4000
  
Motore elettrico 
Potenza massima kW (CV)/giri5,8 (7,9)/n.d.
Coppia max Nm/giri48/n.d.
Tipo batteriaioni di litio
  
Emissione di CO2 grammi/km119
Distribuzione4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio6 + retromarcia
Trazioneanteriore
Freni anterioridischi autoventilanti
Freni posterioridischi
  
Quanto è grande 
Lunghezza/larghezza/altezza cm446/180/144
Passo cm273
Posti5
Peso in ordine di marcia kg1275
Capacità bagagliaio litri358/1026
Pneumatici (di serie)215/45 R18

 

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA RilevataDichiarata
in 5a a 5450 giri 203,0 km/h197 km/h
    
ACCELERAZIONESecondiVelocità di uscitaDichiarata
0-100 km/h10,0 10,4 secondi
0-400 metri17,1133,1 km/hnon dichiarata
0-1000 metri31,3168,1 km/hnon dichiarata
    
RIPRESASecondiVelocità di uscitaDichiarata
1 km da 40 km/h in 5a36,7152,9 km/hnon dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a35,8138,5 km/hnon dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a9,5 non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a18,3 non dichiarata
    
CONSUMO RilevatoDichiarato
In città 12,2 km/litro11,8 km/litro
Fuori città 18,9 km/litro18,5 km/litro
In autostrada 14,7 km/litro15,6 km/litro
Medio 15,5 km/litro15,9 km/litro
    
FRENATA RilevataDichiarata
da 100 km/h 36,8 metrinon dichiarata
da 130 km/h 62,1 metrinon dichiarata
    
ALTRI VALORI RilevatiDichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica 132 km/hnon dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede 11,3 metri10,6
Mazda 3 2.0 Skyactiv-G M Hybrid 122 CV Exclusive
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
18
13
6
3
2
VOTO MEDIO
4,0
4
42
Aggiungi un commento
Ritratto di Taekoramen
20 gennaio 2020 - 13:08
Il motore è un polmone
Ritratto di Tymmy
20 gennaio 2020 - 13:18
No. È solo sufficiente.
Ritratto di Pac80
20 gennaio 2020 - 18:43
Hanno annunciato l'uscita della versione da 150 cavalli, stessi consumi di questa ma prestazioni decisamente migliori. Per 1000 euro in più credo che sarà la versione più equilibrata da scegliere
Ritratto di ELAN
21 gennaio 2020 - 00:24
1
La versione più equilibrata è oltreoceano, accontentandosi anche il 2.0 da 150cv può bastare.
Ritratto di ELAN
20 gennaio 2020 - 15:46
1
A qualcuno può sembrare lenta una 330d ma questa è oggettivamente lenta per l'immagine, il prezzo e la cilindrata.
Ritratto di andrea120374
20 gennaio 2020 - 13:11
3
Ma esiste veramente questa auto ??? Mai vista (fortunatamente) una
Ritratto di ELAN
20 gennaio 2020 - 15:44
1
Troll Nigani, se questa è brutta la Golf cos'è?
Ritratto di Meandro78
20 gennaio 2020 - 18:52
Una scatola di pesci azzurri senza peculiari inclinazioni politiche.
Ritratto di Blablabla
20 gennaio 2020 - 13:57
E anche questa per i consumi dichiarati e rivelati sono vicinissimi. Questo non toglie che è brutta, oltre ad avere un bagaglio minuscolo per una macchina lunga 446 cm.
Ritratto di ELAN
20 gennaio 2020 - 15:47
1
Confondiamo ancora il volume (3 dimensioni) con la lunghezza (1 dimensione).
Ritratto di john_doe
21 gennaio 2020 - 11:50
I consumi dichiarati WLTP sono praticamente identici o peggiori di quelli reali
Ritratto di Meandro78
20 gennaio 2020 - 14:14
Decisamente troppo grande fuori e piccola dentro. Come bagagliaio comunque c'è chi fa peggio: andate a vedere la nuova Corolla ibrida col 2.0... Il motore è limitato per contenere le emissioni. Resta comunque preferibile questo aspirato, in fatto di consumi, rispetto ai frullini 3 cilindri da 1 litro. Forse come godibilità in città c'è da parlarne.
Ritratto di pierfra.delsignore
22 gennaio 2020 - 09:33
4
Quella del downsizing è una moda assurda, meglio un bel 2.0 2.2 da 120 CV se vuoi risparmiare in consumi, emissioni e guadagnare in affidabilità, accoppiato ad un mild hybrid
Ritratto di rollotommasi
28 maggio 2020 - 17:48
Insomma... Non è che sto 2 litri sia tanto convincente. Ed anche il giudizio di AlVolante è particolarmente basso proprio alla voce "Motore".
Ritratto di CesareSilvano
28 settembre 2021 - 19:57
Un minipimer ha più coppi.
Ritratto di 82BOB
20 gennaio 2020 - 14:25
2
Bellissima, peccato per alcune mancanze nella dotazione interna!
Ritratto di Yari1981
20 gennaio 2020 - 14:29
1
In Italia il sistema assicurativo disincentiva l' acquisto di un motore 2 L aspirato rispetto a un 3 cilindri turbo 1.0, anche se sul fronte consumi il motore più piccolo, sprovvisto di ibrido semplice, consuma meno carburante di quello del test, con mild-hybrid. Detto questo, il mercato principale della Mazda non è certo il nostro, e in altri mercati ha il suo perché. Per tutto il resto la prova è ben fatta e molto riassuntiva, spiegando per bene le nette differenze tra questa e la concorrenza. Saluti
Ritratto di Yari1981
20 gennaio 2020 - 14:50
1
Concordo al 100% con te, ma nella vita di tutti i giorni il messaggio che arriva con le varie pubblicità è un altro...
Ritratto di ELAN
20 gennaio 2020 - 15:44
1
Concordo col troll.
Ritratto di ELAN
21 gennaio 2020 - 10:38
1
Scusami allora, se la redazione non argina la reiscrizione di certi de-menti queste sono le conseguenze.
Ritratto di rollotommasi
28 maggio 2020 - 17:50
Anche tu non hai torto!
Ritratto di Flavio8484
20 gennaio 2020 - 15:45
Quindi è perfetto per l italia, il paese delle leggi che si annullano fra loro e che ci capisce qualcosa è bravo...aldila dello sfogo io l ho vista e devo dire che è vero, dal vivo è migliore che in foto, poi non so se la comprerei, al momento non ho questo problema
Ritratto di GinoMo
20 gennaio 2020 - 16:19
ho preso da poco la Cx-30 con il 2.0 di questa mazda 3 e di assicurazione pago poco di più rispetto ad una classe A col 1.5 110cv
Ritratto di Al Volant
20 gennaio 2020 - 15:28
Sul fatto che sia la meno costosa,è bene dire che in Mazda se ti va bene ti fanno massimo 500 euro di sconto, in altre parti ( vedi Ford) siamo sui 4-5mila.. Anche perchè, Ceed Focus non sono sue concorrenti ?
Ritratto di ELAN
20 gennaio 2020 - 15:45
1
A me han fatto il 25% su una BMW nuova.
Ritratto di Meandro78
20 gennaio 2020 - 18:54
Ford che campa col modello di prezzo di Poltronesofà non è indice di buona salute per il marchio. Ed è un peccato.
Ritratto di Cosworth141090
21 gennaio 2020 - 08:21
Ford ha sempre avuto una scontistica molto interessante in sede di trattativa (ricordo ancora la trattativa di mio padre per l'acquisto di una mondeo, quasi 30 anni orsono). È una politica, che non preclude assolutamente la bontà o meno del prodotto. A tal proposito reco in esempio due casi emblematici: Dacia e VW. La prima ha come politica lo "sconto 0": siamo allora di fronte ad un prodotto eccelso? No.... politica diversa che comunque funziona. La seconda ha un prezzo medio dei suoi prodotti decisamente molto corposo, e la scontistica non è granché: mi chiedo, tutti i prodotti VW valgono davvero l'esosa richiesta che viene proposta in concessionaria?
Ritratto di Meandro78
21 gennaio 2020 - 13:36
Quindi in Ford sono di origini arabe e levantine. Ottimo, Carlos Ghosn dovrebbe presentare il CV... Per quanto mi riguarda un minimo di margine di trattativa ha ragione di esserci. Quanto asserito che è normale esserci un margine del 20-25% mi sembra assolutamente demenziale e foriero di una crisi del marchio. Cosa che effettivamente è!
Ritratto di ziobell0
20 gennaio 2020 - 15:54
Io non capisco per quale motivo uno dovrebbe acquistare quest'auto. Prestazioni? Consumi? Praticità? Estetica? Prezzo? Se c'è una voce in cui può primeggiare fatemelo sapere
Ritratto di ELAN
20 gennaio 2020 - 16:32
1
Ergonomia, qualità, stile, consumi, prezzo...
Ritratto di Andrea 01
20 gennaio 2020 - 20:46
3
Prezzo no Consumi no Ergonomia (posto di guida ok) il resto no Stile ( soggettivo) Qualità si. Ma a conti fatti c'è molto di meglio in quella categoria.
Ritratto di ziobell0
21 gennaio 2020 - 10:07
Qualità OK per il resto è una delusione. Avevo grandissime aspettative su questo modello, speravo mantenesse anche l'ottima linea della serie precedente
Ritratto di 19andrea81
20 gennaio 2020 - 22:17
Concordo pienamente !!! A parte i gusti non c'è altro ....
Ritratto di mika69
20 gennaio 2020 - 15:55
Apprezzo Mazda per essere sempre tecnologicamente all'avanguardia. Apprezzo talvolta anche lo stile, e l'impostazione sportiveggiante dei suoi prodotti. Rimane però, questa, un'auto che non potrà mai trovare posto nel mio garage, per il rapporto non ottimale ingombri/spazio, per la sospensione posteriore troppo semplificata, per una generale tendenza ad esaltare l'estetica a discapito della praticità. Ma questo ovviamente non è un difetto, ma solamente una decisione commerciale del Produttore. Avrà certamente il suo pubblico che l'apprezzerà. Di certo non potrà mai essere trasversale come una Golf. Per quanto riguarda il propulsore, visti i consumi, mi pare una soluzione molto positiva. Il Mild poi non guardatelo solo dal punto di vista dei consumi, ma anche dalla piacevolezza di guida in certi frangenti, ove la differenza fra averlo o no è sensibile.
Ritratto di Cancello92
20 gennaio 2020 - 16:11
A parte i consumi e lo schermo è ottima. Il design è sicuramente discutibile (a me piace) ma almeno è originale
Ritratto di Meandro78
20 gennaio 2020 - 18:59
Lo schermo interno, per posizione e funzionalità potrebbe destare dubbi. Invece è sempre ben leggibile ed è impossibile da raggiungere con la manina. In compenso il rotore dietro al cambio stile BMW è eccellente. Certo Android Auto è pensato per essere toccato e così non è proprio funzionale. Ma il fatto che lo schermo sia anche oscurabile è solo un pregio rispetto alla concorrenza con questi tablet giganti posticci (Ford e Toyota su tutti). I difetti sono altri.
Ritratto di simo1888
20 gennaio 2020 - 16:56
Ha una linea che trovo orrenda, una alfa arna in versione moderna . Per me è no
Ritratto di Meandro78
20 gennaio 2020 - 18:56
Sarebbe un'AlfaSud, comunque.
Ritratto di ELAN
21 gennaio 2020 - 00:26
1
Che non è certo un'offesa.
Ritratto di Meandro78
21 gennaio 2020 - 05:17
Assolutamente no. Precisavo allo smemorato fi cui sopra, sulla base di quanto mi ha proustianamente ricordato la macchina presentata. L'ebbe mio zio tanti anni fa, nera.
Ritratto di marcoveneto
21 gennaio 2020 - 10:22
A me piace, le rare volte che ne vedo una, apprezzo soprattutto il posteriore, che come detto in passato, mi ricorda la bella Leon prima serie.
Ritratto di Delfino1
21 gennaio 2020 - 11:09
Grande rispetto per Mazda (e per le Giapponesi vere, avendone 3 in famiglia) ma questa auto la si compra probabilmente solo se scatta il colpo di fulmine, perché se incominci a pensare a tutto potrebbero sorgere troppi dubbi:
Ritratto di geostasi
21 gennaio 2020 - 11:18
Più che altro mi lascia perplesso la prova del 122cv ad un anno esatto dall'arrivo del Modello in Italia, quando da inizio 2020 è in listino il 150cv e Al Volante ha già fatto le prove delle altre 3 motorizzazioni (Diesel e benzina 122/180cv). Chi dice che Mazda 3 è più brutta mi auguro l'abbia per lo meno vista dal vivo, ce ne sono poche, Mazda in Italia sempre stata di nicchia, ma dire che è brutta (fatta salva la soggettività dei giudizi estetici) è francamente difficile. Poi magari scomoda, inchiodata, o altro, non so non avendola provata, ma vedendone un paio per strada è un auto che ti volti a vedere per capire che marca è, a me è piaciuta un sacco, una auto che si distacca dalle tedesche sicuramente
Ritratto di Meandro78
21 gennaio 2020 - 13:41
Se la Mazda 3 è brutta, la nuova BMW serie 1 cosa sarebbe?
Ritratto di ELAN
21 gennaio 2020 - 15:37
1
Meandro78 non importa, la BMW è premium e questo abbasta.
Ritratto di geostasi
21 gennaio 2020 - 15:50
Elan, sei anche Elancia su alcuni forum?Se sì sei stato il mio incubo per mesi, da Marzo dello scorso anno fino a Dicembre quando l'ho ordinata. Con le sospensioni col ponte torcente dietro mi hai fatto terorrismo psicologico :-) :-)
Ritratto di ELAN
22 gennaio 2020 - 15:16
1
Non sono l'unico allora!
Ritratto di Livio1952
22 gennaio 2020 - 15:03
La più insignificante Mazda in commercio. L' ho vista bianca dalle mie parti, il nulla assoluto. L' ho già scritto, così insignificante come ridondante è la Honda Civic. In più hai voglia a mettere tutti gli addas ma se dietro non vedi, specie in posizione 3/4, cosa te ne fai. Nonostante il Mild Hybrid ( che ho avuto su Swift e che concordo sul fatto che è davvero un quasi nulla in tutti i sensi) ha consumi assurdi per una berlina. Mi ripeto, con Vitara 1,4 2 ruote motrici ,io faccio oltre 17 di media, ed è una crossover.
Ritratto di ELAN
22 gennaio 2020 - 15:16
1
Livio... quanto Livio-re... (il livore di Livio) ...Come mai? Ah già, hai una vettura la cui unica dote è la awd... ma tu l'hai fwd. Il resto non lo si può che desumere. Il bello è che te ne vanti, ussignùr. Quando la Vitara vincerà il Red Dot Design Award sarai forse più credibile nei tuoi giudizi estetici (per i quali si auspica perlomeno un livello medio).
Ritratto di Livio1952
22 gennaio 2020 - 18:18
Non c'è problema, ognuno tiene le sue auto, anche se non ho capito quale auto hai tu. Personalmente la Mazda 3 la trovo insignificante sul piano del disegno e la trovo pericolosa per la mancanza di ottima visibilità posteriore( come del resto molte auto di oggi). Fra l' altro ammiro molto Mazda e in genere le altre auto ma la nuova 3 la giudico negativamente sul piano puramente estetico. Al contrario trovo,sul piano estetico bella la CX 30. Riguardo a Vitara non vedo perché dovrei spendere 2500 euro in più per avere una dotazione di cui non saprei cosa fare nel 90% dei casi. Ho preferito la versione con tutti gli addas al posto delle 4 ruote motrici. È un auto che ha dimensioni adatte alle esigenze mie e della famiglia ( francamente comprare auto da 4,50 metri di lunghezza per me non avrebbe senso), è un' auto ad assetto rialzato che reputo meglio guidabile e sicuro, ha una vetratura che ti immerge nelle strade circostanti. Per essere un benzina ,consuma il giusto ed ha un bel valore di coppia. Poi in fondo non amo le auto che hanno tutti e per ora mi sto trovando bene in Suzuki, anche se riconosco che l' attenzione che ho avuto da Renault, con due precedenti auto, è stata eccezionale, complimenti. Le auto sono molte, certamente più o meno belle. Personalmente stravedo per Volvo xc40 o Honda CRV ma come detto, auto troppo grandi e troppo costose per le mie esigenze, alla fine soldi buttati via.
Ritratto di geostasi
22 gennaio 2020 - 21:59
Certo che sentir dire a chi possiede una scatola da tonno che la Mz3 19 e'un'auto insignificante..
Ritratto di Pippo80
23 gennaio 2020 - 17:56
2
Sono stato molto vicino ad acquistare la cx30 al posto della mia. Ma problemi di spazio, di consegna e sopratutto di soldi mi hanno fatto ripiegare su un'auto di segmento inferiore ma che attualmente mi soddisfa pienamente in tutto. Neve compresa che era il mio problema principe andando spesso in montagna. Leggevo degli standard qualitativi giapponesi: un amico che sulle auto tedesche ci lavoro da tempo mi diceva la stessa cosa che leggevo sopra. Alcuni marchi del sol Levante, Mazda inclusa hanno delta str ingentissimi rispetto a marchi più grossi europei. Ma questo ne limita fortemente la produzione e di conseguenza visibilità sulle strade. Se in questo caso, Mazda producesse tante m3 come WW le golf, la qualità scenderebbe automaticamente. E se le mettete una affianco all'altra le differenze si vedono tutte. Prova fatta da poco con una nuovissima golf 1.5. Pippo.
Ritratto di ELAN
23 gennaio 2020 - 09:20
1
Livio, ma per quale motivo ti ostini a paragonare una Xover low cost con una berlinetta semi-premium? E allora la DACIA DOKKER non è da persone più intelligenti e furbe di te? E una Multipla a METANO usata? Quanto risparmi? Quanti vetri hai? Quanto spazio?
Ritratto di Delfino1
22 gennaio 2020 - 23:46
premetto che io non la comprerei in quanto troppo lunga per il mio garage e perché i motori non mi convincono del tutto, ma ne ho vista una anche io bianca, parcheggiata a bordo strada, e devo dire che l'impatto visivo è notevole (in positivo o in negativo, dipende dai gusti...) ma insignificante non direi...
Ritratto di Iside Ristori
22 gennaio 2020 - 21:37
1
Permettetemi . Io ho Mazda 3 dal2015 sempre in versione 121 cv...di un Bianco stupendo ,se il detrattore sopra mi consente. E andata a meraviglia la prima per 4anni e sta andando in maniera ottima l"attuale in versione Exceed. Concordo che la visibilità dietro e' precaria. Ma ho provato anche la Toyota chr e ti dirò che in quella, non e buona nemmeno davanti. Telecamere ,radar e sensori vari ne diminuiscono l'impressione. Per il discorso elettrico, il Signore che commentava, giustamente, circa una scusa per evitare i blocchi, ha assolutamente ragione. Infatti assomiglia molto ad un pagliativo per evitare i suddetti e, in Piemonte, il bollo per 5 anni. Ma non ha molto senso detto da chi le usa giornalmente. La cilindrata e sempre grossa e elettrico in aiuto o meno, le emissioni scendono ma relativamente. Vi siete mai chiesti quante auto con m motori a gasolio sono dopo tre /quattro anni filtrati come sono usciti dalla concessiinaria? Forse 3 su 10 tra centraline tarocche, valvole escluse, filtri marmitta by passati e gasolio vegetale. Una di queste inquina come 10 originali. In quanto alla linea estetica,che e la stessa della mia,e' indiscutibilmente originale in un mondo di auto quasi tutte quadrate, anonime o giù di li. Da ormai vent'anni lavoro per l'automotive e ho lavorato specificatamente dalla 159 alla futura Seat ElBorn, ma vi posso garantire che alcuni, pochissimi oramai, marchi mondiali economicamente accessibili, lavorano con parametri stringenti e tolleranze di gdq assolute come il marchio Mazda e Lexus. (Lexus... Non Toyota) Detto tutto questo mi ricordo un modo di dire delle mie zone, non e bello ciò che e bello ma e bello ciò che piace. Unito al fatto che sono al corrente di come vengono curate certi marchi, ciò spiega il motivo della mia permanenza in Mazda da ormai oltre cinque anni. Ha ragione l"utente che dice che per Mazda il mercato italiano e' secondario. Ma posso aggiungere che in certi casi,rari cmq, è anche "sperimentale" e di conseguenza alcuni modelli importati in Italia sono ulteriormente curati rispetto a quelli spediti in altri paesi. Forse ho già detto anche troppo... E nessuno mi crederà. Iside.
Ritratto di ELAN
23 gennaio 2020 - 09:29
1
Iside, mi fecero notare il valore delle saldature del giro portiere... ed un elettrauto mi disse che i cablaggi della mia li aveva visti solo sulle Lexus. Forse qualcosa di vero c'è. Poi ci sono economie in certi materiali rispetto ad una Golf ad esempio. Con l'ultima hanno migliorato anche altri aspetti senza però offrire, per me, quel quid per giustificare un cambio dalla BM all'attuale (parlo di auto, non di politiche che costringono a prendere mezzi/ibridi per circolare).
Ritratto di Iside Ristori
2 marzo 2020 - 20:19
1
Buonasera caro amico. Non le so dire niente sui cablaggi in quanto esulano dalle mie competenze lavorative. Ma sulla parte carrozzeria e, in particolar modo assemblaggio gusci carrozzerie Mazda, posso dirLe che la marca nipponica usa robot a più assi della Panasonic. Lei mi dira': sai che notizia!!! Vero..lo fanno tutti. Ma le cose cambiano quando tali sistemi robotizzati sono gestiti direttamente sulla linea da personale Mazda e Panasonic in pari modo. Ciò permette di aver sempre sul momento personale altamente qualificato di supporto nel caso uscisse un problema e sopratutto,di sfruttare al meglio queste sofisticate tecnologie. Stessa cosa vale per, ad esempio, gli impianti audio , per la gestione dei collaudi , delle certificazioni gdq e altro ancora. Che io sappia, poche marche dell'automobile si permettono certe sinergie tra costruttore e utente. Troppo costose innanzitutto,ma i piccoli numeri che fa la Mazda sono in questo caso d'aiuto.Forse, ma non ne sono sicura la Lexus e i marchi delle supercar più famose... e neanche tutte. Qui in Italia, quando i robot K.. A cominciarono a prender piede, una marca appena nata che costruiva auto "assemblate" ebbe un problemino di tensione al software con uno di questi. Nessuno dei tecnici Italiani formati da poco ci mise rimedio e lo considerarono avaria di livello 2 su una scala di 5.Prima che il tecnico arrivasse dalla Germania, lavorarono ancora due settimane e dovettero bloccare qualche centinaio di auto già spedite ai concessionari. Di queste "barzellette" in mondo dell'auto ne e' pieno, ma riguardo alle giapponesi, si ride tra di noi solo quando si ricorda il" giallo "Mitsubishi e pochissimi altri casi.Sulle italiane, tedesche francesi e inglesi in primis, si potrebbe scriver un libro. Buona serata.
Ritratto di Livio1952
23 gennaio 2020 - 10:11
Guarda che io non ho criticato Mazda come marchio, ho criticato un modello, l' attuale 3 che anche se non in molto differisce dal modello precedente. A me non piace, la trovo anonima, e sto parlando di forma,di linea. posso esprimere un giudizio? Mi tengo la mia scatoletta di tonno. Riguardo alla scarsa visibilità posteriore o 3/4 è una critica a tantissime auto di oggi ( guardare Toyota che) ,mi viene da ridere quando si parla di sicurezza, di addas e poi si commercializzano auto che impediscono la visura posteriore e quella ben più importante di 3/4. Leggendo la scheda della rivista ho avuto modo di criticare pure i consumi medi che per una Mild Hybrid e una berlina e quindi con linee più filanti di un crossover, mi paiono eccessivi. Poi ognuno come detto giudichi pure.
Ritratto di ELAN
23 gennaio 2020 - 10:35
1
Anch'io l'ho criticata eccome. Tra il criticare ed il bullizzare passa però una certa differenza che, soprattutto una persona adulta, dovrebbe intellegere. Poi non lamentiamoci dei troll.
Ritratto di Raf17
23 gennaio 2020 - 19:12
1
Elettrificata con un frullatore solo per aggirare le norme antinquinamento, certo che un motore 2000cc. con 120cv. da Mazda è veramente imbarazzante su un veicolo da 1300kg.
Ritratto di ELAN
24 gennaio 2020 - 09:39
1
C'è lo stesso motore non depotenziato a 150cv ora.
Ritratto di SergioPavia
9 febbraio 2020 - 20:07
1
E quella hibrida arriva a 185!
Ritratto di carletto86
19 novembre 2020 - 18:10
Che ne dimostra ugualmente 120, si! non va una beata mazza.
Annunci

Mazda 3 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Mazda 3 usate 201812.90013.3502 annunci
Mazda 3 usate 201915.90018.3204 annunci
Mazda 3 usate 20205.80018.68016 annunci
Mazda 3 usate 202120.50021.49018 annunci
Mazda 3 usate 202323.79925.68011 annunci

Mazda 3 km 0

Prezzo minimoPrezzo medio
Mazda 3 km 0 202427.80028.6404 annunci