PROVATE PER VOI

Mercedes GLC: bassi i consumi, ma l’agilità…

Prova pubblicata su alVolante di
gennaio 2023
Pubblicato 25 gennaio 2024
  • Prezzo (al momento del test)

    € 62.809
  • Consumo medio rilevato

    17,8 km/l
  • Emissioni di CO2

    136 grammi/km
  • Euro

    6
Mercedes GLC
Mercedes GLC 220 d Advanced 4Matic

L'AUTO IN SINTESI

La Mercedes GLC è una suv dalle forme eleganti, che condivide la base meccanica con la “sorella” Classe C; è comoda per quattro adulti (un quinto passeggero al centro del divano deve sacrificarsi un po’), rifinita con cura (eccetto qualche caduta di stile in alcune plastiche) e tecnologicamente avanzata (anche se in questa versione “base” alcuni aiuti elettronici alla guida non sono disponibili, o vanno pagati a parte). Il 2.0 turbodiesel ibrido “mild” da 197 CV coniuga una spinta decisa a consumi davvero contenuti su tutti i percorsi. Al netto di una tendenza piuttosto marcata al coricamento in curva, la tenuta di strada è sempre sicura. L’agilità, tuttavia, non è il suo forte, e le ruote posteriori sterzanti e le molle ad aria, che avrebbero migliorerato non poco la situazione, al tempo della prova erano riservate alle versioni più ricche e non si potevano avere neppure pagando. Il baule è ampio e ben sfruttabile e al sistema multimediale è difficile chiedere di più; migliorabili, invece, alcuni comandi a sfioramento.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
5
Average: 5 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Aiuti alla guida
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)

PERCHÉ COMPRARLA

PECCA IN AGILITÀ, MA È COMODA E POCO ASSETATA

Come l’auto che ha sostituito nei listini della casa tedesca a inizio del 2023, la Mercedes GLC di nuova generazione è basata sulla meccanica della berlina (o wagon) Classe C. I motori sono tutti ibridi: 2.0 “plug-in” a benzina o a gasolio oppure “mild”, come il diesel da 197 CV del nostro test: abbinato a un fluido cambio automatico a nove rapporti (nel quale è integrato un motore elettrico da 23 CV che recupera corrente nei rallentamenti e si occupa di aiutare il 2.0 in accelerazione e di riavviarlo), ha fatto registrare consumi quasi da record, nonostante la trazione 4x4 del tipo sempre in presa.

Rispetto alla serie precedente, la Mercedes GLC ha fatto un bel balzo in avanti nella tecnologia: il sistema multimediale, dotato di un assistente vocale davvero efficiente, è raffinato, e i dispositivi elettronici di aiuto alla guida sono avanzati. Tuttavia, aiuti importanti come il cruise control adattativo vanno pagati a parte, mentre altri, come il monitoraggio dell’angolo cieco dei retrovisori, sono riservati agli allestimenti più costosi (si può avere comunque la guida autonoma, inclusa in un costoso pacchetto optional). L’elettronica, in ogni caso, fa il suo dovere quando si supera il limite di aderenza in curva, ma nei cambi di traiettoria è meglio andarci piano: l’auto si corica parecchio, e l’assenza del pacchetto Tecnico sull'auto guidata, che include il retrotreno sterzante e le molle ad aria (non disponibile nella versione da noi provata al momento del test), penalizza non poco l’agilità, suggerendo una guida in relax piuttosto che brillante.

A dispetto di forme morbide ed eleganti che non richiamano certo alla mente le fuoristrada pure, la Mercedes GLC se la cava bene anche quando non ha l’asfalto sotto le ruote. Sui fondi a scarsa aderenza, la trazione integrale e il programma di guida specifico Offroad tornano parecchio utili, e volendo si può acquistare un pacchetto (Tecnico Off-road) che prevede un’altezza da terra superiore di un paio di centimetri a quella standard e protezioni aggiuntive per il sottoscocca. L’habitat naturale di questa suv, tuttavia, resta l’autostrada, dove convincono, in particolare, la spinta corposa del motore, abbinata a consumi contenuti, e il comfort di bordo, ottimo per quattro adulti.

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)
LA QUALITÀ NON È IMPECCABILE, MA IL COMFORT È AL TOP

Plancia e comandi
Il pezzo forte della plancia della Mercedes GLC è il display sospeso di 11,9’’: essendo inclinato, sembra il prolungamento del massiccio tunnel che separa i sedili anteriori. Dal grande schermo, che coniuga reattività e ricchezza grafica, si gestiscono praticamente tutti i servizi di bordo, compreso il “clima”, i cui comandi “touch” rimangono sempre in evidenza nella parte bassa: funzionano bene, sono grandi e tutto sommato non fanno rimpiangere troppo tasti e manopole. L’ abitacolo nel complesso è rifinito con cura, ma non sono il massimo della praticità e della solidità né i tasti a sfioramento nella fascia sotto il monitor centrale né quelli nelle razze del volante; questi ultimi, in particolare, sono molto sensibili al tocco e può capitare di attivarli per sbaglio, o di non ottenere l’effetto desiderato. Il cruscotto digitale offre numerose possibilità di configurazione e riporta molte delle informazioni fornite dal sistema multimediale. La ricarica dei telefonini non è mai un problema: nel vano anteriore del tunnel ci sono una presa Usb e una piastra di ricarica senza fili. Il cassetto di fronte al sedile del passeggero non è né capiente né refrigerato, ma è interamente rivestito e dotato di serratura.

Abitabilità 
Come in molte altre auto di pari categoria, nella Mercedes GLC si sta davvero comodi solo in quattro: l’alto mobiletto centrale, provvisto delle bocchette del “clima” ma non di prese Usb (optional non acquistabile per la versione “base” del nostro test), ruba spazio prezioso alle gambe e ai piedi di chi siede al centro del divano. I posti ai lati di quest’ultimo, invece, sono molto accoglienti, e dietro lo schienale c’è un comodo bracciolo con due portabibita. Di serie, i sedili anteriori hanno estese regolazioni elettriche e comodi poggiatesta che si avvicinano al capo.

Bagagliaio
Il baule della Mercedes GLC è il più ampio della categoria ed è ben attrezzato. L’apertura del vano è larga e ha una forma regolare, col fondo a filo con la soglia: quest’ultima è un po’ alta da terra, ma protetta da un inserto in metallo. Pratiche la rete fermaoggetti e le levette nelle pareti: tirandole, si reclinano le tre parti che compongono lo schienale del divano, formando un piano piatto che consente di far scivolare facilmente gli oggetti più lunghi. Non mancano robusti ganci per le borse. Pratico anche il sottofondo, che contiene pure una cassetta pieghevole e in cui, eventualmente, c’è spazio per riporre il tendalino quando non serve.  

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
SI STA COME IN SALOTTO, MA TRA LE CURVE…

In città
La buona spinta arriva con un ritardo trascurabile e il cambio innesta le marce in maniera inavvertibile. L’assorbimento delle buche sull’asfalto irregolare è efficace, ma non sempre i freni si modulano al meglio a bassa velocità. Preziosi in parcheggio i sensori di distanza (pure dietro e di serie, come la retrocamera). Nel nostro percorso di prova, abbiamo rilevato un consumo di 14,1 km/l.

Fuori città
Lo sterzo poco diretto e l’evidente rollio in curva richiamano alla mente certe Mercedes degli Anni 80, tutte comfort e per niente dinamiche. In Sport, motore e cambio sono più reattivi, ma l’auto pecca in fatto di maneggevolezza. Comunque, anche se provocata non mostra reazioni impreviste. E beve pochissimo: nel nostro test abbiamo percorso 23,3 km con un litro di gasolio. 

In autostrada
A 130 km/h il 2.0 lavora a soli 1650 giri in nona e ultima marcia, pronto a riprendere con vigore. Inavvertibile il passaggio al “veleggio”, quando (in rilascio) il motore si spegne e si scollega dalla trasmissione per ridurre i consumi (15,9 km/l quello medio rilevato dai nostri strumenti). L’abitacolo è ben insonorizzato: ridotti i fruscii e il rumore di rotolamento delle gomme.

Nel fuori strada
La trazione è sempre in presa sulle quattro ruote e di serie ci sono lo specifico programma di guida Offroad e il sistema che mantiene automaticamente la velocità impostata nelle discese ripide. Per chi lascia spesso l’asfalto, c’è anche il pacchetto Off-Road (a pagamento): assetto rialzato di 2 cm e protezioni sottoscocca.

PERCHÉ SÌ

BAGAGLIAIO
Il vano è più grande di quello delle rivali, specie in profondità. Irregolare, ma non piccolo, il doppiofondo, e curate le finiture.

COMFORT
Assorbimento, insonorizzazione, dolcezza delle cambiate: tutto concorre al relax di guida.

CONSUMO
Anche senza andare piano, la sete rimane sempre contenuta; in particolare in autostrada.

SISTEMA MULTIMEDIALE
È ricco, “fa scena” senza essere complicato da usare e ha tutto di serie.

PERCHÉ NO

COMANDI A SFIORAMENTO
Macchinosi e imprecisi, soprattutto quelli nel volante.

DETTAGLI
Alcune plastiche potrebbero essere di migliore qualità. “Ballerine” le placche dei comandi nel volante e la fascia tattile sotto il display centrale.

DOTAZIONE DI SICUREZZA
Di serie c’è poco; e alcuni aiuti alla guida sono per le versioni più costose.

GUIDA
L’assenza di retrotreno sterzante e molle ad aria penalizza l'auto provata: è tutt’altro che agile.

SCHEDA TECNICA

Motore termico  
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1993
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 145 (197)/3600
Coppia max Nm/giri 400/1800-2800
   
Motore elettrico  
Potenza massima kW (CV)/giri 17 (23)/n.d.
Coppia max Nm/giri 200/n.d.
   
Potenza combinata kW (CV) 145 (197)
Coppia combinata Nm 400
   
Tipo batteria ioni di litio 48 V
Emissione di CO2 grammi/km 136
No rapporti del cambio 9 (automatico) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
Capacità di traino kg 2500
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 472/189/164
Passo cm 298
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 1925
Capacità bagagliaio litri 620/1680
Pneumatici (di serie) 235/60 R 18
Serbatoio litri 62

 

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 7a a 3900 giri   216,8 km/h 219 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 8,1   8 secondi
0-400 metri 15,8 142,1 km/h non dichiarata
0-1000 metri 28,8 184,7 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE SPORT Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 27,4 180,1 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 26,3 180,9 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,6   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 5,8   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   14,1 km/litro non dichiarato
Fuori città   23,3 km/litro non dichiarato
In autostrada   15,9 km/litro non dichiarato
Medio   17,8 km/litro 19,2 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   35,7 metri non dichiarata
da 130 km/h   60,1 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,1 metri 11,8

 

Mercedes GLC
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
15
18
18
9
23
VOTO MEDIO
2,9
2.915665
83
Aggiungi un commento
Ritratto di RaptorF22Stradale
25 gennaio 2024 - 17:37
1
Gran bel turbodiesel da defappare subito! Peccato sia un SUVVONE vabbhė almeno non ė elettrico
Ritratto di deutsch
25 gennaio 2024 - 18:57
4
visto che non ti fai remore a fare cose illegali già che ci sei dagli un pò di potenza extra
Ritratto di Flynn
25 gennaio 2024 - 20:18
Ma anche un bel buco nella marmitta, così raggiungi il level campo rom.
Ritratto di giocchan
26 gennaio 2024 - 10:06
Un'orribile carrozzone sovrapprezzato... 63k per un 4 cilindri a dieselone con 200cv? Certo, nel 2024...
Ritratto di Maurino004
26 gennaio 2024 - 12:45
1
Che con l'elettronica che ha magari non si può nemmeno fare
Ritratto di Gordo88
25 gennaio 2024 - 17:52
1
Il motore è l' unica cosa che salvo di questo catafalco..
Ritratto di Flynn
25 gennaio 2024 - 18:14
E caspita, ben 79 kg in meno della Model Y... Ovviamente sarà per quello che è cosi agile.. Perché essendo termica é agile, vero??
Ritratto di deutsch
25 gennaio 2024 - 19:00
4
ma no ci sarà un errore le termiche sono leggere mentre le elettriche sono pesanti. 79 di differenza ma a secco, se fai il pieno......
Ritratto di forfEit
25 gennaio 2024 - 19:35
Grandi!!! Doppietta memorabile; e da domani tutti a comprare le id.3 da 1700kg e/o le e-208 da 1500kg...
Ritratto di deutsch
26 gennaio 2024 - 08:13
4
buona scelta ma io per quei soldi prenderei altre bev
Ritratto di Quello la
25 gennaio 2024 - 19:22
E' molto agile, carissimi Flynn&deutsch, altro che un'elettrica. E costa pure poco, questa GLC, altro che la Tesla Y.
Ritratto di forfEit
25 gennaio 2024 - 19:37
Ma Y è spoglissima poi, al limite per ovviare al peso di questa GLC ti conviene restare in famiglia e prendere la sorellastra pesopiuma EQC
Ritratto di Flynn
25 gennaio 2024 - 20:57
In effetti con i lussuosi interni può essere una degna Papamobile. Basta tagliare il tetto e metterci ila cabina di vetro. Maddai !!!
Ritratto di Flynn
25 gennaio 2024 - 19:57
@ Quello la: e sta pure a vedere che rientra negli incentivi ..
Ritratto di deutsch
26 gennaio 2024 - 11:07
4
è l'articolo che la definisce poco agile e scarsamente dotata soprattutto considerando che costa 16k in più della model y long range che ha ben altra dotazione di serie. poi si può benissimo discutere sugli interni dove mb vince a mani basse, e non sono negli interni.... ma resta un delta di prezzo e dotazione importante
Ritratto di Arreis88
25 gennaio 2024 - 19:34
Non è agile perché è un Suv. Punto. Non mettiamola sempre sulla caciara.
Ritratto di Flynn
25 gennaio 2024 - 19:50
Il problema non è l'agilità ma il peso. Ormai con le auto tradizionali si sta facendo un bellissimo effetto rana bollita.
Ritratto di forfEit
26 gennaio 2024 - 05:53
E chi compra nel segmento categoria mi sembra sarà ben felice della bollitura. Qualcuno lo propose che pesava pure quei 300 kg in meno l, ma piuttosto è stato deriso che l'agilità e il peso non contano; quindi mo tutto questo purismo di ritorno, eh...
Ritratto di forfEit
26 gennaio 2024 - 06:01
Voglio dire il cliente, o aspirante tale, di tali categorie è alquanto succube delle politiche messe in atto dalle tre sorelle d'oltralpe. Quindi che "al momento" la moda sia molto leggera o piuttosto molto opulenta, anziché coi fari led mezzo invisibili piuttosto che fanalona di laser a creare giochi di luce tipo luminarie, piuttosto che con gli interni pieni di tasti o all'opposto completamente spogli, fondamentalmente hanno sempre ragione visti i loro dati di vendita; di rane da bollire ne hanno trovati nel tempo a iosa. Ecco almeno va riconosciuto il merito a Tesla che laddove fino all'altro ieri il peso non era per niente importante ora almeno lo si inizia a prendere in considerazione, ma appunto ci volevano gli americani che se lo avesse fatto qualcun altro come diceva sopra piuttosto oggetto di scherno...
Ritratto di Flynn
26 gennaio 2024 - 07:56
Ma io 'sta incapacità di scindere i gusti personali dalla realtà non ho capito da dove derivi. Non è che io preferisco le auto gialle allora tutti i costruttori devono farle solo gialle. Per me l'acquisto di un auto con tali prestazioni, motore addisel e soprattutto prezzo è totalmente ingiustificato, quando a listino trovo una Model Y decisamente più interessante e valida sotto ogni aspetto. Poi che queste auto, cosi come sono, vadano alla grande sul mercato non lo metto in discussione ed è giusto che ci siano non lo metto di certo in dubbio. Insomma mi pare essere ben lontano dal paradosso Giulia.
Ritratto di forfEit
26 gennaio 2024 - 08:16
Ah. Non avevo capito si trattasse di prezzo. Mi era passato invece più il fatto peso/agilità. Pardon
Ritratto di Flynn
26 gennaio 2024 - 08:36
Ma no è stato un mio maldestro tentativo di dare continuità al discorso, errore mio.
Ritratto di Rav
25 gennaio 2024 - 23:01
4
Sarebbe ancora più bello se invece di rimandare all'infinito le consegnassero...
Ritratto di otttoz
26 gennaio 2024 - 09:14
ma chi spende 70.000 euro è pure pulciaro e bada ai consumi?
Ritratto di - ELAN -
31 gennaio 2024 - 21:59
1
70.000 euro -> V8.
Ritratto di Kimi
26 gennaio 2024 - 15:36
A circa metà del prezzo di questo pachiderma si prende la model Y rwd che ha un handling mille volte migliore, prestazioni manco a dirlo e tanto spazio, senza la ghigliottina dei tagliandi e spendendo un terzo rispetto al gasolio. Per me nel 2024 ne venderanno almeno 1,5 milioni considerando il restyling
Ritratto di segnalidifumo
26 gennaio 2024 - 16:01
non so quando hanno fatto la prova , ma ora costa 66.213€ , se la vuoi un po accessoriata si arriva con facilità a 75.000€
Ritratto di BZ808
27 gennaio 2024 - 08:19
Direi che l'agilità è l'ultima caratteristica che può venire in mente guardandola X-)))
Ritratto di mariacarla
29 gennaio 2024 - 00:50
Voglio condividere con te questa felicità. Ho ricevuto un prestito di 45.000€ e anche due miei colleghi hanno ricevuto prestiti dal signor Pierre COMBALUZIER. Invito chiunque abbia bisogno di finanziamenti a richiederli. Ho lasciato la sua email, contattatelo. Il loro numero WhatsApp: +33758490105 Email.: combaluziermichel@gmail.com
Ritratto di palazzello
29 gennaio 2024 - 16:52
In effetti rispetto alla precedente risulta più grande e pesante ma di solito le Mercedes peccano un pò in agilità.
Annunci

Mercedes Glc usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Mercedes Glc usate 20186.80033.66095 annunci
Mercedes Glc usate 201926.90040.97060 annunci
Mercedes Glc usate 202034.64944.63093 annunci
Mercedes Glc usate 202135.99049.87044 annunci
Mercedes Glc usate 202244.90060.45027 annunci
Mercedes Glc usate 202358.90072.59028 annunci

Mercedes Glc km 0

Prezzo minimoPrezzo medio
Mercedes Glc km 0 202397.99097.9901 annuncio