PROVATE PER VOI

Mini 3 porte: anche a corrente è vivace, ma ti fulmina col prezzo

Prova pubblicata su alVolante di
agosto 2020
Pubblicato 10 marzo 2021
  • Prezzo (al momento del test)

    € 39.650
  • Autonomia

    198 km
  • Tempo di ricarica

    4 ore 12 min
  • Capacità batteria

    32,6 kWh
Mini 3 porte
Mini 3 porte Cooper SE

L'AUTO IN SINTESI

Design accattivante e piacere di guida sono quelli delle altre Mini 3 porte, ma questa versione è mossa da un vispo motore elettrico da 184 cavalli, alloggiato sotto il cofano anteriore e alimentato da batterie agli ioni di litio da 32,6 kWh (parliamo della capacità nominale, mentre quella effettivamente utilizzabile è di 28,9 kWh). All’esterno, la Mini Cooper SE si distingue dalle versioni a benzina per pochi dettagli, come lo sgargiante inserto giallo nel frontale. Dello stesso colore sono gli specchietti (che, però, si possono avere anche neri), mentre dietro gli unici indizi per riconoscerla sono il logo giallo e l’assenza dei terminali di scarico; gli sfiziosi fanali a led ispirati alla bandiera inglese non sono una novità. Come non nuova è la prontezza fra le curve, a dispetto dei quasi 200 kg in più rispetto a una Cooper S a benzina di potenza simile: qui l’ago della bilancia si ferma a 1365 kg, guidatore escluso. Alto, però, il prezzo (quasi 40.000 euro non sono pochi, anche se va detto che sono di serie pure i sedili in pelle) e ridotta l’autonomia (in media non arriva a 200 km, stando ai nostri test).

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
5
Average: 5 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Aiuti alla guida
2
Average: 2 (1 vote)
Qualità/prezzo
2
Average: 2 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Lo stile non le manca

La prima versione elettrica della Mini 3 porte resta fedele allo design retrò che è tra i motivi di successo anche dei modelli a benzina. Nessuna rottura col passato anche nello stile degli interni, con i classici motivi della casa inglese, a partire dalla forma tonda di maniglie e strumentazione. Lo spazio a bordo (non molto) è invariato: le batterie al litio sono sotto il divano e nel tunnel tra le poltrone. Questa disposizione, fra l’altro, consente di bilanciare i pesi a tutto vantaggio della guida in curva (a cui contribuiscono anche le valide sospensioni della Mini Cooper SE). Meno apprezzabile l’autonomia: 198 chilometri rilevati in media (a fronte di un dato omologato di 270), che scendono a 135 in autostrada viaggiando a 130 km/h. Fra l’altro, questi valori peggiorano nel caso di temperature esterne molto basse.

Niente male lo scatto della Mini Cooper SE: il motore (lo stesso che equipaggia la BMW i3s) spinge con gran decisione, e fin dai primissimi metri. La ricarica avviene dallo sportello sopra la ruota posteriore destra: con la corrente alternata ci si può collegare a una presa domestica (circa 16 ore per il “pieno”) o a una colonnina pubblica fino a 11 kW (3,5 ore per un rifornimento completo). In alternativa, trovandone una di quelle rapide in corrente continua, l’auto accetta fino a 50 kW (e richiede 35 minuti per passare dallo 0 all’80% e un’ora e 20’ per arrivare fino al 100%).

Delle quattro versioni della Mini Cooper SE (tutte con la stessa meccanica e finiture curate), la L è tra le più care e meglio equipaggiate: ha un sistema multimediale evoluto, l’hi-fi dello specialista Harman Kardon e, come la M, i cerchi di 17” e la frenata automatica d’emergenza. Nascosta nel bracciolo centrale c’è la piastra di ricarica wireless per i cellulari, ma gli smartphone più alti di 15,2 cm non ci stanno.

VITA A BORDO

3
Average: 3 (1 vote)
Qualità sì, spazio no

Plancia e comandi
Nessuna rivoluzione rispetto per la Mini Cooper SE rispetto alle altre a benzina, ma il cruscotto digitale con indicazioni specifiche e l’originale il design della leva per selezionare la marcia avanti, la “retro” o il blocco in parcheggio danno un all’abitacolo della Mini Cooper SE un aspetto moderno. I materiali sono di qualità, le finiture ricercate. Di serie i dettagli retroilluminati per la plancia, nella zona di fronte al passeggero, come pure l’head-up display: sopra il volante vengono proiettate informazioni come velocità e indicazioni del Gps, così da abbassare meno lo sguardo e concentrarsi di più sulla guida. 

Abitabilità
Lo spazio all'interno della Mini Cooper SE è quello delle altre Mini a tre porte: sul divano (omologato per due) c’è poco agio per gambe e testa, e pure l’accesso non è agevole. Va meglio sulle poltrone anteriori, che sono basse, avvolgenti e regolabili in altezza, C’è anche la seduta allungabile, ma gli schienali si reclinano a scatti, con una leva.

Bagagliaio
Il bagagliaio della Mini Cooper SE è ben rifinito e ha forme regolari, ma non è ampio: 211 litri di capacità minima (731 la massima), come nelle altre versioni. Apprezzabile il fondo posizionabile a filo della soglia, o 6 cm più in basso, con un vano per i cavi di ricarica. Gli schienali del divano sono reclinabili con un frazionamento 60/40.

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
Non va piano e né lontano

In città
Al semaforo la Mini Cooper SE scatta veloce, e l’agilità nel traffico è quella tipica delle Mini. Tuttavia, la frenata rigenerativa, soprattutto nella modalità più intensa, richiede un po’ d’abitudine. Discreto il comfort sulle buche, mentre la silenziosità è notevole. Utile il “cicalino” per farsi sentire dai pedoni.

Fuori città
La risposta tra le curve è pronta, nonostante il peso aggiuntivo rispetto a una Cooper S a benzina con cambio automatico. Buona anche la tenuta di strada. In accelerazione la spinta è immediata, oltre che vigorosa. Eventuali slittamenti delle ruote sono ben gestiti dell’elettronica. Vigorose frenata e ripresa, mentre l’autonomia rilevata (con temperature ambientali miti) è di 230 km.

In autostrada
La Mini Cooper SE non è un’auto da viaggi, e non solo per via del poco spazio che offre per passeggeri e bagagli. A 130 km/h costanti l’autonomia è di soli 135 km; va un po’ meglio a 110 km/h quando si riescono a percorrere 165 km. Inoltre, il comfort acustico è penalizzato dal rumore di rotolamento delle gomme. Peccato anche per l’assenza di sistemi di ausilio alla guida, quali il mantenimento in corsia e i sensori per l’angolo cieco dei retrovisori: c’è solo il cruise control, di serie.

PERCHÈ SÌ

FINITURE 
L’abitacolo è curato nei materiali e ha dettagli sfiziosi, come gli inserti retroilluminati nella plancia.

GUIDA 
Il motore è brillante, e lo sterzo pronto e preciso: nonostante il peso delle batterie, nel misto questa versione non fa rimpiangere le classiche Mini.

STILE 
Pur mantenendo la personalità di sempre, quest’auto sfoggia particolari esterni e nell’abitacolo che ne sottolineano la modernità.

PERCHÈ NO

AUTONOMIA 
Con un pieno di corrente si percorre poca strada. Soprattutto alle andature autostradali. 

FRENATA RIGENERATIVA 
Per abituarsi serve un po’ di tempo, soprattutto se si sfrutta la modalità che recupera più energia in fase di rallentamento.

PREZZO 
L’auto è sfiziosa e ben dotata (tranne nei sistemi di assistenza alla guida), ma cara, anche rispetto a una Cooper S a benzina.

SCHEDA TECNICA

Motore elettrico trifase  
Potenza massima kW (CV)/giri 135 (184)/7000
Coppia max Nm/giri 270/100-1000
Tipo di batteria ioni di litio
Tensione-capacità 350 V - 32,6* kWh
Pot. max ricarica da colonnine  
in corr. alternata 11 kWh
in corr. continua 50 kWh
Tempo max di ricarica 4 ore 12' (a 7,4 kWh)
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
Traino non consentito
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 385/173/143
Passo cm 250
Posti 4
Peso in ordine di marcia kg 1365
Capacità bagagliaio litri 211/731
Pneumatici (di serie) 205/45 R17

 

*Capacità nominale (quella effettiva è 28,9 kWh).

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
    150,0 km/h 150 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 7,2   7,3 secondi
0-400 metri 15,4 146,5 km/h non dichiarata
0-1000 metri 29,9 149,9 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 27,7 149,9 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 1,9   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 4,4   4,6 secondi
       
AUTONOMIA   Rilevato Dichiarato
Fuori città   230 km non dichiarata
In autostrada   135 km non dichiarata
Medio   198 km 270 km
       
CONSUMO      
medio   5,7 km/kWh 6,8 km/kWh
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,0 metri non dichiarata
da 130 km/h   64,0 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,8 metri 10,7 metri
Mini 3 porte
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
46
24
12
16
19
VOTO MEDIO
3,5
3.529915
117


Aggiungi un commento
Ritratto di Check_mate
10 marzo 2021 - 13:06
L'autonomia la rende una cittadina, ma il prezzo la rende inutile. La vedo adatta a mala pena per il car sharing, a meno che ci sia qualche azienda disposta a pagare quelle cifre.
Ritratto di Santhiago
10 marzo 2021 - 22:06
Purtroppo, da qui a 10 anni é molto probabile che la proprietà di un veicolo personale passerà ad essere un lusso. Ringraziate anticipatamente che appoggia questa nuova mobilità.
Ritratto di deutsch
10 marzo 2021 - 23:31
4
io invece ringrazio tutti quelli che hanno comprato un'elettrica così ci saranno meno auto a greggio in giro e l'aria un po meno puzzolente ect
Ritratto di zioesse
11 marzo 2021 - 06:59
Siamo ai limiti della aston martin cygnet. ma almeno per qyella lo riconoscevamo tutti indistintamnente che era un oggetto per pochi danarosi che si volevano togliere uno sfizio. oggi invece l'irrazionale si vorrebbe far credere che sia chi risparmiandosi 25 mila euro rispetto a questa si prende un'auto a benzina da 600 di autonomia perchè non avrebbe capito i tempi in cui stiamo vivendo e ch e fermarsi minimo mezz'ora per ogni ora di autostrada è bello e fa bene :)
Ritratto di Check_mate
11 marzo 2021 - 07:31
Anch'io penso sempre alla Cygnet quando vedo queste piccoline con questi prezzacci.
Ritratto di Santhiago
11 marzo 2021 - 12:17
Stamattina sono passato davanti ad una delle centrali a carbone della Lombardia, che negli ultimi 4 anni si è triplicata. E nel suo cortile, 2 belle colonnine per ricaricare le auto elettriche con la loro stessa energia. Ho pensato che fosse la rappresentazione più palese possibile del paradosso attuale, che normalmente è semplicemente meno palese (proprio per questo qualcuno ahime ringrazia qualcuno) ma non meno paradosso.
Ritratto di Check_mate
11 marzo 2021 - 13:47
@Santhiago, la situazione da te descritta non è solo paradossale ma anche surreale. È veramente un controsenso. Perfettamente d'accordo.
Ritratto di rrpp33
25 marzo 2021 - 19:53
Gentile Santhiago, per assurdo, anche se tutte le auto elettriche fossero servite da centrali a carbone, l´ambiente ne trarrebbe giovamento. Perche´? Rendimento centrale termica di media potenza: 50-60%. Rendimento motore termico a benzina: 20-25%. Cordiali Saluti. R.P. Ffm. :-D P.S. Consiglio di sfogliare il "Pedrocchi Silvestri - Fisica Tecnica" per cominciare a capire. Su Amazon si trova.
Ritratto di Santhiago
31 marzo 2021 - 10:17
Fisica tecnica l'ho fatta diversi anni fa, mio caro. Queste banalità riservale epr quando, finito il lockdown, potrai fare il sapienti o con gli amici al bar. Un abbraccio
Ritratto di Roomy79
10 marzo 2021 - 13:07
1
135 km Di autonomia in autostrada (se non fa troppo freddo...) mi sembra un ottimo dato considerato il prezzo assolutamente abbordabile
Pagine
Annunci

Mini 3 porte usate

Mini 3 porte km 0 per anno