PROVATE PER VOI

Mitsubishi Eclipse Cross: fa viaggiare bene, ma carica poco

Prova pubblicata su alVolante di
gennaio 2022
Pubblicato 30 maggio 2022
  • Prezzo (al momento del test)

    € 46.900
  • Consumo medio rilevato

    13,1 km/l
  • Emissioni di CO2

    46 grammi/km
  • Euro

    6d
Mitsubishi Eclipse Cross
Mitsubishi Eclipse Cross 2.4 PHEV Instyle S-AWC CVT

L'AUTO IN SINTESI

La Mitsubishi Eclipse Cross 2.4 PHEV Instyle SDA S-AWC è fra le suv plug-in 4x4 meno care, ma ha interni poco curati e mostra qualche lacuna nella dotazione: di serie solo la frenata automatica e l’avviso di abbandono di corsia, mentre controllo dell’angolo cieco e cruise control adattativo sono riservati all’allestimento Diamond, il più ricco. Il motore elettrico permette di muoversi a zero emissioni per circa 40 km, ma a batteria scarica l’auto beve (sebbene non più di altre 4x4 plug-in …). Efficaci le sospensioni e ben filtrato il rumore, anche quello emesso dal 2.4 a benzina da 98 cavalli. Bene lo spazio per le persone, meno quello per i bagagli. Pratici, ma poco curati, gli interni.

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Ricarica
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Aiuti alla guida
2
Average: 2 (1 vote)
Qualità/prezzo
2
Average: 2 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

GARANZIA LUNGA

Ecco la variante ibrida ricaricabile ( in media abbiamo percorso 38 km in elettrico) della filante crossover giapponese, una delle poche plug-in a trazione integrale. Le rivali sono appena più economiche o decisamente più care; e tutte hanno un maggior numero di cavalli e uno scatto migliore. Questo modello è comodo e spazioso, anche per chi viaggia dietro; piccolo, invece, il bagagliaio. Originale la meccanica: in condizioni normali il quattro cilindri a benzina della Mitsubishi Eclipse Cross 2.4 PHEV provvede a ricaricare la “pila”. Quest’ultima alimenta i motori elettrici: sono uno per asse e fanno di questa crossover una 4x4. A velocità costante e medio-alta, però, il 2.4 muove direttamente le ruote anteriori, senza bisogno di un cambio. A batteria scarica i consumi non sono bassi, sebbene non peggiori di quelli delle rivali; in compenso, le prestazioni rimangono sostanzialmente immutate. Meglio quindi ricaricarla spesso: l’auto è collegabile sia alle colonnine a corrente alternata sia a quelle con quella continua (a patto che abbiano il meno diffuso attacco giapponese CHAdeMO).

La Mitsubishi Eclipse Cross 2.4 PHEV Instyle del test è l’allestimento intermedio: alla dotazione della “base” Intense aggiunge, tra l’altro, fari e fendinebbia full led, sedili riscaldabili con quello di guida regolabile elettricamente, sensori di parcheggio anche davanti, rivestimenti migliori, inserti nero lucidi e argento. Più ricca la Diamond: è l’unica dotata di cruise control adattativo, navigatore hi-fi, interni in pelle, regolazione elettrica anche per il sedile destro, tetto panoramico apribile e volante e divano riscaldabili. Tinte a parte, non ci sono optional: una semplificazione di prodotto che assicura tempi di consegna ridotti (caso raro, in un periodo di scarsità di microchip a livello mondiale). Anche per questo motivo, in listino ci sono anche le varianti Pack 0: meno costose ma prive di head-up display (Instyle) e alcuni aiuti alla guida (Diamond). Tutte godono comunque di ben 5 anni o 100.000 km di garanzia.

VITA A BORDO

3
Average: 3 (1 vote)
SPAZIO PER LE PERSONE, NON PER I BAGAGLI

Plancia e comandi
Realizzata badando al sodo, la Mitsubishi Eclipse Cross 2.4 PHEV ha inserti in plastica che imitano (non impeccabilmente) il metallo e numerosi vani. L’impostazione è classica: il pregio è che tutto è facile da individuare e da azionare; il difetto è che l’insieme sa un po’ “di vecchio”. Ne sono un esempio i comandi nel volante e quelli per il riscaldamento dei sedili (di serie): grandi e pratici ma sembrano presi da una fuoristrada di vent’anni fa. Al contrario, si apprezzano le rotelle e i tasti del “clima” (bizona di serie), le cui informazioni sono replicate nello schermo centrale; dietro, però, mancano le bocchette d’aerazione.  Due soli i punti di forza del sistema multimediale: la reattività dello schermo di 8” e Android Auto e Apple CarPlay di serie. Mancano infatti il navigatore e la piastra di ricarica, e nessun dato viene replicato nel cruscotto. Ridotti al minimo i comandi vocali (solo per vivavoce e audio) e manca perfino il tasto “mute”.

Abitabilità
La Mitsubishi Eclipse Cross 2.4 PHEV non è un’auto “extralarge”, eppure in quattro i centimetri abbondano. Sul divano c’è parecchio agio per le gambe e sopra la testa. Quasi piatto il pavimento. Ampie, comode e riscaldabili (di serie), le poltrone sono prive della regolazione lombare. Per il guidatore, però, le altre sono elettriche. Dietro, ci sono nove posizioni per regolare nell’inclinazione gli schienali; la seduta centrale è piatta e lo schienale nasconde un bracciolo con doppio portabibita.

Bagagliaio
Più piccolo di quello delle principali rivali, il baule della Mitsubishi Eclipse Cross 2.4 PHEV passa da 359 a 466 litri mettendo lo schienale del divano “in piedi” (che, così, diventa scomodo). In particolare, lo spazio sotto tendalino non è molto (43 cm) e manca il fondo ad altezza variabile: ci sono rivali che offrono 10 centimetri in più. La capacità massima dichiarata è di 1140 litri.

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
Soprattutto comoda

In città
Nella Mitsubishi Eclipse Cross 2.4 PHEV si marcia nel silenzio e le sospensioni non temono buche e sanpietrini. Lo scatto breve è buono e in manovra aiutano i sensori anche davanti e la retrocamera (di serie); tuttavia, quelle a 360° e l’allarme del traffico che sopraggiunge di lato in retromarcia sono riservati alla Diamond. Non ampio il diametro di sterzata. Dopo che le “pile” si sono esaurite abbiamo rilevato 14,9 km/l di percorrenza media.

Fuori città
Pur se senza pretese sportive, sterzo e assetto della Mitsubishi Eclipse Cross 2.4 PHEV convincono. Sulle strade tortuose si apprezza la modalità di guida Tarmac: pensata per l’asciutto, aumenta la reattività dei motori e l’intensità del recupero di energia. Quest’ultima è modificabile manualmente su sei livelli (tutti, però, molto simili) mediante le palette al volante. A batterie scariche, però, non si va oltre i 16,4 km/l.

In autostrada
Discretamente insonorizzata, la Mitsubishi Eclipse Cross 2.4 PHEV può marciare per 28 km in elettrico a 130 km/h (finita la carica, il rumore del 2.4 si nota poco ma si fanno appena 10 km con un litro di benzina). Penalizzante l’assenza del cruise control adattativo e dei sensori dell’angolo cieco dei retrovisori; però i grandi specchietti aiutano. A tutta prova la stabilità e discreta la ripresa dopo i rallentamenti.

Fuori strada
L’altezza minima da terra della Mitsubishi Eclipse Cross 2.4 PHEV è di 18,8 cm e non mancano programmi specifici per neve e sterrato. Ma le gomme sono stradali (neppure “quattrostagioni”) e non sono previsti aiuti per le discese e le salite ripide. Curata, in compenso, la protezione della zona inferiore delle porte: scendendo, non ci si sporca i pantaloni.

PERCHÈ SÌ

ABITABILITÀ 
Quattro adulti alti anche 190 cm hanno tanto spazio per le gambe e sopra la testa; e il quinto passeggero non se la passa male.

COMFORT 
Le sospensioni lavorano bene e nella marcia regna quasi sempre il silenzio: il 4 cilindri si avvia senza sussulti e fa il suo dovere senza farsi notare.

PRATICITÀ DEI COMANDI 
Questa è una di quelle automobili che sembra di guidare da sempre: dispone di comandi grandi e facili da trovare e usare.

PERCHÈ NO

AIUTI ALLA GUIDA 
I più utili, come il cruise control adattativo e il monitoraggio dell’angolo cieco dei retrovisori, sono per la diamond. Manca il mantenimento di corsia: c’è solo l’avviso di uscita.

BAULE 
Specie col divano in posizione “comoda”, è piccolo: come quello di una media fra le meno capienti.

INTERNI 
Visto il prezzo, ci si aspettavano materiali migliori: alcune plastiche sono da citycar, le superfici lucide si rigano facilmente e certi comandi sono datati.

SCHEDA TECNICA

Motore a benzina  
Cilindrata cm3 2360
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 72 (98)/n.d.
Coppia max Nm/giri 193/n.d.
   
Motore elettrico anteriore  
Potenza massima kW (CV)/giri 60 (82)/n.d.
Coppia max Nm/giri 137/n.d.
   
Motore elettrico posteriore  
Potenza massima kW (CV)/giri 70 (95)/n.d.
Coppia max Nm/giri 195/n.d.
   
Tipo batteria ioni di litio
   
Emissione di CO2 grammi/km 46
No rapporti del cambio cambio assente
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
Capacità di traino kg 1500
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 454/181/169
Passo cm 267
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 1900
Capacità bagagliaio litri 359-466/1140
Pneumatici (di serie) 225/55 R 18
Serbatoio litri 43

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in modalità ibrida   160,9 km/h 162 km/h
in modalità elettrica   136,0 km/h 135 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,5   10,9 secondi
0-400 metri 17,7 131,4 km/h non dichiarata
0-1000 metri 32,1 160,9 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 29,1 160,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 27,8 160,5 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,9   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 7,0   non dichiarata
       
CONSUMO DI BENZINA A BATT. SCARICA   Rilevato Dichiarato
In città   14,9 km/litro non dichiarato
Fuori città   16,4 km/litro non dichiarato
In autostrada   10,0 km/litro non dichiarato
Medio   13,1 km/litro 13,7 km/litro
       
CONSUMO IN MODALITÀ ELETTRICA   Rilevato Dichiarato
medio   2,8 km/kWh 4,1 km/kWh
       
AUTONOMIA IN MODALITÀ ELETTRICA   Rilevato Dichiarata
in città   43 km 55 km
media   38 km 45 km
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,9 metri non dichiarata
da 130 km/h   61,1 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h  
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,8 metri 10,6 metri


*Nel ciclo WLTP, partendo con batterie cariche al 100%.

Mitsubishi Eclipse Cross
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
43
35
40
51
84
VOTO MEDIO
2,6
2.61265
253
Aggiungi un commento
Ritratto di Ferrari4ever
30 maggio 2022 - 12:55
1
Qui scrivete Capacità bagagliaio litri 359-466/1140. Sul giornalino maggio 2020 scrivete 328-471/1108. Dove scritto bene???
Ritratto di Pierre Cortese
30 maggio 2022 - 13:29
1
Sembra una cinese, di quelle belle però o meglio, quando i cinesi si mettono in testa di voler disegnare una linea bella a tutti i costi rubacchiando qua e la' dalle giappo premium Acura - Lexus - Infiniti: Risultato niente male, soprattutto rossa, ma il prezzo è salato per il marchio, non più prestigioso come ai tempi della Lancer EVO, e segmento, benché in parte compensato dal fatto che sia un PHEV. Naturalmente IMHO e con rispetto parlando.
Ritratto di alvola2023
30 maggio 2022 - 14:02
Il Pick up che fanno, con questo tipo di frontale, è veramente riuscito. Non lo dico necessariamente per provocazione, ma fa sfigurare persino altre tipologie di auto come un suv Nio o una model3clone by qualche altro marchio, chinese e non.
Ritratto di Tu_Turbo48
30 maggio 2022 - 16:26
@alvola sono d'accordo con te, soprattutto se la paragoniamo ad una sua diretta concorrente made in China la MG EHS. Esteticamente e non solo cento volte meglio comprarsi questa Mitsubishi Eclipse Cross piuttosto di quel vetusto catorcio inguidabile di MG China EHS...
Ritratto di Flynn
30 maggio 2022 - 18:51
Concordo anch’io, quanto meno sarà anche un cancello, ma è almeno è fatta di ferro ed ha la qualità Mitsubishi e non si rischia di fare come nel video di MG Hector Problems..
Ritratto di giulio 2021
30 maggio 2022 - 19:03
Si anche una Panda per 46.000 Euro è fatta in latta ed è sempre meglio delle cinesi anche di auto fatte in lattice come la BYD Seal, che chissà perchè sta facendo diventare vecchia alla presentazione il resto della produzione mondiale, a si per forza è in lattice...
Ritratto di Flynn
30 maggio 2022 - 19:12
Per quanto è sproporzionata può far impazzire giusto i cinesi e forse gli indiani, il resto del mondo è solo una scopiazzata a destra a manca. Che tu sia un espertissimo di oggetti in lattice comunque ne sono più che certo.
Ritratto di alex_rm
30 maggio 2022 - 22:08
Ma per piacere cosa sta facendo diventare vecchia la byd con i fari copiati a renault e la linea di una mondeo
Ritratto di alvola2023
30 maggio 2022 - 19:06
A questo marchio da quelle parti lo dovrebbero venerare e fargli un monumento di fronte a qualsiasi azienda che si occupi di auto o annessi e connessi. Senza Mitsu, l'industria automobilistica chinese (ai tempi termica) a marchio proprio, forse non avrebbe mai visto luce, visto che una bella parte dei 2.0 benzina aspirati utilizzati sui vari loro suv e pick up, erano proprio dei vecchi motori Mitsu.
Ritratto di giulio 2021
30 maggio 2022 - 19:21
Appunto a questo marchio ma non a questo modello, infatti qual'è il plus, l'unico di quest'auto: il motore Mitsubishi usato anche dalla quasi totalità della produzione cinese....
Pagine
Annunci

Mitsubishi Eclipse cross usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Mitsubishi Eclipse cross usate 201819.90020.0308 annunci
Mitsubishi Eclipse cross usate 201921.50023.9703 annunci
Mitsubishi Eclipse cross usate 202022.99923.0007 annunci
Mitsubishi Eclipse cross usate 202233.40039.5305 annunci

Mitsubishi Eclipse cross km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Mitsubishi Eclipse cross km 0 202123.90023.9001 annuncio
Mitsubishi Eclipse cross km 0 202238.39040.5204 annunci