PROVATE PER VOI

Opel Corsa: tiene, ma punisce la schiena

Prova pubblicata su alVolante di
ottobre 2007
  • Prezzo (al momento del test)

    € 16.650
  • Consumo medio rilevato

    4.9 km/l
  • Emissioni di CO2

    129 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Opel Corsa
Opel Corsa 1.3 CDTI 90 CV Sport 3 porte
L'AUTO IN SINTESI

Ha una linea aggressiva. Le sospensioni sono rigide e le qualità di guida ottime, ma sullo sconnesso i sobbalzi non mancano e il comfort ne risente. Il turbodiesel 1.3 è meno vivace di quanto ci si aspetta, e anche la precisione dello sterzo è migliorabile.

Posizione di guida
5
Average: 5 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
2
Average: 2 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Tiene molto e consuma poco

Ha una linea grintosa, e con la carrozzeria a tre porte sembra una piccola coupé. L’assetto “Sport” è più basso di 20 mm rispetto a quello delle altre versioni, e con un piccolo sovrapprezzo può essere “completato” con i cerchi in lega di 17 pollici provvisti di gomme ribassate: è un’utilitaria con notevoli qualità stradali ed è divertente da guidare fra le curve. Però, non ci si deve aspettare un gran comfort, perché con le sospensioni rigide le sconnessioni del fondo stradale si sentono parecchio. Il motore, un 1.3 turbodiesel di origine Fiat, è piuttosto potente (90 CV) e consuma poco, anche se ai bassi regimi non spinge come si vorrebbe e costringe a usare parecchio il cambio. La dotazione di serie è buona in rapporto al prezzo, e oltre alla caratterizzazione sportiva include l’ESP, sei airbag e la radio con lettore di cd e mp3.

È un’utilitaria dalla linea sportiva, che nella versione a tre porte sembra quasi una piccola coupé: ha un frontale aggressivo, passaruota pronunciati e i finestrini posteriori che vanno a rastremarsi verso la coda. Con un modesto sovrapprezzo si possono aggiungere i cerchi di 17 pollici (al posto di quelli standard di 16), dotati di gomme larghe e ribassate, che migliorano sia l’estetica sia la guidabilità.

Il motore è un 1.3 turbodiesel di origine Fiat, che ha una potenza massima abbastanza elevata (90 CV) ma non ha la grinta che ci si aspetterebbe: ai bassi regimi risulta pigro nel rispondere all’acceleratore e la spinta diventa corposa soltanto dopo i 2500 giri, sicché quando si deve fare un rapido sorpasso si è costretti a scalare marcia. In compenso, i consumi sono contenuti in tutte le condizioni d’utilizzo.

Rispetto alle altre versioni la Sport ha l’assetto più basso di 20 mm e le sospensioni irrigidite: la tenuta di strada e la stabilità ne guadagnano, ma il comfort non è ottimale perché le buche si sentono parecchio (ancor più con le gomme ribassate optional). Migliorabili anche la precisione dello sterzo (del tipo con servoassistenza elettrica) e l’insonorizzazione dell’abitacolo, che ad andatura autostradale è solo sufficiente a causa del rumore di rotolamento delle gomme.

La dotazione è abbastanza completa e include, fra l’altro, sei airbag e il “clima” manuale (ma con sovrapprezzo si può avere quello automatico). Il filtro antiparticolato, utile a chi vive nelle grandi città per non dover sottostare ai blocchi temporanei del traffico, si paga, però, a parte. Per risparmiare c’è la Enjoy, sprovvista di radio con lettore di cd e mp3, di sospensioni e interni sportivi e dei cerchi in lega. Corretta la politica di offrire l’ESP di serie per tutte le versioni. Volendo, si può avere il portabici FlexFix, che è integrato nel paraurti posteriore e scompare quando non è in uso.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
L’effetto coupé è garantito

Dai piccoli finestrini posteriori non entra molta luce e seduti sulle avvolgenti poltrone, con il volante rivestito in pelle traforata fra le mani, sembra di essere a bordo di una piccola coupé sportiva. La plancia è realizzata con plastiche di qualità e l’insieme, anche grazie alla consolle “ravvivata” dal rivestimento color alluminio, è molto gradevole. Ben disposti i comandi, sebbene quelli del clima si trovino un po’ troppo in basso. La strumentazione è semplice e ben leggibile, ma manca il termometro dell’acqua; sulla plancia c’è uno schermo aggiuntivo che mostra le funzioni della radio e del clima; si può avere anche il computer di bordo, ma solo in pacchetto con il cruise control. L’abitabilità è buona per quattro, perché il divano – comunque largo – al centro è poco imbottito. Ampio e sfruttabile il bagagliaio, grande quasi quello della versione a cinque porte.

Plancia e comandi
La qualità non manca: la plancia non differisce da quella delle versioni a cinque porte ed è realizzata con plastiche gradevoli al tatto. Piacevole la caratterizzazione sportiva, con il volante in pelle e la consolle con finitura color alluminio; su quest’ultima sono raccolti i comandi della radio (ripetuti sul volante) e quelli del “clima” automatico (optional), che, però, sono un po’ troppo in basso. Il cruscotto della Opel Corsa è semplice e ben leggibile, ma privo del termometro del liquido refrigerante (utile per una diesel). Uno schermo al centro della plancia mostra le informazioni della radio e del “clima” e – nel caso si ordini il “pacchetto” con il regolatore di velocità – anche i dati del computer di bordo (consumo e autonomia).

Abitabilità
Impugnando il volante in pelle, complice la poca luce che arriva dalla parte posteriore dell’abitacolo (a causa dei finestrini piccoli) si ha l’impressione di trovarsi su una coupé. Ottimo il contenimento laterale dei sedili sportivi (dall’imbottitura sin troppo rigida), i quali, però, quando li si sposta in avanti per consentire l’accesso ai posti dietro, non tornano nella posizione originaria ma vanno regolati di nuovo. Dietro si sta bene in due: il divano sarebbe abbastanza largo per tre, ma il posto centrale è male imbottito e privo di poggiatesta. A differenza di quanto si osserva per le altre versioni non c’è il comodo cassettino sotto il sedile del passeggero, ma quello di fronte è comunque più grande della media.

Bagagliaio
Il vano perde 50 litri di capacità rispetto a quello della versione a cinque porte, ma comunque resta fra i migliori della categoria. In più, ha una forma squadrata e l’imboccatura ampia, per cui si sfrutta bene ed è “a prova di vacanza”; l’unico limite è che la soglia dista 70 cm dal suolo e con i bagagli pesanti si fa fatica. Reclinando il divano (suddiviso asimmetricamente) si crea una superficie piana e facile da sfruttare, e, volendo, togliendo il piano di carico.

COME VA
3
Average: 3 (1 vote)
Tiene bene la strada, ma non spinge abbastanza

Le dimensioni sono quelle giuste per muoversi in città, ma nelle manovre occorre cautela (oppure i sensori di parcheggio, optional) perché dietro la visuale non è ottimale. Il maggior limite arriva, tuttavia, dalla taratura sportiva delle sospensioni e dalle gomme ribassate, che compromettono il comfort sullo sconnesso. Sui percorsi ricchi di curve la Corsa è veloce e sicura, ha un rollìo ridottissimo e una tenuta di strada da vera sportiva. Il motore, però, non ha il brìo che si vorrebbe da un’auto del genere: va tenuto su di giri e perciò costringe a usare molto il cambio. In compenso i consumi sono contenuti anche in autostrada, dove la sesta marcia aiuta pure a contenere la rumorosità; tuttavia, nei lunghi viaggi si viene infastiditi dal sensibile rumore di rotolamento dei pneumatici, che fa percepire troppo le variazioni del tipo di asfalto.

In città
Ha lo sterzo abbastanza leggero ed è maneggevole: si adatta perfettamente al traffico della città, ma ha il limite delle sospensioni dure, che trasmettono all’abitacolo notevoli scossoni quando si passa sul pavè o sulle rotaie del tram. Rispetto al vecchio modello è stata allungata di 18 cm, ma con i suoi  quattro metri esatti è tutt’altro che una vettura ingombrante. Tuttavia, nei parcheggi in retromarcia si devono fare i conti con la scarsa visibilità concessa dal lunotto: per non rovinare i delicati paraurti verniciati, è consigliabile acquistare i sensori di parcheggio (optional).

Fuori città
Con le sospensioni rigide e le gomme larghe e ribassate, nelle sequenze di curve sembra di correre su un binario: la tenuta di strada è elevata e il coricamento laterale quasi inesistente. Dunque, si viaggia veloci in tutta sicurezza, con l’ESP pronto a intervenire quando si esagera. Peccato che il motore appaia insufficiente: 90 CV non sono pochi per un 1.3 a gasolio, ma per avere un po’ di brìo si devono “tirare” le marce ed evitare di scendere sotto i 2500 giri. Nella guida sportiva si apprezzano anche i freni, abbastanza potenti; si tratta, però, di un impianto “misto” (dietro monta anacronistici tamburi) e in fatto di resistenza alla fatica lascia a desiderare.

In autostrada
Lo sterzo ha la servoassistenza con rapporto variabile (diventa più diretto quanto più si gira il volante) ma la sua precisione non è il massimo. In compenso la stabilità e la capacità di mantenere la traiettoria nelle lunghe curve veloci sono irreprensibili, e in caso di eventuali frenate di emergenza l’auto rimane perfettamente controllabile. Il motore non è molto silenzioso, ma ciò che compromette davvero il comfort acustico in velocità è il rumore di rotolamento delle gomme, che si sente parecchio, soprattutto dove l’asfalto non è levigato. Contenuti i consumi: si percorrono oltre 15 km/l.

QUANTO È SICURA
5
Average: 5 (1 vote)
ESP di serie per tutte

La Corsa ha notevoli qualità dinamiche e i controlli elettronici di stabilità e trazione sono di serie, assieme a sei airbag (con quelli per la testa che proteggono anche i passeggeri posteriori) e ai fari fendinebbia. A pagamento si può aggiungere soltanto il regolatore di velocità. Nei crash test EuroNcap ha ottenuto il massimo punteggio per quanto riguarda la capacità di protezione dei passeggeri.

Frutto di un progetto moderno e molto attento alle problematiche della sicurezza, la Corsa ha una scocca che impiega acciai ad alta resistenza: nei crash test EuroNcap ha ottenuto cinque stelle (il massimo) per la protezione degli occupanti e tre stelle sia per i bambini, sia per i pedoni (questi ultimi in caso di investimento). Gli airbag sono sei, con quelli frontali di tipo “bistadio” (l’entità del gonfiaggio varia in funzione della violenza dell’urto), mentre quelli per la testa proteggono anche chi siede dietro; le cinture di sicurezza, inoltre, sono provviste di pretensionatori a carica pirotecnica. Seguendo una politica ampiamente condivisibile, la Opel offre l’ESP per tutte le versioni, per cui a pagamento non resta molto da aggiungere: in pratica soltanto il cruise control, proposto in “pacchetto” con il computer di bordo.

NE VALE LA PENA?
4
Average: 4 (1 vote)
Sportiva ma non troppo

La dotazione è ricca e va oltre la caratterizzazione sportiva: comprende tutto quello che serve per la sicurezza. Il motore non è molto brioso, ma le qualità di guida sono di alto livello e i consumi ridotti la rendono interessante per chi cerca un’utilitaria diversa dal solito. Con la carrozzeria a tre porte sembra una piccola coupé, ma l’abitabilità è buona. Va bene anche come unica auto per una piccola famiglia, a patto di chiudere un occhio sul comfort.
 

È un’utilitaria dal “sapore” particolare, con una linea riuscita e ben caratterizzata in senso sportivo. Con la carrozzeria a tre porte ha l’aspetto di una piccola coupé, ma al tempo stesso non risulta eccessivamente appariscente. Più bassa e dotata di sospensioni irrigidite rispetto alle altre versioni, ha caratteristiche dinamiche di alto livello: è veloce fra le curve e molto sicura (grazie anche all’ESP, che è di serie). Chi ama i turbodiesel “energici”, però, resterà deluso dal piccolo 1.3: i suoi 90 CV non sono pochi, ma comunque non riescono a fornire il brìo che ci si aspetterebbe da un’auto del genere. In compenso, consuma poco, e questo è un vantaggio per chi desidera una compatta ben costruita e dai costi di gestione non esagerati, e che nel contempo non vuole rinunciare al piacere di guida.

PERCHÉ SÌ

Consumi   
Assieme alla buona aerodinamica, a fare economia di gasolio contribuisce il cambio a sei marce: le prestazioni del 1.3 turbodiesel (realizzato in collaborazione con la Fiat) sono brillanti, ma i consumi non ne risentono più di tanto.

Linea

Il frontale è aggressivo, le fiancate alte e i passaruota bombati, e in questa versione a tre porte la linea della coda – con i finestrini piccoli – è quasi da coupè: la
caratterizzazione sportiva è davvero riuscita.

Sicurezza

È una compatta molto sicura. La dotazione di serie comprende l’ESP e sei airbag, e la scocca – progettata congiuntamente a quella della Fiat Grande Punto – ha superato brillantemente i crash test EuroNcap.

Tenuta di strada

L’assetto ribassato e le larghe gomme la rendono adatta alla guida sportiva, garantendo tenuta di strada e stabilità elevate. Ma quel che più conta è che nelle manovre d’emergenza rimane controllabile con facilità, anche da guidatori poco esperti.

PERCHÉ NO

Comfort
I sedili anteriori sono avvolgenti e hanno l’imbottitura rigida: nei viaggi affaticano. E le sospensioni dure, che rendono quest’auto godibile e divertente fra le curve, “presentano il conto” quando si transita sullo sconnesso: gli scossoni non mancano.

Ripresa
Il 1.3 turbodiesel è piuttosto potente in rapporto alla cilindrata, ma in fatto di spinta ai bassi regimi lascia delusi: per avere un minimo di grinta lo si deve far lavorare sopra i 2500 giri, e per sorpassare quasi sempre occorre scalare marcia.

Rumorosità

Il motore non è molto silenzioso, ma lo si percepisce chiaramente soltanto a bassa velocità: quando l’andatura cresce, è il rumore di rotolamento dei pneumatici a prendere il sopravvento. E non manca qualche fruscio aerodinamico.

Servosterzo
È di tipo elettrico, e “si attiva” soltanto quando è necessario (ossia quando si agisce sul volante) e quindi, non assorbendo inutilmente potenza, contribuisce a ridurre i consumi. Tuttavia, non è molto preciso e costringe a piccole correzioni di traiettoria.

SCHEDA TECNICA
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 4300 giri   173,4 km/h 172 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 12,7   12,7 secondi
0-400 metri 18,6 119,1 km/h non dichiarata
0-1000 metri 34,4 149,3 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 42,6 139,4 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 39,2 131,1 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 17,7   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   14,7 km/litro 16,9 km/litro
Fuori città   17,9 km/litro 26,3 km/litro
In autostrada   15,2 km/litro non dichiarato
Massimo   8,7 km/litro non dichiarato
Medio   16,7 km/litro 21,7 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,1 metri non dichiarata
da 130 km/h   64,4 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   135 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,2 metri 10,1
Cilindrata cm3 1.248
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 66 (90)/4000
Coppia max Nm/giri 200/1750-2500
Emissione di CO2 grammi/km 124
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione Anteriore
Freni anteriori dischi autoventilati
Freni posteriori tamburo
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 400/171/147
Passo cm  
Peso in ordine di marcia kg 1160
Capacità bagagliaio litri 285/1050
Pneumatici (di serie) 195/55 R 16
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 4300 giri   173,4 km/h 172 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 12,7   12,7 secondi
0-400 metri 18,6 119,1 km/h non dichiarata
0-1000 metri 34,4 149,3 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 42,6 139,4 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 39,2 131,1 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 17,7   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   14,7 km/litro 16,9 km/litro
Fuori città   17,9 km/litro 26,3 km/litro
In autostrada   15,2 km/litro non dichiarato
Massimo   8,7 km/litro non dichiarato
Medio   16,7 km/litro 21,7 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,1 metri non dichiarata
da 130 km/h   64,4 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   135 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,2 metri 10,1
Cilindrata cm3 1.248
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 66 (90)/4000
Coppia max Nm/giri 200/1750-2500
Emissione di CO2 grammi/km 124
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione Anteriore
Freni anteriori dischi autoventilati
Freni posteriori tamburo
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 400/171/147
Passo cm  
Peso in ordine di marcia kg 1160
Capacità bagagliaio litri 285/1050
Pneumatici (di serie) 195/55 R 16
Opel Corsa
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
28
29
24
12
10
VOTO MEDIO
3,5
3.514565
103
Aggiungi un commento