PROVATE PER VOI

Peugeot 2008: crossover compatta, ma in abito da sera

Prova pubblicata su alVolante di
agosto 2014
  • Prezzo (al momento del test)

    € 21.100
  • Consumo medio rilevato

    18,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    103 grammi/km
  • Euro

    5
Peugeot 2008
Peugeot 2008 1.6 e-HDi 92 CV Allure S&S
L'AUTO IN SINTESI

Slanciata ed elegante, la Peugeot 2008 è una crossover a trazione anteriore che, in rapporto ai 416 cm di lunghezza della carrozzeria, offre un abitacolo spazioso; superiore alle aspettative il livello di finitura, non ideale per chiunque la leggibilità del cruscotto rialzato. L’assetto ben definito e lo sterzo preciso rendono la guida gratificante, e il 1.6 a gasolio da 92 CV assicura vivacità al prezzo di consumi davvero bassi. Ricca la dotazione: di serie anche il “clima” bizona e i cerchi in lega. 

 

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Unisce stile e contenuti
Personale ed elegante, grazie alle protezioni nella parte bassa della carrozzeria non manca di grinta. Le dimensioni sono compatte, ma l’abitabilità è buona anche dietro e il baule è generoso. Ben dimensionato e davvero parco il 1.6 a gasolio, la cui vivacità è esaltata dal basso peso della vettura e ben si sposa con le qualità del telaio e dello sterzo. A giustificare il prezzo ci sono l’elevata qualità costruttiva e la completezza della dotazione.
 
 
Alle forme ricercate della carrozzeria, impreziosita da numerosi dettagli cromati (come la mascherina e le cornici dei fendinebbia) e resa grintosa dagli inserti in metallo nella parte inferiore degli scudi, la Peugeot 2008 associa una buona abitabilità: quattro adulti viaggiano comodi e, considerato che la carrozzeria è lunga soltanto 416 cm, non sono pochi nemmeno i 360/1194 litri di capacità del baule.
 
Dell’abitacolo si apprezza anche il grado di finitura: le plastiche morbide abbondano e gli assemblaggi sono eseguiti con cura. Non manca qualche effetto speciale, come il soffitto “tempestato” di led (al buio l’effetto è avvincente), ma può non piacere a tutti il cruscotto rialzato: va “letto” guardando sopra la corona del volante, che può ostacolare la visione degli strumenti. 
 
Grazie alla prontezza dello sterzo e all’elevata tenuta di strada, fra le curve la Peugeot 2008 non fa rimpiangere una berlina sportiva. Inoltre, non pesa molto, caratteristica che giova sia alle prestazioni – 92 CV del 1.6 a gasolio appaiono “in forma” – sia ai consumi, davvero bassi su ogni percorso. Bene anche il comfort, dato che l’insonorizzazione è valida e che le sospensioni sono brusche soltanto sulle asperità marcate.
 
La Peugeot 2008 ha la trazione anteriore, ma chi vuole affrontare neve e facili sterrati può aggiungere il Grip Control: offerto a un prezzo ragionevole in pacchetto con i cerchi in lega di 17” (al posto di quelli di 16”), migliora lo spunto su fondi viscidi. In ogni caso, la dotazione della Allure è ricca in rapporto al prezzo, e comprende pure il “clima” bizona e lo schermo a sfioramento di 7”, dal quale si gestiscono alcuni servizi di bordo.
VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Un bell’ambiente, ma quel cruscotto…
Eleganti e ben rifinite, plancia e consolle sono arricchite dallo schermo tattile di 7” che serve anche il navigatore satellitare (optional); non convince fino in fondo, però, la strumentazione rialzata, che può risultare parzialmente coperta dall’arco superiore della corona del volante. Bene l’abitabilità, sia davanti, sia dietro, stante comunque il fatto che il divano è comodo per due adulti ma non per tre. Curato e funzionale il bagagliaio, che ha l’unica pecca nella cappelliera, scollegata dal portellone e, quindi, da sollevare a mano.
 
 
Plancia e comandi
L’abitacolo della Peugeot 2008 è elegante e curato, con plastiche morbide e assemblaggi di qualità. Al centro della plancia spicca lo schermo tattile di 7” (di serie sin dal più accessibile allestimento Active) dal quale si gestiscono l’impianto audio, il Bluetooth e – se è presente il Gps, optional – le funzioni di navigazione. Il cruscotto rialzato aggiunge una nota originale ed è completo di termometro del liquido refrigerante, tuttavia la sua leggibilità dipende dalla statura del guidatore e dalla regolazione del volante (piccolo e di forma schiacciata): il rischio è che l’arco superiore della corona copra parte degli strumenti. Altro dettaglio che non convince è il tasto dell’hazard, poco in evidenza nella consolle. 
 
Abitabilità
Profilati e dotati di fianchetti pronunciati (al punto che quello interno può interferire col gomito quando si aziona la leva del cambio), i sedili anteriori sono comodi. C’è spazio adeguato anche sul divano, con seduta piatta ma adatto soltanto a due passeggeri in quanto la seduta centrale è penalizzata dall’imbottitura rigida e dal tunnel nel pavimento (alto 12 cm e largo 18). Fra i portaoggetti ce n’è uno, profondo, nel bracciolo centrale, mentre del cassetto di fronte al passeggero si apprezzano finiture e illuminazione, ma non la capacità (ridotta pure dal lettore cd, optional).
 
Bagagliaio
Peccato che la cappelliera vada sollevata a mano (ripiegandola), perché per il resto il bagagliaio della Peugeot 2008 non delude, nemmeno in tema di finiture. L’accesso è facilitato dal portellone ampio e dalla soglia non lontana da terra (62 cm) e pure provvista di una protezione antigraffio in alluminio, e il vano, capace di 360 litri con i cinque posti in uso, si sfrutta bene anche in altezza (50 cm al tendalino). Reclinando lo schienale la capienza raggiunge i 1194 litri e la profondità utile i 183 cm; in queste condizioni è anche facile far scorrere i bagagli, grazie al pavimento guarnito di guide in plastica e privo di gradini.
COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Una vivacità inaspettata
Compatta e facile da guidare, in città la 2008 si muove agilmente, anche se al di sotto dei 1700 giri il motore è un po’ pigro. Poi, però, si sveglia e mette a frutto – complice la massa complessiva contenuta – i suoi 92 CV: fra le curve la vivacità non manca, e viene adeguatamente assecondata dall’assetto. Oltre che bene incollata all’asfalto, questa francese è stabile anche in velocità, ben frenata e provvista di uno sterzo preciso. Inoltre consuma poco, ed è silenziosa anche in autostrada.
 
 
In città
Per godere di spunti brillanti, occorre tenere il 1.6 a gasolio al di sopra dei 1700 giri: ai regimi inferiori, è pigro. Ma si fa perdonare con consumi eccezionalmente bassi (18,5 km/l), complice pure lo Stop&Start che lo spegne quando ci si ferma, per poi riavviarlo automaticamente alla ripartenza. La maneggevolezza è elevata e i comandi, sterzo incluso, garantiscono la necessaria leggerezza; inoltre, con i cerchi in lega di serie (di 16”, gommati 195/60) si gode di un buon comfort anche sullo sconnesso. Sebbene le dimensioni della carrozzeria siano compatte, nelle “retro” il lunotto piccolo rende indispensabile affidarsi ai sensori: dietro sono di serie, davanti si possono avere a un prezzo ragionevole, considerato che sono in pacchetto con il sistema di parcheggio semiautomatico.
 
Fuori città
Non nasce per essere una vettura sportiva, eppure fra le curve la Peugeot 2008 diverte: ha uno sterzo pronto e preciso, è agile nei cambi di direzione e vanta una tenuta di strada a tutta prova; e, nelle manovre brusche, l’Esp rimette rapidamente le cose a posto. La massa contenuta fa sentire i suoi vantaggi anche a proposito di prestazioni e di consumi: i 92 CV del 1.6 a gasolio sono vivaci, e con un litro di gasolio “galoppano” per ben 22,7 km. Il quadro positivo è completato da un impianto frenante mordace e resistente alla fatica.
 
In autostrada
L’assetto solido favorisce la stabilità e la precisione, ma senza penalizzare il comfort (le sospensioni lasciano percepire soltanto le giunzioni più pronunciate); all’altezza delle aspettative anche lo sterzo, che rimane consistente sino alle andature più elevate. Il 1.6 turbodiesel conferma la sua versatilità dimostrandosi un valido stradista: i rapporti lunghi (in sesta, i 130 orari si raggiungono ad appena 2600 giri) non penalizzano più di tanto la ripresa, favorendo nel contempo le rese chilometriche (14,9 km/l rilevati) e il contenimento della rumorosità.
QUANTO È SICURA
5
Average: 5 (1 vote)
Se paghi, aumenta il “grip”
La crossover francese ha superato i crash test nel 2013 ottenendo le cinque stelle Euro NCAP corrispondenti al punteggio massimo; fra le valutazioni parziali, è superiore alla media quella relativa alla salvaguardia dei pedoni in caso di investimento. Completa la dotazione di serie, che oltre all’indispensabile comprende i fendinebbia con funzione aggiuntiva di luci di svolta. Optional il Grip Control, che migliora la trazione su fango e neve.
 
 
I controlli elettronici di trazione e stabilità sono integrati dal sistema che facilita le partenze in salita (agendo sui i freni per qualche istante così da non far arretrare la vettura), e il classico set di sei airbag prevede la possibilità di disattivare quello frontale destro (consentendo di montare un seggiolino per bimbi sulla poltrona del passeggero), nonché gli elementi a tendina estesi a proteggere la testa dei passeggeri posteriori. Compresi nel prezzo anche il cruise control con funzione di limitatore della velocità e i fendinebbia, che fungono pure da luci di svolta (di notte, quello corrispondente alla direzione in cui si ruota il volante si accende per illuminare l’interno della curva). È grazie anche a questa dotazione, completa di tutto il necessario, che nei crash test (superati nel 2013) la Peugeot 2008 ha ottenuto le cinque stelle Euro NCAP corrispondenti alla massima valutazione globale; per quanto, invece, riguarda gli ambiti specifici, 88 punti percentuali sono stati assegnati alla protezione degli adulti, 77 ai bambini trasportati su seggiolini Isofix, 72 alla salvaguardia dei pedoni (un valore fra i più alti sinora registrati) in caso di investimento, e 70 ai sistemi che coadiuvano attivamente la sicurezza. Fra gli optional, il sistema Grip Control per l’ottimizzazione del controllo di trazione sui fondi viscidi: abbinato ai cerchi di 17” (invece che di 16”) con gomme M+S, è consigliabile a chi percorre spesso strade innevate.
NE VALE LA PENA?
4
Average: 4 (1 vote)
È completa e può diventare ricca
Con l’equilibrato 1.6 a gasolio, questa francese si merita la promozione piena: offre un ottimo compromesso fra prestazioni e consumi, è confortevole e riesce pure a divertire fra le curve. A dimensioni esterne di poco superiori a quelle di un’utilitaria associa un abitacolo spazioso e un buon baule, e vanta interni curati e con poche pecche funzionali. Completa in rapporto al prezzo la dotazione della Allure, a buon mercato gli accessori per arricchirla ulteriormente.
 
 
La Peugeot 2008 è una crossover esteticamente raffinata e davvero ben costruita. In rapporto a quel che costa, la Allure offre pure una dotazione ricca, che con una spesa ragionevole può essere integrata con accessori qualificanti: si va dai sedili in pelle al tetto panoramico in vetro, passando per i finestrini dietro scuri (lunotto compreso). Ma non per questo fa mancare la sostanza, anzi: ha un abitacolo accogliente e funzionale (salvo qualche riserva per la soluzione del cruscotto rialzato), un bagagliaio discretamente ampio e, su strada, oltre a essere confortevole, è in grado pure di assecondare qualche prurito sportivo. Il tutto, garantendo anche consumi davvero bassi: uno dei vantaggi dovuti alla ridotta massa complessiva, che facilita il lavoro dei 92 CV del 1.6 turbodiesel. Una versione 4x4 non è prevista, ma chi vuole rendere la Peugeot 2008 più efficace su sterrato (ma senza esagerare, perché la luce a terra non abbonda) e, soprattutto, sulle strade innevate, con una spesa ragionevole può aggiungere il Grip Control (offerto in pacchetto con i cerchi in lega “maggiorati” a 17 pollici e le gomme M+S).
PERCHÉ SÌ
Consumo
Aiutata da un’aerodinamica efficiente e dalla massa contenuta (1160 kg dichiarati), la Peugeot 2008 sfrutta al massimo le doti di efficienza del 1.6 turbodiesel (peraltro provvisto di Stop&Start). 
 
Guida 
Senza far rinunciare al comfort, l’assetto offre tutta la solidità che serve per garantire aderenza e stabilità fra le curve. Adatti alla guida brillante anche lo sterzo, pronto e preciso, e potente la risposta dei freni.
 
Qualità
Una volta nell’abitacolo, sembra di essere a bordo di una vettura di categoria superiore: la qualità dei materiali è elevata come, d’altronde, il livello di finitura (e questo vale anche per il bagagliaio).
PERCHÉ NO
Cappelliera
Non risulta affatto pratica, dato che non essendo collegata al portellone va sollevata a mano ripiegandola a metà (per giunta, da nuova tende a tornare in posizione riabbassandosi).
 
“Quattro frecce”
Il pulsante dell’hazard deve poter essere individuato rapidamente in caso di emergenza (anche di chi non conosce bene la vettura, come un eventuale passeggero): peccato che in questo caso sia piuttosto in basso, “mimetizzato” fra gli altri tasti nella consolle.
 
Strumentazione
Come nelle altre Peugeot di recente introduzione, il cruscotto è rialzato e si “legge” traguardando la corona del piccolo volante; ma se questo non è regolato in basso, gli strumenti possono risultare parzialmente coperti.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1560
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 68 (92)/4000
Coppia max Nm/giri 230/1750
Emissione di CO2 grammi/km 103
Distribuzione 2 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 416/174/156
Passo cm 254
Peso in ordine di marcia kg 1160
Capacità bagagliaio litri 360/1194
Pneumatici (di serie) 195/60 R16

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 3600 giri   180,8 km/h 181 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 12,2   11,5 secondi
0-400 metri 18,2 121,2 km/h non dichiarata
0-1000 metri 33,7 152,5 km/h 33,5 secondi
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 36,2 149,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 33,9 145,3 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 9,7    
da 80 a 120 km/h in 5a 13,3   12,5
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   18,5 km/litro 21,3 km/litro
Fuori città   22,7 km/litro 27,8 km/litro
In autostrada   14,9 km/litro non dichiarato
Medio   18,9 km/litro 25 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,8 metri non dichiarata
da 130 km/h   64,7 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   131 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,1 metri 10,4

 

 

Peugeot 2008
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
115
130
76
51
72
VOTO MEDIO
3,4
3.37162
444
Aggiungi un commento
Ritratto di Flavio Pancione
25 gennaio 2015 - 18:41
7
Sterzo precisissimo , divertente tra le curve , una sportiva insomma, però é comoda!!!
Ritratto di PongoII
25 gennaio 2015 - 19:23
7
Non sono un fanatico dei prodotti della Casa del Leone in generale, ma a leggere la prova trovo che i "pro" siano abbastanza. Peccato per i "contro", che rispecchiano delle cadute di stile non comuni per il marchio francese che di solito fa dell'accuratezza dei particolari un proprio pregio: cappelliera, "hazzard"... insomma piccoli accorgimenti che non fanno la differenza ma fanno storcere il naso. Di sicuro il rapporto peso - potenza aiuta a far divertire alla guida senza preoccuparsi eccessivamente dei consumi. La nuova politica Peugeot di posizionare ben più in alto del solito la classica strumentazione del cruscotto con il dichiarato scopo di far tenere maggiormente lo sguardo alla strada, credo che sia ancora tutta da digerire per la maggior parte degli automobilisti. Inoltre continuo a non capire perché tanti costruttori non dotino certe motorizzazioni "piccole" di cambio a 6 marce, di cero molto utile in autostrada
Ritratto di Moreno1999
25 gennaio 2015 - 20:19
4
Secondo me ha una linea davvero brutta. Brutto è l'andamento del tetto, brutta è quella pacchiana cromatura sopra ai finestrini posteriori, brutto è il muso schiacciato e brutto è il posteriore da furgone. Inoltre gli interni seppur rifiniti bene hanno sia mancanze (cito anche le maniglie al tetto...) che scomodità, più che il volantino al quale ci si abitua subito è la strumentazione a farmi storcere il naso (tutto questo ovviamente IMHO, non me ne vogliate). Non costa poco, anche se ha buone qualità dinamiche sinceramente non la comprerei mai. Inoltre non mi sembra sia un successone di vendite, almeno nella mia zona dove non se ne vede mezza. Viene preferita la Captur, che seppur più simpatica ha finiture orrende. Boh....
Ritratto di Rav
25 gennaio 2015 - 21:18
3
Avendo la cugina 208 che condivide l'abitacolo e il motore con questa 2008 posso solo essere daccordo sui pregi. La macchina va davvero bene, la 2008 è anche più spaziosa, avevo visionato anche lei, e con uno stile da suv ma non troppo ostentato che piace. Certi comandi richiedono però un po' di pratica, non mi sento di considerarlo un difetto però. Non capisco perchè si continui a criticare il tasto delle quattro frecce, ok non sarà rosso acceso e piazzato in mezzo alla plancia, ma se così fosse farebbe davvero schifo. Gli hanno trovato una più gradevole collocazione davanti al cambio che tra l'altro è a portata di dito sempre. Sarà che non sono uno dei fanatici delle quattro frecce che ad ogni rallentamento si buttano ad illuminarsi come un albero di Natale, ma quando mi è servito l'ho sempre trovato in fretta. Comunque per linea, qualità e dotazione può rappresentare una buona scelta per chi non vuole la solita vettura media o l'utilitaria.
Ritratto di hulk74
26 gennaio 2015 - 08:59
Il massimo è stato raggiunto da Peugeot con la 206... Poi è stato un continuo calo... Parlo di estetica, perché a qualità anche la nuova 308 è notevole..
Ritratto di napolmen2
26 gennaio 2015 - 12:16
..e nel complesso e' una bella auto!!! xo' peccato nn avere il 4x4
Ritratto di riccardolfini
26 gennaio 2015 - 13:38
Dovendo creare un'auto globale hanno cercato di accontentare tutti in fatto di stile... Il risultato é che alla fine la linea accontenta tutti ma non fa impazzire nessuno. Quel tetto visto dal vivo é quasi "fuorilegge" da quanto é brutto e sgraziato
Ritratto di Mattia Bertero
26 gennaio 2015 - 14:54
3
Non sono un grande estimatore delle crossover però questa Peugeot è davvero un'auto riuscita, con una bella linea sia esterna che interna. Devo dire che il livello qualitativo raggiunto dalla casa francese è notevole nonostante qualche piccolo caduta, la questione del volante piccolo e della strumentazione alta dipende molto dal posizionamento del volante ma, in ogni caso, non mi sembra affatto una scelta azzeccata. Notevoli le qualità di guida rispetto alla categoria. Un'ottimo motore Diesel che unisce parsimonia nei consumi ed un certo brio. Il prezzo non è nemmeno alto considerata la dotazione ed il livello qualitativo. Un'ottimo prodotto.
Ritratto di Vibe00
26 gennaio 2015 - 15:37
Esteticamente ed internamente la trovo ben riuscita, più proporzionata nella linea rispetto alla sua diretta concorrente Capture. La strumentazione rialzata riprende un po' la filosofia già adottata da Honda per la Civic, quindi avere tutte le informazioni a portata di sguardo. Come per la Civic, la leggibilità effettiva dipende dalla posizione che si assume con sedile e volante, ma una volta impostato il tutto correttamente diventa veramente comodo, e si ha tutto sotto controllo. L'e-HDI sembra sia davvero una buona unità, e lo stesso motore è capace di percorrenze molto simili anche su 308 (più grande e pesante di questa 2008), anche se viene penalizzato un po' in autostrada dalla forma non proprio aerodinamica da crossover. Non da poco nemmeno la possibilità di montare il Grip Control e di sceglierla nell'upgrade da 116 CV a 6 marce. Dubbi sul cambio: ha la stessa manovrabilità di quello montato su 208 o è stato rivisto? Comunque buon prodotto, anche per il rapporto qualità/prezzo/dotazione.
Ritratto di Vibe00
26 gennaio 2015 - 17:35
"e" di troppo: Captur.
Pagine
Annunci

Peugeot 2008 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Peugeot 2008 usate 20137.90010.77022 annunci
Peugeot 2008 usate 20148.70011.90062 annunci
Peugeot 2008 usate 20159.90012.88060 annunci
Peugeot 2008 usate 201610.10014.16030 annunci
Peugeot 2008 usate 201713.50014.92022 annunci
Peugeot 2008 usate 201823915.72018 annunci

Peugeot 2008 km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Peugeot 2008 km 0 201513.79913.8001 annuncio
Peugeot 2008 km 0 201714.80016.31010 annunci
Peugeot 2008 km 0 201813.19017.62083 annunci