PROVATE PER VOI

Peugeot 2008: chic e risparmiosa

Prova pubblicata su alVolante di
luglio 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 25.710
  • Consumo medio rilevato

    18,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    96 grammi/km
  • Euro

    6
Peugeot 2008
Peugeot 2008 1.6 BlueHDi 120 CV Feline
L'AUTO IN SINTESI

La Peugeot 2008 è lunga 416 cm si distingue per le finiture curate e la buona dotazione di serie: sensori di parcheggio anteriori e posteriori, “clima” bizona, navigatore. Ma anche i consumi rilevati nel test non sono affatto male. Non impeccabile, invece, la frenata su asfalto asciutto, penalizzata dalle gomme M+S (sta per “Mud&Snow”, fango e neve), obbligatorie in abbinamento al controllo di trazione evoluto Grip Control, che migliora la motricità sui fondi scivolosi.

 

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
2
Average: 2 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
DIVERTENTE E BEN DOTATA
 
Nel sempre più affollato mondo delle crossover compatte la Peugeot 2008 spicca per la qualità, soprattutto nel ricco allestimento del test: all’esterno si notano diversi particolari cromati (dalla mascherina alle cornici attorno ai finestrini), mentre dentro sono i materiali e gli assemblaggi a distinguersi. Ciliegina sulla torta l’ampio tetto in vetro, di serie. Alla guida si apprezza una notevole agilità, dovuta alle dimensioni ridotte (416 cm da un paraurti all’altro) ma anche allo sterzo pronto. Il volante, piccolo, è sportivo, ma se non viene tenuto basso rischia di coprire la parte centrale della strumentazione, collocata in posizione leggermente rialzata (come nelle Peugeot 208 e 308). Il “millesei” da 120 cavalli non è assetato (anche grazie al cambio dai rapporti lunghi, che per contro penalizzano la ripresa) e mostra una certa fluidità nell’erogazione. Quest’auto non è fatta per il fuori strada (solo 16,5 cm l’altezza da terra), ma sugli sterrati leggeri e sui fondi scivolosi (come fango e neve) rispetto ad altre crossover a trazione anteriore è avvantaggiata dal raffinato sistema Grip Control (di serie per questa versione) che regola lo slittamento delle ruote in base al tipo di fondo per ottimizzare la motricità, favorita anche dalle gomme M+S (Mud&Snow significa proprio fango e neve). Il rovescio della medaglia è rappresentato da spazi di frenata più lunghi della media, soprattutto col caldo.
VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
DETTAGLI CURATI, MA…
 
Plancia e comandi
Una volta saliti a bordo della Peugeot 2008, si nota la posizione inconsueta del cruscotto, i cui strumenti vanno letti da sopra il volante anziché attraverso la sua corona. Per riuscirci, quest’ultimo va tenuto in basso… Gradevole il disegno della plancia, realizzata con materiali di qualità, come le morbide plastiche e la fascia in similpelle. Il navigatore (di serie) è ben visibile, mentre il tasto per attivare le “quattro frecce”, utile nelle situazioni di emergenza, è troppo in basso e seminascosto dalla sporgenza proprio della plancia. Facilmente raggiungibile, invece, la rotella del Grip Control. Piccolo neo, l’assenza delle maniglie al soffitto per i passeggeri.
 
Abitabilità
Lo spazio per i passeggeri non è affatto male, almeno viaggiando in quattro: l’eventuale passeggero al centro del divano ha però tra i piedi un ingombrante tunnel sul pavimento. Il tetto in vetro (con la relativa tendina scorrevole che lo oscura) ruba circa 5 centimetri in altezza rispetto alle versioni che ne sono prive.
 
Bagagliaio
La capacità di carico è discreta e il baule è ben rifinito. Da non trascurare neppure la praticità di alcuni dettagli, come la protezione in metallo per non graffiare la soglia di carico (comoda, a soli 62 cm da terra) e le guide in plastica che favoriscono lo scorrimento sulla moquette dei carichi pesanti. Ma non ci sarebbe stato male anche un divano scorrevole, e la cappelliera va sollevata a mano.
COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
COMFORT E BRIO VANNO A BRACCETTO
 
In città
La Peugeot 2008 ha un’insonorizzazione curata, e le sospensioni piuttosto morbide fanno sentire solo le asperità più marcate. L’agilità nel traffico è buona (vivace il 1.6), mentre in manovra vanno sfruttati i sensori di distanza posteriori (di serie, come quelli anteriori e il preciso sistema di parcheggio semi-automatico).
 
Fuori città
Bisogna fare l’abitudine al volante piccolo e alla reattività dello sterzo, che all’inizio può sorprendere per la prontezza. Poi, però, tra le curve quest’auto è divertente. Fluida l’erogazione del motore, mentre gli spazi di frenata risentono delle gomme M+S. Molto ben tarato l’Esp: interviene il giusto.
 
In autostrada
Anche nei viaggi la Peugeot 2008 non se la cava male: le marce lunghe tengono molto basso il numero di giri (a 130 km/h, in sesta, la strumentazione indica 2250 giri). Ne guadagna la rumorosità (oltre alle percorrenze). Ridotta anche quella dovuta all’aerodinamica, mentre le gomme M+S si fanno sentire un po’. Notevole la stabilità sui curvoni affrontati in velocità.
PERCHÉ SÌ
“Clima” bizona. Rare le crossover di questa fascia di prezzo che permettono (senza sborsare un euro in più ) di regolare indipendentemente la temperatura nei lati destro e sinistro dell’abitacolo. 
Finiture. Rispetto alle rivali questa spicca per la qualità dei materiali, a cominciare dalla plancia. Piccolo neo, invece, l’assenza delle maniglie al soffitto.
Guida. La francese è agile, e lo sterzo è assai pronto negli inserimenti in curva: fatta l’abitudine al piccolo volante, i percorsi tortuosi danno soddisfazione.

 

PERCHÉ NO
Cappelliera. Purtroppo non si solleva insieme al portellone: va tirata su a mano la parte più esterna (ripiegandola verso l’interno della vettura), che rischia di ricadere mentre si caricano i bagagli.
“Quattro frecce”. Il tasto (utile nelle situazioni di emergenza) è nella parte bassa della consolle centrale, per di più incassato: difficile individuarlo in fretta.
Strumentazione. Il cruscotto sopra al volante (come nelle Peugeot 208 e 308) costringe a tenere il volante molto in basso per non coprire parte della strumentazione.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1560
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 88 (120)/3500
Coppia max Nm/giri 300/1750
Emissione di CO2 grammi/km 96
Distribuzione 2 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 416/174/156
Passo cm 254
Peso in ordine di marcia kg 1180
Capacità bagagliaio litri 360/1194
Pneumatici (di serie) 250/50 R17

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 3750 giri   185,5 km/h 190 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,5   9,6 secondi
0-400 metri 17,5 126,9 km/h non dichiarata
0-1000 metri 32,3 159,6 km/h 31,5 secondi
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 26,2 190,9 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 25,1 191,8 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 25,1 191,8 km/h  
da 80 a 120 km/h in 6a 4,9   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   17,4 km/litro 23,3 km/litro
Fuori città   20,2 km/litro 30,3 km/litro
In autostrada   16,1 km/litro non dichiarato
Medio   18,5 km/litro 27 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   41,1 metri non dichiarata
da 130 km/h   71,3 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   132 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,1 metri 10,4

 

 

Peugeot 2008
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
114
129
75
51
72
VOTO MEDIO
3,4
3.367345
441
Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
23 novembre 2015 - 16:26
3
Come auto da famiglia non è male, ma essendo solo una 208 leggermente rialzata e allungata, converrebbe secondo me optare per quest'ultima; a parità di motore e dotazione costa sicuramente meno e si ha un'auto praticamente identica. Con il 1.2 turbobenzina da 110 CV, poi, si ha un ottimo sprint senza per forza optare per il più inquinante motore a gasolio.
Ritratto di manuel1975
23 novembre 2015 - 19:06
mattefonta92 i motori a gasolio inquinano uguale a quelli benzina
Ritratto di MatteFonta92
24 novembre 2015 - 12:09
3
@manuel1975 - Non credo proprio... riprendendo un articolo uscito proprio sull'ultimo numero di alVolante, si evince chiaramente che il gasolio è un carburante più "sporco" della benzina, perché rispetto ad essa emette più ossidi d'azoto (NOx) e anche i famosi "particolati", ovvero quelle microscopiche particelle carboniose che finiscono nei nostri polmoni e che, secondo gli studi, causano il cancro nel 100% dei casi. Con questo non voglio dire che la benzina sia acqua di rose, ma di certo tra i due il gasolio è quello che inquina di più, e ormai è un fatto risaputo.
Ritratto di manuel1975
24 novembre 2015 - 16:07
forse inquina di piu i polmoni ma non certo l'aria. pensare che si può produrre gasolio sintetico con il gas naturale, il quale ha un valore di cetano pari a 85 contro i 55 del gasolio derivato dal petrolio ed inoltre è privo di zolfo.
Ritratto di MatteFonta92
25 novembre 2015 - 16:56
3
@manuel1975 - "Inquina di più i polmoni ma non certo l'aria"? Ma che ragionamento è?! Nei nostri polmoni ci finisce ciò che c'è nell'aria che respiriamo ogni giorno, e se sono pieni di queste microparticelle e altre schifezze varie, vuol dire che l'aria è inquinata, punto! Scusa se sono un po' diretto, ma vorrei che tu capissi l'assurdità della tua affermazione.
Ritratto di rikykadjar
23 novembre 2015 - 16:39
3
Auto carina e buona con pochi difetti e tanti pregi, tra cui le finiture, un punto debole della sua rivale per eccellenza ( la Renault Captur). Questo motore ha sicuramente brio ma basterebbero anche 100 cavalli.
Ritratto di GIONA77
15 dicembre 2015 - 16:47
Stesse prestazioni della Captur 1.5 110CV, ma 4/5000 euro in piu della Captur non giustificati...
Ritratto di IloveDR
23 novembre 2015 - 16:52
4
preferisco avere una frenata perfetta, che un GripControl per le mie esigenze inutile...
Ritratto di Ecio
24 novembre 2015 - 21:38
Il problema non e' il grip control di per sè (chiaramente non e' un vero 4x4, su quello non ci sono dubbi), ma le gomme all season montate di fabbrica (se non erro sono Continental vector). Se fai un giro sul forum passionepeugeot vedrai molti che si lamentano perche', soprattutto con le alte temperature di alcune parti d'Italia durante l'estate, si sfaldano. Sembra proprio che Peugeot abbia scelto una gomma inadatta, e che ci siano all season migliori (ad es. le nuove Michelin Cross Climate) o ancora che convenga montarsi delle classiche gomme estive e gomme invernali facendole girare. Il peccato e' che sei "costretto" a prenderle se vuoi il Grip Control o se comunque prendi un allestimento di quelli piu' di alto livello.
Ritratto di Pellich
23 novembre 2015 - 16:59
Decisamente meglio di quel "plasticone" della Ranault Captur..
Pagine