PROVATE PER VOI

Renault Captur: ha un certo brio, ma il cambio…

Prova pubblicata su alVolante di
novembre 2020
Pubblicato 06 dicembre 2021
  • Prezzo (al momento del test)

    € 32.950
  • Consumo medio rilevato

    17,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    34 grammi/km
  • Euro

    6d
Renault Captur
Renault Captur 1.6 Plug-in Hybrid E-Tech Intens

L'AUTO IN SINTESI

La Renault Captur è una crossover compatta, moderna e dallo stile gradevole. Questa versione ibrida prevede un quattro cilindri 1.6 a benzina e due unità elettriche, per una potenza che arriva a 159 CV combinati. Con la batteria carica l’auto è piuttosto scattante, e adatta anche alla guida “allegra” per merito dello sterzo preciso e della tenuta di strada elevata, abbinati a un rollio in curva contenuto. Peccato solo che il cambio robotizzato mostri qualche indecisione e che quando la “pila” va “a zero” (cosa che non capita spesso) si perde parecchio sprint. L’abitabilità è molto buona, come nelle altre versioni, mentre la capienza del bagagliaio (pur in presenza del pratico divano scorrevole) risente dell’ingombro del sistema ibrido. Buona la dotazione: la vettura ha di serie i fari full led e il sistema di mantenimento in corsia.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
2
Average: 2 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Aiuti alla guida
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

AGILE E ACCOGLIENTE

La seconda generazione della Renault Captur è una crossover compatta ma ospitale, e dotata di uno stile moderno: nel frontale spiccano le luci diurne a “C”, i fari a led appuntiti e le evidenti nervature nel cofano motore, che rendono il look piuttosto aggressivo. Rispetto alle altre versioni, la 1.6 E-Tech plug-in cambia pochissimo a livello estetico: oltre a un piccola targhetta sul portellone c’è solo lo sportello aggiuntivo nella fiancata destra, che protegge la presa per la ricarica della batteria.

L’abitacolo della Renault Captur è realizzato con cura e accogliente: il divano, scorrevole, ospita senza troppi sacrifici tre adulti. Moderna la plancia, che integra due display, uno da 7” per il cruscotto digitale e quello centrale l’altro, posizionato a sbalzo al centro, per il sistema multimediale. Tutti i comandi sono a portata di mano, inclusi quelli del climatizzatore automatico (che, però, è solo monozona). Il bagagliaio si fa apprezzare per la  forma regolare, meno per la capienza (a causa dell’ingombro della batteria) e l’accessibilità: la soglia di carico dista ben 78 cm dal suolo.

Della Renault Captur E-Tech, spinta da un 1.6 a benzina, affiancato da due unità elettriche (per 159 CV combinati) si apprezzano subito la silenziosità e la fluidità di marcia. In città, per la gran parte del tempo si viaggia solo in elettrico, ma il cambio robotizzato ha dei limiti: è “indeciso” nei passaggi di marcia, in salita e nella guida brillante. Inoltre, l’auto diventa lenta in accelerazione quando la batteria è “a zero” (caso raro nella guida normale). La Intens offre i fari full led, il navigatore, il mantenimento in corsia, i sensori di parcheggio posteriori e la retrocamera.

Nei test dell’Euro NCAP, la Renault Captur ha ottenuto cinque stelle. La protezione dei passeggeri è molto valida soprattutto negli urti laterali e nei tamponamenti. La frenata automatica, efficiente a bassa velocità, lo è un po’ meno a quelle alte. Lavorano piuttosto bene il sistema che mantiene l’auto in corsia e il cruise control adattativo, che si basa anche sulla telecamera che legge i segnali stradali.

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)
LO SPAZIO C’È, ED È BEN MODULABILE

Plancia e comandi
L’abitacolo della Renault Captur, ampio e luminoso, è rifinito con cura. La plancia, dallo stile moderno, è dominata dal display di 9,3” del sistema multimediale Easy-Link (molto valido). Il cruscotto digitale di 10”, gradevole e ben leggibile, incorpora uno strumento che indica i flussi di potenza, il consumo di elettricità e l’entità del recupero di energia. I comandi sono ben realizzati e facili da raggiungere, compresi quelli sotto lo schermo centrale che consentono pure l’accesso ai menu di personalizzazione delle modalità di guida e delle luci d’ambiente, che possono cambiare colore.
 
Abitabilità
Avvolgenti e non troppo soffici, i sedili della Renault Captur non stancano neanche nei lunghi viaggi. Davanti si viaggia comodi e anche dietro non ci si può lamentare: stanno bene anche tre adulti, e se non si porta in avanti il divano c’è un certo agio per le gambe. 

Bagagliaio
L’ampio portellone, con la bocca di forma regolare, agevola il carico, e il pavimento  è a filo con la soglia (ma a ben 78 cm dal suolo). La capacità di carico non è però un punto di forza: il baule perde 155 litri rispetto alle versioni solo a benzina. Utile, comunque, il divano scorrevole (l’escursione è di 16 centimetri) che migliora la sfruttabilità e nelle pareti troviamo due ganci per le borse. Non mancano una presa di corrente a 12 volt e due piccole ma profonde tasche.

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
I GUIDA IN RELAX, MA IL CAMBIO NON È UN “FULMINE”

In città
Le sospensioni efficienti, lo sterzo leggero e la buona agilità danno il loro contributo a rendere meno stressante la guida cittadina; tuttavia, bisogna fare l’abitudine alla frenata poco modulabile della Renault Captur E-Tech. Buona l’autonomia a zero emissioni (52 km) e decisamente basso anche il consumo di benzina nell’uso in modalità ibrida; abbiamo misurato 21,7 km/litro. I parcheggi non sono un problema: lo sterzo è leggero e i sensori di distanza e la retrocamera (di serie) suppliscono alla scarsa visibilità dietro.

Fuori città
Nella guida brillante si devono fare i conti con il cambio automatico della Renault Captur E-Tech, che risponde con un po’ di ritardo alle sollecitazioni dell’acceleratore e talvolta cambia marcia troppo presto o troppo tardi. Per migliorare la motricità sugli sterrati non si può più contare sull’Extended Grip, presente sul vecchio modello. In media, si percorrono 18,9 km/l con un litro di benzina in modalità ibrida; e la batteria carica dura 47 km. Niente male.

In autostrada
In modalità solo elettrica, a batteria carica, con la Renault Captur E-Tech abbiamo raggiunto (e superato) i 130 km/h; anche quando interviene il 1.6, comunque, l’auto si rivela assai silenziosa. Pratico il cruise control, ma non tanto quanto un comando adattativo, che nella Intens della prova non si può avere. 14,3 km con un litro di benzina è la percorrenza rilevata a batteria scarica.

PERCHÈ SÌ

ABITACOLO
L’abitacolo è moderno e ispira una sensazione di qualità: gli assemblaggi sono precisi e i comandi facili da raggiungere. Buona l’abitabilità.

DIVANO 
Anche in questa versione ibrida è scorrevole di 16 cm: rende più funzionali gli interni.

EASY LINK 
Il sistema multimediale, supportato del reattivo il display verticale di 9,3”,
è ricco di informazioni oltre che ben integrato con gli smartphone e con la strumentazione. 

TENUTA DI STRADA 
Anche nei percorsi tortuosi la vettura è stabile e non mette mai in difficoltà. Inoltre, si corica poco di lato.

PERCHÈ NO

CAMBIO 
Indecisioni nel funzionamento possono rendere fastidiosa la guida, specie quando si forza un po’ il ritmo.  

“CLIMA” AUTOMATICO 
Ha comandi riusciti e la regolazione automatica è efficace. Ma non c’è, neppure a pagamento, una versione bizona.

FRENI 
A volte il guidatore non riesce a dosare al meglio l’azione frenante: il pedale è difficilmente modulabile.

SOGLIA DI CARICO 
Stivare degli oggetti pesanti nel vano bagagli è faticoso: l’accesso è alto da terra.

SCHEDA TECNICA

Motore a benzina 
Cilindrata cm31598
No cilindri e disposizione4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri67 (91)/5600
Coppia max Nm/giri144/3600
  
Motore elettrico 1 
Potenza massima kW (CV)/giri49 (67)/n.d.
Coppia max Nm/giri205/n.d.
  
Motore elettrico 2 
Potenza massima kW (CV)/giri25 (34)/n.d.
Coppia max Nm/giri50/n.d.
  
Potenza massima complessiva kW (CV)117 (159)
  
Tipo batteriaioni di litio
Emissione di CO2 grammi/km34
No rapporti del cambiorobotizz. a 4 +2 marce  + retromarcia
Trazioneanteriore
Freni anterioridischi autoventilanti
Freni posterioridischi
Capacità di traino kg750
  
Quanto è grande 
Lunghezza/larghezza/altezza cm423/180/158
Passo cm264
Posti5
Peso in ordine di marcia kg1489
Capacità bagagliaio litri265-379/1118
Pneumatici (di serie)215/60 R 17
Serbatoio litri39

 

Auto in prova equipaggiata con gomme Goodyear EfficientGrip Performance 215/55 R 18.

I NOSTRI RILEVAMENTI

  IBRIDA ELETTRICA 
VELOCITÀ MASSIMA RilevataDichiarataRilevataDichiarata
in Drive 175,1 km/h173 km/h136,3 km/h135 km/h
      
ACCELERAZIONESecondiVelocità di uscitaDichiarata  
0-100 km/h10,0 10,1 secondi non dichiarata
0-400 metri17,3134,5 km/hnon dichiarata non dichiarata
0-1000 metri31,3169,8 km/h31,6 secondi non dichiarata
      
RIPRESA IN DRIVE SPORTSecondiVelocità di uscitaDichiarata  
1 km da 40 km/h28,8170 km/hnon dichiarata non dichiarata
1 km da 60 km/h27,4170,4 km/hnon dichiarata non dichiarata
da 80 a 120 km/h6,3 7,5 secondi non dichiarata
      
AUTONOMIA     
in città 846 kmnon dichiarata52 km65 km
su percorso misto 675 kmnon dichiarata38 km50 km
      
CONSUMO A BATTERIA SCARICA RilevatoDichiarato*  
In città 21,7 km/lnon dichiarato5,3 km/kWhnon dichiarato
Fuori città 18,9 km/lnon dichiarato4,8 km/kWhnon dichiarato
In autostrada 14,3 km/lnon dichiarato2,6 km/kWhnon dichiarato
Medio 17,3 km/l66,7 km/l3,9 km/kWhnon dichiarato
      
FRENATA RilevataDichiarata  
da 100 km/h 37,5 metrinon dichiarata  
da 130 km/h 62,8 metrinon dichiarata  
      
ALTRI VALORI RilevatiDichiarati  
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica 132 km/hnon dichiarata  
Diametro di sterzata tra due marciapiede 10,9 metri11,1  


*In base al cliclo WLTP (valore combinato) con le batterie cariche.

Renault Captur
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
68
69
51
30
41
VOTO MEDIO
3,4
3.359075
259
Aggiungi un commento
Ritratto di Voltaren
6 dicembre 2021 - 18:21
Dopo le critiche ai modelli precedenti, Renault ha migliorato notevolmente l'aspetto qualitativo delle nuove Clio/Capture e i risultati si vedono: adesso è sovrapponibile a Polo e 208.
Ritratto di Truman200
6 dicembre 2021 - 18:27
30000 sono mica pochi
Ritratto di Voltaren
6 dicembre 2021 - 18:40
@Truman: il prezzo è legato allo specifico powertrain (plug-in hybrid). La mild hybrid da 140 cv nello stesso allestimento costa € 9000 meno.
Ritratto di deutsch
6 dicembre 2021 - 22:01
4
Decisamente inappropriato comparare una mild con una plug-in
Ritratto di Voltaren
6 dicembre 2021 - 22:21
@deutsch: dici a me? Se sì, non le sto comparando, ma, anzi, spiegando la differenza di prezzo.
Ritratto di deutsch
7 dicembre 2021 - 09:21
4
@voltarel, non era per te
Ritratto di impala
7 dicembre 2021 - 06:41
... quello che non ha cambiato da venti anni e la pessima affidabilita delle renault
Ritratto di Voltaren
7 dicembre 2021 - 13:43
@impala: va beh, ciao...
Ritratto di Tomawk
7 dicembre 2021 - 17:17
Verissimo !
Ritratto di Il bue
9 dicembre 2021 - 09:43
6
Si vede che non ne hai mai avuta una.
Ritratto di Mc9
6 dicembre 2021 - 18:25
33k euro per una Renault Captur. E niente.
Ritratto di Voltaren
6 dicembre 2021 - 18:42
@Mc): perchè è la plug-in hybrid da 160 cv, gia la mild hybrid da 140 cv nello stesso allestimento costa € 9000 meno
Ritratto di Mc9
6 dicembre 2021 - 18:52
Non lo trovo a fuoco come prezzo. La mia è un 2.0, Seat, cambio DSG full optional con 630 lt di bagagliaio e da listino sta a 34.000 euro. Perché questa con meno cilindrata, meno cavalli (sí, perché bisogna considerare quando si scarica) e con consumi notevolmente maggiori (sí, perché bisogna considerare quando si scarica) costa appena 1.000 euro in meno? Quale è la logica?
Ritratto di Voltaren
6 dicembre 2021 - 18:58
@Mc9: perché dobbiamo necessariamente considerare quando si scarica? In ogni caso, quali sono, esattamente, modello e allestimento della tua automobile? È plug-in hybrid?
Ritratto di 19andrea81
6 dicembre 2021 - 19:26
Questa ha due motori,due "serbatoi" e una meccanica tutta nuova da ammortizzare. La Seat ha un motore con la stessa tecnologia di 20 anni fa, con una efficienza energetica 40%, qualità degli interni paragonabile e costa solo 1000€ in meno???
Ritratto di Mc9
6 dicembre 2021 - 21:31
Non è plug-in, motore termico. E l'efficienza del 40% è costante in 800 km. Nel caso di un plug-in l'efficienza è limitata ai primi 50 km, poi quale efficienza ha portare in giro 200 kg di surplus in termini di massa con motore termico a benzina? E la tecnologia di quel motore termico è recente? Sulla qualità degli interni avrei molto da discutere su una Renault.
Ritratto di Voltaren
6 dicembre 2021 - 22:19
@Mc9: scusa, ma allora non comprendo il senso del tuo paragone. La stessa automobile con il medesimo allestimento e motorizzazione mild hybrid da 140 cv costa € 9.000 meno rispetto alla plug-in, quindi ben distante dal prezzo della tua, l'avevo scritto nero su bianco. Quanto alla qualità degli interni, è tra i pregi di quest'automobile, basta leggere l'articolo, a prescindere che è noto come le nuove Clio/Capture abbiano fatto un netto balzo in avanti in termini di qualità (scritto anche questo), fatto peraltro evidenziato dai media di settore. Poi, basta salirci sopra in concessionaria per accorgersene. Osservo che prima che Vw ci mettesse mano, gli interni delle Seat (e non soltanto) lasciavano parecchio a desiderare. C'è un prima e un dopo, in ogni cosa.
Ritratto di Mc9
6 dicembre 2021 - 23:12
Voltaren, d'accordo sugli interni. Ma la macchina è molto altro.. per esempio il cambio, che in questa caso sembra pecccare.
Ritratto di Voltaren
7 dicembre 2021 - 00:03
@Mc9: gli interni li ha citati lei e io mi sono espresso in merito. La macchina è estremamente efficiente, i consumi a batteria scarica sono eccellenti, perché in quel caso funziona come una full hybrid, quindi, i problemi del peso del pacco batterie non hanno ragion d'essere. Anzi, proprio in virtù del pacco batterie ha la possibilità di percorrere 52 km in città e 47 fuori: se si ha la possibilità di caricarla a casa (ovviamente, chi la sceglie è perché può caricarla) equivale a non far quasi mai ricordo al termico. Chiaro, chi deve percorrere 400 km al giorno in autostrada sceglierà altro, una plug-in va acquistata in relazione al suo utilizzo, come qualsiasi altra automobile. Il resto non palesa difetti degni di menzione. Quanto al cambio, rammento il difetto rimproverato alla trasmissione delle Toyota, che non gli ha impedito di imporsi comunque.
Ritratto di deutsch
6 dicembre 2021 - 22:05
4
Mc9 perché la tua è termica, questa è plug-in
Ritratto di Mc9
6 dicembre 2021 - 22:35
Plug-in avrebbe senso accoppiato ad un diesel, ovvero elettrico in citta e diesel sopra i 70 orari. Mio parere. Così studiata, per la qualità che per percepisco di Renault, avrebbe più senso la MHEV
Ritratto di 19andrea81
6 dicembre 2021 - 23:09
L'accoppiata diesel/ibrido e diesel/plug-in non ha senso da nessun punto di vista. 1. Motore diesel più pesante rispetto a quello a benzina 2. Ha bisogno di più tempo per arrivare a temperatura ottimale di funzionamento 3. Ta tanta coppia in basso esattamente come il motore elettrico 4. La presenza del FAP 5. Non può essere una motorizzazione globale perché al di fuori di Europa nessuno lo vuole
Ritratto di Mc9
6 dicembre 2021 - 23:28
Plug-in e benzina ha ancora meno senso. 200 kg come peso morto sono l'antiefficienza. Mercedes ha proposto modelli plug-in diesel, ci sarà stato un motivo reale per spingerla alla commercializzazione.
Ritratto di Voltaren
7 dicembre 2021 - 00:10
@19andrea: l'ibrido elettrico/benzina non è un dogma, Mercedes (e non soltanto) lo ha ampiamente dimostrato e in termini di rendimento non c'è paragone. L'ibrido è stato sviluppato a benzina perché le altre Case (Toyota in primis) avevano poca competenza sui motori a gasolio, oltretutto poco appetibili fuori dal nostro continente. Toyota stessa strinse anni addietro uno scambio di know-how con BMW proprio perché interessata alla sua tecnologia nel diesel. Oggi, poi, i propulsori a gasolio sono stigmatizzati, per cui... Ma è un peccato!
Ritratto di 19andrea81
7 dicembre 2021 - 17:21
Veramente la Toyota semplicemente comprava i motori diesel dalla BMW perché spendeva i suoi soldi di ricerca per altro. La Toyota e un produttore globale,non aveva senso spendere soldi per il solo mercato europeo. Poi il caso della Mercedes e un po' particolare,loro avevano appena spesso 2 miliardi di euro per sviluppare il motore 2.0d quindi devono usarlo su più modelli prima che viene vietato. Poi,in Germania ha senso un modello ibrido plug-in/diesel ma per il resto del Europa proprio no! La classe E plug-in diesel ha quasi 1800kg e 317cv.
Ritratto di Voltaren
7 dicembre 2021 - 19:17
L'accordo nello scambio di motori e tecnologia fu fortemente voluto proprio da Akio Toyoda. Da una parte BMW poté accedere all'esperienza di Toyota sulle batterie, dall'altra parte Toyota poté accedere al portafogli dei motori diesel BMW. Il Mercedes 2.0 a gasolio fa parte di una famiglia di motori modulari a 4 e a 6 cilindri, a gasolio e a benzina, tutti progettati per ottenere la massima condivisione possibile di componenti per ottimizzare i costi di ricerca produzione. Mercedes declina le versioni plug-in anche con l'alimentazione a benzina. Dal punto di vista pratico, per il prevalente utilizzo autostradale, la soluzione plug-in diesel presenta vantaggi rispetto alla plug-in a benzina.
Ritratto di Voltaren
7 dicembre 2021 - 00:10
@19andrea: l'ibrido elettrico/benzina non è un dogma, Mercedes (e non soltanto) lo ha ampiamente dimostrato e in termini di rendimento non c'è paragone. L'ibrido è stato sviluppato a benzina perché le altre Case (Toyota in primis) avevano poca competenza sui motori a gasolio, oltretutto poco appetibili fuori dal nostro continente. Toyota stessa strinse anni addietro uno scambio di know-how con BMW proprio perché interessata alla sua tecnologia nel diesel. Oggi, poi, i propulsori a gasolio sono stigmatizzati, per cui... Ma è un peccato!
Ritratto di Jumputer
17 dicembre 2021 - 22:42
Non è vero che Toyota aveva poca competenza con i motori Diesel. La prima Mini BMW diesel montava il 1.4 della Yaris. Ho avuto un'ottima Avensis D4D . Ricordo che nel 2004 aveva un D4D Cat da 180 CV con FAP con particolare attenzione alle emmissioni . I diesel BMW li ha sfruttati per pochi anni sulle Auris quando Toyota ha messo una pietra tombale sui propri diesel anticipando di anni gli altri produttori. . Altri produttori sappiamo benissimo cosa hanno fatto con i diesel. Motori TRUCCATI di fabbrica. Ad un certo punto nella gara alla CO2 Toyota aveva ed ha tuttora un powertrain ibrido con quasi 25 anni di evoluzione in n versioni con efficienza , affidabilità, garanzia, costi di esercizio al Top. Il Cambio Toyota ibrido piacerà poco a qualcuno ma ne hanno venduti milioni di auto nel mondo e continuano a venderne. Su questa Renault parlano di scarsa fluidità... che è invece un pregio del Toyota... Guido Prius da più di 10 anni faccio più di 30.000 km anno e non rimpiango sicuramente il vecchio diesel.. come fluidità di guida, consumi, costi di manutenzione, affidabilità... Gli ibridi toyota non hanno frizioni, turbine , fap, cinghie ecc ..Non si rompe nulla.... va sempre...
Ritratto di Voltaren
17 dicembre 2021 - 22:57
In tema di motori a gasolio, Toyota non ha mai avuto la medesima competenza di BMW, tanto più che hanno stretto un accordo. Paragonare i motori BMW a quelli di Toyota è risibile. Quanto all'aver anticipato gli altri produttori di anni, il futuro è elettrico, ambito in cui Toyota sta pure sotto tesla, che ha iniziato decenni dopo. Sottolineo, che, tra l'altro, apprezzo molto i prodotti Toyota, ma sono dedicati a un target. Il suo cambio, ad esempio, è inadatto ai clienti sportivi.
Ritratto di Andre_a
7 dicembre 2021 - 08:21
9
@Mc9: se devi considerare i consumi e le prestazioni a batteria scarica significa che una plug-in non fa per te
Ritratto di Mc9
8 dicembre 2021 - 03:23
Andre_a d'accordo, capisco cosa intendi. Ma se si parla di efficienza di un'auto, questa dovrebbe essere nella totalità delle situazioni, dalla città al lungo viaggio, e non se si soddisfano solo determinate condizioni.
Ritratto di Voltaren
9 dicembre 2021 - 14:36
@Mc9: il discorso mi pare chiarissimo e non soggetto ad eventuali equivoci. Negli spostamenti fino a 50 km è un'automobile elettrica, oltre funziona come una full hybrid. Tale ratio vale per tutte le plug-in ovvero, nella peggiore delle ipotesi, è una full hybrid.
Ritratto di Caleeffo
7 dicembre 2021 - 11:12
2
Vero, sembrano tanti, ma ti riporto l'esperienza di un amico che l'ha comprata qualche mese fa: con rottamazione di un diesel euro 4, eco-incentivi (salvo disponibilità degli stessi), sconti pronta consegna e menate varie il prezzo finale è stato inferiore ai 20.000€ per una Captur ibrida allestimento intens. Il listino dice 33, nella realtà sarà sempre inferiore.
Ritratto di Voltaren
7 dicembre 2021 - 13:46
@Caleeffo: occorre comprendere se la macchina del tuo amico è full hybrid o plug-in, perché esistono entrambe e la differenza di prezzo tra le 2 è enorme
Ritratto di Voltaren
6 dicembre 2021 - 19:06
@Giulio: io sono un estimatore delle Suzuki, ma se parliamo di abitacolo questa Renault sta decisamente sopra. Quanto al resto, l'unica Suzuki plug-in è la Across, che è una Rav4 rimarchiata. Suzuki non ha una sua tecnologia nemmeno in termini di full hybrid, vedasi Swace, che è una Corolla. Tutte le altre sono mild hybrid
Ritratto di Voltaren
6 dicembre 2021 - 19:59
@Giulio: che una MHEV sia migliore di una HEV è una sua personalissima quanto confutabile opinione. In città, ad esempio, non c'è paragone, come anche nel misto. Non mi è chiaro il concetto di doppia revisione delle PHEV.
Ritratto di Tu_Turbo48
6 dicembre 2021 - 19:26
Ottima auto, da la qualità costruttiva molto migliorata rispetto al modello precedente, che aveva delle plastiche veramente di pessima qualità. Anche esteticamente è ottima, molto riuscita come ideazione e progettazione, però il prezzo invece non è ottimo per niente 32.950euro sono un tantino troppi per una Renault.
Ritratto di 19andrea81
6 dicembre 2021 - 19:28
Ma quale sarebbe il vantaggio delle plug-in? Per il costruttore lo so, sono i 34gr di CO2,ma per chi compra ?
Ritratto di deutsch
6 dicembre 2021 - 22:08
4
Vendono quasi quanto le elettriche, evidentemente per alcuni hanno una ragione di esistere
Ritratto di deutsch
6 dicembre 2021 - 22:09
4
Solo grazie a questa il costruttore può venderti anche quelle oltre i 95 grammi
Ritratto di CB400four
7 dicembre 2021 - 00:03
6
Per chi può caricarla di notte, e fa max 50 km al giorno, significa avere un auto eletrica.
Ritratto di napecarco
6 dicembre 2021 - 20:08
per la redazione nella tabella dei rilevamenti, i consumi in città ed extraurbano sono riportati a batteria scarica, nella parte descrittiva, invece, sono in ibrido; siccome i valori sono uguali immagino ci sia un errore, a meno che non mi sia sbagliato io, grazie
Ritratto di deutsch
6 dicembre 2021 - 22:10
4
I consumi a benzina sono sempre a batteria scarica
Ritratto di Truman200
6 dicembre 2021 - 21:27
Ormai torniamo come negli anni 50, stipendi da fame e prezzi che aumentano sempre, solo le panda si potranno comprare
Ritratto di domila
7 dicembre 2021 - 12:03
Un utente in una prova di mesi diceva di un articolo che (o non ricordo esattamente cosa fosse) parlava di come le auto stanno cominciando a ritornare un bene non per tutti. E ha ragione: purtroppo i prezzi continuano a crescere e senza che gli stipendi aumentano. 32000€ per un suv di segmento B è da follia davvero.
Ritratto di BZ808
6 dicembre 2021 - 22:10
Decisamente poco lusinghiera questa recensione...
Ritratto di Pintun
6 dicembre 2021 - 23:33
Prezzo folle, baule ridicolo, su un"auto alla quale già di suo hanno già rovinato il posteriore. Salvo solo gli interni, ma con il tablet da 7 pollici, perché l'altro è troppo grande
Ritratto di CB400four
7 dicembre 2021 - 00:05
6
I consumi a batteria scarica non hanno senso. se devo fare 500 km li faccio in modalità ibrida, mica faccio 50 km in elettrico e 450 a benzina.
Ritratto di Skaramakaj
7 dicembre 2021 - 08:25
Poco da fare, alla fine, SOGGETTIVITÀ a parte, la trasmissione Toyota (PSD) continua a rivelarsi la soluzione complessivamente migliore... vedasi anche rispetto al sinanco "emozionante" doppia frizione Hyundai/Kia il quale di fatto ne costituisce un ulteriore elemento e relative complicazioni a differenza invece poi della soluzione Honda che prevede giusto una frizione ma anche il "frullinaggio" simile alla connazionale in determinati frangenti... Ergo; questioni di scelte/priorità (e brevetti invero)...
Ritratto di Alfiere
7 dicembre 2021 - 08:57
2
Un auto che ha senso come cittadina e casa lavoro, ma non per andare in vacanza. Però costa 33mila euro, a questo punto prendo il Duster. Continuiamo a fare greenwashing sulle spalle dei poveracci.
Ritratto di Cilindrata
7 dicembre 2021 - 09:41
Follia spendere 32K per una utilitaria dalle prestazioni ridicole, che non frena, con il cambio automatico mal funzionante. E poi è una Renault: Casa che produce auto poco affidabili meccanicamente e nella elettronica.
Ritratto di Voltaren
11 dicembre 2021 - 16:46
Evidentemente non hai letto l'articolo
Ritratto di ziobell0
7 dicembre 2021 - 09:46
Alla fine non è neanche male come linea e le finiture sono migliorate parecchio, ma rimane completamente fuori target il prezzo > 30K per un suvvino renault.
Ritratto di Alex1111
8 dicembre 2021 - 18:14
1
suvvino? ma quale suvvino? . a meno che non trasporti bottiglie di vino questa è una auto stretta e inutile
Ritratto di dacifra
7 dicembre 2021 - 10:22
A me dovrebbero spiegare dove sta l'ecologia in questi ibridi... Posso capire una plug in destinata a chi percorre 50 km al giorno e la sera se la ricarica a casa sua viaggiando in elettrico nell'80% della vita dell'auto ma qui parliamo di una tecnologia artificiosa applicata ad uno obsoleto motorer a benzina aspirato degli anni 90 che "magicamente" riesce a sfiorare i 20 al litro se siete particolarmente attenti con il piede... Ma scusate ma il diesel 1.5 dci questi consumi li fa con guida sportiva!! dove sta il risparmio in termini ECOLOGICI?? cos'è adesso inquina meno bruciare un litro di benzina rispetto ad un litro di diesel?? a me questa moda dei full hybrid mi fa RIDERE... è solo una moda per spennarci comprando l'ennesima inculata...
Ritratto di TheViking
7 dicembre 2021 - 11:26
Credo sia una semplice questione di destinazione d'uso. Alla fin fine ci sono tantissime persone che hanno comprato (per scelta o perché invogliate da amici/venditori/ecc.) un diesel per fare meno di 10.000 km l'anno e quasi tutti in città solo perché il carburante costa meno (per ora). Inutile descrivere lo stato di quei motori, specie a livello di filtri. Per quanto riguarda il discorso delle Full-Hybrid, possedendone una e facendo gli opportuni confronti con amici e parenti con vetture diesel o benzina devo dire che, ad un prezzo anche inferiore a quello necessario per una vettura di segmento C equivalente a gasolio, station wagon, con cambio automatico e qualche ADAS di comodità (tipo cruise control adattivo) devo dire che anzi credo sia pure conveniente tra prezzo d'acquisto e consumi (per i tipi di percorsi che faccio). :-)
Ritratto di domila
7 dicembre 2021 - 12:06
Nonostante sia migliorata nell'ambito dei materiali interni, questa attuale edizione della Captur mi piace veramente poco. Era meglio secondo me la precedente, con un'aria più sbarazzina e un ingombro minore. Oltretutto a cosa serve questa versione se poi il bagagliaio cala così tanto, visto che quest'auto punta molto sulla praticità? Il prezzo, poi...assurdo.
Ritratto di carletto86
7 dicembre 2021 - 12:35
Mah, 160cv che danno 10s e 175kmh di top speed li vedo bene solo su un Iveco Daily....
Ritratto di Alex1111
7 dicembre 2021 - 12:38
1
33000 euro per una "panda gadget." su alisped luci lucine apertura sportello con piedino ecc ecc in acquisto massivo saranno 500 barra 1000 euro in tutto. forti in renault che hanno trovato la quadratura del cerchio per vendere.
Ritratto di Truman200
7 dicembre 2021 - 14:17
Questa versione sarà difficile da vendere
Ritratto di preoccupato
7 dicembre 2021 - 17:43
Prezzi!! tutte le case automobilistiche fuori dal balcone
Ritratto di Fabiotentori
8 dicembre 2021 - 14:21
Ma qualcuno riesce obiettivamente a rendersi conto del livello che stanno toccando i prezzi delle auto nuove??? Lasciamo stare eventuali sconti, campagne, finanziamenti ecc ecc, tra qualche anno andremo tutti a piedi!!
Ritratto di ANDRE64
8 dicembre 2021 - 15:03
Io ho acquistato un anno fa la versione a gpl. Percorro mediamente 13 km con un litro di gpl che oggi costa 0,80 centesimi. È la più conveniente sia come utilizzo che come prezzo di acquisto. Crossover perfetto. Il 1.000 turbo benzina è un ottimo motore nato per il funzionamento a gpl.
Ritratto di Al Volant
8 dicembre 2021 - 15:10
Devono offrire molto di più ed a meno. La maggior parte delle persone che conosco, si rifiuta categoricamente di comprare auto nuove, ma nemmeno usate. Si tiene quella che ha. E' la scelta più intelligente. Secondo me, le case automobilistiche nei prossimi 2-3 anni taglieranno pesantemente la rete vendita, in maniera da avere un prezzo finale più basso eliminando i ricavi dei venditori.
Ritratto di Il bue
9 dicembre 2021 - 09:44
6
Vade retro, cambio automatico.
Ritratto di Pintun
19 dicembre 2021 - 10:06
Assurda come tutte le ricaricabili. Pesa quasi 300 kg in più della TCe 1.0, che se fosse ibrida leggera consumerebbe meno di questa a batteria scarica, senza perdere nulla in baule e potrebbe costare sui 22000 euro, forse anche un po' meno perché sui 22 c'è la 1.3 che ha fin troppi cv. Nel complesso, le uniche ibride che hanno un po' di senso sono quelle con batteria sotto i sedili
Ritratto di IOME
3 giugno 2022 - 11:46
Da appassionato di auto renault non è il mio marchio preferito ma dopo accurata ricerca ho ritenuto che, per mia moglie che percorre 60 km al giorno di cui 50 in città ed oltre ai km per lavoro i nostri percorsi sono prevalentemente cittadini, fosse l'ideale, infatti è cosi utilizzandola come descritto ci dimentichiamo di fare benzina ed in città è uno spasso: scattante fluida, frenata pazzesca, media 55 km lt. Praticamente va quasi sempre a corrente. A pasqua abbiamo percorso 1000 km in autostrada e anche con batteria scarica a velocità di criciera i consumi massimo 5,5 lt x 100 km (18,18 a lt). Gran macchina vero? .......PECCATO CHE SIA LA TERZA VOLTA IN UN ANNO E MEZZO CHE FINISCE IN OFFICINA PER PROBLEMI DI ELETTRONICA DI TUTTI I TIPI RICARICA COMPRESA ! Ora è in officina da 1 mese sostituiscono TUTTO IL QUADRO STRUMENTI ma da esperto temo sia solo un tentativo perchè non sanno cosa fare! MAI PIU' RENAULT. Per quanto riguarda l'elettronica è un disastro ma sapendolo ho fatto la garanzia x 5 anni dopodichè VIA !!!! Tutto fumo tanta tecnologia ma come al solito mal gestita. Con la mia 218i Active tourer di 6 anni fino ad oggi MAI UN PROBLEMA! Chissà come mai !
Annunci

Renault Captur usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Renault Captur usate 201612.29014.17049 annunci
Renault Captur usate 20178.00014.23071 annunci
Renault Captur usate 201812.90015.99090 annunci
Renault Captur usate 201913.50016.280219 annunci
Renault Captur usate 202015.69923.110252 annunci
Renault Captur usate 20219.50024.600282 annunci
Renault Captur usate 202218.99025.45034 annunci

Renault Captur km 0

Prezzo minimoPrezzo medio
Renault Captur km 0 201619.30019.3001 annuncio
Renault Captur km 0 201917.27018.2902 annunci
Renault Captur km 0 202120.98022.47022 annunci
Renault Captur km 0 202220.25023.50025 annunci