PROVATE PER VOI

Seat Ibiza: fa divertire, senza svenarti

Prova pubblicata su alVolante di
aprile 2016
  • Prezzo (al momento del test)

    € 16.050
  • Consumo medio rilevato

    16,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    97 grammi/km
  • Euro

    6
Seat Ibiza
Seat Ibiza 1.0 TSI 95 CV Connect
L'AUTO IN SINTESI

Questa Seat Ibiza, lunga 406 cm, è un’auto riuscita e non troppo costosa, con una carrozzeria dalla linea spigolosa e un pizzico di sportività nel frontale, non privo di grinta. Dietro, il grande lunotto “alleggerisce” la parte posteriore della vettura e agevola la visibilità nelle manovre in retromarcia. L’abitacolo, ben accessibile sia davanti sia dietro, è spazioso e accogliente, mentre il bagagliaio non è né grande né ben sfruttabile e ha la soglia di carico alta da terra (73 cm non sono pochi per un’utilitaria). Il 1.0 turbo a benzina è vivace, non strattona e ha il pregio di consumare poco; lo sterzo è leggero e si mantiene preciso anche in velocità e le sospensioni sono consistenti: l’Ibiza è una macchina divertente e facile da guidare.

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
AGILE, CON UN CERTO SPRINT E POCA SETE

La spaziosa (in rapporto alle contenute dimensioni esterne) e pratica Seat Ibiza, nella versione con il 1.0 turbo a benzina da 95 CV sa offrire anche un piacevole brio, senza pesare sui consumi di benzina. Regolare e poco rumoroso, il tre cilindri spinge bene fin dai bassi regimi e grazie al sistema Stop&Start, pronto nell’intervento ed efficiente, beve poco anche nel traffico: in città abbiamo percorso quasi 16 km/l. Nei percorsi tortuosi la vettura è agile e divertente, oltre che sicura: lo sterzo è sincero e il rollio in curva non risulta mai eccessivo (piuttosto rigide le sospensioni). Il motore ha una certa verve, che evidenzia ai medi regimi allungando poi senza fatica fino a quelli più elevati. La Connect ha una buona dotazione, che comprende i cerchi in lega di 16”, il climatizzatore manuale, il cruise control e il divano in due parti. Di serie offre anche gli utili sistemi elettronici di ausilio alla guida, quali la frenata anticollisione multipla e il dispositivo che rileva la stanchezza del guidatore e lo avvisa.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
NON BRILLA PER FANTASIA, MA HA UN SOFISTICATO SISTEMA MULTIMEDIALE 

Plancia e comandi
Gli interni della Seat Ibiza sono ampi (specie nella parte anteriore) e hanno un aspetto solido. La qualità generale delle finiture è buona, però non convincono le plastiche rigide della consolle e dei pannelli delle porte, e alcuni dettagli quali il tasto delle “quattro frecce”, piccolo e troppo in basso nella consolle. Inoltre, l’abitacolo è severo nei colori (domina il grigio) e nelle forme. Apprezzabile il sistema multimediale (di serie per la Connect), introdotto con l’aggiornamento del 2015: compatibile con gli smartphone Android e Apple, consente, attraverso delle app dedicate, di visualizzarne i contenuti nello schermo a colori di 6,5”. A pagamento si può avere il navigatore, dalla grafica ben leggibile, ma non troppo rapido e preciso nelle indicazioni. 

Abitabilità
Nella parte anteriore non ci sono problemi di spazio. Dietro, invece, il divano non è molto largo, e il portabottiglie tra i sedili anteriori dà fastidio a chi sta al centro. I sedili anteriori hanno lo schienale piuttosto infossato; in curva, però, trattengono bene il busto. Il divano, meno sagomato, è morbido nei due posti laterali.

Bagagliaio
Ben rivestito, ma stretto, il bagagliaio è poco sfruttabile (oltre che piccolo a divano giù) e reclinando lo schienale si forma uno scomodo gradino di 8 cm, che impedisce di far scorrere il carico per stivarlo all’interno del vano. Piuttosto alta da terra (73 cm) la soglia di carico.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
È AGILE, MA È DURA SUL PAVE’

In città
Nelle strette vie dei centri urbani la Seat Ibiza si muove con agilità e senza affaticare il guidatore, grazie al motore pronto e spigliato, allo sterzo leggero e al cambio ben manovrabile. Anche nei parcheggi non si hanno grosse difficoltà, per merito della buona visibilità in tutte le direzioni. Il comfort sul pavé e sulle rotaie, invece, non è il massimo: rigida la taratura delle sospensioni.

Fuori città
Gli inserimenti in curva sono rapidi; la macchina mantiene con sicurezza la traiettoria e reagisce senza ritardi ai comandi dello sterzo. Il tre cilindri turbo spinge regolare, con una discreta vivacità che invoglia a guidare in maniera brillante. Potenti i freni, che non perdono efficacia neppure nell’impiego severo.

In autostrada
Quando si affrontano dei lunghi trasferimenti, il piccolo tre cilindri si comporta bene e non fa sentire troppo la sua voce (benché, a 130 km/h, lavori a 3100 giri). Dopo i rallentamenti, però, per riprendere velocità in fretta può essere necessario scalare dalla quinta (di riposo) alla quarta. L’assorbimento delle giunzioni dei viadotti è efficace.

PERCHÉ SÌ

Consumi
Il 1.0 è efficiente, e grazie al sistema Stop&Start consente di fare molta strada con un litro di benzina, anche negli spostamenti in città.

Guida
Lo sterzo è leggero in manovra e sufficientemente preciso al crescere dell’andatura e le sospensioni sono consistenti: è un’auto divertente e facile da gestire.

Motore
È regolare nell’erogazione della potenza e ha un bel temperamento. Contenuto il rumore.

Tenuta di strada
La vettura ha un comportamento genuino e in curva si corica poco di lato. Efficiente l’Esp.

PERCHÉ NO

Baule
Non è molto capiente e non è facile da sfruttare. E col divano abbattuto, il piano non è piatto.

Dettagli
Le plastiche della consolle e della parte bassa dell’abitacolo non sono di qualità elevata.

Posti dietro
Due persone sedute sul divano non stanno scomode, mentre chi sta al centro ha il portabottiglie tra i sedili anteriori che dà fastidio.

“Quattro frecce”
Il comando dell’hazard è piccolo e collocato troppo in basso nella consolle: nelle emergenze potrebbe essere difficile individuarlo al volo.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 999
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 70 (95)/5000-5500
Coppia max Nm/giri 160/1500-3500
Emissione di CO2 grammi/km 97
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 406/169/145
Passo cm 247
Peso in ordine di marcia kg 1020
Capacità bagagliaio litri 292/938
Pneumatici (di serie) 185/60 R15

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 4a a 5400 giri   179 km/h 187 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,5   10,4 secondi
0-400 metri 17,7 126,7 km/h non dichiarata
0-1000 metri 32,5 156,3 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 35,7 148,1 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 34,7 136,7 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 7,9   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 17,6   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   15,6 km/litro 19,6 km/litro
Fuori città   19,6 km/litro 26,3 km/litro
In autostrada   14,1 km/litro non dichiarato
Medio   16,7 km/litro 23,8 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,5 metri non dichiarata
da 130 km/h   62,1 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,3 metri 10,5

 

Seat Ibiza
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
42
61
41
25
41
VOTO MEDIO
3,2
3.18095
210
Aggiungi un commento
Ritratto di Mattia Bertero
18 ottobre 2016 - 19:04
3
IBIZA. Si vede l'anzianità del progetto negli interni che hanno un disegno antiquato, specialmente con degli esterni così sportivi. Però è ancora oggi una gran macchina con un ottima guida, possedendo la cugina Polo ho trovato molte caratteristiche di guida della tedesca in questa spagnola nel leggere la prova.
Ritratto di Ale94
18 ottobre 2016 - 19:32
Basta sto modello è datato quando la nuova ?
Ritratto di TheBlackCat
18 ottobre 2016 - 20:21
sfiziosa, benestanti, chic. Con gente come te, chi vende fuffa campa da nababbo
Ritratto di Francesco110
18 ottobre 2016 - 20:33
Definire la 500 sportiveggiante mi fa capire il livello delle tue argomentazioni. Io che a per contraddire il tuo "non se la possono permettere" ho un'auto più costosa (non che ci voglia molto) e sì la trovo sfiziosa come linea, ma pessima come contenuti, sicurezza e sostanza. Auto rimasta alla progettazione del 2006 e passati 10 anni non ha ricevuto altro che un leggero restyling.
Ritratto di Francesco110
18 ottobre 2016 - 20:35
Naturalmente tra il "che" e il "per contraddire" non ci va nessun "a".
Ritratto di fiattaro
18 ottobre 2016 - 22:25
La 500 aborth è solo una macchina per piccoli sfigati, che non si possono permettere un'auto con dimensioni decenti. Addirittura si ribalta in curva, HA HA HA HA ........
Ritratto di steves
19 ottobre 2016 - 00:27
Il discorso del benestante è valido SE e solo SE il proprietario della 500 ha anche una BMW, mercedes o altro marchio premium nel garage. Il resto è solo fuffa! La 500 è una valida citycar, ok, ma nulla di più. Non vedo un abisso tra possedere una panda lounge ben accessoriata e una 500.
Ritratto di steves
19 ottobre 2016 - 21:07
Quindi se ho una M3 (BMW) oppure una classe C AMG (mercedes) sono uno zingaretto di provincia. Se ho la 500 abarth sono benestante...ah beh, adesso si che si ragiona! ahahahhahahahahhahahahahahahha ahahah ah
Ritratto di anarchico2
19 ottobre 2016 - 08:58
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di anarchico2
19 ottobre 2016 - 08:58
Per violazione della policy del sito.
Pagine