PROVATE PER VOI

Skoda Enyaq iV: comoda, ben rifinita e tecnologica

Prova pubblicata su alVolante di
luglio 2021
Pubblicato 29 giugno 2021
  • Prezzo (al momento del test)

    € 48.450
  • Autonomia

    406 km
  • Tempo di ricarica

    8 ore a 11 kW
  • Capacità batteria

    77 kWh
Skoda Enyaq iV
Skoda Enyaq iV 80

L'AUTO IN SINTESI

La Skoda Enyaq iV è una suv a corrente dotata di un abitacolo curato e spazioso (al pari del bagagliaio). Quella provata, la 80, è la più potente fra le versioni a trazione posteriore (sono in arrivo pure le 4x4, ancora più spinte) e con la batteria più capiente: 204 CV e 77 kWh realmente utilizzabili. Buono lo scatto e le riprese, di qualità l’insonorizzazione e il lavoro delle sospensioni: così, grazie anche alla discreta autonomia (406 km rilevati in media e 303 km a 130 km/h) si può anche pensare di usarla per i viaggi. A patto, però, di aver ordinato il caricatore potenziato da 125 kW (di serie è da 50) che dimezza i tempi di ricarica dalle colonnine superveloci: dal 5 all’80% in circa 45 minuti anziché in 90.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
5
Average: 5 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Aiuti alla guida
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Fluida e sicura

A prima vista questa spaziosa suv a corrente (che con i suoi 465 cm è 5 cm più corta della Kodiaq) pare più grande di quanto in realtà sia. L’abitacolo della Skoda Enyaq iV è arioso e ben fatto, e convincono pure il molleggio (grazie anche agli ammortizzatori a controllo elettronico, optional) e l’insonorizzazione, oltre all’autonomia.Tuttavia, per “fare il pieno” alle colonnine a corrente continua fino a 125 kW serve un caricatore optional. Discrete le prestazioni: il motore da 204 CV risponde con prontezza e linearità: in partenza non “incolla” al sedile ma non ha mai il “fiato corto”; vivace lo scatto breve. Omologata per 95 CV continuativi, paga poco di “bollo” (nulla nei primi cinque anni, come tutte le elettriche) ed è guidabile anche dai neopatentati.

Ampia la gamma della Skoda Enyaq iV, sia in fatto di versioni e allestimenti sia come potenze e capacità della batteria: si parte dal € 35.950, esclusi incentivi (quelli statali, in caso di rottamazione, toccano i 10.000 euro). L’Executive provata non è la più cara, ma è quella che, di serie, offre di più per la sicurezza, incluso il cruise control adattattivo. Col pacchetto Assisted Drive Plus c’è la guida semiautonoma di Livello 2 (il massimo consentito per legge): tiene l’auto al centro della corsia e gestisce anche gli “stop&go” nel traffico, a patto di tenere comunque almeno una mano sul volante. L’elettronica regola da sola e in tempo reale persino il freno motore, che ricarica le batterie in base al tipo di strada “letto” nelle mappe del navigatore (di serie), ai limiti di velocità e al traffico rilevato dal radar frontale.

Bene anche la sicurezza della Skoda Enyaq iV: l’Euro NCAP le ha assegnato 5 stelle, con punteggi nei vari test che raggiungono quasi sempre il massimo dei voti.

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)
Offre tanto spazio e finiture curate

Plancia e comandi
Qualche plastica rigida c’è, ma il rivestimento della plancia della Skoda Enyaq iV è morbido e tutto è ben fatto. A pagamento si possono scegliere i cosiddetti “ambienti” che la rendono ancora più ricercata e personale: elegante l’EcoSuite dell’auto in prova, con i rivestimenti in pelle color cognac abbinati a dettagli in nero laccato. Lo schermo centrale di 13 pollici del sistema multimediale permette di gestire molte funzioni (talvolta con qualche “impuntamento”) dall’interfaccia ben studiata: i comandi tattili del “clima” sono sempre in primo piano e, per variare il volume dell’audio, si sfiora con un dito la base del display. Il cruscotto è piccolo (solo 5,3”), ma chiaro e dice quel che serve. Spettacolare l’head-up display a realtà aumentata: proietta sul parabrezza oltre a informazioni numeriche (come la velocità), alcune grafiche che favoriscono la navigazione e la sicurezza (per esempio, evidenzia in arancio se si sta per superare inavvertitamente il limite della corsia).

Abitabilità
È difficile trovare suv di queste dimensioni così accoglienti: anche dietro, nella Skoda Enyaq iV lo spazio è davvero tanto (in particolare quello per le gambe, grazie al passo lungo). Entrambe le poltrone sono accoglienti e profilate a dovere. Al posto di guida non si è seduti troppo in alto e, per una suv, le gambe sono abbastanza distese; le regolazioni elettriche sono nei pacchetti Comfort e comprendono quella lombare. 

Bagagliaio
Specie a divano giù, la Skoda Enyaq iV “stacca” le rivali, quasi tutte più corte; a differenza di altre elettriche, però, non ha un vano anteriore. Larga e di forma regolare l’apertura del portellone; il baule, che a un buon sviluppo in altezza, è interamente rivestito e pure il gancio di chiusura è ben protetto. Lo schienale del divano, dotato di foro passacarico, scende tirando due levette (fanno parte del Pack Transport). Utili i gancetti a scomparsa e la presa a 12 volt. 

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
È briosa e agile

In città
A dispetto della sua mole, la Skoda Enyaq iV “sguscia” bene nel traffico: il diametro di sterzata è ridotto (meglio persino di quello di certe citycar) e la spinta risulta subito briosa. Manca, però, la funzione “one-pedal”, ovvero un recupero di energia in rilascio così vigoroso da sostituire quasi sempre il classico freno. In manovra si apprezzano lo sterzo leggero e le preziose telecamere a 360° (optional, ma non care).

Fuori città
I 204 cavalli sono vivaci (la ripresa è quella di una suv a gasolio di pari potenza, e “a pelle” sembra persino migliore): la risposta del motore è istantanea e perfino nelle ripide salite di montagna si osano sorpassi che risulterebbero azzardati con motori diesel di pari potenza. Sempre ben tarato il freno motore automatico, la cui intensità si può comunque variare (poco) con le palette al volante o la posizione B del “cambio”. Bene l’autonomia (abbiamo misurato 457 km) e la modulabilità e la resistenza alla fatica dei freni, che assicurano ridotti spazi d’arresto.

In autostrada
Nei curvoni c’è un po’ di rollio, ma le sospensioni non sono “di burro”. A tutta prova la stabilità. Fruscii e rumore di rotolamento rimangono fuori dall’abitacolo della Skoda Enyaq iV, specialmente con i pacchetti Convenience che prevedono vetri antirumore e altri accorgimenti. Scendendo a 110 km/h si riescono a percorrere 351 chilometri, contro i 303 a 130 km/h. Ben tarato il cruise control adattativo, che accelera e frena la vettura dolcemente.

PERCHÈ SÌ

COMFORT 
Le sospensioni con ammortizzatori a controllo elettronico (optional) “lisciano” l’asfalto, perfino con i grandi cerchi di 21”. Ottima l’insonorizzazione, specie con i pacchetti Convenience che comprendono i vetri antirumore.

FINITURE 
Siamo a un passo dalle auto “premium”, per certi aspetti allo stesso livello: degni di nota montaggi e materiali (soprattutto con gli interni optional).

GUIDA 
Comandi leggeri, elettronica raffinata che non disorienta, inversioni in un fazzoletto e buon brio.

PERCHÈ NO

CARICATORE 
Quello da 125 kw per le colonnine rapide è optional: dovrebbe essere di serie in un’auto da famiglia che si presta ai viaggi.

NIENTE “ONE-PEDAL” 
Manca la possibilità di guidare modulando solo il pedale destro, lasciando i freni alle emergenze o quasi: nel traffico sarebbe pratico.

REATTIVITÀ DEL DISPLAY 
Lo schermo di 13” risponde rapido al tocco, ma abbiamo notato sporadici rallentamenti: confidiamo in aggiornamenti del software.

SCHEDA TECNICA

Motore elettrico trifase  
Potenza massima kW (CV)/giri 150 (204)/n.d.
Coppia max Nm/giri 310/0-6000
Tipo di batteria ioni di litio
Tensione-capacità 288 V - 77 kWh
   
Pot. max ricarica da colonnine  
in corr. alternata 11 kW
in corr. continua 50 kWh (125 optional)
Tempo max di ricarica 8 ore (a 11 kWh)
   
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
Capacità di traino kg 1000
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 465/188/162
Passo cm 277
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 2000
Capacità bagagliaio litri 585/1710
Pneumatici (di serie) 235/55 R19 ant. - 255/50 R19 post.


Auto in prova con gomme Bridgestone Turanza Eco 235/45-255/40 R 21.

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
    161,9 km/h 160 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 8,6   8,6 secondi
0-400 metri 16,4 138 km/h non dichiarata
0-1000 metri 30,4 161,8 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 28,0 161,9 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,3   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 6,2   non dichiarata
       
AUTONOMIA   Rilevato Dichiarato
Fuori città   457 km non dichiarata
In autostrada   303 km non dichiarata
Medio   406 km 520 km
       
CONSUMO      
medio   5,3 km/kWh 6,8 km/kWh
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   35,6 metri non dichiarata
da 130 km/h   60,6 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   9,3 metri 9,3 metri
Skoda Enyaq iV
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
54
52
34
12
41
VOTO MEDIO
3,3
3.34197
193


Aggiungi un commento
Ritratto di Check_mate
29 giugno 2021 - 17:34
Al di là dell'estetica di cui se ne dà un giudizio soggettivo, io ad esempio le preferisco la ID.4 o la Q4 etron fuori, la ritengo una fra le tre proposte elettriche più convincenti degli ultimi anni, assieme a Model 3 e 500e. Notevole.
Ritratto di deutsch
29 giugno 2021 - 18:11
4
più bella della id4 sicuramente però paga lo scotto di una dotazione meno azzeccata rispetto a vw. audi è molto bella ma si sale di prezzo soprattutto mettendo mano agli accessori
Ritratto di Sdruma
29 giugno 2021 - 17:53
1
303 km in autostrada, significa fermarsi ogni 2 ore mezza / 3 ore per un minimo di 45 minuti, probabilmente fuori dall'autostrada. farci un viaggio è una disgrazia insomma, per chi come me è abituato a partire all'ultimo minuto e farsi 300/400 km non stop. Poi il prezzo... ok le elettriche sono fuori da ogni concezione umana ma con 48.000 € cè veramente tanto sugo nel listino moderno.
Ritratto di deutsch
29 giugno 2021 - 18:09
4
fatti un paio di preventivi sulle versioni più piccole. 5k di sconto concessionario e 5k stato senza rottamazione e senza permuta e finanziamento. non male dire, su questa dato che è un pò più cara della 50/60 magari ci scappa fuori un pò piu di sconto
Ritratto di Mirko1988
29 giugno 2021 - 18:29
1
Non capisco perchè ogni volta bisogna farne una tragedia, fermarsi 45 minuti ogni 300 km è un problema per lo 0,1% delle volte che sali in auto. Se poi hai l'optional dei 125 kW quei 45 minuti diventano 15. Se poi è una cosa che fai regolarmente farti 300/400 km di autostrada e vuoi un elettrica non compri un Suv Skoda ma una Tesla Model S 100 kWh e sei apposto. La mia Megane supera abbondantemente i 1.000 km con un pieno ma in quasi 5 anni e 121mila km non li ho fatti in una tirata nemmeno una volta. Anche 300/400 km senza almeno fermarmi una volta a bere almeno un caffè mai fatto. Da come affrontate l'argomento sembra che ci sia un premio per chi si fa tot km senza andare neanche un bagno quando in realtà le soste le facciamo tutti comunque.
Ritratto di Andre_a
29 giugno 2021 - 22:56
9
Fermarsi ogni 300 km non è un problema, anzi, è ideale. Fermarsi per 45 minuti però da fastidio. Ammesso che 45 minuti bastino: in Italia la maggior parte delle colonnine "fast" sono di proprietà della Tesla.
Ritratto di deutsch
30 giugno 2021 - 00:23
4
Sarà ma tragitti di oltre 300 km li faccio forse una volta all'anno, forse. Capirei il fastidio se li fai tutte le settimane.... Ha ragione Mirko 98 quando dice che è un problema per lo 0.1%. e cmq è in fase di evoluzione
Ritratto di Andre_a
30 giugno 2021 - 00:42
9
@deutsch: d'istinto pensavo peggio. Ho fatto qualche prova con l'app A Better Route Planner, e le percorrenze sono simili alla Model X che avevo (meno autonomia, ma accesso ai supercharger). Anche con questa Skoda si dovrebbero fare viaggi da 5-600 km con una ventina di minuti di sosta: non male davvero.
Ritratto di deutsch
30 giugno 2021 - 09:01
4
infatti sta vendendo molto bene in europa, a livello di id4 e poco sotto id3, che assieme a zoe e model 3 sono le più vendute. un mezzo pensierino ce lo sto facendo pure io
Ritratto di Andre_a
30 giugno 2021 - 14:00
9
@deutsch: fai bene. Ritengo questa (forse anche la 60, ma dovrei vederne l'autonomia reale) l'elettrica più economica che potrei considerare come prima/unica auto. Probabilmente preferirei spendere qualcosa in meno per una Model S usata, ma per chi preferisce il nuovo, mi sembra imbattibile. Cos'altro stai considerando?
Pagine
Annunci

Skoda Enyaq iv usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Skoda Enyaq iv usate 202144.90044.9001 annuncio

Skoda Enyaq iv km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Skoda Enyaq iv km 0 202148.60052.5902 annunci