PROVATE PER VOI

Skoda Fabia: é "cattiva" solo nel nome

Prova pubblicata su alVolante di
novembre 2007
  • Prezzo (al momento del test)

    € 16.110
  • Consumo medio rilevato

    4.8 km/l
  • Emissioni di CO2

    127 grammi/km
  • Euro

    Euro 4
Skoda Fabia
Skoda Fabia 1.4 TDI Sport
L'AUTO IN SINTESI

In rapporto al prezzo ha una dotazione molto buona, anche per quanto riguarda la sicurezza: l’ESP e sei airbag sono di serie. A dispetto della denominazione Sport, ha prestazioni tranquille, è pratica e adatta alla famiglia: l’abitabilità è elevata e il baule molto capiente.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
2
Average: 2 (1 vote)
Visibilità
2
Average: 2 (1 vote)
Comfort
2
Average: 2 (1 vote)
Motore
2
Average: 2 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
5
Average: 5 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
La razionalità al potere

È un’utilitaria razionale: più che a suscitare emozioni sportive, come la denominazione suggerirebbe, punta alla praticità. Esteticamente dà l’impressione di essere n’auto solida e spaziosa, e l’abitacolo mantiene le promesse: offre spazio abbondante per quattro adulti (ma comunque l’omologazione è per cinque). Non ha velleità sportive nemmeno il motore, un 1.4 turbodiesel a tre cilindri che, con i suoi 80 CV, offre prestazioni tranquille e consumi abbastanza contenuti, ma che pure risulta rumoroso e vibra parecchio. Facile da guidare e sicura nelle reazioni (l’ESP è di serie), ha un prezzo abbastanza competitivo in rapporto alla dotazione, che fra l’altro comprende sei airbag. Tuttavia, accessori irrinunciabili come la radio, oppure il filtro antismog, fanno parte degli optional a pagamento.

Ha l’aria di essere una vettura solida, e nell’estetica non segue le mode del momento: al contrario di molte rivali non punta sull’aggressività ma su linee squadrate, che  la fanno sembrare più imponente di quel che è in realtà. Dunque, nonostante ciò che evoca la denominazione, è un’utilitaria adatta alla famiglia: più che a suscitare emozioni, punta alla sostanza e alla praticità.  Il motore è un 1.4 turbodiesel che non stupisce per le prestazioni (ha 80 cavalli) ma consuma poco e offre una buona economia di esercizio; per impostazione tecnica (è un tre cilindri con alimentazione pompa-iniettore) risulta, però, piuttosto rumoroso oltre che, al minimo e ai bassi regimi, afflitto da vibrazioni: per il comfort non è il massimo.La Skoda Fabia non è certo progettata per “guizzare” fra le curve, ma tiene bene la strada ed è equipaggiata di serie con i controlli elettronici di trazione e stabilità. L’abitacolo, ben rifinito e spazioso, è in grado di ospitare quattro adulti (mentre con l’eventuale quinto a bordo si soffre a causa della limitata larghezza del divano); ampio e sfruttabile anche il bagagliaio, che per capienza batte quelli delle rivali sia con il divano in uso, sia con lo schienale abbattuto. La “Sport” è la versione intermedia della gamma, ma come detto sopra di sportivo ha ben poco: in pratica soltanto i cerchi in lega di 16 pollici e le larghe gomme ribassate. In ogni caso l’equipaggiamento di serie è soddisfacente, anche in fatto di sicurezza: comprende l’ESP, sei airbag, i fendinebbia, i retrovisori elettrici e il “clima” semiautomatico. Peccato che la radio con cd si paghi a parte, come pure il filtro antiparticolato.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Funzionale senza fronzoli

Razionalità e niente fronzoli: la plancia è lineare e ben assemblata, oltre che realizzata con materiali di buona qualità. Non mancano i ripostigli dove sistemare i piccoli oggetti, dal momento che davanti al passeggero ci sono ben due vani, e altri due cassettini sono ricavati sotto i sedili anteriori. Correttamente disposti i comandi (sebbene la leva del cambio sia un po’ troppo lontana dal volante) e ben leggibile il cruscotto, che, però, è privo del termometro dell’acqua. L’abitacolo è omologato per cinque persone, anche se la larghezza del divano è limitata, quindi in realtà si viaggia davvero comodi in quattro (con molto spazio sia per la testa, sia per le gambe, anche dietro). Il baule ha una capienza superiore alla media di categoria, e la Fabia mantiene il suo “ record” anche quando si abbatte il divano posteriore.

Plancia e comandi-Dentro, come fuori, non ci sono stravaganze, anzi: la plancia ha un aspetto sin troppo rigoroso. La cura dei dettagli è notevole e le plastiche, di buona qualità e gradevoli al tatto, assemblate con precisione. I comandi risultano a portata di mano (solo la leva del cambio è un po’ troppo corta e quindi distante dal volante), con quelli del “clima” posizionati appena sotto le bocchette d’aerazione: l’impianto di serie è semiautomatico, cioè mantiene la temperatura ma richiede la regolazione manuale del flusso d’aria; quello completamente automatico è optional, come pure la radio con cd. Ben leggibile il cruscotto che, però, è privo dell’utile termometro del liquido di raffreddamento.

Abitabilità-I sedili rivestiti in grigio “semi-mimetico” non sono il massimo dell’eleganza, però appaiono ben realizzati: quelli davanti, dall’imbottitura poco cedevole ma comoda nei lunghi viaggi, sono ben sagomati e offrono un valido sostegno in curva; altrettanto ben fatto il divano, ospitale per due adulti, che trovano parecchio spazio sia sopra la testa, sia per le gambe. La seduta piatta permetterebbe di viaggiare anche in tre, ma in questo caso, con le spalle si sta strettini. Ottima la disponibilità di portaoggetti: sotto le poltrone anteriori ci sono comodi cassetti e i vani davanti al passeggero sono due (purtroppo entrambi privi di serratura), con quello inferiore refrigerato dall’aria del “clima”.

Bagagliaio-C’è spazio sufficiente per caricare le valigie di una famiglia di quattro persone in partenza per le vacanze: fra le rivali nessuna offre di più, né con il divano in uso, né abbattendo lo schienale (suddiviso asimmetricamente in due parti). In quest’ultimo caso la capacità passa da 300 a 1163 litri, anche se, purtroppo, sul pavimento viene a formarsi un gradino che si aggiunge a quello della soglia, che non è a filo del piano di carico. In compenso, l’apertura è ampia e non troppo distante da terra (63 cm): stivare bagagli pesanti è sufficientemente agevole.

COME VA
3
Average: 3 (1 vote)
Per “piloti” tranquilli

Ha una carrozzeria compatta e comandi abbastanza dolci, che la rendono adatta all’impiego cittadino. Peccato che il motore vibri parecchio al minimo (nelle soste ai semafori dà fastidio) e che la visibilità posteriore, ostacolata dai poggiatesta e dal lunotto piccolo, imponga una certa attenzione nelle manovre in retromarcia; volendo, però, si possono acquistare i sensori di distanza. Fuori città la Fabia ha un comportamento sicuro, ma non è una sportiva: nonostante la buona precisione dello sterzo non è rapida nelle reazioni, e anche il carattere del motore invita a una condotta tranquilla. Le prestazioni velocistiche non sono eccezionali, però la spaziosa e comoda utilitaria cèca si presta anche all’impiego autostradale: basta solo non avere troppa fretta ed essere disposti a sopportare l’invadente voce del motore.

In città-Fa parte del frequentato club delle “quattro metri” (399 cm, per essere esatti) e in città non è per niente impacciata; ha lo sterzo leggero e la frizione, morbida da azionare, che non stanca quando si marcia incolonnati. Nelle soste al semaforo, col motore al minimo, si viene, però, infastiditi dalle vibrazioni. Buona la visibilità anteriore e laterale, mentre dietro la visuale è più limitata a causa del lunotto, che è piccolo, e degli ingombranti poggiatesta posteriori: per non rischiare di graffiare il paraurti, verniciato, si possono acquistare i sensori di parcheggio.

Fuori città-Se ci si aspetta che la Skoda Fabia faccia onore alla denominazione “Sport” si va incontro a delusioni: non è una di quelle “piccole bombe” fatte per guizzare fra le curve. Anzi, sebbene lo sterzo sia preciso e abbastanza diretto, le reazioni sono tutt’altro che rapide. Meglio, quindi, adottare una guida “ponderata”, più consona pure al carattere del motore (il “tranquillo” 1.4 a gasolio dà il meglio fra i 2000 e i 4000 giri), con la sicurezza garantita da una tenuta di strada di alto livello e dall’ESP che è pronto a correggere eventuali sbavature.

In autostrada-Sebbene non sia un fulmine in termini di prestazioni velocistiche (abbiamo misurato 166,7 km/h effettivi contro i 172 dichiarati dalla Casa), la Fabia si presta ad affrontare lunghi tragitti autostradali: basta solo rassegnarsi a sopportare il rumore del motore… Stabile e precisa nel seguire le traiettorie, conserva un comportamento sicuro anche a pieno carico. Ha, inoltre, freni potenti e resistenti alla fatica, affidabili anche nelle situazioni d’emergenza. Certo, la riserva di potenza è scarsa e per riprendere velocità dopo un rallentamento occorre scalare marcia.

QUANTO È SICURA
4
Average: 4 (1 vote)
Non serve spendere di più

La Skoda, seguendo una politica condivisibile, offre di serie tutto ciò che non deve mancare: la dotazione di airbag comprende anche quelli per la testa, come pure sono previsti l’ESP e il controllo della trazione. Attingendo alla lista degli optional si possono acquistare i fari direzionali e il cruise control. I risultati riportati nei crash test EuroNcap evidenziano buone capacità di protezione dei passeggeri in caso d’urto.

Nei crash test EuroNcap la Skoda Fabia ha ottenuto discreti risultati (anche fra le utilitarie c’è chi fa di meglio), con una valutazione di quattro stelle (su un massimo di cinque) per quanto riguarda la protezione degli occupanti, tre stelle per i bambini assicurati a seggiolini Isofix e due per la tutela dei pedoni in caso di investimento. Ha soltanto 80 CV e non è velocissima, ma la Casa cèca ha deciso ugualmente di dotarla di serie dei controlli elettronici di trazione e stabilità: una scelta condivisibile, che rende la vettura più sicura e facile da controllare nelle manovre d’emergenza. Nessun compromesso nemmeno a livello di airbag: ce ne sono sei. Compresi nel prezzo anche i fari antinebbia, che a pagamento possono essere trasformati in “direzionali” (fino a 40 km/h si accendono per illuminare l’interno della curva). Sempre come optional è disponibile il regolatore elettronico della velocità.

NE VALE LA PENA?
4
Average: 4 (1 vote)
Più certezze che emozioni

Non eccelle nelle prestazioni ed è anche piuttosto rumorosa, ma ha un comportamento stradale sicuro e un equipaggiamento di serie che prevede l’ESP e sei airbag: richiede di essere integrato soltanto con la radio e, se si vive in una grande città, con il filtro antismog. Non colpisce al cuore chi è in cerca di emozioni, ma ha le carte per convincere coloro che badano al sodo: è un’utilitaria ben costruita e rifinita, dotata di interni spaziosi e di un baule adatto a risolvere le esigenze di una famiglia di quattro persone.

Nonostante la denominazione, di sportivo non ha nulla di più delle larghe gomme montate sui cerchi in lega di 16 pollici. Quel che invece la linea della Fabia promette, e mantiene, è una “solida” praticità: si tratta di una vettura adatta a una piccola famiglia oppure a chi a bisogno di un’utilitaria davvero comoda per quattro persone e dotata di un bagagliaio grande e versatile. Tiene bene la strada, eppure nella guida non emoziona; inoltre, il comfort – che per altri versi sarebbe di buon livello – è condizionato negativamente dal turbodiesel tricilindrico: rumore e vibrazioni sono sempre presenti nell’abitacolo. Certo, sul piatto della bilancia vanno messi anche i consumi ridotti e il buon rapporto fra prezzo e contenuti: gli interni sono ben rifiniti e organizzati all’insegna della funzionalità, e la dotazione di serie prevede tutto quel che può desiderare chi bada alla sicurezza.

PERCHÉ SÌ
 
 

Abitabilità 
Ha superfici vetrate ampie e un abitacolo luminoso, oltre che il soffitto abbastanza alto, che lascia “aria” sopra la testa. Ci sono quattro posti “veri” (sul divano stanno comodi due adulti) e comunque l’omologazione è per cinque.

Baule
Di forma regolare, risulta pratico e ben sfruttabile nonostante la soglia non sia a filo del piano di carico. In fatto di capacità è ai vertici della categoria, sia con il divano in uso sia nella configurazione “a due posti”.

ESP
Il controllo della stabilità è un dispositivo importante, e non soltanto per le vetture destinate al pubblico giovanile. Offrirlo già incluso nella dotazione di serie anziché costringere i clienti a pagarlo a parte è un buon segno di attenzione alla sicurezza.

Finiture
Riprende, e anzi quasi estremizza, lo stile rigoroso delle cugine tedesche (la Skoda fa parte del gruppo VW): non ci sono fronzoli né soluzioni estetiche fantasiose, ma la qualità dei materiali e delle finiture non si discute.

PERCHÉ NO
 
 

Brìo
Accelerazione e ripresa non sono certo brillanti. D’altra parte la Fabia è una vettura dal peso relativamente elevato (1055 kg) e il turbodiesel a tre cilindri, con i suoi 80 cavalli, fa quel che può.

Cruscotto
Provvisto di strumenti grandi e dalla grafica ben leggibile, proprio come la plancia ha un disegno molto semplice. Ma il suo vero difetto sta nell’assenza del termometro della temperatura del liquido di raffreddamento, che su una diesel non dovrebbe mancare.

Rumorosità
La scarsa insonorizzazione dipende anche dalle scelte tecniche: per un tre cilindri con alimentazione a “pompa-iniettore”, la rumorosità elevata (come le sensibili vibrazioni al minimo) è un difetto “congenito”.

Visibilità
La Fabia ha i montanti posteriori massicci, e in più i poggiatesta sono voluminosi e “oscurano” gran parte del piccolo lunotto: la visuale è limitata e nelle manovre in retromarcia occorre attenzione. Oppure montare i sensori di parcheggio, che sono optional.

SCHEDA TECNICA
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 4300 giri   166,7 km/h 172 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 13,0   13,2 secondi
0-400 metri 18,6 116,6 km/h non dichiarata
0-1000 metri 34,8 145,6 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 35,2 142,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 33,9 142,1 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 13,6   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   13,9 km/litro 17,5 km/litro
Fuori città   17,5 km/litro 25,0 km/litro
In autostrada   13,2 km/litro non dichiarato
Massimo   9,1 km/litro non dichiarato
Medio   15,4 km/litro 21,7 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   40,9 metri non dichiarata
da 130 km/h   67,6 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   136 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,9 metri 10 metri
Cilindrata cm3 1.422
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 59 (80)/4000
Coppia max Nm/giri 195/2200
Emissione di CO2 grammi/km 120
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 (manuale) + retromarcia
Trazione Anteriore
Freni anteriori  dischi autoventilanti
Freni posteriori  tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 399/164/150
Passo cm  
Peso in ordine di marcia kg 1055
Capacità bagagliaio litri 300/1163
Pneumatici (di serie) 205/45 R16
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 4300 giri   166,7 km/h 172 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 13,0   13,2 secondi
0-400 metri 18,6 116,6 km/h non dichiarata
0-1000 metri 34,8 145,6 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 35,2 142,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 33,9 142,1 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 13,6   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   13,9 km/litro 17,5 km/litro
Fuori città   17,5 km/litro 25,0 km/litro
In autostrada   13,2 km/litro non dichiarato
Massimo   9,1 km/litro non dichiarato
Medio   15,4 km/litro 21,7 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   40,9 metri non dichiarata
da 130 km/h   67,6 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   136 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,9 metri 10 metri
Cilindrata cm3 1.422
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 59 (80)/4000
Coppia max Nm/giri 195/2200
Emissione di CO2 grammi/km 120
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 (manuale) + retromarcia
Trazione Anteriore
Freni anteriori  dischi autoventilanti
Freni posteriori  tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 399/164/150
Passo cm  
Peso in ordine di marcia kg 1055
Capacità bagagliaio litri 300/1163
Pneumatici (di serie) 205/45 R16
Aggiungi un commento
Ritratto di Dareios
28 aprile 2011 - 17:26
Ma come mai le skoda costano più delle "gemelle" (parlando di dimensioni, motori e dotazioni) seat? non dovevano essere le skoda, le auto del gruppo vw, "low cost"? (lo chiedo senza polemica, ponendo la domanda anche alla redazione)
Ritratto di Mino Mele
5 febbraio 2012 - 16:33
Le Skoda come tutte le automobili del gruppo Volkswagen sono una garanzia in termini di qualità, robustezza e affidabilità, mentre il design è banale ed anonimo. La linea dei futuri modelli sarà più coinvolgente.
Ritratto di giuseppe26
7 maggio 2012 - 19:35
avete sbagliato a scrivere il consumo misto (all'inizio della pagina) che non credo sia di 4.8km/l
Ritratto di Moreno1999
22 febbraio 2014 - 17:45
4
Non fa 4,8 km/l, bensi 15,4!
Ritratto di akira55555
24 marzo 2015 - 20:02
.
Annunci

Skoda Fabia usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Skoda Fabia usate 20124.5005.5002 annunci
Skoda Fabia usate 20136.5006.5001 annuncio
Skoda Fabia usate 20147.0007.8205 annunci
Skoda Fabia usate 20157.4008.5007 annunci
Skoda Fabia usate 20169.30010.7508 annunci
Skoda Fabia usate 20179.19912.28012 annunci
Skoda Fabia usate 20189.70011.59019 annunci

Skoda Fabia km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Skoda Fabia km 0 201610.10010.91021 annunci
Skoda Fabia km 0 201712.50015.7207 annunci
Skoda Fabia km 0 201811.80015.550118 annunci