PROVATE PER VOI

Suzuki Ignis: vivace, e non assetata

Prova pubblicata su alVolante di
agosto 2018
Pubblicato 05 aprile 2019
  • Prezzo (al momento del test)

    € 16.950
  • Consumo medio rilevato

    17,6 km/l
  • Emissioni di CO2

    97 grammi/km
  • Euro

    6
Suzuki Ignis
Suzuki Ignis 1.2 Hybrid iTop 2WD

L'AUTO IN SINTESI

Decisamente fuori dagli schemi questa mini-crossover (che, volendo, si può avere pure 4x4). Le forme della carrozzeria sono originali, come del resto gli interni, che sono spaziosi in rapporto ai 370 centimetri di lunghezza della Suzuki Ignis. Le plastiche non sono delle migliori, mentre la dotazione della i-Top è di tutto rispetto: dal “clima” automatico al navigatore, passando per il cruise control, il sistema di accesso “senza chiave”, le interfacce Apple CarPlay e Android Auto, e i fari full led. Non mancano neppure preziosi sistemi di sicurezza; in primis, la frenata automatica d’emergenza (con funzione anti-investimento dei pedoni). Parlando di freni, tuttavia, bisogna dire che non sono dei più efficaci, come dimostrano i nostri rilevamenti.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
1
Average: 1 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)

PERCHÉ COMPRARLA

È DAVVERO SFIZIOSA

Lunga solo 370 centimetri, la Suzuki Ignis ha forme originali da qualunque parte la si guardi: dai grandi fari al taglio dei fanali, dai parafanghi sporgenti al montante posteriore con tre incavi diagonali. Si tratta della più piccola auto dotata di un sistema ibrido (€ 1.000 in più rispetto alle versioni solo a benzina): sfrutta un motorino elettrico azionato a cinghia, che supporta con i suoi tre  cavalli il 1.2 a benzina (che di cavalli ne ha 90);  pur non consentendo all’auto di muoversi solo “a corrente”, dà una spinta aggiuntiva in partenza che consente di ridurre i consumi. Inoltre, fa da Stop&Start, e quando riavvia il 1.2 lo fa in modo fluido e silenzioso. Il cambio è manuale a cinque marce (quello robotizzato con lo stesso numero di rapporti è riservato alla versione non ibrida) e c’è la possibilità di avere la trazione 4x4: 1.500 euro. Guardando invece alla dotazione di serie, non mancano la frenata automatica d’emergenza, il cruise control, l’allarme contro il colpo di sonno e quello per le uscite accidentali di corsia. Anche grazie a questi dispositivi, la Suzuki Ignis si è aggiudicata cinque stelle nei test Euro NCAP del 2016; tuttavia, nella versione “base”, priva di questi dispositivi di sicurezza, il voto finale scende a tre stelle e il punteggio sui sistemi di assistenza passa dal 60% al 25% (inoltre la protezione degli occupanti adulti cala da 87 punti a 79). Deludente, in ogni caso, la frenata: abbiamo rilevato ben 42,5 metri per fermarsi da 100 km/h e 70 metri da 130 km/h.

VITA A BORDO

3
Average: 3 (1 vote)
Per nulla angusta

Plancia e comandi
Il colpo d’occhio dentro alla Suzuki Ignis non è niente male, grazie allo stile originale e a dettagli gradevoli, come lo schermo di 7” del sistema multimediale tipo tablet e i comandi del “clima” raccolti in una struttura a cilindro; come è normale in una citycar, le plastiche sono tutte rigide. Il cruscotto è piccolo, seppur di facile lettura; ai due strumenti a lancetta (tachimetro e contagiri) abbina un display monocromatico che fornisce tante informazioni, ma non la temperatura dell’acqua (c’è solo una spia che segnala l’eventuale surriscaldamento).

Abitabilità
Per un’auto lunga appena 370 centimetri, lo spazio per i passeggeri è notevole, anche sul divano; peccato che quest’ultimo sia omologato solamente per due persone e che la regolazione degli schienali delle poltrone sia a scatti (e quindi non precisa). 

Bagagliaio
La capacità di carico della Suzuki Ignis non è male per un’auto così corta; per lo meno portando il divano scorrevole tutto in avanti: la casa dichiara 260 litri (mentre si arriva a 1100 reclinando gli schienali posteriori). Piuttosto alta la soglia di carico, a 73 cm da terra.

COME VA

3
Average: 3 (1 vote)
Ottima in città, meno in velocità

In città
Grazie alle dimensioni compatte, alla buona visibilità anteriore e al brio del motore, con la Suzuki Ignis è facile trarsi d’impaccio nel traffico e nelle vie strette. Inoltre, il sistema ibrido dà una bella mano ad abbattere i consumi nel traffico (abbiamo rilevato 17,2 km/litro). Sul pavé ci sono auto più morbide, ma nel complesso il comfort sui sedili è buono. Leggero lo sterzo.

Fuori città
Anche nei percorsi tortuosi, questa mini-crossover soddisfa. Almeno finché non sale la velocità: in tal caso emergono la modesta precisione dello sterzo (che trasmette poco la sensazione di ciò che fanno le ruote) e una tenuta di strada solo discreta. Limitata la resistenza dei freni nelle lunghe e ripide discese. Molto buone, invece, le percorrenze rilevate: 21,7 km/litro.

In autostrada
Ad andatura autostradale il comfort cala, soprattutto a causa della rumorosità di rotolamento dei pneumatici, accompagnata da qualche fruscio aerodinamico e dal rombo del motore (che a 130 km/h, in quinta marcia, lavora a circa 3500 giri). Inoltre, i consumi crescono, pur restando molto interessanti: 14,5 km/litro stando ai nostri strumenti. Lunghi gli spazi d’arresto nelle frenate d’emergenza da alta velocità.

PERCHÉ SÌ

Abitabilità 
L’agio per le gambe e quello in altezza sono notevoli per una vettura così compatta. anche per chi siede sul divano.

Consumi 
Il contributo del piccolo motore elettrico del sistema ibrido si sente, soprattutto in città. Il 1.2 di questa mini-crossover “beve” davvero poca benzina.

Divano scorrevole 
Spostando (di ben 16 cm) le due metà del sedile posteriore si può dare, alla bisogna, più spazio ai passeggeri o ai bagagli. 

PERCHÉ NO

Frenata 
Alle alte velocità, gli spazi d’arresto sono lunghi. E l’impianto tende a scaldarsi rapidamente nelle ripetute “inchiodate”.

Rumorosità 
Nei viaggi autostradali si fanno i conti con il rumore di rotolamento delle gomme, i fruscii aerodinamici e la voce del motore.

Sterzo 
Oltre a essere un po’ troppo leggero, non è molto preciso: per impostare le traiettorie (ed eventualmente correggerle) è richiesta attenzione.

SCHEDA TECNICA

Motore a benzina 
Cilindrata cm31242
No cilindri e disposizione4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri66 (90)/6000
Coppia max Nm/giri120/4000
  
Motore elettrico 
Potenza massima kW (CV)/giri2,3 (3)/n.d.
Coppia max Nm/giri50/n.d.
Batteriaioni di litio
  
Emissione di CO2 grammi/km97
No rapporti del cambio5 + retromarcia
Trazioneanteriore
Freni anterioridischi autoventilanti
Freni posterioritamburi
  
Quanto è grande 
Lunghezza/larghezza/altezza cm370/166/160
Passo cm244
Posti4
Peso in ordine di marcia kg835
Capacità bagagliaio litrin.d.-260/1100
Pneumatici (di serie)175/60 R16
Serbatoio litri32


Dati dichiarati. Auto in prova equipaggiata con gomme Bridgestone Ecopia EP150.

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA RilevataDichiarata
in 4a a 5950 giri 172,2 km/h170 km/h
    
ACCELERAZIONESecondiVelocità di uscitaDichiarata
0-100 km/h10,8 11,8 secondi
0-400 metri17,5127,3 km/hnon dichiarata
0-1000 metri32,7152,8 km/hnon dichiarata
    
RIPRESASecondiVelocità di uscitaDichiarata
1 km da 40 km/h in 4a37,3141,6 km/hnon dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a37,1126,2 km/hnon dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a9,2 non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a22,3 non dichiarata
    
CONSUMO RilevatoDichiarato
In città 17,2 km/litro20,4 km/litro
Fuori città 21,7 km/litro25,0 km/litro
In autostrada 14,5 km/litronon dichiarato
Medio 17,6 km/litro23,3 km/litro
    
FRENATA RilevataDichiarata
da 100 km/h 42,5 metrinon dichiarata
da 130 km/h 70,0 metrinon dichiarata
    
ALTRI VALORI RilevatiDichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica 135 km/hnon dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede 9,9 metri9,4
Suzuki Ignis
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
106
66
56
47
74
VOTO MEDIO
3,2
3.23782
349
Aggiungi un commento
Ritratto di Thresher3253
5 aprile 2019 - 19:32
Alta qualità, maneggevole e compatta, ibrido alla portata di tutti. Non mi stupisce vederne parecchie in giro.
Ritratto di Fdet_
6 aprile 2019 - 08:44
Concordo totalmente, auto apprezzabile per la sua sostanza, che ti fa anche "digerire" un posteriore un po' troppo forzato. Ma resta comunque molto simpatica che vettura cittadina. Confido nel prossimo aggiornamento per migliorare la situazione dei freni.
Ritratto di UnAltroFiattaro
5 aprile 2019 - 20:26
Avanti la trovo graziosa, ma dietro la ritengo "pesante" e poi è troppo stretta e alta
Ritratto di Fra977
5 aprile 2019 - 21:30
Interessante come auto,valida,ed un ottimo rapporto qualità prezzo. Il successo c'è e vende bene.
Ritratto di ziobell0
5 aprile 2019 - 22:21
Simpatica. Mi sembra la versione aggiornata della Panda.
Ritratto di Sancri
5 aprile 2019 - 22:46
1
Auto che non mi piace particolarmente (soprattutto dietro) ma bisogna dare atto alla Suzuki di vendere fatti e non parole: auto "di sostanza", con dotazioni veramente ricche, ben al di sopra della categoria, e prezzi accessibili.
Ritratto di otttoz
5 aprile 2019 - 23:00
I perché no segnalati sono inammissibili in una vettura di recente progettazione
Ritratto di littlesea
5 aprile 2019 - 23:12
1
Fari full led? Qualcuno ha preso un abbaglio mi sa...oppure la casa scrive a "caso" sulle brochure... Premesso questo, auto valida tecnicamente (freni da panico a parte) ma sconcertante stilisticamente...Si salva fino alla portiera anteriore, dopodiché è un film dell'orrore!!
Ritratto di NeroneLanzi
7 aprile 2019 - 21:56
È corretto in verità. La versione base ha gli alogeni, non questa.
Ritratto di littlesea
18 aprile 2019 - 10:13
1
Ma non sono FULL LED! Sono led solo le posizione!
Ritratto di BANDIDO
7 ottobre 2019 - 22:58
La versione più accessoriata monta i full led, è riportato in tutte le prove.
Ritratto di manuel1975
6 aprile 2019 - 01:25
MEGLIO SE MONTAVANO UN 1.0 TURBO A CICLO MILLER DA 90 CV CON 160 NM DI COPPIA
Ritratto di GeorgeN
6 aprile 2019 - 08:07
Più bella e più tecnologica della scialba panda
Ritratto di littlesea
6 aprile 2019 - 10:29
1
George...per carità... più tecnologica posso capire...ma più bella....dai, su!
Ritratto di GeorgeN
7 aprile 2019 - 07:32
Brutta non è... Ha un bel frontale, la un bel laterale, solo il posteriore è bruttino. Se guardi la Ignis in penombra, la sagoma ricorda molto la panda I. Solo il posteriore è bruttino, per il resto è più piacevole della panda che non ha manco i led e touch.
Ritratto di Agl75
6 aprile 2019 - 08:34
L’unica cosa che posso dire senza averla provata, è che secondo me è particolarmente brutta, soprattutto la metà posteriore.
Ritratto di steff69
6 aprile 2019 - 09:26
E (almeno) per l'Italia potevano proporla con un nome diverso....
Ritratto di steff69
6 aprile 2019 - 09:24
Non è la prima volta...anzi...che le Suzuki vengono criticate per i freni (specie la Baleno e ancor più la Nuova Jimny) ...spero che la prossima volta (in occasione di restyling o vettura nuova) la Casa giapponese presti più attenzione a questo comparto di sicurezza determinante per ogni tipo di veicolo.
Ritratto di PARRELLA GIOVANNI
6 aprile 2019 - 10:06
Non ho mai capito perché molte giapponesi frenino male, per lo meno per gli standard europei. Anche la bellissima Mazda 2 frena in spazi troppo lunghi. Ad esempio, la mia segmento B, anch'essa con i tamburi al posteriore e più pesante di oltre 200 kg rispetto alla Ignis, da 100 a zero si ferma in poco più di 36 mt.
Ritratto di remor
6 aprile 2019 - 11:52
Anche delle europee coi tamburi posteriori hanno questo punto debole. Oltre ai vari adas magari prossimamente potrebbero pensare a stabilire come di serie per le norme i 4 dischi. Nel 2020 fra ibrido, internet in macchina, schermi touch, clima automatici, fari full led, sensori vari ecc. che differenza economica ci sarà a mettere 2 dischi al posto dei tamburi?
Ritratto di remor
6 aprile 2019 - 11:56
È una buona cosa che, coi suoi vari aspetti fuori dal coro, tale auto ci sia ma personalmente quasi 17 mila euro, poi non so gli sconti, per una citycar non li investirei mai
Ritratto di 82BOB
6 aprile 2019 - 12:19
2
Auto "simpatica" che a me pare carina! Stupiscono in negativo da questa prova i giudizi su visibilità, ripresa e frenata... In ogni caso ha veramente tante frecce al suo arco per impensierire le rivali, ma anche due grossi difetti: il prezzo e la mancanza del metano!
Ritratto di deutsch
6 aprile 2019 - 18:18
4
La carenza del metano è comune al 99% delle auto. Ok fa risparmiare ma un po di lati negativi.
Ritratto di 82BOB
6 aprile 2019 - 19:14
2
Vado a metano da sempre e ancora li devo trovare i lati negativi... Ovvio, ci sono zone poco servite, ma salvo la Sardegna avrebbero un fiorente mercato in tutta Italia (basta vedere i grandi risultati di VAG)!
Ritratto di carmelo.sc
6 aprile 2019 - 16:20
auto che possono vendere solo se farcita di optionals, perchè a parte questo è inguardabile, sopratutto dietro è completamente sgraziata. Invece dei full led non avrebbe avuto più senso mettere una frenata decente?
Ritratto di Illuca
6 aprile 2019 - 22:14
Esteticamente imbarazzante, tecnicamente interessante..
Ritratto di Livio1952
7 aprile 2019 - 16:37
Su di una macchina ( la cool non mild Hybrid) che fa, guidando su ogni tipo di strade, da 22 a 24 km litro, non vedo la necessità del metano che poi in auto così piccole voglio vedere dove mettono i serbatoi. Non parlatemi di serbatoi al posto della ruota di scorta perché a quella ( fra l' altro su Ignis è il ruotino) non rinuncerò mai. A casa voglio provare a tornarci sempre, anche in caso di gomma squarciata e cerchione deformato. Riguardo ai freni è vero che non sono il top ma se uno si abitua non sono poi così tragici. Pensare che con altre Suzuki come Vitara e nuova Swift ( versione top, quella con i 4 dischi) la frenata è ottima.
Ritratto di frusullone1
7 aprile 2019 - 21:09
piccola completamente fuori prezzo, scontistica penosa dei concessionari.
Ritratto di ardo
7 aprile 2019 - 21:24
cmq dinamicamente parlando è deludente. ora qui manca valutazione tenuta di strada, ma non credo vada oltre le tre stelle. aggiungiamo a ciò, sterzo poco preciso e frenata pessima da ben 1 stella, beh, non fa per me. oltre alla linea da suv, che a me non garba. mi piacciono le segmento A 'all rounder', e questa, al di fuori del contesto cittadino, con quell'handling, freni ( e badate bene, una frenata può essere ottima e adeguata alla vettura anche con i freni a tamburo dietro, qui è soprattutto il telaio a dare poco grip), sterzo, non la vedo bene. c'è chi fa molto mejo. come prima auto, per me è no. come seconda da città, va anche bene.
Ritratto di Thresher3253
8 aprile 2019 - 13:02
É chiaramente pensata per un pubblico a cui interessa risparmiare e avere un auto tranquilla nell'uso quotidiano. Il dinamismo lo si cerca in ben altri segmenti.
Ritratto di ardo
8 aprile 2019 - 18:10
il dinamismo si può trovare anche nel segmrnto A. spesso migliore di impacciati b-suv che solo guidarli fa vexire tristezza. detto ciò, nel segmento, ci sono cittadine con frenata, tenuta di strada, sterzo,cambio a 4 stelle. per chi è single, o in coppia, e non ha bisogno di più spazio, perfette per viaggiare e incollate all'asfalto. perfette e sicure come prima auto, anche a velocità sostenute. non è il caso di questa ignis.
Ritratto di anarchico2
8 aprile 2019 - 08:41
Come frigorifero la vedo bene.
Ritratto di Sepp0
8 aprile 2019 - 09:50
Ce l'ha mia moglie (la versione col CVT, che purtroppo non è hybrid) e devo dire che, le poche volte che l'ho guidata in città, il problema sulle frenate e sullo sterzo non l'ho notato. In autostrada ai 120 non è silenziosissima, ma non credo che le concorrenti segmento A facciano molto meglio da questo punto di vista. Come mini-SUV da città per me è perfetto. Consiglio caldamente di montare lo spoiler posteriore come optional, sembra incredibile ma il look del posteriore cambia parecchio, rendendolo più godibile.
Ritratto di marco_89
8 aprile 2019 - 12:17
1
Ne vedo a quantità industriali sfrecciare in autostrada sfanalando..probabilmente i conducenti si sentono alla guida di una muscle car americana... state tranquilli!!!!!
Ritratto di ardo
8 aprile 2019 - 18:10
ahaahah
Ritratto di Abacus
8 aprile 2019 - 14:03
Ignis è la copia mderna della Panda, che progettata per un altro secolo è rimasta vittima del suo successo, senza ammodernamenti . L’impronta a terra è identica per le due vetture, e la bolla d’aria nell’abitacolo è leggermente maggiore per le Panda, grazie al formato meno affilato. Quando una Panda moderna uscirà, Ignis potrà competere solo con un prezzo più basso. Ignis non ha cambio automatico e ibrido compatibili, o l’uno o l’altro, il che è un brutto difetto per un modello che viene lodato come vettura cittadina. Non condivido il parere redazionale sulla frenata Ignis, tanto che oso supporre che il modello provato fosse difettoso. Noto invece che la frenata automatica è veramente inaffidabile. Prove non strumentali condotte in ambiente protetto insieme al collaudatore della casa, su cinque passaggi di prova, tre volte chi scrive ha fatto volare il grosso scatolone di cartone bersaglio. Identico risultato con il collaudatore. La frenata assistita vera è un’altra cosa, se io vado in coda davanti ad un semaforo rosso, e mi fermo cinque metri dietro a chi sta avanti, e poi al verde riparto in convoglio controllato senza modulare l’acceleratore. Comodità tale, che non ha prezzo. Se lo stesso retropensiero venisse applicato alla Ignis, la carrozzeria avrebbe due nuovi clienti. Nella ipotesi migliore
Ritratto di Sepp0
9 aprile 2019 - 09:33
L'ibrido su una macchina così piccola non è fondamentale (se interessa per i consumi). Quella CVT di mia moglie (solo città) fa i 19/20km con un litro, mi sembra decisamente accettabile per un 1.2 da 90 cavalli.
Ritratto di Giovanna Fois
8 aprile 2019 - 14:45
La Suzuki "Ignis" mi è piaciuta tanto e ho capito che quella era la macchina per me.... Il problema era sapere se c'era la possibilità del cambio automatico. .. Fortunatamente si!!! Mi sono rivolta ad un' officina autorizzata ( il signor Mazzella a Siniscola, l'unico che può apportare le modifiche e cioè freno e acceleratore manuale per la zona in cui abito) e adesso giro che è una meraviglia. .. Ho scelto il colore rosso che è quello più adatto per questa macchina, simpatica, giovanile ma soprattutto una sorta di "mini Suv"... È vero che ha la frenata un po' "lunga" e me lo ha fatto notare anche mio marito. ... Però è bella e mi piace moltissimo! Tra l'altro bagagliaio spazioso (uso il deambulatore per muovermi da sola) che non mi crea problemi, interno molto spazioso, molto bella e utile la telecamera che ti permette di avere un'ottima visuale quando inserisci la retromarcia e mi evita di girarmi avendo un po' di difficoltà. .. Comunque contentissima!!! Io la consiglio sinceramente.
Ritratto di ardo
8 aprile 2019 - 21:46
come minisuv modaiolo da città ci sta. a chi piace il genere, e non ha problemi di consumi e soldi, col jimny a roma 'scoatterebbe' ancora mejo :-)
Ritratto di Giovanna Fois
8 aprile 2019 - 23:43
Sì ma infatti questa è la "Ignis" non la "Jimny"....
Ritratto di ardo
9 aprile 2019 - 04:26
anfatti zia. bella la jimny. notte <3
Ritratto di Abacus
9 aprile 2019 - 05:04
Bella la Jimmy? Attenzione che è montata su telaio, il che significa guidare auto con ruote quadrate. Troppo alta e troppo scomoda e troppi spifferi per essere vettura vera da città. Ignis invece è un altro genere, in un mondo di pazzia collettiva. Come auto da città prevale adesso la formula del formato scarafaggio, dove per entrare e uscire bisogna piegare la nuca al massimo, come se gli anziani che hanno più soldi meritassero meno rispetto. Oso sperare che la prossima Panda elettrica - prevista per il 2050 - abbia il formato Jeep in scala ridotta e recuperata alla sua prima vocazione di auto militare, per uso serio da giungla urbana, dove adesso si festeggia con un serraglio di modelli ridicoli, mettendo in serio imbarazzo le persone che hanno i soldi a pronta cassa ma non sanno come spenderli. Se in casa Fiat non hanno menti sveglie, usciranno altre auto pensate tipo Ignis senza i difettacci che l'utenza deve accettare, perché mancano le alternative.
Ritratto di ardo
9 aprile 2019 - 15:18
bella la jimny ammazza. so bene che è una vettura specialistica. ma visto il trend dove ognuno vuole girare con auto 'alte', che siano crossover o suv, una scelta simpatica è girare col fuoristrada tipo il suzukino, sempre se non si bada ai consumi e al costo. pe annà a 30-40 km/h, va benissimo. non è raro vedere la generazione precedente qui, anzi, e penso che tra un po' si vedrá anche il nuovo. è pure vero che a roma se vede de tutto, ormai è una gara a chi sta seduto più in alto. c'è chi gira col wrangler... io preferisco sgusciare con piccolette basse, tipo kart. il mondo è vario.
Ritratto di Giovanna Fois
9 aprile 2019 - 15:26
Ma è per questo che il mondo è bello : perché è vario!!! (Io a volte dico : è avariato!!!).... però se fossimo tutti uguali sai che noia!!!
Ritratto di ardo
9 aprile 2019 - 16:55
ti quoto giovanna, a me poi piace mischiamme alla gente, al diverso. daje
Ritratto di Giovanna Fois
9 aprile 2019 - 17:17
Sì sono d'accordo! !!
Ritratto di Woldemort
11 aprile 2019 - 23:12
A Roma ( e non solo...) con le strade che ci sono girare coi suv é obbligatorio,hanno gomme e sospensioni più adatte alle voragini !!!!!!!
Ritratto di Giovanna Fois
9 aprile 2019 - 15:24
No la "Jimny" non mi piace e poi è troppo alta e, per quanto mi riguarda, è anche scomoda.
Ritratto di Livio1952
9 aprile 2019 - 15:49
Carissima,la Jimmy è una grande piccola auto per chi abita in campagna, anzi, meglio, in montagna, chi è sempre Off Road, chi va a funghi, caccia pesca o magari sciare. È un fuoristrada vero, notevolmente migliorato come carrozzeria ma sempre con telaio a longheroni. Non abito in una grande città ma vedo anche io in provincia di pt,li,po' tanti Jimmy a giro su strade asfaltate. Contenti loro! Basta vedere i consumi di auto del genere e adesso l' ultima versione viaggia oltre i 24000 euro e ha un ex bagagliaio, adesso ancora più ridotto di prima, cioè 0. Io che vado a caccia col cane, senza frequentare posti impossibili ho ripiegato sulla Ignis 2wd. Perfetta per lo scopo. Fra Ignis e Panda,a parte il prezzo della Fiat che è sempre il più alto ogni volta che faccio un preventivo, è stata la modularità della panchetta posteriore che con un solo scatto mi consente di mettere la gabbia del cane e avere sempre due posti disponibili dietro. Inoltre motore 4 cilindri brioso, buona dotazione pure sulla Cool ( mi hanno cambiato lo schermo dell' impianto di intrattenimento che aveva un difetto e per sbaglio hanno messo quello con il navigatore, è bastato comprare su eBay la SIM al costo di 40 euro, invece delle oltre 200 di Suzuki e ho avuto anche le mappe europee) e consumi davvero contenuti ( 22-24 km / litro) . Avessi avuto altre esigenze più impegnative potevo portare per la versione all' grip che consente un maggior fuoristrada ( senza esagerare ovviamente)
Ritratto di Giovanna Fois
9 aprile 2019 - 16:34
Ma si sono d'accordo che vada bene per chi abita in montagna, chi va in campagna, a caccia o a funghi, ma io non l'ho trovata comoda per me , anche perché giro nel mio paese e dintorni, vado al mare, e la mia Ignis mi va benissimo. Io avevo visto, come macchina che potesse andar bene alle mie esigenze, l'Opel Karl Rock... mi era piaciuta davvero tanto. . Infatti avevo fatto la richiesta e mi avevano garantito che avesse il cambio automatico. ... Invece dopo quasi un anno mi è stato detto che non era più in produzione, solo manuale, e a quel punto ho notato la Suzuki "Ignis".... Nell'arco di poco tempo ho fatto tutto.... da settembre /ottobre che ho fatto l'ordine mi è stata consegnata a dicembre poco prima di Natale. E ne sono ben felice che sia andata così! !!
Ritratto di Livio1952
9 aprile 2019 - 17:37
Hai fatto la scelta identica a me e mia moglie, hai comprato la Ignis. Infatti io intendevo dire che il jimny è un cult nel suo genere ma, appunto come fuoristrada puro. Al di fuori di tale esigenza a mio avviso è una spesa sbagliata. Riguardo alla Karl, mi ero interessato pure io ma è un' auto senza un bagagliaio vero, o perlomeno fuori le mie esigenze. Purtroppo, dopo il pensionamento dell' Agila a scatoletta ( grande auto per spaziosità, comodità ed economicità) Opel ha toppato le scelte , sia con l' ultima Agila che con la Karl, auto veramente da città, piccole oltre ogni modo. Da notare che la produzione Agila era in parallelo con Suzuki. I giapponesi, però a chiusura del ciclo Agila hanno scelto di produrre un modello tuttofare, affidandosi a proprie tecnologie. Risultato l' Ignis che con una diffusione più capillare delle concessionarie, potrebbe a mio avviso stare più vicina a panda come vendite, perché il concetto produttivo è simile. Auto tutti i ruoli.
Ritratto di Giovanna Fois
9 aprile 2019 - 18:04
Sì è vero la Jimny è da usare come fuoristrada, di sicuro non in città. .. la Karl ha un bagagliaio piccolo infatti per me c'era anche quel problema (avendo il deambulatore non mi era proprio comodo)... e invece la "Ignis" è la macchina giusta... credo di aver fatto un'ottima scelta, forse perché mi piace molto...
Ritratto di Livio1952
9 aprile 2019 - 18:19
Siano in tre,anzi in 4, gradisce pure Pablo ,il mio springer spaniel
Ritratto di Giovanna Fois
9 aprile 2019 - 18:27
Sono molto contenta soprattutto per l'approvazione e il gradimento di Pablo!!!
Ritratto di ardo
9 aprile 2019 - 16:58
a ognuno er suo
Ritratto di Giovanna Fois
9 aprile 2019 - 17:18
E certo !
Ritratto di fastidio
9 aprile 2019 - 13:13
8
auto disegnata a 4 mani spero, a un frontale simpatico e moderno si contrappone un posteriore orribile..
Ritratto di Fabio29p
9 aprile 2019 - 21:18
in Svizzera girano moltissime di queste, dal vivo la coda cosi "strana" non è male.
Ritratto di Giovanna Fois
9 aprile 2019 - 21:46
Ma infatti! Non capisco perché quel lato a molti non piace .... a me piace tutto di questa macchina sinceramente. .. poi i gusti sono sempre molto personali, per carità, però ce ne sono più brutte...
Ritratto di Livio1952
9 aprile 2019 - 21:53
De gustibus....nel senso che i gusti sono sempre personali. Un' altra cosa rispetto all' articolo su cui non concordo e riguarda la scarsa visibilità posteriore. Pare strano ma vi posso assicurare che non è così, come non lo è per la nuova Swift e la Vitara 2018 che ho oppure ho avuto e guidato. Nulla a che vedere con la Captur avuta per 4 anni che nel montante posteriore destro aveva un vero tallone di achille.
Ritratto di adri76
29 ottobre 2019 - 19:54
Molto bella questa Ignis, a molti non piace il posteriore, io trovo che sia la parte più bella e originale di tutta la macchina, anche più del davanti. Mi sembra ottimo il rapporto qualità prezzo, dalla descrizione me la prenderei... La terrò presente per quando acquisterò una prossima macchina, sperando che il prezzo non sia salito troppo! Peccato non averla presa in considerazione prima, ma devo dire che sono soddisfatta anche della mia Dacia Sandero Stepway presa in agosto, una macchina onesta e soprattutto adatta alle mie tasche
Ritratto di lordpba
9 aprile 2019 - 21:51
8
Auto molto 'carina' ed intelligente. Peccato però per gli scarsi freni e volante poco preciso. Per me due pecche piuttosto gravi.
Ritratto di Giovanna Fois
9 aprile 2019 - 22:15
Per la frenata è vero, è un po ' "lunga"... questo sta a significare che bisogna andare piano e tenere le distanze di sicurezza... invece del volante sinceramente non so! .
Ritratto di Renee
12 aprile 2019 - 14:03
Non mi piace. Troppo alta e stretta
Ritratto di Giovanna Fois
12 aprile 2019 - 15:02
Sono gusti personali ci mancherebbe. L'hai provata? Perché sederti e provarla anche nella guida cambia molto secondo me.
Ritratto di Livio1952
12 aprile 2019 - 18:07
È un mini SUV, per forza è alta ( 18cm da terra, come Vitara), altrimenti compri la piccola grande Swift. Francamente il freno ha una corsa lunga del pedale ma se uno si abitua non è che è un disastro, lo sterzo non è prontissimo ma non trovo disturbi. Poi Giovanna ha ragione , non è un auto per correre, ha un uso plurimo, per famiglia o per hobbies all' aria aperta.
Ritratto di Giovanna Fois
12 aprile 2019 - 19:25
Sì ma infatti deve piacere quel tipo di macchina. È un "mini Suv" , però, ripeto, deve provarla. Io ho potuto guidarla solo dopo che era stata modificata, quindi un po' a ... "scatola chiusa" .... ma è andata bene uguale.
Ritratto di florio269
26 novembre 2020 - 15:11
La Versione 2020 ; 1.2 Hybrid Top CVT 2WD auto Oltre che IBRIDA ha anche il Cambio AUTOMATICO . Prezzo 18.950 €
Ritratto di Maximilian-92
5 aprile 2021 - 00:44
2
Salve a tutti, consapevole delle svariate leggi di mercato e politiche interne di ogni azienda automobilistica, ho inviato un 'suggerimento' alla Suzuki (nella sezione contatti del sito ufficiale) per poter, appunto, migliorare questo modello. Si dice "Tentare non nuoce" e considerando che è un'auto abbastanza abbordabile e molto pratica, ho scritto quanto segue: Modello: Nuova Ignis Oggetto: Suggerimenti 1. Troppe correzioni di traiettoria dello sterzo, anche in rettilineo; 2. Troppa plastica nell’abitacolo (specie pannelli porte) 3. Porta oggetti rumoroso 4. Cruscotto porta oggetti è piccolo; 5. Chiusura automatica degli specchietti retrovisori esterni; 6. Migliorare gli ammortizzatori e i freni, gli spazi d’arresto sono appena discreti e l’impianto mal sopporta l’uso gravoso; 7. Monitoraggio angolo cieco; 8. Cambio automatico (4x4). 9. Molto rumore del rotolamento delle gomme. 10. Migliore l’assorbimento delle buche e l’isolamento acustico dell’abitacolo 11. Aggiungere sistema Stop&Start. Se la mia idea e suggerimenti vi sembrano abbastanza validi, che ne dite di mandare anche voi un'email, con le stesse richieste, alla Suzuki? Io e altre 8 persone (amici ed amiche) lo abbiamo fatto. Potete fare copia incolla delle mie richieste se può semplificarvi le cose. P.S. Ora vado a scrivere pure per la Fiat Panda Cross ;-)
Ritratto di vacanziere
26 aprile 2023 - 10:43
Ho Appena Letto che la Nuova Versione 2023/2024 della IGNIS ... Dovrebbe essere con un FULL-HIBRYD invece del Myld-Hybrid ... e Forse anche una Tutta Elettrica !!!! Io Personalnalmente stavo aspettando da qualche Anno la Variante Full-Hybrid ... Oppure un Hybrid-Plug-In ... che Potesse percorrere almeno 30 km ... in Solo Elettrico ... Se Sara' questa la Novita', Non Me la Lascero' Sfuggire e Acquistero' la Nuova Ignis !!!!!!
Annunci

Suzuki Ignis usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Suzuki Ignis usate 20188.92013.36020 annunci
Suzuki Ignis usate 20199.99912.45019 annunci
Suzuki Ignis usate 202011.99914.60028 annunci
Suzuki Ignis usate 202112.29014.63016 annunci
Suzuki Ignis usate 202224.45024.4501 annuncio
Suzuki Ignis usate 202316.20019.04014 annunci
Suzuki Ignis usate 202418.30019.1003 annunci

Suzuki Ignis km 0

Prezzo minimoPrezzo medio
Suzuki Ignis km 0 202222.95023.4002 annunci
Suzuki Ignis km 0 202321.30022.1407 annunci
Suzuki Ignis km 0 202423.00023.0002 annunci