PROVATE PER VOI

Toyota Supra: tante emozioni garantite

Prova pubblicata su alVolante di
dicembre 2019
Pubblicato 20 luglio 2020
  • Prezzo (al momento del test)

    € 67.900
  • Consumo medio rilevato

    12,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    170 grammi/km
  • Euro

    6d-Temp
Toyota Supra
Toyota Supra 3.0 Turbo Premium

L'AUTO IN SINTESI

Erede della coupé degli anni 80 e 90 ben nota fra gli appassionati di auto sportive, la Toyota Supra è frutto di un progetto comune con la BMW (che realizza sulla stessa base la spider Z4, anch’essa prodotta nello stabilimento di Graz dall’austriaca Magna Steyr), ma è stata messa a punto dalla divisione motorsport della Toyota, la Gazoo Racing. Una sportiva che rivela la sua “cattiveria” già nel modo in cui il nome è scritto sulla carrozzeria: secondo la casa, la prima lettera di Supra riproduce lo sviluppo di una delle curve (“a esse”, per l’appunto) più difficili del Nürburgring, quella del Wehrseifen; la macchina è stata sviluppata proprio sul circuito tedesco. Piuttosto corta (misura 438 cm) e alta appena 129 cm, la Supra ha linee personali e muscolose, specie nella zona posteriore, dove spiccano i larghi parafanghi dalle forme sinuose. Il 3.0 a sei cilindri a iniezione diretta di benzina è di derivazione BMW. Ha la fasatura variabile ed è turbo; la potenza è di 340 CV fra 5000 a 6500 giri e la coppia massima di ben 500 Nm. Il cambio è un automatico a 8 marce con convertitore di coppia e la trazione posteriore, con differenziale autobloccante.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
2
Average: 2 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
5
Average: 5 (1 vote)
Cambio
5
Average: 5 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Aiuti alla guida
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

TI INCOLLA ALLO SCHIENALE

La Toyota Supra, costruita in Austria sulla base della BMW Z4 (il progetto è comune) e sviluppata dalla divisione sportiva della casa nipponica, ha la trazione posteriore e linee tanto aggressive quanto vistose. Il 3.0 turbo a sei cilindri sfodera una spinta assai energica (ma non allunga un granché) e ha un rombo coinvolgente; dolce e rapido il cambio automatico a otto marce. Comoda in modalità Comfort e agile in città (ma la visibilità è davvero critica), l’auto diventa più reattiva in Sport, con le sospensioni elettroniche (di serie) che s’irrigidiscono rendendola più reattiva in curva. Ottime le prestazioni, in particolare in accelerazione (c’è pure il sistema launch control, per partenze davvero “a razzo”).

L’unica versione ha una ricca “dote”, con i cerchi in lega di 19”, i fari full led, il pacchetto Safety che raccoglie una lunga serie di aiuti alla guida e il differenziale posteriore attivo. La Toyota Supra non è ancora stata sottoposta ai test dall’euro NCAP. È stata messa alla prova, invece, la “cugina” BMW Z4 (che, ricordiamolo, è una spider), meritevole di ottimi punteggi: 97% e 91% nei test per la protezione degli adulti e di pedoni e ciclisti. Apprezzabile anche l’87% nei test di protezione dei bambini. È di 76 punti su 100 la valutazione degli aiuti alla guida (non ha convinto appieno solo la grafica nel cruscotto del mantenimento in corsia, non molto chiara sulla BMW).

VITA A BORDO

3
Average: 3 (1 vote)
Strumentazione virtuale

Plancia e comandi
L’abitacolo della Toyota Supra ha un aspetto elegante e non manca affatto di sportività. La cura nelle finiture rivela la parentela con le BMW, che si nota anche nei comandi principali (identici a quelli delle tedesche, leva del cambio inclusa). Sul piano cromatico dominano i toni scuri, con dettagli in color alluminio che danno un tocco di sportività. Ben leggibili il cruscotto di 8,8” (che, però, non visualizza le mappe del navigatore a tutto schermo) e l’head-up display, di serie, che proietta sul parabrezza molte informazioni, compresi i dati del Gps. A centro plancia c’è il display tattile a sbalzo di 8,8” del sistema multimediale, che integra un raffinato hi-fi della JBL (di serie) con 12 altoparlanti e supporta Apple CarPlay (ma non Android Auto). 

Abitabilità
La posizione di guida della Toyota Supra è bassa e distesa, col volante verticale. I sedili avvolgenti, in pelle, trattengono bene il corpo in curva e non sono scomodi. Entrambi offrono la regolazione elettrica con memoria e la funzione riscaldamento. Lo spazio per la testa e le spalle è notevole; solo i più alti potrebbero aver bisogno di maggiore agio per le gambe.

Bagagliaio
Per una coupé a due posti, il vano della Toyota Supra non è male. L’apertura non è grande e si restringe parecchio al centro (61 cm di larghezza), ma il bagagliaio è profondo e può contenere una grande valigia rigida. Aggiungendo delle borse morbide, si riesce a sfruttarlo bene. In basso ci sono due ganci per ancorare il carico.

COME VA

3
Average: 3 (1 vote)
NON STANCA E NON CORRE

In città
Il cofano lungo e il lunotto piccolo, con montanti massicci, creano qualche difficoltà in manovra, rendendo preziosi la retrocamera e i sensori di distanza, di serie. Nel traffico, comunque, la Toyota Supra si guida facilmente: il motore è fluido ai bassi regimi e il cambio inserisce le marce senza colpi o strattoni. Non male per una sportiva di grossa cilindrata i consumi, che nei nostri test sono risultati pari a 10,1 km/l.

Fuori città
Nei tratti ricchi di curve che si susseguono una dopo l’altra, dove la Toyota Supra è davvero appagante: in modalità Sport, il motore e il cambio rispondono con maggiore prontezza e le sospensioni diventano più rigide. Il differenziale attivo migliora la trazione in curva. “Consistente” lo sterzo, che però è poco progressivo. I nostri collaudatori hanno rilevato una percorrenza media di 14,5 km/l. 

In autostrada
Questa giapponese è comoda (per essere una sportiva) e non troppo rumorosa: del resto, ai 130 km/h da codice il motore lavora a 2100 giri in ottava marcia e fa poco rumore. Efficiente il cruise control adattativo, che regola la velocità in base al traffico antistante riuscendo a fermare l’auto in coda e poi a farla ripartire. Sempre rapide le riprese. I consumi medi rilevati sono pari a 12,2 km con un litro di benzina.

PERCHÈ SÌ

Cambio
L’automatico a 8 marce è dolce a bassa andatura e reattivo nell’uso sportivo. Bene anche la risposta in modalità manuale, agendo sulle levette al volante.

Dotazione
Quella di serie è davvero ricca, specie a livello di sicurezza, con i più recenti sistemi elettronici di ausilio alla guida.

Guida
È un’auto sicura e capace di far divertire alla guida: conquista nei percorsi tortuosi grazie alla prontezza del 3.0 e del cambio e all’efficacia delle sospensioni attive.

PERCHÈ NO

Android Auto
Peccato che non sia prevista questa funzione, che consente di riprodurre sullo schermo del sistema multimediale le informazioni dei cellulari più diffusi.

Cruscotto digitale
È piacevole nella grafica, ma non offre molte possibilità di configurazione.

Visibilità
È penalizzata davanti dal cofano lungo e bombato e dietro dal lunotto molto piccolo, dagli spessi montanti del tetto e dal voluminoso spoiler sul portellone.

SCHEDA TECNICA

Carburante benzina
Cilindrata cm3 2998
No cilindri e disposizione 6 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 250 (340)/6500
Coppia max Nm/giri 500/1600-450
Emissione di CO2 grammi/km 170
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 8 (automatico) + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 438/186/129
Passo cm 247
Posti 2
Peso in ordine di marcia kg 1495
Capacità bagagliaio litri 290
Pneumatici (di serie) 255/35 R19 ant. 275/35 R19 post.
Serbatoio litri 52

 

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 6500 giri   260,3 km/h 250 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 4,6   4,3 secondi
0-400 metri 12,9 177,5 km/h non dichiarata
0-1000 metri 23,4 228,0 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DS Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h  21,9 230,1 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 21,2 231,3 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 1,4   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 2,7   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   10,1 km/litro non dichiarato
Fuori città   14,5 km/litro non dichiarato
In autostrada   12,2 km/litro non dichiarato
Medio   12,5 km/litro 13,3 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   32,5 metri non dichiarata
da 130 km/h   55,4 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,8 metri 11,0

 

Toyota Supra
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
92
37
24
18
23
VOTO MEDIO
3,8
3.80928
194
Aggiungi un commento
Ritratto di desmo3
20 luglio 2020 - 19:07
un 3.0 che consuma meno del millino Fiat... basta questo per capire l'inutilità ed insensatezza del frullino 3 cilindri italiano montato da Renegade e 500X
Ritratto di littlesea
20 luglio 2020 - 23:11
Perseveri nell'ignoranza a quanto pare... complimenti!!
Ritratto di Gordo88
20 luglio 2020 - 19:56
Anche se alla fine è una z4 "travestita" per me la supra è molto meglio, oltre ad essere una coupè ha anche una linea più sportiva.. la vorrei almeno noleggiare per qualche giorno
Ritratto di GabrieleWhite
20 luglio 2020 - 20:54
Dietro stupenda, davanti ni. Però i 70k...
Ritratto di Gordo88
20 luglio 2020 - 23:44
In realtà è in linea col prezzo di m2 competition e cayman s, anzi rispetto a questa costa meno..
Ritratto di neuropoli
21 luglio 2020 - 06:18
come prestazioni no.
Ritratto di Vorreiunasupercar
21 luglio 2020 - 15:32
La M2 competition full optional costa circa 4-5 mila euro di più, ma è una coupè 4 posti, con 70cv di più di motore... secondo me 69k per una toyota supra non ha proprio senso spenderli, fosse costata intorno ai 50-55k pure pure, ma per quella cifra molto meglio optare per la m2competition
Ritratto di PatrizioBelli
21 luglio 2020 - 07:18
1
Ni' un po ovunque... Sopratutto i 70k.!!!
Ritratto di alex_rm
20 luglio 2020 - 23:03
Per me é no.linee troppo cariche e elaborate,molto meglio una Cayman
Ritratto di Andre_a
20 luglio 2020 - 23:31
4
Gran macchina, ma se uno deve prendersi una BMW, tanto vale prendere quella col marchio corretto.
Pagine