PROVATE PER VOI

Toyota Yaris: consuma poco, ma fa pagare l’Esp

Prova pubblicata su alVolante di
giugno 2010
  • Prezzo (al momento del test)

    € 14.550
  • Consumo medio rilevato

    5.1 km/l
  • Emissioni di CO2

    120 grammi/km
  • Euro

    Euro 4
Toyota Yaris
Toyota Yaris 1.3 VVT-i Dual Sol 3p
L'AUTO IN SINTESI

Grazie alla carrozzeria quasi da monovolume offre una buona abitabilità. Pratica e maneggevole, ha un motore silenzioso e poco assetato. Migliorabile la dotazione: fra l’altro, si paga a parte anche l’Esp.

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Dotazione
2
Average: 2 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Pratica e poco ingombrante

Ha una linea accattivante e originale, quasi da monovolume, e un abitacolo spazioso nonostante sia più corta della maggior parte delle concorrenti. Le dimensioni compatte e lo sterzo leggero la rendono adatta alla città, dove offre pure un comfort elevato dovuto alle buone capacità filtranti delle sospensioni. Grazie ai suoi 101 CV il 1.3 a benzina permette prestazioni più che sufficienti anche per spingersi al di fuori dei centri urbani, ma si fa apprezzare più per il funzionamento fluido e silenzioso che per il brio: è studiato per consumare poco, e oltre al sistema Stop&Start adotta rapporti del cambio alquanto lunghi. Il prezzo non è particolarmente contenuto, tanto più se si tiene conto che alcuni accessori che le rivali offrono di serie (come l’Esp, importante per la sicurezza, sebbene la tenuta di strada non lasci affatto a desiderare) qui vanno pagati a parte.

È un’utilitaria caratterizzata da un ottimo rapporto fra dimensioni e abitabilità: il muso corto e spiovente, quasi da piccola monovolume, ha permesso di ottenere un abitacolo spazioso nonostante la lunghezza “da paraurti a paraurti” sia ben al di sotto dei quattro metri (379 cm, per l’esattezza). L’abitacolo è ricco di soluzioni pratiche, come per esempio il cassettino sotto il sedile del passeggero oppure il divano scorrevole dotato di schienale regolabile nell’inclinazione.

Il motore della Toyota Yaris è un 1.3 a benzina che non fa sentire tanto i suoi 101 CV per via dell’erogazione molto fluida, “stemperata” dai lunghi rapporti del cambio: più che lo scatto, si è scelto di privilegiare i consumi, che sono abbastanza contenuti in tutte le condizioni; di serie c’è anche lo Start&Stop, il dispositivo che spegne il motore quando ci si ferma in coda oppure al semaforo, per poi riavviarlo automaticamente.

Le dimensioni contenute e la dolcezza dei comandi rendono la Toyota Yaris particolarmente adatta alla città, ma le prestazioni sono adeguate ad affrontare senza problemi anche le gite fuori porta e l’autostrada. La taratura morbida delle sospensioni è studiata più in funzione del comfort che della “reattività”, ma fra le curve lo sterzo risponde con precisione e la tenuta di strada non delude. Sarebbe, comunque, preferibile che l’Esp fosse di serie, anziché optional.

La buona qualità costruttiva giustifica solo in parte il prezzo, più salato di quello della maggior parte delle rivali: di serie, in pratica, c’è soltanto la radio con cd, e aggiungendo qualche accessorio – come per esempio i fendinebbia, offerti in pacchetto con il “clima” automatico in luogo di quello manuale – il conto lievita ulteriormente. Chi si muove spesso in città sarà tentato dalla comodità del cambio automatico-robotizzato M-MT, anch’esso optional, ma non eccessivamente caro.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Originale con un occhio alla funzionalità

Dal cruscotto collocato al centro della plancia (ma con qualche spia poco visibile) alla sottile consolle con il display e i comandi del “clima” incolonnati, tutto, nell’abitacolo della Yaris, sembra orientato alla ricerca di originalità. Alcune plastiche tradiscono piccoli compromessi qualitativi, ma il livello degli assemblaggi è inappuntabile e la funzionalità non manca: per esempio, dal posto guida si accede facilmente a un comodo vano protetto da uno sportello che si apre nella parte sinistra della plancia, e il cassetto di fronte al passeggero è addirittura doppio. L’abitacolo risulta ampio e accogliente e, volendo, dietro si può viaggiare in tre senza troppi sacrifici; oltre che abbastanza largo, il divano può scorrere longitudinalmente ed è provvisto di schienale regolabile. Di conseguenza, varia anche la capacità del bagagliaio: col divano tutto avanti è ben superiore alla media della categoria; peccato solo che il sensibile dislivello fra soglia e pavimento ne condizioni un po’ la praticità.

Plancia e comandi
Complice l’insolita consolle con i comandi del climatizzatore (automatico, nel caso dell’esemplare in prova) “incolonnati” sotto il display che mostra la temperatura e la regolazione dei flussi, la plancia, pulita e moderna, della Toyota Yaris non manca di originalità. Poco comune anche il cruscotto piazzato in posizione centrale, e costituito da strumenti dal design moderno e dalla buona leggibilità; alcune spie, però, si vedono male. Superiore alla media la disponibilità di portaoggetti: oltre al doppio cassetto di fronte al passeggero (non climatizzato, però) ci sono un piccolo svuotatasche sul fianco della consolle e un vano nella plancia, davanti al posto guida: è protetto da uno sportello ed è utile per riporre gli oggetti da tenere a portata di mano. La qualità dei materiali tradisce l’esigenza di risparmiare, ma gli assemblaggi non offrono il fianco a critiche.

Abitabilità
I rivestimenti hanno tonalità un po’ “spente”, ma nell’abitacolo lo spazio non manca. Parimenti si apprezzano soluzioni intelligenti quali i portalattina estraibili posizionati in prossimità delle bocchette del “clima”, che permettono di tenere le bibite in fresco e a portata di mano, oppure il cassetto estraibile da sotto la poltrona anteriore destra. La regolazione a scatti degli schienali non è il massimo della precisione, ma in compenso, oltre che per i posti davanti è prevista anche per quelli dietro. Il divano, che può anche scorrere longitudinalmente (così da lasciare più spazio alle gambe dei passeggeri oppure ai bagagli, a seconda delle esigenze), è largo e piatto e si rivela discretamente comodo anche per l’eventuale passeggero centrale.

Bagagliaio
La capienza varia sensibilmente a seconda della posizione del divano: se lo si tiene completamente arretrato è modesta, mentre fissandolo tutto avanti diventa superiore a quella offerta da rivali ben più lunghe. Peccato che con le valigie pesanti si fatichi, perché la soglia di carico è posta a ben 72 cm da terra e forma pure un dislivello di 15 cm rispetto al fondo. La sfruttabilità, inoltre, è condizionata dalla presenza dei passaruota, che rubano spazio in larghezza. Molto pratico il sistema che consente di abbattere lo schienale del divano (frazionato asimmetricamente), che, però, resta un po’ inclinato e forma un fastidioso gradino rispetto al pavimento (un difetto assente nei modelli di produzione anteriore al 2009).

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Con le marce lunghe consuma poco

La compattezza della carrozzeria e la buona visibilità di cui si gode in tutte le direzioni permette di affrontare la città senza stress, anche quando si tratta di compiere complicate manovre di parcheggio; valido il comfort, favorito dalle notevoli capacità di assorbimento delle sospensioni e dalla dolcezza dei comandi. Nelle strade ricche di curve si apprezza la buona tenuta di strada, ma ciò non toglie che l’Esp sia un optional caldamente consigliabile. Il motore offre una piacevole fluidità di erogazione, tuttavia per godere della spinta ottimale lo si deve tenere su di giri utilizzando parecchio il cambio (che ha rapporti piuttosto lunghi); in compenso consuma poco in tutte le condizioni e non infastidisce con la sua “voce”, tanto che in autostrada si sentono molto di più il rotolamento delle gomme e i fruscii aerodinamici. Azzeccato lo sterzo, che unisce una notevole leggerezza in manovra alla precisione e alla solidità necessarie quando la velocità aumenta.
 

In città
La leva di comando ha la corsa un po’ lunga ma il cambio sa riscattarsi con innesti dolci e precisi. Inoltre, se si considerano le dimensioni compatte e che frizione e sterzo sono morbidi da azionare, non si fatica a comprendere che nel traffico la Yaris è davvero a suo agio e, data la buona visibilità di cui si gode anche dietro, permette di fare fare a meno dei sensori di parcheggio forniti in opzione direttamente dalle concessionarie. Il sistema Start&Stop aiuta a contenere i consumi (nei percorsi cittadini si sfiorano i 14 km/l), e le sospensioni assolvono bene al loro compito assorbendo i sobbalzi innescati da buche e pavè.

Fuori città
Nei percorsi ricchi di curve si apprezza la buona tenuta di strada, ma ciò nulla toglie all’opportunità di aggiungere l’Esp, a garanzia di ulteriore sicurezza; questo anche perché assieme al controllo della stabilità i freni posteriori a tamburo vengono rimpiazzati da più efficaci unità a disco, e l’efficienza dell’impianto ne guadagna. Ai bassi regimi la spinta del motore non è un granché e per avere il meglio conviene tenerlo su di giri utilizzando parecchio il cambio, altrimenti le riprese risultano poco vivaci: “colpa” delle marce lunghe, che in compenso aiutano a risparmiare benzina (nell’uso extraurbano abbiamo percorso ben 17 km/l).

In autostrada
Ad andatura autostradale i fruscii aerodinamici e il rumore di rotolamento delle gomme si fanno sentire: peccato, perché il motore, che grazie alla sesta marcia lunga a 130 km/h lavora al regime (relativamente contenuto) di 3200 giri, non dà fastidio con il suo rombo. La rapportatura ben distesa, però, rende pigre le riprese, e così dopo un rallentamento (oppure quando si affronta un falsopiano, specie a pieno carico) si è costretti a scalare marcia per godere di una spinta adeguata. Molto ben tarato il servosterzo, che conferisce al comando “consistenza” e precisione anche a velocità elevata.

QUANTO È SICURA
4
Average: 4 (1 vote)
Di serie 7 airbag, ma non l’Esp

La Toyota ha sempre fatto della sicurezza il suo fiore all’occhiello, e le cinque stelle ottenute nei crash test EuroNcap relativamente alla protezione degli occupanti depongono a favore della Yaris. Peccato, però, che per avere l’Esp si debba pagare un sovrapprezzo e che i fendinebbia siano “vincolati” all’acquisto del climatizzatore automatico in luogo di quello manuale. In compenso la dotazione di airbag non delude: ce ne sono sette, fra cui quello per le ginocchia del guidatore.

Oltre agli airbag a tendina estesi anche ai posti dietro, c’è il “cuscino” destinato a proteggere le ginocchia del conducente. Niente male, ma per avere la piena promozione la Yaris dovrebbe avere l’Esp di serie anziché offrirlo come optional, oltretutto a un prezzo superiore alla media delle concorrenti. Inoltre, se si desidera installare gli antinebbia, si è costretti ad acquistare il “clima” automatico (di serie c’è quello manuale). Soddisfacenti i risultati ottenuti nei crash test EuroNcap,  effettuati con la procedura meno recente, quella in vigore sino al 2009: la Yaris ha meritato il massimo punteggio (cinque stelle) per la protezione degli occupanti, cui si aggiungono le tre stelle relative alla salvaguardia dei bambini ancorati su seggiolini Isofix (i relativi attacchi posteriori, sul divano, sono di serie) e due stelle per la tutela dei pedoni in caso di investimento.
 

NE VALE LA PENA?
4
Average: 4 (1 vote)
È valida, ma non “regala” nulla

Fra le citycar è una delle più gradevoli: ha una linea riuscita e originale. L’abitacolo risulta spazioso in rapporto alle dimensioni esterne e, soprattutto, ricco di soluzioni funzionali. Oltre a essere sufficientemente brillante e silenzioso, il motore consuma poco anche in città. Su strada si apprezzano il comfort e la piacevolezza di guida mutuata dallo sterzo preciso, ma i rapporti lunghi penalizzano un po’ la ripresa. La sicurezza non manca, anche grazie alla presenza di ben 7 airbag di serie; peccato, però, che l’Esp sia optional al pari di altri accessori (come, per esempio, i cerchi in lega e i fendinebbia) che molte rivali offrono compresi nel prezzo.

Sebbene non recentissima, la linea è moderna e gradevole, e sotto questo profilo sono ben curati anche gli interni. Oltre all’estetica c’è la praticità di un abitacolo molto ben assemblato e soprattutto ricco di soluzioni che semplificano la vita: oltre alla comodità del divano scorrevole e provvisto di regolazione dello schienale (che permette di sfruttare come meglio conviene lo spazio a disposizione), ci sono portaoggetti “disseminati” un po’ ovunque e non mancano trovate originali, come i portabibita estraibili posti in corrispondenza delle bocchette del climatizzatore. La Yaris rappresenta una buona soluzione per coloro che desiderano un’utilitaria compatta e versatile, che in questo caso unisce buone prestazioni a consumi alquanto contenuti. Da migliorare, però, la dotazione: a partire dall’Esp, consigliabile per accrescere la sicurezza di una vettura destinata anche ai giovani, sono troppi gli accessori da aggiungere, e ciò fa inevitabilmente lievitare il conto finale.

PERCHÉ SÌ
 
 

Consumo
Il cambio a sei marce, peraltro piuttosto “distese”, favorisce l’economia di carburante: la Yaris consuma meno di rivali di potenza e cilindrata inferiori. E, in città, aiuta anche il contributo del sistema Start&Stop, che aiuta a contenere la “sete” e le emissioni inquinanti.

Divano
La seduta può scorrere longitudinalmente di 15 cm, e in più c’è lo schienale regolabile nell’inclinazione (su un arco di 10°): si può ottimizzare lo spazio a disposizione per i passeggeri oppure per i bagagli.

Praticità
Grazie alla carrozzeria quasi da monovolume, la Yaris combina dimensioni compatte con un abitacolo ampio e, soprattutto, pratico: è ricco di vani ben congegnati, oltre che di trovate intelligenti, come i portalattina estraibili in prossimità delle bocchette del “clima”, che permettono di tenere le bibite in fresco.

Freni
Oltre che per i contenuti spazi d’arresto, l’impianto convince per il notevole feeling che offre sia nell’uso normale, sia nelle frenate intense. Un buon contributo proviene anche dagli efficienti dischi posteriori.

PERCHÉ NO
 
 

Alzavetro elettrici
Davanti gli alzacristallo elettrici sono di serie, ma per avere pure quelli posteriori si è costretti ad acquistare il costoso “pacchetto” Luxury, che comprende anche i cerchi in lega, il “clima” automatico, i fendinebbia e il vivavoce Bluetooth.

Presa Usb
Ormai l’ingresso Usb, che serve per connettere i dispositivi di memoria portatili all’impianto audio di bordo, è diffuso anche nelle utilitarie economiche; ma per la Yaris lo si deve far montare in concessionaria e per giunta a caro prezzo.

Ripresa
Ai bassi regimi il 1.3 non rappresenta il massimo della vivacità, e a peggiorare la situazione si aggiungono la quarta e la quinta marcia decisamente lunghe: una scelta che va a beneficio dei consumi, ma che costringe a scalare prontamente rapporto quando serve un po’ di sprint.

Dotazione
Dall’Esp ai cerchi in lega, sono molti gli accessori a pagamento, e per giunta alcuni di essi sono disponibili soltanto all’interno di determinati “pacchetti”: in termini di rapporto fra prezzo ed equipaggiamento ci sono rivali ben più competitive.
 

SCHEDA TECNICA
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 5700 giri   183,3 km/h 175 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 11,5   11,7 secondi
0-400 metri 17,8 125,4 km/h non dichiarata
0-1000 metri 33,0 157,2 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 39,9 135,3 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 38,2 124,3 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 24,1   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   13,9 km/litro 16,1 km/litro
Fuori città   17,0 km/litro 22,2 km/litro
In autostrada   13,5 km/litro non dichiarato
Massimo   6,0 km/litro non dichiarato
Medio   14,9 km/litro 19,6 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   39,2 metri non dichiarata
da 130 km/h   67,2 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   132 km/h  
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,0 metri 9,4
Cilindrata cm3 1.329
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 74 (101)/6000
Coppia max Nm/giri 132/3800
Emissione di CO2 grammi/km 120
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi (dischi ordinando l'Esp)
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 379/170/147
Passo cm 246
Peso in ordine di marcia kg 1040
Capacità bagagliaio litri 272/1086
Pneumatici (di serie) 185/60 R 15
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 5700 giri   183,3 km/h 175 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 11,5   11,7 secondi
0-400 metri 17,8 125,4 km/h non dichiarata
0-1000 metri 33,0 157,2 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 39,9 135,3 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 38,2 124,3 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 24,1   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   13,9 km/litro 16,1 km/litro
Fuori città   17,0 km/litro 22,2 km/litro
In autostrada   13,5 km/litro non dichiarato
Massimo   6,0 km/litro non dichiarato
Medio   14,9 km/litro 19,6 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   39,2 metri non dichiarata
da 130 km/h   67,2 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   132 km/h  
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,0 metri 9,4
Cilindrata cm3 1.329
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 74 (101)/6000
Coppia max Nm/giri 132/3800
Emissione di CO2 grammi/km 120
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi (dischi ordinando l'Esp)
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 379/170/147
Passo cm 246
Peso in ordine di marcia kg 1040
Capacità bagagliaio litri 272/1086
Pneumatici (di serie) 185/60 R 15
Aggiungi un commento
Ritratto di Zack TS
18 luglio 2010 - 12:41
1
....siete stati un po tirchi con le stelline di valutazione...non capisco per esempio perché dare solo tre stelle a comfort, posizione di guida, visibilità e sterzo....boh?!
Ritratto di wiliams
18 luglio 2010 - 16:23
Evidentemente perchè si meritava solo quelle.
Ritratto di Zack TS
18 luglio 2010 - 17:07
1
non credo proprio
Ritratto di Gioker
18 luglio 2010 - 16:32
nell'introduzione dove descrivete prezzo normative euro e emissioni avete scritto: consumo medio 5.1 km/l. forse una Ferrari riesce a fare di meglio ;) Redazione corregete ;) Ciao, Gioker
Ritratto di bubu
19 luglio 2010 - 10:39
ma nel prezzo dopo il 14 mi sbaglio o va un punto per indicare 14 mila??
Ritratto di bubu
19 luglio 2010 - 10:43
quest'auto è molto funzionale adatta per la città e il suo successo l'ha fatto.. peccato che con tutte le controversie capitate alla Toyota negli ultimi tempi abbia perso un pò come del resto tutta la gamma toyota...la linea è stata appena rinfrescata ed è diventata moderna o comunque al passo con i tempi...molto bene... tutto sommato è una buona auto...
Ritratto di money82
21 luglio 2010 - 21:39
1
14550 euro per una yaris 1.3 euro 4? Poi sono tanti 16.000 euro per l audi a1 base...
Ritratto di Zack TS
23 luglio 2010 - 15:44
1
il prezzo non è bassissimo ma non mi sembra esagerato considerando la praticità e il comfort che offre nonostante le dimensioni contenute....poi scusa quelli della fiat quanto vogliono per una punto? inoltre in toyota fanno lo sconto quindi alla fine la paghi di meno....l'audi A1 non c'entra assolutamente niente con la yaris, è in un altro segmento di mercato e non è confrontabile
Ritratto di carloleader
22 luglio 2010 - 15:58
mha..........
Ritratto di Zack TS
23 luglio 2010 - 15:34
1
eh si invece la 500 te la regalano....
Pagine
Annunci

toyota yaris usate

Prezzo minimoPrezzo medio
toyota yaris usate 20125.9007.32016 annunci
toyota yaris usate 20136.5008.33038 annunci
toyota yaris usate 20146.9009.63052 annunci
toyota yaris usate 20157.70010.43045 annunci
toyota yaris usate 20168.89912.24044 annunci
toyota yaris usate 20178.59010.28024 annunci
toyota yaris usate 201819911.3309 annunci

toyota yaris km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
toyota yaris km 0 201611.80011.8002 annunci
toyota yaris km 0 201710.90012.8605 annunci
toyota yaris km 0 201810.60013.52032 annunci