PROVATE PER VOI

Volkswagen T-Cross: comoda, e anche vivace

Prova pubblicata su alVolante di
giugno 2019
Pubblicato 20 gennaio 2020
  • Prezzo (al momento del test)

    € 23.050
  • Consumo medio rilevato

    17 km/l
  • Emissioni di CO2

    112 grammi/km
  • Euro

    6d-TEMP
Volkswagen T-Cross
Volkswagen T-Cross 1.0 TSI BMT Advanced

L'AUTO IN SINTESI

La Volkswagen T-Cross è una piccola crossover derivata dalla Polo, con notevoli doti di praticità e comfort e con una tecnologia degna di un’auto di categoria superiore. La carrozzeria piuttosto squadrata, ma ben proporzionata, cela un abitacolo molto arioso, ricco di portaoggetti e assemblato con attenzione (anche se le plastiche usate sono “povere”). Bene anche il bagagliaio: la capacità di carico trae vantaggio dal divano scorrevole e dal sedile anteriore destro richiudibile “a libro”. Il comfort è buono e la guida molto facile e intuitiva; notevole il rapporto fra sprint e consumi (davvero contenuti) garantito dal 1.0 turbo a benzina. L’auto ha una ricca dotazione di aiuti elettronici che migliorano la sicurezza, ma fa pagare a parte parecchi accessori che si darebbero per scontati in un’auto di questo tipo e prezzo. 

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
5
Average: 5 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
5
Average: 5 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Aiuti alla guida
5
Average: 5 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Compatta, ma davvero pratica

La Volkswagen T-Cross è la più piccola (e la meno costosa) fra le crossover e le suv della casa tedesca, ma per praticità, spazio, comfort e dotazioni tecnologiche può svolgere il ruolo di prima auto di famiglia. Derivata dall’utilitaria Polo, e quindi basata sulla moderna piattaforma modulare MQB-A0, ha una linea poco vistosa e mantiene una lunghezza “a prova di città”: 411 cm, solo 6 in più rispetto alla Polo. Ma tanto basta, insieme a un’altezza maggiore di 13 centimetri, per ottenere un abitacolo più ampio, arioso e accessibile, e un bagagliaio che tocca i 455 litri (invece di 351) grazie anche all’aggiunta del divano scorrevole. Non cambia, invece, la qualità delle plastiche interne: rigide, e di aspetto economico. La guida è molto facile e rassicurante: si notano una buona tenuta di strada, un raggiungimento progressivo dei limiti di aderenza, che facilita le correzioni, e un rollio contenuto; lo sterzo è poco affaticante in manovra e preciso in velocità.

Giudizio positivo anche per il resto della meccanica: i freni sono potenti e il 1.0 turbo a benzina, pur con tre soli cilindri, vibra pochissimo e non fa mai troppo rumore. Inoltre, i suoi 116 cavalli garantiscono buone prestazioni: solo in sesta marcia, che è molto lunga (basti dire che la velocità massima si raggiunge in quarta) la spinta non è energica. E i consumi? Sono ottimi: con 17 km/l in media, siamo molto vicini alle auto diesel. Quanto alla dotazione, la casa tedesca fa pagare a parte il “clima” automatico e i retrovisori ripiegabili elettricamente, ma include nel prezzo i fari full led e il cruscotto digitale. Inoltre, è generosa con gli aiuti alla guida: il mantenimento in corsia, la frenata automatica d’emergenza e il cruise control adattativo sono di serie. Anche per questo motivo, la Volkswagen T-Cross ha meritato ottimi voti nei test dell’Euro NCAP: cinque stelle in totale, con l’80% negli aiuti alla guida, l’81% nella protezione di pedoni e ciclisti, l’86% per i bambini e ben il 96% per gli adulti. 

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)
Comoda e moderna, ma non “ricca” 

Plancia e comandi
L’abitacolo della Volkswagen T-Cross ha uno stile classico e “serio”, anche se i due grandi display chiariscono subito che si tratta di un’auto molto moderna. Lo schermo di 11,7” che fa da cruscotto è ricco di informazioni, ampiamente configurabile e ben leggibile; fulmineo nella risposta e gradevole nella grafica quello di 8” che serve l’impianto multimediale, ma molte dotazioni interessanti (navigatore, Apple CarPlay, Android Auto, i comandi vocali e la ricarica senza fili degli smartphone predisposti) sono a pagamento; presenti il lettore di cd (nel cassetto portaoggetti), due prese Usb nelle consolle centrale e due (per la ricarica dei dispositivi elettronici) a disposizione di chi sta sul divano. I montaggi dell’abitacolo sono solidi e precisi “al millimetro”, ma tanta cura non è valorizzata dall’uso eccessivo di plastiche rigide. Giudizio positivo invece per i tanti portaoggetti della Volkswagen T-Cross, anche se nessuno è refrigerato, meno per il comando delle luci sulla sinistra della plancia: include la spia dei fendinebbia, che resta fuori dalla visuale del guidatore.  

Abitabilità
In rapporto alla compattezza esterna della Volkswagen T-Cross, lo spazio interno è sorprendente, con l’altezza delle sedute che si avvicina a quella delle suv più grandi: accesso e visibilità ne traggono vantaggio. L’imbottitura dei sedili (con regolazione in altezza di serie, e del sostegno lombare optional) è soffice in superficie, ma compatta subito sotto. Così smorza i sobbalzi dovuti alla marcia sullo sconnesso, senza che il corpo “affondi” sgradevolmente. Anche dietro si viaggia bene: si sta in alto, con la visibilità garantita dagli ampi finestrini e su un divano accogliente; solo volendo viaggiare in tre, l’ingombro del mobiletto e del tunnel centrali può disturbare. Quanto alla dotazione, si apprezzano i quattro punti luce (due vicini allo specchietto e due sopra il divano) e le cinture di sicurezza con attacco superiore regolabile in altezza. Ma i braccioli nelle porte posteriori non sono imbottiti, e mancano le maniglie d’appiglio sul soffitto. 

Bagagliaio
Le misure sono buone, soprattutto in altezza: 59 cm, con il pianale regolabile tutto giù, sono davvero tanti. Discreta la profondità (63 cm), che può crescere fino a 77 cm facendo scorrere in avanti il divano; così facendo, però, i piccoli oggetti possono finire sotto la seduta, danneggiandosi. Se si viaggia da soli (o in due, uno dietro l’altro) si può sfruttare il sedile destro reclinabile “a libro”, e ottenere un piano di carico lungo 230 centimetri: davvero niente male. Non troppo alta la soglia di carico (a 71 cm da terra), ampio il portellone, discrete le finiture e utili i due ganci appendiborse.

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
Si muove in scioltezza e vuole poca benzina

In città
La Volkswagen T-Cross ha gli ingombri di un’utilitaria e la seduta alta che consente di dominare il traffico. Basta poco per abituarsi alla guida, anche perché il volante si gira senza fatica, le marce entrano senza problemi e il 1.0 scatta docile e vigoroso a qualunque regime, accontentandosi di poca benzina (abbiamo ottenuto 15,2 km/l). Utili, comunque, i sensori di parcheggio optional: dietro si vede poco.

Fuori città
La Volkswagen T-Cross svolge bene il ruolo di piccola crossover da famiglia: è molto comoda e consuma poco (20,8 km/litro nel nostro percorso standard). Se, poi, il percorso si fa impegnativo e si vuole aumentare il ritmo, non c’è problema: il motore sale di giri rapidamente e lo sterzo dà grande confidenza. Buona l’aderenza in curva, con allargamenti della traiettoria ridotti e progressivi.

In autostrada
Anche se il serbatoio è di soli 40 litri, i 14,9 km/l che abbiamo registrato a 130 orari in sesta (quando il 1.0 “frulla” silenzioso a soli 2900 giri) garantiscono una buona autonomia. Chi guida si rilassa grazie anche alla precisione dello sterzo e ai tanti aiuti alla guida (cruise control adattativo su tutti). Non male le doti di ripresa, anche in sesta, ma scalare una marcia velocizza parecchio le riprese. 

PERCHÈ SÌ

Comfort
Il 1.0 si fa sentire solo se lo si spinge al massimo, e le sospensioni non causano né forti sobbalzi né ondeggiamenti.

Guida
Sterzo, tenuta di strada e frenata soddisfano su ogni tipo di percorso. E il 1.0 è brillante e progressivo.

Spazio
L’abitacolo e il bagagliaio sono ampi e offrono molte soluzioni pratiche.

Tecnologia
Sistema multimediale, cruscotto e aiuti alla guida sono raffinati e funzionano bene.

PERCHÈ NO

Dettagli interni
I braccioli posteriori sono duri e mancano le maniglie sul soffitto.

Divano scorrevole
Sulla sua utilità non si discute, ma è duro da muovere e, per come è fatto, può danneggiare i piccoli oggetti.

Dotazione
Di serie ha elementi di pregio, come i fari full led. Ma molte piccole comodità si pagano.

Plastiche dell’abitacolo
Sono tutte rigide: per quanto robuste, non appagano la vista e il tatto.

SCHEDA TECNICA

Carburantebenzina
Cilindrata cm3999
No cilindri e disposizione3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri85 (116)/5000-5500
Coppia max Nm/giri200/2000-3500
Emissione di CO2 grammi/km112
Distribuzione4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio6 + retromarcia
Trazioneanteriore
Freni anterioridischi autoventilanti
Freni posterioridischi
  
Quanto è grande 
Lunghezza/larghezza/altezza cm411/176/158
Passo cm255
Peso in ordine di marcia kg1175
Capacità bagagliaio litri385-455/1281
Pneumatici (di serie)205/55 R17
Serbatoio litri40

 

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA RilevataDichiarata
in 4a a 6100 giri 193,1 km/h193 km/h
    
ACCELERAZIONESecondiVelocità di uscitaDichiarata
0-100 km/h10,2 10,2 secondi
0-400 metri17,2130,9 km/hnon dichiarata
0-1000 metri31,6164,5 km/hnon dichiarata
    
RIPRESASecondiVelocità di uscitaDichiarata
1 km da 40 km/h in 5a38,0150,6 km/hnon dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a35,8139,6 km/hnon dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a12,0 non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a16,5 non dichiarata
    
CONSUMO RilevatoDichiarato
In città 15,2 km/litro14,3 km/litro
Fuori città 20,8 km/litro20,0 km/litro
In autostrada 14,9 km/litro16,1 km/litro
Medio 17,0 km/litro17,2 km/litro
    
FRENATA RilevataDichiarata
da 100 km/h 37,0 metrinon dichiarata
da 130 km/h 61,4 metrinon dichiarata
    
ALTRI VALORI RilevatiDichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica 131 km/hnon dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede 10,4 metri10,6
Volkswagen T-Cross
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
70
36
41
53
122
VOTO MEDIO
2,6
2.624225
322
Aggiungi un commento
Ritratto di oretaxa
20 gennaio 2020 - 12:10
Dimensioni perfette, abitabilità sorprendente, plastiche dei pannelli porta al vertice della bruttezza (l'inserto grigio-topo è osceno).
Ritratto di oretaxa
20 gennaio 2020 - 12:11
E le finiture simil-carbonio sono tamarre
Ritratto di Stefano1985
20 gennaio 2020 - 17:40
TITOLO "BELLA E ANCHE COMODA" e poi Dettagli interni I braccioli posteriori sono duri e mancano le maniglie sul soffitto. Divano scorrevole Sulla sua utilità non si discute, ma è duro da muovere e, per come è fatto, può danneggiare i piccoli oggetti. Dotazione Di serie ha elementi di pregio, come i fari full led. Ma molte piccole comodità si pagano. Plastiche dell’abitacolo Sono tutte rigide: per quanto robuste, non appagano la vista e il tatto.
Ritratto di Jenna2007
30 gennaio 2020 - 12:22
"bella" Sembra un cassonnetto. Ho notato i giornalisti molto di parte ultimamente
Ritratto di Sepp0
20 gennaio 2020 - 12:26
Mini-SUV interessante... a 5-6k in meno come minimo.
Ritratto di Fra977
20 gennaio 2020 - 12:40
Con quel prezzo è meglio,se si vuole rimanere nel gruppo VW,la Seat Arona,più piacevole in generale di questa T-Cross che sembra una scatola.
Ritratto di Taekoramen
20 gennaio 2020 - 13:11
Farà schifo quanto vuoi ma a te sta sulla palle perché c'è il marchio VW
Ritratto di Jenna2007
20 gennaio 2020 - 13:12
Sembra un cassonetto
Ritratto di lukeit
27 settembre 2022 - 18:54
2007 è il tuo anno di nascita scommetto
Ritratto di 82BOB
20 gennaio 2020 - 14:22
2
Fra977 straquoto!
Ritratto di Betinhole
20 gennaio 2020 - 14:28
L'Arona ha altre deficenze, come la mancanza del divano scorrevole, e plastiche dure come questa. Alla fine spendi meno ed hai sempre meno.
Ritratto di Andrea Ford
20 gennaio 2020 - 15:50
Soprattutto al momento della rivendita: Un conto è rivendere una VW, tutt'altro rivendere una Seat, poi possono essere pure gemelle ma alla gente interessa il nome in primis. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di remor
20 gennaio 2020 - 16:41
Ma al giorno d'oggi, soprattutto in tale segmento, non penso chissà quanti ce ne siano che fanno tournamentare l'auto ogni 2-3 anni (quando ancora fra l'uno e l'altro modello sopra citati potrebbe esserci un'almeno significativa differenza), al limite chi ha tale esigenza andrebbe di leasing penso, oggi. Dopo di che (ripeto visto il segmento) aggiungerei che non è che ci potranno essere grandi svalutazioni percentualistiche fra l'una e un l'altra vettura, basta vedere una qualsiasi ypsilon piuttosto che punto o clio o i20 quanto generalmente ti chiedono ancora per una vettura anche di 4-5 anni (più che errato pensare te la vorranno regalare o quasi), a me le volte che mi ci imbatto personalmente viene automaticamente di lasciar perdere e puntare dritto sul nuovo (cioè spieghiamoci, a 8.000 euro porti via una Ypsilon nuova km0, scrivevano in diversi nel precedente articolo; invece usata di qualche anno e 50-60mila km rischi ti chiedano di più). E in verità credo che paradossalmente, rispetto al pensiero comune, partendo dai prezzi iniziali rispetto a quelli dell'usato dopo qualche anno, si rischia più che per una sorta di allineamento a un prezzo medio del segmento ci si rimetta con quella inizialmente più blasonata/costosa, rischio che aumenta man mano che la si tiene.
Ritratto di remor
20 gennaio 2020 - 16:42
Ho fatto l'esempio sulle utilitarie perché sono più tradizionali e radicate nel tempo, questi nuovi suv/crossover hanno poco background su cui esemplificare
Ritratto di Illuca
20 gennaio 2020 - 12:41
Han copiato la Sandero??
Ritratto di Livio1952
22 gennaio 2020 - 13:18
Nel vedere la foto,ho avuto pure io questo pensiero!!!
Ritratto di john_doe
20 gennaio 2020 - 12:42
Sempre detto che il 1.0 TSI è un motore eccezionale
Ritratto di alex_rm
20 gennaio 2020 - 12:45
Che cassone orrendo con linee anni 90 e interni tristi con plastiche economiche. In confronto puma,2008 e capture sono opere d’arte ma meglio anche 500x,renegade,kona,c3 aircross,cx3,kamiq,arona ed ecc ecc
Ritratto di Taekoramen
20 gennaio 2020 - 13:12
Farà schifo quanto vuoi ma a te sta sulle palle perché c'è il marchio VW
Ritratto di Jenna2007
20 gennaio 2020 - 13:14
Ti do pienamente ragione...sembra un auto già vecchia. Linea oscena. Eh ma é vw quindi è migliore....dicono tutti
Ritratto di Taekoramen
20 gennaio 2020 - 14:47
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Twincharger
20 gennaio 2020 - 13:01
Il motore è il miglior 3 cilindri in commercio!
Ritratto di andrea120374
20 gennaio 2020 - 13:14
2
Tolgo un volante che avevo dato all'inizio senza averla vista dal vero....un volante è il mio attuale giudizio è veramente un brutto scatolotto dal vivo peggio che in foto
Ritratto di Cancello92
20 gennaio 2020 - 13:23
Meglio la Arona secondo me che non avrà lo stesso marchio ma ha la stessa componentistica e la possibilità dell'alimentazione a metano. Ne ha una un mio collega e ha detto che con 1€ fa 25-30 km tranquillamente.
Ritratto di 82BOB
20 gennaio 2020 - 14:21
2
Quoto!
Ritratto di Illuca
20 gennaio 2020 - 19:44
Confermo con 12€ oltre 300km
Ritratto di Blablabla
20 gennaio 2020 - 13:51
Che io ricorda è la prima volta che i consumi dichiarati e rivelati siano praticamente uguali, addirittura fuori città fa 800 metri in più di quelli dichiarati e addirittura il consumo medio è peggiore di soli 200 metri. Non male.
Ritratto di littlesea
20 gennaio 2020 - 23:33
1
E non ti spieghi il perché? O devo farti un disegnino?
Ritratto di 82BOB
20 gennaio 2020 - 14:19
2
Vista dal vivo è ancora più brutta che in foto... la qualità della meccanica conta poco se il "vestito" non è all'altezza! Poi a quel prezzo ti prendi l'Arona TGI in allestimento FR a km 0 che è molto più bella e ti avanzano pure i soldi per metano, bollo, assicurazione, gomme termiche, ecc...
Ritratto di Taekoramen
20 gennaio 2020 - 14:48
La mahindra invece è bellissima, vero?
Ritratto di Yari1981
20 gennaio 2020 - 14:48
1
Ennesima crossover in un mercato saturo, tralasciando i propri gusti sull' estetica va ricordato che l' auto del test è a quota 23 k €, io personalmente ci sono entrato e rifiniture, plastiche ( dure ), e componentistica varia è a livello della Polo, ma con un sovrapprezzo notevole; sicuramente verrà comprata perché ha lo stemma VW, ma va anche ricordato che a quella cifra, fino a qualche mese addietro, trovavamo la Gof mk7 in versione trend-line, base ovvio ma con rifiniture, plastiche e componentica varia molto più curata, e con il solito propulsore dell' auto del servizio. Capisco che la moda Suv/Crossover sia esasperat, ma risparmiare sulla qualità mantenendo prezzi elevati... Fatevi 2 conti. Saluti a tutti.
Ritratto di Taekoramen
20 gennaio 2020 - 15:12
Cosa ha lo stemma VW di così speciale? Sia per i frustrati che lo disprezzano a priori sia per chi compra a priori? Sono serio. Nei paesi civilizzati e istruiti questa cosa non succede
Ritratto di Yari1981
20 gennaio 2020 - 15:24
1
Sono serio anche io. Ti dico cos' ha di speciale lo stemma VW: la rivendibilita'. Io sono cliente VE da 12 anni e da qualsiasi concessionario sono andato per preventivi è bastato di " VW " che la valutazione saliva ancora prima della scontistica. Questo è il sistema Italico, o bere o affogare, anche a me non mi è mai andato a genio, ma mi sono adeguato.
Ritratto di Taekoramen
20 gennaio 2020 - 15:37
Quella della valutazione dell'usato c'è da ogni parte in EU per le auto tedesche perché sono molto richieste di seconda mano. In particolare in Italia. Tu compreresti una Megane, una Focus, una Astra o una Kia di seconda mano?
Ritratto di Yari1981
20 gennaio 2020 - 15:46
1
Di seconda mano prima di un marchio si vanno a vedere altre cose, o meglio si dovrebbero vedere. Ma la maggior parte delle volte succede la seconda.
Ritratto di remor
20 gennaio 2020 - 16:59
Mi aggrego, come già detto sopra, a chi non crede nel grande salto di rivendibilità fra auto di marchi differenti, soprattutto in tali segmenti bassi. Certo se paghi, caso estremo, una Sandero 7 mila euro e una Polo 15 mila non le troverai dopo 4-5 anni nemmeno lontanamente a prezzi ravvicinabili; ma in termini di perdita assoluta di valori scommetterei maggiormente (prendiamo come termine un 3 mila euro di svalutazione) che è più facile dopo 5 anni ti chiedano minimo 4 mila euro per la Sandero piuttosto che minimo 12 mila per la Polo.
Ritratto di remor
20 gennaio 2020 - 17:01
** e penso sarebbe una scommessa facilmente vincente
Ritratto di remor
20 gennaio 2020 - 17:09
Il che fra l'altro anche a rigor di logica non può essere che così, perché uno ha viaggiato per 5 anni in Sandero e l'altro in Polo, sarebbe singolare venisse a costare uguale ad entrambi (in termini di svalutazione)
Ritratto di Yari1981
20 gennaio 2020 - 17:13
1
Non puoi mettere a confronto un marchio low cost come Dacia con VW, o Ford o Renault o Peugeot, ma con un altro low cost.
Ritratto di remor
20 gennaio 2020 - 17:22
Si parlava di svalutazioni di auto pari segmento. L'estremizzazione era solo per rendere più evidenti ed universalmente accettabili/inconfutabili i numeri. Altrimenti con le varie da te citate (molto più similari) è automatico che ne verrebbe fuori il classico (esagero un po') "io la fiesta la trovo di un anno usata a 3 mila euro" vs "io ho rivenduto la mia di fiesta con 5 anni sul groppone a praticamente lo stesso prezzo di quando l'acquistai nuova"
Ritratto di Yari1981
20 gennaio 2020 - 17:27
1
Ma il mio concetto di rivendibilita' si riferiva a marchi che stanno su per giù nella stessa fascia di prezzi, se estremizziamo da una parte in Dacia e dall' altra come Audi o Mini, certo che ci saranno differenze ben evidenti anche dopo 5 anni.
Ritratto di remor
20 gennaio 2020 - 18:21
Allora, altrimenti si resta troppo nel vago e non ci si intende, bisogna entrare nello specifico della situazione: che coppia di auto, parlando all'incirca di seg.B, avresti come testimonianza diretta che l'una rispetto all'altra hai verificato una volta portata in concessionaria da ridare hanno dato esito tale supportare una poi affermazione (anch'essa da esplicitare)?
Ritratto di Yari1981
20 gennaio 2020 - 18:29
1
Mio fratello 2 anni fa' per l' acquisto di una T-Roc 1.5 turbo benz top di gamma e appena presentata in concessionaria, diede come usato una polo 1.4 benz-gpl di quasi 10 anni, escluso scontistica applicata la valutazione fu di 4500 € e quasi 150000 km. Quando parlavo di rivendibilita' di un marchio, in un mio commento precedente, ne parlavo avendo esperienza diretta.
Ritratto di remor
20 gennaio 2020 - 18:56
Io però, e chiedo in anticipo venia per la petulanza ma serve proprio per intendersi sul discorso, richiedevo anche un termine di paragone magari qualcuno (anche chi legge) che ha avuto una situazione confrontabile ma ridando indietro una seg.b diversa per poi dirci se ritiene che gli sia andata meglio piuttosto che peggio. Fermo restando il valore di partenza, un altro dato che necessariamente serve, che una polo 1.4 gpl nel 2009 (o circa) acquistata nuova sarà venuta chiavinmano circa euro ___ ?
Ritratto di Yari1981
20 gennaio 2020 - 20:12
1
17000 € all' epoca.
Ritratto di Giuliopedrali
20 gennaio 2020 - 17:09
Le tedesche sono richieste dai transnistri ma devono fumare come turche e cadere a pezzi se no non si divertono...
Ritratto di Yari1981
20 gennaio 2020 - 17:14
1
Sinceramente non capisco il commento.
Ritratto di Jumputer
22 gennaio 2020 - 04:02
QUanto ha pagato il t-roc? oltre i 30 k immagino. Con opzioni varie forse 32-33k. Pazzesco per una SUV medio piccola. La polo: quasi 10 anni cosa vuol dire? 8? 9? La prenderesti tu una Polo GPL di 10 anni e 170.000 km a 4500 euro? Era il vero valore di mercato dell'auto o devi togliere lo sconto che avresti avuto sul nuovo che magari era 4500 euro. Ha chiesto quanto era lo sconto senza usato? Prima ci si fa fare sempre il preventivo senza usato. Probabilmente valore usato 2000 euro e sconto 2500 euro. Ma li prendevi anche di una Punto di quasi 10 anni acquistata a 12.000. e se non erano 4500 erano 4000. Mahhhh
Ritratto di Yari1981
22 gennaio 2020 - 07:55
1
Pensate ciò che volete... in VW lo sai cosa ci fanno con la Punto? Immagina.
Ritratto di Giuliopedrali
20 gennaio 2020 - 20:59
Il marchio VW di hitleriana memoria, venne fondato nel 1937 come KdF Wagen cioè Kraft durch Freude Wagen, Auto del dopolavoro nazista : La forza attraverso la gioia, direi che marchio più affascinante e pieno di valori universali non sia mai esistito..............................
Ritratto di Yari1981
20 gennaio 2020 - 23:12
1
Quell' epoca fortunatamente è finita... Ad oggi il marchio non ha più niente in comune con tutto ciò quindi...
Ritratto di Giuliopedrali
21 gennaio 2020 - 18:20
Come no, il nome Volkswagen e pure il marchio sono del 1937, e pure ha dovuto risarcire i lavoratori schiavi che lavorarono durante la guerra nei suoi primi stabilimenti, anche Jaguar prima della guerra si chiamava SS cioè Swallow Sidecars (poi Swallow Special) ma appunto appena finita la guerra nel 1945 la lugubre sigla fu cambiata immediatamente in Jaguar.
Ritratto di Yari1981
21 gennaio 2020 - 20:15
1
Okay facciamo finta che nessuno legga commenti molto ipocriti sulla storia dei marchi... Questo marchio ad oggi è una via di mezzo fra Generalista e Premium, piaccia o no, e non passeranno molti anni prima che diventi Premium al 100%... e questo darà, non pochi schiaffi morali, a chi continuerà ad affiancarlo al Nazional Itlerismo...
Ritratto di Betinhole
20 gennaio 2020 - 15:27
Lo spazio interno in confronto alle dimensioni mi ha stupito. Il motore è ottimo. Le plastiche son dure. I braccioli posteriori non si possono vedere sembra una Duster. Il buco nel baule quando sposti il sedile è improponibile.
Ritratto di NITRO75
20 gennaio 2020 - 15:28
Ma.….non discuto sul piace, non piace, bella o brutta. Ha dei lati positivi e dei lati negativi come tutte le automobili. Certo quelle più basiche non si possono vedere con sti cerchietti minuscoli in rapporto alla carrozzeria e certi abbinamenti cromatici sono discutibili. Detto ciò VW in primis, ci sta turlupinando propinandoci autoveicoli che paiono premium senza però esserlo, e vendendoceli allo stesso prezzo di prima, se non più alto. Si va bene il divano scorrevole, si vanno bene i fari led, si va bene l'infotainment, ma quanto possono incidere questi costi sul totale veicolo? Non così tanto da giustificare i 23000 euro richiesti. Diciamo che 16000 può essere ragionevole. In fin dei conti è poco più che una Polo.
Ritratto di Taekoramen
20 gennaio 2020 - 15:41
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di lybram
20 gennaio 2020 - 15:34
forse l'abitacolo col le PLASTICHE PIÙ BRUTTE ED OSCENE della storia non solo recente.. DESIGN TERRIFICANTE dei pannelli porta, degni di auto dei regimi comunisti est europa. l'unica zona apprezzabile x finitura sembra il BAGAGLIAIO. la linea non mi dispiace anche se è palese l'intenzione da parte del gruppo tedesco di appropriarsi di linee altrui: questa sembra una DACIA SANDERO SUVWAY ahah.. mentre la kamiq dietro pare unaTIPO CROSS
Ritratto di Taekoramen
20 gennaio 2020 - 15:45
Palle gli interni della T-cross sono migliori di quelli di Fiat Tipo, 500L, Citroen C3 aircross, Chr e Arona
Ritratto di Blueyes
20 gennaio 2020 - 17:37
1
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Al Volant
20 gennaio 2020 - 15:56
La cosa che ho notato è che le plastiche sono davvero pessime, l'auto è nuova e già hanno graffi.. Guardate la galleria, in basso a sinistra delvolante e sulla portiera posteriore.
Ritratto di HaldeX
20 gennaio 2020 - 15:56
1
Salvo solo i consumi del motore
Ritratto di Francesco_93
20 gennaio 2020 - 15:59
Brutta come la Crossland X questa T-Cess. Non la fanno nemmeno a metano
Ritratto di ziobell0
20 gennaio 2020 - 16:01
Bruttina e costosa (ma anche le altre non le regalano), però ha un bel motore
Ritratto di remor
20 gennaio 2020 - 16:50
A me di linea piace, soprattutto con colori un po' vivaci, fra le concorrenti (anche la nuova Captur rende bene almeno in foto non avendola quest'ultima ancora vista dal vivo). Inoltre il motore è stato ripetutamente testato su diverse vetture e risulta sia parsimonioso che sveglio (per me cosa fondamentale nei segmenti popolari). Sulle plastiche, ripeto visto il segmento, non mi farei particolari problemi l'importante è il classico "durevoli e ben assemblate" (come da vecchia scuola jappo-koreana). L'unica incognita il prezzo finale chiavi in mano che potrebbe essere (tenendo conto sì di un buon equilibrio in generale nei contenuti fra i suddetti pro e contro, ma è anche vero senza particolari straordinarietà da mettere in campo) da classica Vw e quindi magari lontano da molte altre generaliste concorrenti (NB è solo un'ipotesi, non è detto che non potrebbero anche adottare una diversa strategia di marketing)
Ritratto di Giuliopedrali
20 gennaio 2020 - 21:03
Francamente una nuova Captur sta su un'altro pianeta, come si fa a confrontarle, la Captur sembra perfino una macchina e gli interni, le proporzioni, qualsiasi cosa fanno apparire sto coso VW proprio un coso, come La cosa, la VW Pescaccia The Thing in USA degli anni 70.
Ritratto di Giuliopedrali
20 gennaio 2020 - 16:52
Francamente quando dico che il design VW sembra fermo al 2012 quando sono uscite il mio Maggiolino KDF Wagen, Golf 7 e Up! tutte più carine di questa T-cross non credo di esagerare neanche un pò, la plancia dà un idea di robustezza ma anche tristezza e ricorda il VW T5 anni 2000 che aveva un conoscente che distribuiva depliant, se non fosse per la fascia della fanaleria posteriore che gli dà un minimo di tono, sembra sia una di quelle VW cinesi anzi forse lo è. Trovate nuove o Km0 Kia Xceed a meno di 20.000 Euro, semplicemente spettacolari per il prezzo e quasi full optional, danno meno sensazione di robustezza di una VW, ma a parte questo un'altro pianeta, quasi la sensazione di una mini Macan...
Ritratto di Taekoramen
20 gennaio 2020 - 17:06
Una xceed la sensazione di una mini macan... Muhahahahahahahahahah
Ritratto di alex_rm
20 gennaio 2020 - 17:55
La x-ceed é una copia del vecchio gla poco più alta di un auto normale(in stile focus active,stepway,allroad,cross contro)e non ha nemmeno la trazione integrale.la copia del macan e il nuovo sportage con molte cose copiate(le 4 Luci nei fari anteriori,la form delle Luci posteriori ed altro ancora)
Ritratto di Giuliopedrali
20 gennaio 2020 - 21:04
Veramente dovrebbe avere la trazione integrale, perchè?
Ritratto di Giuliopedrali
20 gennaio 2020 - 17:13
Esteticamente la gente la vede così, io no perchè le disegno, questa T-cross però anche se è un esagerazione che una Xceed sembri una mini Macan sembra un maxi cassonetto però come la Ecosport e purtroppo non è solo una sensazione.
Ritratto di Alexmin
20 gennaio 2020 - 21:17
Vista dal vivo, una low-cost venduta al prezzo di un’auto normale.
Ritratto di marcoveneto
20 gennaio 2020 - 21:37
Secondo me se ben configurata, con tutti gli accessori, fa la sua figura e davanti ricorda un mini touareg. Base concordo che è oscena, però c'è da scommetterci che prenderà piede, io ne ho viste più di qualcuna in giro. Peccato appunto per le versioni d accesso, ma anche la tiguan, base con cerchi da 16 e alogeni é orrenda. Questa è una Politica tutta tedesca.
Ritratto di Giuliopedrali
20 gennaio 2020 - 22:07
Qualcuna in giro: vende un casino e sta già per superare 500X e jeepette Rinnegate... Però davvero base è una scatola e basta e costa già quanto le Kia Xceed che sembrano veri crossover alla moda (quasi Lexus o Porsche in miniatura) e hanno qualunque optional di serie, perfino il tetto in vetro, equipaggiate le T-cross fanno meno ridere ma appunto allora non ci sono solo le Xceed...
Ritratto di remor
21 gennaio 2020 - 06:18
In verità la xceed, anche lei col millino turbo, attualmente dovrebbe partire in promo da 17.500€ con inclusi cerchi in lega e retrocamera x parcheggio. Come dicevo sopra, quindi, dipenderebbe dalla scontistica della tedesca; ho usato il condizionale (dipenderebbe) perché come tante volte vado a ripetere le vendite di un modello non sempre (anzi) sono poi essenzialmente frutto delle proprie qualità o del rapporto contenuti/prezzo ma entrano in ballo ben altri fattori
Ritratto di remor
21 gennaio 2020 - 06:22
Pardon, l'offerta era della ceed normale, mi aveva rimandato a una pagina diversa da quella ricercata. Il resto della considerazione comunque non cambia.
Ritratto di Giuliopedrali
21 gennaio 2020 - 18:27
Eppure la Xceed la trovi a Vicenza a 18.500 Euro e a Bari (aziendale) a 16.000 su Autoscout (ed è uscita adesso), e anche di un bel colore rosso o azzurro, perfino in versione Style e non base Urban con retrocamera e una lista di accessori di serie lunga come un elenco del telefono, cerchi in lega non da 16 ma più grandi e perfino una ha il tetto apribile in vetro per quel prezzo... La T-cross messa vicino sembra un cassonetto e la Xceed un'elegante crossover quasi mini-Lexus o mini-Porsche...
Ritratto di littlesea
20 gennaio 2020 - 23:31
1
Anonima e esageratamente cara...
Ritratto di Taekoramen
21 gennaio 2020 - 10:45
Invece la tua 500L ha carattere?
Ritratto di arper@arper.mc
21 gennaio 2020 - 12:42
Le dimensioni delle luci posteriori degli stop sono minuscole
Ritratto di palazzello
22 gennaio 2020 - 08:57
23.000, 00 euro per un mille?? Sarà sicuramente fatta bene ma il prezzo è un esagerazione ed è come spendere 50.000,00 ad una berlina come Alfa o Bmw. Se non vendono abbastanza, se la domanda di vetture cala è perchè i prezzi sono insostenibili anche per chi ha i soldi. Io ricordo da bambino che chi stava economicamente normalmente bene cambiava l'auto ogni 5/6 anni. Oggi invece le auto cambiano ogni poco come i telefoni e costano sempre di più e quindi come si fa a starle dietro???
Ritratto di Raf17
22 gennaio 2020 - 11:08
1
Brutta dentro e brutta fuori, i materiali sembrano di scarsa qualità. Vale la pena fare un piccolo sforzo ed acquistare una golf !!!
Ritratto di Livio1952
22 gennaio 2020 - 13:21
Suzuki Vitara 1,4 -2wd-top. Io ci viaggio ad oltre 17 km litro di consumo medio. Ha un motore con altra potenza e coppia, più 4cilindri. Il costo è del tutto simile e le dotazioni di serie sono amico avviso maggiori. Fra l' altro decidi solo il metallizzato e il ruotino. È disponibile pure il mille tre cilindri. Alla fine, gira e rigira siamo sempre lì coi prezzi.
Ritratto di ALAIN PROST
22 gennaio 2020 - 14:22
Un bel cassonetto con le ruote. Per inciso, come tutte crossover/suv. D'altronde che cos'è che quest'auto aggiunge o toglie a quanto già presente sul mercato? Ve lo dico io; "una bella cippa"!!!!
Ritratto di Nicola Bensi
23 gennaio 2020 - 11:21
Chissà se anche inquinante: in Canada il gruppo VW è stato multato per 196 milioni di dollari per violazioni di cui si è dichiarato colpevole; in Polonia per 28 milioni; in Germania è in atto una class action di 440 mila proprietari che il marchio di Wolfsburg è pronto a risarcire. In Italia? La nostra giustizia deve ancora pronunciarsi e mi pare ovvio, con un paese di fanatici con il prosciutto sugli occhi, un giudice deve essere molto cauto.
Ritratto di michele74c
30 maggio 2020 - 11:37
Un Doblò fa più bella figura
Ritratto di mario g. balacco
13 giugno 2020 - 10:09
ancora provate queste auto oscene dalla inutile praticità non servono a nulla se non ai petrolieri !!!! poi dove è la "qualità tedesca" io non la vedo!!!
Ritratto di TALRUBIT
1 novembre 2020 - 10:55
E' piu' bella di Monica Bellucci.
Ritratto di Pintun
16 novembre 2020 - 10:27
Bellina ma ha un divano scorrevole che andava studiato meglio. Buone le dimensioni, come interni li preferisco a quelli della Polo, che rispetto a questa, a parità di motore è meglio perché più bassa e consuma meno. Peccato nessuno metta il divano scorrevole sulle utilitarie
Ritratto di Tricky05
30 novembre 2020 - 19:25
Appena comprata... stessa versione, stesso colore. Vorrei esprimere un parere sincero. Dal vivo è molto più bella, è attualmente l'auto più versatile in assoluto, in città va come una polo, ma la posizione più in alto le consente una visibilità che la polo si sogna... in autostrada ha la comodità di un suv di stazza e prezzo maggiore... in strade bianche, anche se non è disponibile la trazione integrale, le ruote alte e l'assetto rialzato consentono una guida ottimale. I consumi sono moderati, la ripresa è buona. A tutti i detrattori, dico che questa auto va giudicata per quello che è, senza fare gli haters per partito preso. A chi parla di VW, vorrei ricordare solo un dato oggettivo: VW = qualità. In tutti i sensi... Altri marchi concorrenti come Peugeot, Kia, etc... sono molto carine, ma la sostanza teutonica è altra cosa... nonostante le plastiche rigide...
Ritratto di paolovip
8 dicembre 2020 - 23:28
ottima scelta sono molto soddisfatto il mio modello è la Advance benzina 116cv la consiglio
Ritratto di Pintun
5 gennaio 2021 - 10:37
Vista un paio di volte ad inizio 2020 quando stavo cambiando auto. Nel complesso una buona macchina, nel caso l'avrei presa col Tsi 95 cv in versione Urban. Mi piacciono molto gli interni. Bene che abbia il divano scorrevole, anche se non è studiato benissimo. Buone le dimensioni, in pochissimi cm in più di una Polo, hanno ricavato molto più spazio. Alla fine non ho preso questa è ho scelto la Fabia Wagon, anche se più lunga, perché ovviamente con baule più grande, ma anche perché a parità di motore è più bassa e leggera e monta ruote più piccole con gomme più strette e quindi consuma meno. Infine costa anche meno, anche se l'avrei scelta anche a parità di prezzo. Dopo sette mesi e 15000 km ne sono molto soddisfatto: il Tsi è veramente un bel motore
Ritratto di pipposofia
1 settembre 2021 - 01:35
non capisco il motivo di costruire 2 auto che per dimensioni si differiscono pochissimo t-roc / t cross.
Ritratto di giuseppe1691
16 luglio 2022 - 12:35
La Volkswagen T-Cross 1.0 TSI BMT Advanced a mio parere è un ottima auto, peccato la qualità delle plastiche, sarebbe stato opportuno alzare di una tacca l'asticella della qualità, visto il prezzo; inoltre, alcuni accessori, dovrebbero essere di serie e non a pagamento, l'auto costa molto.
Annunci

Volkswagen T cross usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Volkswagen T cross usate 201917.00021.150211 annunci
Volkswagen T cross usate 202012.49921.610112 annunci
Volkswagen T cross usate 202119.90023.400129 annunci
Volkswagen T cross usate 202220.50022.52025 annunci

Volkswagen T cross km 0

Prezzo minimoPrezzo medio
Volkswagen T cross km 0 202024.91525.3702 annunci
Volkswagen T cross km 0 202120.90024.23013 annunci
Volkswagen T cross km 0 202221.30024.37041 annunci