NEWS

Formula 1 2014, risultato gp Monaco: vince Rosberg. Classifica e calendario

25 maggio 2014

Formula 1 2014, ordine d'arrivo gp di Monaco: Alonso su Ferrari è quarto. Rosberg primo in classifica mondiale. Prossima gara 8 giugno.

Formula 1 2014, risultato gp Monaco: vince Rosberg. Classifica e calendario
MERCEDES UBER ALLES - Nico Rosberg ha vinto il duello di Monaco. Già, perché anche il sesto gran premio della stagione è stato un duello tra i due driver della Mercedes, con gara di contorno per gli altri 20 piloti. La Mercedes F1 W05 è nettamente superiore alle altre monoposto e per i piloti Nico Rosberg e Lewis Hamilton c’è solo da regolare i loro conti senza mettere a repentaglio il successo del team. Per gli altri il casting prevede solo parti da comprimari.
 
PROMESSA MANTENUTA - Rosberg l’aveva detto/promesso ed è stato di parola: ha attaccato e si è difeso in maniera determinata mettendo subito Hamilton dietro e riaprendo la partita in seno al team sui rispettivi ruoli per il resto della stagione. Rosberg è riuscito a partire meglio e guidare la gara con sicurezza nonostante la grande pressione messagli di Hamilton, rimasto sempre molto vicinio. Dopo una decina di giri il vantaggio era di un secondo abbondante, con Raikkonen a 5 secondi, distacco comunque in progressivo aumento a colpi di circa mezzo secondo a giro.
 
Foto in alto: Rosberg. Qui sopra: Hamilton.
 
RAIKKONEN CUOR DI LEONE - Nella gara del “resto del mondo” l’ha spuntata Ricciardo su Red Bull-Renault, rampante terzo subito dietro Hamilton. La Ferrari ha concluso in quarta posizione con Alonso, ma per una buona parte della gara è stata protagonista con Raikkonen. In partenza il finlandese con la sua Ferrari ha regalato una manciata di secondi di autentico brivido quando alla prima curva ha tenuto giù il piede in maniera mozzafiato e inesorabile per Ricciardo e il compagno di squadra Alonso. Poi subito una pausa di safety car per un incidente tra Button e Perez, e alla ripresa ancora un bel colpo per Raikkonen, questa volta senza emozioni: Vettel che gli è davanti rallenta per problemi al turbo e il ferrarista sale in terza posizione. Il problema di Vettel si rivelerà poi irrisolvibile, con il tedesco costretto al ritiro.
 
SECONDA SAFETY CAR - Il gran premio ha avuto 25 giri senza grandi colpi di scena (78 i giri della gara), con le posizioni che sono parse consolidate. Poi, quando l’attesa era concentrata per gli imminenti pit stop per il cambio gomme, un altro incidente (Sutil all’uscita del tunnel) ha imposto l’ingresso in pista della safety car. I cambi gomma si sono così sovrapposti con la fase di ara in regime di safety car, ma non solo. Raikkonen è stato tamponato e si è ritrovato con una gomma che si sgonfiava, dovendo perciò riprendere la via dei box e perdendo parecchie posiziioni. Ricciardo saliva alla terza piazza davanti ad Alonso. 
 
 
SFIDA IN CASA MERCEDES - La safety car è rientrata ai box al trentunesimo giro con Rosberg leader davanti ad Hamilton e Ricciardo. Quarto era Alonso e quinto Massa, brillantissimo dopo essere partito dalle retrovie. Ma la fase centrale della gara è stata anche di notevole agonismo per quanto riguarda il duo di testa, con un susseguirsi di giri veloci e un divario non superiore al secondo (quando Ricciardo, in terza posizione vedeva salire il proprio distacco di circa mezzo secondo a giro). 
 
SUSPENSE CONSUMI -  L’impegno allo spasimo tra i due della Mercedes ha cominciato a creare qualche preoccupazione nel team per i consumi, con timori per il rischio di non avere carburante sufficiente sino alla fine della gara. Ci sono così stati i conseguenti suggerimenti via radio ai piloti affinché regolassero appropriatamente la macchina per evitare il rischio.
 
 
BRUSCOLINI - Poi qualche patema c’è stato a una dozzina di giri dalla fine, quando Hamilton ha rallentato tantissimo. Subito si è pensato a un problema tecnico per la sua monoposto, invece lo stesso pilota ha comunicato di essere statodisturbato da un bruscolino nell’occhio, probabilmente della gomma. Fatto sta che Hamilton ha perso alcuni secondi da Rosberg facendo nascere l’ipotesi che Ricciardo riuscisse a rimontare sino a prendersi la seconda posizione. Ma l’ipotesi è rientrata con Hamilton che è ripartito con decisione, rendendo vani gli attacchi di Ricciardo, terzo al traguardo davanti ad Alonso su Ferrari. 
 

LA CLASSIFICA FINALE

1

Nico ROSBERG

Mercedes

1h49'27''661

2

Lewis HAMILTON

Mercedes

9''210

3

Daniel RICCIARDO

Red Bull Renault

9''614

4

Fernando ALONSO

Ferrari

32''452

5

Nico HULKENBERG

Force India-Mercedes

1 giro

6

Jenson BUTTON

McLaren-Mercedes

1 giro

7

Felipe MASSA

Williams-Mercedes

1 giro

8

Romain GROSJEAN

Lotus-Renault

1 giro

9

Julien BIANCHI

Marussia-Ferrari

1 giro

10

Kevin MAGNUSSEN .

McLaren-Mercedes

1 giro

11

Marcus ERICSSON

Caterham-Renault

1 giro

12

Kimi RAIKKONEN .

Ferrari

1 giro

13

KOBAYASHI K.

Caterham-Renault

1 giro

14

Max CHILTON

Marussia-Ferrari

1 giro

Rit.

Jean-Eric VERGNE

Toro Rosso.Renault

primo giro

Rit.

Sebastian VETTEL

Red Bull-Renault

primo giro

Rit.

Adrian SUTIL

Sauber-Ferrari

6° giro

Rit.

Sergio PEREZ

Force India-Mercedes

11° giro

Rit.

Pedro MALDONADO

Lotus-Renault

23° giro

Rit.

Daniil KVYAT

Toro Rosso-Renault

50° giro

Rit.

Esteban GUTIERREZ

Sauber-Ferrari

56° giro

Rit.

Valtteri BOTTAS

Williams-Mercedes

61° giro

 

CLASSIFICA CAMPIONATO MONDIALE PILOTI

Pos

PILOTA

TEAM

P.ti

1

Nico ROSBERG

Mercedes

122

2

Lewis HAMILTON

Mercedes

118

3

Fernando ALONSO

Ferrari

61

4

Daniel RICCIARDO

Red Bull Racing-Renault

54

5

Nico HULKENBERG

Force India-Mercedes

47

6

Sebastian VETTEL

Red Bull Racing-Renault

45

7

Valtteri BOTTAS

Williams-Mercedes

34

8

Jenson BUTTON

McLaren-Mercedes

31

9

Kevin MAGNUSSEN

McLaren-Mercedes

21

10

Sergio PEREZ

Force India-Mercedes

20

11

Felipe MASSA

Williams-Mercedes

18

12

Kimi RÄIKKÖNEN

Ferrari

17

13

Romain GROSJEAN

Lotus-Renault

6

14

Jean-Eric VERGNE

Toro Rosso-Renault

4

15

Jules BIANCHI

Marussia-Ferrari

4

16

Daniil KVYAT

Toro Rosso-Renault

4

 

CLASSIFICA CAMPIONATO MONDIALE COSTRUTTORI

Pos

TEAM

P.ti

1

Mercedes

240

2

Red Bull Racing-Renault

99

3

Ferrari

78

4

Force India-Mercedes

67

5

McLaren-Mercedes

52

6

Williams-Mercedes

52

7

Toro Rosso-Renault

8

8

Lotus-Renault

6

9

Marussia-Ferrari

4

 

LE PROSSIME GARE 
 
8 giugno - Canada (Montreal)
22 giugno - Austria (Spielberg)
6 luglio - Gran Bretagna (Silverstone)
20 luglio - Germania (Hockenheim)
27 luglio - Ungheria (Budapest)
24 agosto - Belgio (Spa-Francorchamps)
7 settembre - Italia (Monza)
21 settembre - Singapore 
5 ottobre - Giappone (Suzuka)
12 ottobre - Russia (Sochi)
2 novembre - USA (Austin)
9 novembre - Brasile (San Paulo)
23 novembre - Abu Dhabi (Yas Marina)


Aggiungi un commento
Ritratto di Merigo
25 maggio 2014 - 18:45
1
Inguardabile, soporifero, anestetico! Che dire di una F1 così? E sì che eravamo a Montecarlo, dove il GP in genere è appassionante. Aggiungo alcune considerazioni tristi sulla disparità tra Mercedes e le altre. Solo Ricciardo e Alonso sono finiti a pieni giri oltre i due Mercedes e infine che, dopo appena 6 GP Mercedes ha 141 punti di distacco dal secondo, Red Bull, e 162 sul terzo, Ferrari: di questo passo anche con il raddoppio dei punti nell'ultimo GP, il titolo Costruttori verrà assegnato ad agosto!
Ritratto di supernapolmen
25 maggio 2014 - 23:59
..che la differenza non la fa' la mercedes ma quella squadra inglese che ha messo in pista un'ottima auto quest'anno
Ritratto di riccadome99
25 maggio 2014 - 20:16
Grandissima la Mercedes ♡♡ sono e saranno sempre i migliori !!!
Ritratto di Ilopan
25 maggio 2014 - 20:17
Da quando la RAI si è venduta i GP , l'unico sport che seguivo -questo- l'ho perso di vista. Quando mi dispisce e soprattutto non voglio piegarmi a SKY. Certo ormai pago il canone per i pacchi e per San Remo...! NON MI PIACE PIU' LA FORMULA UNO!
Ritratto di Merigo
25 maggio 2014 - 22:43
1
Con una buona ADSL ti guardi il GP in streaming, magari con il commento non in italiano (oggi l'ho visto in portoghese). Però dici bene: ieri c'era la finale di Champion su Canale 5 (e l'anno prossimo sarà tutta su Canale 5) e oggi il GP di Monaco su SKY, e la RAI ci dà giusto il Giro, e ci mancherebbe altro, ma dei Mondiali trasmetteranno solo 26 partite su 64 e le Olimpiadi invernali se le sono fumate e ce le ha regalate Cielo, canale in chiaro di SKY, e però ce lo menano con una settimana di San Remo! Se ti interessa ti invio il link del sito che propone tutte le dirette sportive in streaming:http://livetv.sx/
Ritratto di onavli§46
25 maggio 2014 - 21:50
da parte della Mercedes F1 WO5, con duello "d'onore e di supremazia", che già dalla pole di sabato, evidenzia, comportamenti poco graditi dei due fra i due piloti primedonne. Al momento la spunta Nico, la prossima si vedrà, e ciò può andar bene e far spettacolo sino a quandp l'AD Toto Wolff non darà ordinanze precise. RedBul sempre efficace per il buonissimo Ricciardo, che ad ogni GP, sempre più si dimostra maturo, bravo, e pur intelligente. Vettel il tedeschino, annaspa, come un'anatra zoppa, sino ad ora, ma di fatto in tutta questa stagione 2014; ma sarà la monoposto? sarà il suo "manico psicologico" che proprio non azzecca? sarà forse il fato degli accidental?, sarà forse invece che ha perso la supremazia professionale del Campione del Mondo, e di cui sembra ombra di se stesso. Accidentali anche per Kimi Raikkonen, tamponato, poi bucato pneumatico,....poi almeno questa volta, anche un poco sfortunato. Fernando Alonso, al 4° posto, meglio di niente si potrebbe pensare, ma non credo che nei pensieri di Fernando vi sia questa concezione di sollievo mentale, forse più rabbia per la monoposto e &.. Per il resto monotonia, e staticità incredibile, di gara, uomini e mezzi, più simili ad una Protezione Civile, che ad un GP di F1, in un circuito, difficile, impegnativo e pericoloso, che per il "gruppone", è soltanto un girare uno dietro l'altro per 78 giri. Diciamolo in genovese, (così pochi comprendono, e la Redazione non rimuove) - he cuggiè seha lungane". Buonanotte....
Ritratto di MatteFonta92
25 maggio 2014 - 23:29
3
Contando che gareggiavano in un circuito angusto (ed insulso) come quello di Montecarlo, la vittoria di Rosberg era abbastanza scontata. Peccato per Räikkönen, partito molto bene e rimasto in 3° posizione fino allo sfortunato episodio della foratura, che lo ha costretto ad un pit-stop supplementare e lo ha fatto scivolare indietro in classifica. Ottima la gara di Ricciardo, finito 3° rischiando addirittura di superare Hamilton nel finale; tra l'altro, con il ritiro di Vettel ora Ricciardo lo ha pure superato in classifica generale. Infine, complimenti a Jules Bianchi con la Marussia, che ha conquistato i primi 2 punti nella storia di questa scuderia!
Ritratto di Willy2000
26 maggio 2014 - 08:18
Peccato per Raikkonen che poteva andare sul podio.
Ritratto di herm52
26 maggio 2014 - 09:23
http://www.alvolante.it/news/ferrari-412-pick-up-335547
Ritratto di Mattia Bertero
26 maggio 2014 - 09:56
3
Un grand premio abbastanza noioso anche se non sono mancati qualche colpo di scena. Ormai la Mercedes sta facendo un campionato in solitario: se la situazione non cambia il mondiale se lo giocano Rosberg e Hamilton e questo le altre squadre lo hanno già capito. Un Ricciardo che si sta dimostrando meglio integrato con la Red Bull di quest'anno rispetto ad uno sfortunato Vettel e di risultati lo confermano. La Ferrari si è comportata bene rispetto alla sua potenzialità, si temeva che la mancanza di trazione in uscita di curva, uno dei problemi cronici della F14T, la penalizzasse fortemente in questo circuito dove la trazione è tutto. Invece abbiamo assistito ad un Raikkonen ritrovato poi sfortunato da un paio di circostanze che lo hanno relegato in 12° posizione, un Alonso dimenticato dalla regia televisiva che ha raccattato un 4° posto al massimo delle potenzialità della monoposto. Un brodino ma visto che quest'anno ormai il mondiale è nuovamente compromesso è un ottimo risultato. Vedremo se le grandi novità promesse da Montezemolo in Canada portano i benefici che molti sperano. Se ormai il mondiale è perso, almeno che la Scuderia di Maranello ritorni a lottare qualche volta per la vittoria. Un appunto su Bianchi con la piccola Marussia che conquista i primi due punti (che potevano essere quattro senza la penalizzazione dei 5 secondi aggiunti al tempo finale di gara) della sua storia, è stato anche fortunato ma onore al merito dal fatto che Monaco è sempre stata una gara difficile da affrontare per chiunque e, con una macchina disastrosa come la Marussia, è riuscito nell'impresa che il team aspettava da cinque anni. Complimenti!
Pagine

NEWS FORMULA 1