NEWS

Formula 1 2018, risultato gara Gp di Abu Dhabi: vince Hamilton. Classifica e calendario

25 novembre 2018

Formula 1, ordine d’arrivo del Gran Premio di Abu Dhabi 2018: Vettel secondo, davanti a Verstappen.

Formula 1 2018, risultato gara Gp di Abu Dhabi: vince Hamilton. Classifica e calendario

LA CILIEGINA SULLA TORTA - Lewis Hamilton mette l'ultimo sigillo ad una stagione fantastica e vince anche il Gp di Abu Dhabi 2018 di Formula 1, la gara conclusiva dell'ennesima stagione trionfale per il pilota inglese, in cui ha ottenuto undici pole position e altrettanti successi in ventuno gare. L'alfiere della Mercedes è arrivato al traguardo davanti a Sebastian Vettel sulla Ferrari e Max Verstappen sulla Red Bull, mentre il compagno di scuderia Valtteri Bottas non ha saputo approfittare del ritiro di Kimi Raikkonen sulla Ferrari: con il quinto posto all'arrivo non riesce a soffiargli il terzo in classifica generale, dopo Hamilton e Vettel.

IN TESTA DALL'INIZIO ALLA FINE - Per Hamilton è stata una gara relativamente facile, in cui non ha mai ceduto il primo posto se non in occasione dell'unica sosta ai box. Il campione del mondo è scattato bene al via e ha allungato fin da subito su Bottas, che ha tenuto dietro i rivali fino al giro 35, quando è stato scavalcato prima da Vettel, poi da Verstappen e infine fa Ricciardo, il tutto in soli tre passaggi. Il tedesco della Ferrari ha cercato di rifarsi sotto nei confronti di Hamilton, riducendo lo svantaggio fino a meno di un secondo, ma non ha avuto lo spunto per lanciarsi nell'attacco decisivo. Vettel chiude la stagione con ottantasei punti di ritardo dal pilota tedesco, quando nel 2017 erano stati "solo" quarantasei.

ADDIO AMARO - Il Gran Premio di Abu Dhabi 2018 non è stato una gara fortunata per Fernando Alonso, all'ultima apparizione in Formula 1: il pilota spagnolo si è dovuto accontentare dell'undicesimo posto, ai margini della zona punti. Ancora peggio è andata a Kimi Raikkonen, che dal 2019 correrà per la Sauber, ritiratosi dopo sette giri per colpa di un problema meccanico alla sua Ferrari. Daniel Ricciardo invece termina la sua esperienza alla Red Bull con un quarto posto. Dal prossimo anno correrà per la Renault, team che oggi ha vissuto un brutto spavento pochi secondi dopo il via: Nico Hulkenberg si è ribaltato dopo un incidente e ha picchiato contro le barriere, ma è uscito indenne dallo scontro.



Aggiungi un commento
Ritratto di Gordo88
25 novembre 2018 - 20:27
Bello l omaggio ad alonso a fine gara di arrivare sul traguardo assieme ai primi 3 piloti.. anche in queste cose si dimostra grande hamilton che ha coronato una stagione da favola, forse l apice della sua carriera.. alla ferrari non resta che sperare che le cose comincino a girare male anche per lui e la mercedes altrimenti quest altr anno saranno 6
Ritratto di PongoII
25 novembre 2018 - 20:57
7
Ritengo anch'io una bellissima immagine il tributo finale ad Alonso, con i "donuts" stampati sull'asfalto dell'emirato. Lewis ha meritato tutto quanto abbia raccolto (o non raccolto, nel 2007) finora. Seb, solo quanto gli abbia finora permesso l'auto affidatagli (RB). Sarebbe stato curioso vedere Fernando su queste ultime Ferrari, invece che fare lo "sparring" iperpagato. Ma per noi italiani, posto fisso e pensione in testa, ha fatto bene...
Ritratto di elmeio
27 novembre 2018 - 11:37
Ciao Pongol, scusami ma non ho capito la frase(o non raccolto, nel 2007)finora. Ciao e buona giornata
Ritratto di PongoII
27 novembre 2018 - 19:19
7
Quando in Cina finì con le gomme alle tele sulla sabbia prima di entrare ai box, peccando di presunzione
Ritratto di Rikolas
25 novembre 2018 - 22:07
Una mera trovata pubblicitaria, c'è già un accordo per far tornare Alonso in F1 (alla Mercedes). Tributo a chi poi? A un Alonso che ha vinto solo 2 campionati? Che ha fallito in Ferrari e alla McLaren (quella dei tempi di Ron Dennis, non quella di oggi che è un cloabrodo). Pilota da sempre sopravalutato, bisticcia troppo ed è pure malmostoso. La Mercedes ha dirato su uno squadrone imbattibile, la Ferrari spiace dirlo ma ha finito, può anche ritirarsi, non ce n'e per nessuno. Arrivabene è un incapace, Binotto è un incompetente, Vettel è un brocco osannato, Le Clerc non capisco nemmeno cosa ci faccia alla Ferrari, insomma è un armata Brancaleone allo sbaraglio, farà la fine di McLaren e Williams, meglio ritirarsi. Dopo Montezemolo la Ferrari non conta più nulla, è gestita malissimo e sta collezionando brutte figure su brutte figure, se continua così fra due stagioni ci ritroviamo a lottare con le Haas in fondo al gruppo.
Ritratto di ct46
26 novembre 2018 - 01:34
tipo che vincere "solo" due mondiali è cosa da tutti i piloti...poi secondo la tua teoria Alonso è uno scarso,Vettel un brocco,Leclerc non si sa nemmeno perché guidi,dai che domani da qualche casa ti arriverà la proposta di un sedile per l'anno prossimo,perché dall'alto dell'arroganza di come scrivi sembri un Senna al volante (però quello del forum) :D
Ritratto di Rikolas
26 novembre 2018 - 08:35
Si da il caso che seguo la F1 da quasi 40 anni, forse qualcosa ne capisco, giusto per passione. Alonso ha vinto 2 mondiali con una macchina che era ben più forte di tutto la griglia, ma quando si è trovato a dover lottare davvero con un compagno di squadra degno di questo nome (Hamilton), ha perso miseramente. Non sa fare squadra e lo ha dimostrato sia in Ferrari che in McLaren, essere "campioni" vuol dire avere anche "carattere" e saper gestire i momenti "no" come sapevano fare Senna, Schumacher, Prost, Hakkinen e Mansell, e in tempi recenti Hamilton. Vettel? E cosa ha fatto in Ferrari? Disastri uno dietro l'altro, peggio di Alonso. Non è stato in gradi di creare una squadra, si è fatto battere miseramente in molti GP da Raikkonen, ha fatto errori grossolani a raffica, sarebbe questo il "grande campione"? Un flop assoluto. Le Clerc? E chi è? Cos'ha fatto epr meritartsi un posto in Ferrari? Vero anche che la Ferrari di adesso è un colabrodo, ma accontentarsi si un pilota della Sauber è deprimente. Mercedes è avani anni luce e se non cambiano drasticamene le regole non ce n'è più per nessuno, con buona pace di chi crede ancora in Arrivabene, Vettel e tutta l'armata Brancaleone.
Ritratto di Gordo88
26 novembre 2018 - 09:00
Caro Rikolas a parte l' arroganza e superiorità con cui dici le cose ma almeno fai ordine nella tua testa prima di dirle.. prima scrivi che c' è già un accordo per fare tornare Alonso in F1 con la Mercedes( cosa a cui non crede neanche mia nonna) e poi che è un pilota sopravvalutato e scontroso mentre la Mercedes è uno squadrone imbattible, mi sono perso un passaggio?
Ritratto di Rikolas
26 novembre 2018 - 10:00
Non hai capito nulla, ma bastava leggere. Alonso è stato "omaggiato" da Hamilton perchè c'è già un pre-accordo (fonte Autosprint), informati. Questo però non significa assolutamente che Alonso sia un gran pilota, non mi pare che negli ultimi 10 anni abbia fatto sfracelli. Il fatto è che il pilota spagnolo fa gola a molti per via degli sponsor, la F1 è soprattutto questo. Percui...
Ritratto di ct46
26 novembre 2018 - 14:13
Alonso vinse due mondiali con una macchina ben più forte nella griglia rispetto alle altre? Ma non mi risulta che la Renault quando vinse contro Schumacher fosse tanto superiore alla Ferrari e ti ricordo da gran conoscitore di F1 quale ti profrssi che Alonso se non fosse stato per una strategia assurda della Ferrari ad Abu Dhabi avrebbe vinto un mondiale al suo primo anno in Ferrari con una macchina nettamente inferiore. Vettel è sempre un quattro volte campione del mondo,e apparte quest'anno ha sempre avuto una Ferrari inferiore alle Mercedes...finendo con LeClerc allora un giovane di belle speranze non può avere una chance di avere un sedile prestigioso? Mah secondo me farà molto meglio di un Bottas qualsiasi che ha in mano una Mercedes e riesce a chiudere il mondiale piloti al 5 ° posto
Pagine

NEWS FORMULA 1