NEWS

Formula 1 2019, risultato gara Gp di Abu Dhabi: vince Hamilton. Classifica e calendario

Pubblicato 01 dicembre 2019

Formula 1 2019, ordine d’arrivo del Gran Premio di Abu Dhabi: secondo Verstappen, terzo Leclerc.

Formula 1 2019, risultato gara Gp di Abu Dhabi: vince Hamilton. Classifica e calendario

ULTIMO SIGILLO - Lewis Hamilton mette il punto esclamativo sul campionato Formula 1 2019 e vince anche il Gran Premio di Abu Dhabi: è l’undicesimo successo in stagione, il quarto nelle ultime sei edizioni del Gp emiratino. Il campione della Mercedes ha tagliato il traguardo davanti alla Red Bull di Max Verstappen e alla Ferrari di Charles Leclerc, che alla luce di questo risultato deve accontentarsi della quarta posizione nella classifica del campionato, alle spalle di Hamilton, Bottas e Verstappen. Quarto Valtteri Bottas della Mercedes, che partiva ultimo dopo una penalizzazione, e quinto il ferrarista Sebastien Vettel.

HAMILTON SENZA RIVALI - Hamilton difende la pole position al via e assiste da “spettatore” alla bagarre per il secondo e terzo posto, perché Verstappen viene scavalcato dalle Rosse di Leclerc e Vettel. Il pilota della Mercedes prende il largo: nessuno riesce a tenere il suo ritmo. I ferraristi sono fra i piloti più in difficoltà, perché si trovano costretti a fermarsi per il cambio pneumatici già al 13º giro, assai prima dei rivali (Verstappen entra ai box al 25º giro); nell’occasione Vettel ha un problema e perde tempo prezioso. Al 32º giro Verstappen sorpassa Leclerc e si prende la seconda posizione, mentre in questa fase le Ferrari hanno problemi con le gomme e non riescono più ad essere competitive. 

FINALE AMARO PRR HULKENBERG - Le Rosse sono protagoniste anche negli ultimi giri, quando devono difendersi per mantenere le posizioni: Leclerc viene insidiato da Bottas, alla ricerca del podio per suggellare una gara sontuosa, mentre Vettel respinge gli assalti di Alex Albon della Red Bull. Resta a bocca asciutta Nico Hulkenberg della Renault, che chiude 12º e fuori dalla zona a punti quella che potrebbe essere stata l’ultima sua gara in Formula 1: dopo nove stagioni in Formula 1, nel 2020 non sarà al via.

> L'ORDINE D'ARRIVO DEL GP DI ABU DHABI



Aggiungi un commento
Ritratto di Gianni_m
1 dicembre 2019 - 19:20
Ennesima figura di melma della Ferrari. In attesa pure della squalifica per lecrec
Ritratto di Miti
1 dicembre 2019 - 19:49
1
Nessuna novità ...
Ritratto di herm52
1 dicembre 2019 - 20:46
Speriamo che per il prossimo anno alla Ferrari ci sia un telaio di nuova concezione; perché fino ad ora nell'ultimo decennio nonostante le molteplici modifiche non è mai stato risolto il problema che affligge Ferrari cioè l'incapacità di riuscire a scaricare a terra tutti i cavalli della P.U. Sembra quasi che la matrice (l'errore base) non sia mai stato rimosso. Forse cambiando oltre il programma e i tecnici anche la mentalità. Innovazione ci vuole innovazione.
Ritratto di Illuca
1 dicembre 2019 - 21:00
Che noia
Ritratto di PongoII
2 dicembre 2019 - 10:29
7
Ennesimo Mondiale terminato, il 12° dopo l'ultima "doppietta rossa", e si è qui a complimentarsi con pilota e scuderia di turno che si laurea campione. Prima era l'aerodinamica Red Bull, poi la solidità Mercedes, precedute da un lampo di Lewis su McLaren e dalla genialità di Ross Brawn. Ma mai un lampo Rosso e si è sempre a sperare che, almeno il 2020, non sia chiuso ancor prima di iniziare.
Ritratto di Gordo88
2 dicembre 2019 - 10:50
Ennesimo errore strategico dai box che hanno costretto Leclerc a perdere una posizione nei confronti di Verstappen e Vettel a perdere secondi preziosi xon l' aggravio di tornare in pista in mezzo al traffico.. ma chi cavolo fa le strategie in Ferrari?? Va bene qualcosa di innovativo per cercare di fare qualcosa di diverso ma questo non deve implicare per forza la perdita del senso logico delle cose e del buon senso... Quando ho visto per la seconda volta il doppio pit-stop per i piloti mi sono messo a ridere, ma perchè cercare questi rischi che in quella situazione non avrebbero comunque portato a nulla??!! L' unica cosa positiva della stagione rimane l' ingaggio di un giovane pilota di grandi speranze come Leclerc, speriamo che il prossimo anno migliori ancora e possa lottare con Hamilton per la conquista del titolo ( macchina e squadra possibilmente...)
Ritratto di Miti
2 dicembre 2019 - 11:42
1
Sono d'accordo con te ... Lasciando da parte tutti gli errori o handicap tecnologici non posso credere che una casa automobilistica di questo livello non trova la fiducia in se stessi. Io capisco che nella formula uno ci sono periodi alti o bassi a tutti quanti. Ma per me manca veramente questa fiducia e anche l'entusiasmo. Non di vincere a tutti costi ma di lottare per la vittoria fino a fondo. E come a metà gara , o anche prima direi , si arrendono. E l'ho dico dal punto di vista mentale. Dalla macchina che sembra senza anima al pilota al tecnico al ingegnere. Come in una catena. E stano la ad aspettare che vincono solo se succede qualcosa a caso o che gli altri sbagliano ...non con le forze propri. O per merito loro al cento per cento. Non rischiano nulla. No me ne importa assolutamente nulla di vincere tutti i gran premi o tutti i titoli. Mi interessa che vedo questa squadra lottare. Non so se si capisce che voglio dire. Anche a costo che i due piloti lottano sportivamente tra di loro. Non fare questi giochetti di squadra infiniti ed inutili. Questo mondo della formula uno deve cambiare. O sparirà dai cuori di tanti appassionati. In più ogni stagione porta nuove regole sempre più anti-spettacolo. Gestione tecnica e manageriale da due soldi. O si cambia incoraggiando la lotta sportiva di nuovo in questo ring o per me possono anche chiudere i battenti. Di nuovo dico chiaramente che non è importante vincere sempre ma di lottare sempre cercando migliorare di continuo. Ma che succede qui ? Se la macchina dopo metà stagione non da risultati ci si butta sulla macchina per quella successiva. E dopo ogni stagione questa mentalità ha danneggiato anche la voglia di sognare ... Per me per vincere serve anche questo. Sognare di farlo. Che ti dà la voglia di provare a farlo. Guardo tutte le Ferrari di serie uscite in questi ultimi anni ...sono ottime macchine niente da dire. Ma per me anche la manca qualcosa nei disegni iniziali di queste auto. Nel 1990 c'era in produzione la F40 ... Per me questa vettura è la Ferrari per eccellenza. Dopo sono state esclusivamente macchine potenti sempre di più ...anche esageratamente potenti ... ma ... Ovviamente è solo il mio parere. Tornando alla Ferrari di formula uno spero che tornano sia sognare che vincere con le forze propri, anche a foto finish, che sarebbe ancora più entusiasmante.
Ritratto di Fulvia72
2 dicembre 2019 - 11:07
La strategia autolesionista della Ferrari con il cambio gomme così anticipato è incomprensibile. Al muretto continuano a sbagliare. In quello della Mercedes ci azzeccano sempre. Anche se un novellino, Leclerc mi è sembrato superiore nelle prestazioni alla squadra per cui corre. Vettel, spiace dirlo, sarebbe da pensionare all'Alfa. Se vanno avanti così, il mondiale non lo vinceranno mai e ora anche la Red Bull con Verstappen fa paura. Giocherei l'azzardo di riprendere Alonso che, secondo me, ha ancora tanta di quella cattiveria, da fare ancora la differenza, nonostante non sia un giovanotto.

NEWS FORMULA 1