NEWS

Formula 1: la Mercedes conferma i suoi piloti

20 luglio 2018

Hamilton ha rinnovato l’accordo con il team Mercedes per altre due stagioni, mentre Bottas si è guadagnato la riconferma per il 2019.

Formula 1: la Mercedes conferma i suoi piloti

ALTRI DUE ANNI - La Mercedes sceglie di non cambiare e conferma Lewis Hamilton e Valtteri Bottas in vista del campionato di Formula 1 2019. I due piloti potrebbero essere compagni di squadra anche nel 2020, ma se Hamilton è già sicuro del posto Bottas ha un'opzione per prolungare il contratto che scadrà il prossimo anno. Il 33enne inglese ha annunciato ieri di aver prolungato il suo contratto con le Frecce d’Argento anche per le stagioni 2019 e 2020, quando secondo indiscrezioni dovrebbe guadagnare 45 milioni di euro l’anno, stipendio fra i più alti del circus “maturato” vincendo 3 titoli iridati e 44 gare per la scuderia tedesca. Hamilton non ha mai lasciato intendere di poter (e voler) cambiare team, tanto è vero che a suo avviso l’intesa con la Mercedes è stata una pura formalità.

TALENTO CRISTALLINO - Lewis Hamilton ha esordito in Formula 1 nel 2007 ed è passato alla Mercedes dopo sei campionati alla McLaren, durante i quali aveva fatto capire fin da subito di essere un pilota molto promettente: con il team inglese è andato a podio in tutte le prime sette gare disputate in Formula 1 (vincendone due) e si è aggiudicato il titolo nella seconda stagione. Il trasferimento alla Mercedes nel 2013 lo ha costretto ad una stagione di “purgatorio”, conclusa al quarto posto, ma dal 2014 ha vinto tre titoli iridati in quattro stagioni. Hamilton detiene il record assoluto di pole position in Formula 1 (76), di punti totali e di gare consecutive a punti (ben 33). Quest’anno va alla ricerca del quinto titolo personale, impresa riuscita solo a Michael Schumacher (ne ha sette) e Juan Manuel Fangio.

FEDELE “SCUDIERO” - Il finlandese Valtteri Bottas compirà 29 anni ad agosto ed è alla seconda stagione con la Mercedes, dopo aver sostituito a fine 2016 Nico Rosberg. Con il team tedesco ha ottenuto i migliori risultati in carriera, vincendo tre gare e salendo 17 volte sul podio. Il suo esordio in Formula 1 risale al 2012, ma in quella stagione non prese parte ad alcuna gara con la Williams (si limitò a correre le prove libere), che invece lo ha promosso nel 2014 a pilota titolare. Il campionato d'esordio fu deludente, ma nel 2014 il pilota finlandese ha ottenuto i primi sei piazzamenti a podio in Formula 1 e concluso la stagione con un sorprendente quarto posto assoluto.



Aggiungi un commento
Ritratto di andrea120374
20 luglio 2018 - 13:23
2
Bottas ottimo suddito per Mercedes...io avrei cercato di portare Ricciardo, il mio preferito Saluti
Ritratto di IloveDR
20 luglio 2018 - 17:51
4
la F1 è, ormai, sulla via del tramonto...anche con i piloti, il minimo indispensabile...

NEWS FORMULA 1