NEWS

Formula 1: Ricciardo alla Ferrari? No grazie

27 aprile 2018

Secondo indiscrezioni di stampa il pilota australiano avrebbe firmato un pre-accordo con la Ferrari, ma lui smentisce.

Formula 1: Ricciardo alla Ferrari? No grazie

È QUELLO GIUSTO? - Daniel Ricciardo (nella foto) è stato nominato più volte come possibile sostituito alla Ferrari di Kimi Raikkonen, l’esperto pilota finlandese (compirà 39 anni ad ottobre) che quest’anno potrebbe disputare l’ultima stagione a Maranello. Ricciardo del resto ha le caratteristiche giuste per compiere il grande salto e passare dalla Red Bull alla Ferrari: ha talento, è esperto (ha corso 132 gare in Formula 1) e deve ancora giocarsi le chance per vincere un modiale, quindi ha le motivazioni giuste per meritarsi il “sedile”. L’argomento è tornato d’attualità alla vigilia del Gp di Formula 1 d’Azerbaijan, quando la rivista Motorsport Magazine ha pubblicato un articolo sostenendo che il pilota australiano e la Rossa abbiano già firmato un pre-accordo in vista del 2019.

PRE-ACCORDO FINO AL 30 GIUGNO - Opzioni di questo tipo sono molto frequenti in Formula 1, dove le trattative fra i piloti e le scuderie di vertice coinvolgono anche gli sponsor e possono durare quindi diversi mesi. Stando all’articolo, infatti, il pre-accordo scade il 30 giugno e stabilisce che entro quella data la Ferrari e Ricciardo non potranno trattare con altre parti in vista della prossima stagione. Ciò significa che il pilota australiano si “autoesclude” dal mercato piloti fino al 30 giugno, ma in cambio a Maranello faranno lo stesso e non potranno imbastire trattative con altri piloti per sostituire Raikkonen. Si tratta insomma di una corsia preferenziale, diretta verso un accordo come un nulla di fatto: non è raro infatti che accordi di questo tipo possano non sfociare in un contratto vero e proprio.

SOLO PER IL TITOLO - Ricciardo però ha smentito tutto nella tradizionale conferenza del giovedì di gara, quando ha spiegato di non voler cambiare scuderia per diventare la “seconda guida” di un altro pilota. Il 28enne australiano non intende insomma andare alla Ferrari (o alla Mercedes) e trovarsi nell’ombra di Sebastian Vettel (o Lewis Hamilton). Ricciardo ha affermato inoltre di non aver parlato con la scuderia di Maranello in vista del 2019, riferisce La Gazzetta dello Sport, e di non voler cambiare scuderia solo per il gusto di farlo: Ricciardo vuole abbandonare la Red Bull soltanto per un team che gli permetterà di giocarsi il titolo.

Aggiungi un commento
Ritratto di Gordo88
27 aprile 2018 - 18:27
In un certo senso fa bene perchè si sa che in scuderie come Ferrari e Mercedes vigono le regole degli ordini di squadra... Se però gli promettessero un contratto come pilota alla pari di Vettel allora un pensierino serio potrebbe farcelo, e sarebbe ancora più spettacolo!!
Ritratto di impala
29 aprile 2018 - 14:34
Ci vuole dei piloti Italiani nella F1, è forse anchè uno in casa Ferrari

PROSSIMO GP

Yas Marina Circuit F1 2018
Yas Marina Circuit
ORARI
Venerdì 23 Novembre
Prove 110:00 - 11:30
Prove 214:00 - 15:30
Sabato 24 Novembre
Prove 311:00 - 12:00
Qualifiche14:00 - 15:00
Domenica 25 Novembre
Gara14:00

NEWS FORMULA 1