NEWS

In Svezia le Volvo viaggiano da sole

30 aprile 2014

La Volvo si prepara a provare 100 vetture con autopilota su strade aperte al pubblico e in condizioni reali di traffico.

In Svezia le Volvo viaggiano da sole
LABORATORIO URBANO - Göteborg è una metropoli come tante altre: si tratta della seconda città della Svezia, con 500.000 abitanti, posta nel sud del paese di fronte alla Danimarca, dove ha sede la Volvo. A rendere Göteborg speciale è il fatto che questa città a breve godrà di grande popolarità perché sarà la prima vera arena in Europa per la sperimentazione della guida autonoma. Vi circoleranno automobili in grado di viaggiare senza l'intervento umano, secondo gli standard internazionali della “Highly Autonomous Car”. Il progetto, molto ambizioso, è promosso da Volvo insieme al ministero dei trasporti svedese e alla città di Göteborg. 
 
È GIÀ INIZIATA - La sperimentazione è già entrata nella fase operativa: la prima Volvo “V60 Drive Me” con guida automatica circola sulle strade che si sviluppano intorno alla città. La vettura affronta le reali condizioni di traffico che si possono presentare: dalle carreggiate sgombere della notte alla coda estenuante delle ore di punta. Un esperimento lontano dalle condizioni artificiali dei laboratori, delle desolate aree desertiche del Nevada o delle piste di collaudo.
 
 
100 VETTURE - La Volvo “V60 Drive Me” mantiene la propria carreggiata, sterza in curva, regola la velocità sulle vetture che precedono e si adatta da sola ai movimenti del flusso di traffico. Niente di straordinario, c'è anche la Google Car che fa le stesse cose. Il prossimo passo del progetto Volvo è però senza precedenti: espandere la flotta a 100 vetture che circoleranno tutte insieme. E allora sarà davvero un'impresa senza precedenti.
 
AUTISTI O PASSEGGERI? - Le cento auto con il sistema “Drive Me” saranno affidate a normali automobilisti: si faranno trasportare per circa 50 chilometri al giorno, lungo alcune arterie che lambiscono la città di Göteborg, comprese delle tratte di autostrada. Il guidatore, anzi il passeggero, siederà al volante senza fare nulla. 
 
BENEFICI DA SCOPRIRE - L'esperimento è molto importante, non solo per testare l'efficacia del sistema di guida autonoma, ma anche per quantificare i benefici di queste vetture smart (intelligenti) in termini di sicurezza, inquinamento e facilità di uso.
VIDEO
loading.......
Aggiungi un commento
Ritratto di PariTheBest93
1 maggio 2014 - 20:53
3
Hanno venduto solo 100 volvo in Svezia? E poi dicono agli italiani di essere esterofili :D
Ritratto di Fojone
1 maggio 2014 - 21:57
la Volvo è cinese ormai!
Ritratto di NELLO NERO
2 maggio 2014 - 00:02
1
Se dovesse la guida virtuale prendere piede non ha senso ne' acquistare l'auto ne' avere la patente. Meglio il metro' almeno incontro altre persone. Mi pare decisamente un progetto inutile.... Tanto vale fare una teleferica automobilistica!
Ritratto di zantor
2 maggio 2014 - 10:02
Dopo l'informatica, la telefonia mobile ed internet, la guida autonoma contribuirà a fare di questo mondo un posto più bello. Prima arriverà, meglio sarà per tutti.
Ritratto di Fojone
2 maggio 2014 - 13:02
iniziavo a credere di essere l'unico qui a vedere un po più in la del proprio naso! il bello è che se parlo di queste "sperimentazioni" con la gente che incontro normalmente, ne sono tutti entusiasti....
Ritratto di PariTheBest93
2 maggio 2014 - 16:22
3
Parli con i reduci della seconda guerra mondiale?
Ritratto di Fojone
2 maggio 2014 - 21:21
parlo di gente dai 18 anni ai 102! la gente normale non si diverte a guidare nel traffico, dopo 8 ore di lavoro o al mattino presto...
Ritratto di PariTheBest93
2 maggio 2014 - 21:45
3
A nessuno piace guidare nel traffico poco ma sicuro! Poi chi conosci di 102 anni? E' tuo nonno per caso :D
Ritratto di Fojone
2 maggio 2014 - 21:56
è una signora del mio paese, che vorrebbe un auto a guida autonoma per poter andare dalla parrucchiera quando le pare invece di doversi far portare dal figlio (che avendo più di 70 anni è sempre impegnatissimo :) )