NEWS

Nel 2010 3,47 milioni a Marchionne, 8,7 a Montezemolo

24 febbraio 2011

L'amministratore delegato del gruppo Fiat nel 2010 ha percepito il 27,4% in meno rispetto al 2009. Più del doppio ha guadagnato Luca Cordero di Montezemolo come presidente della Ferrari.

STIPENDIO IN CALO - Come emerge dal bilancio 2010 del gruppo torinese, l'ultimo prima della scissione nelle due nuove società Fiat Spa e Fiat Industrial Spa, nel 2010 Sergio Marchionne (nella foto in alto), in qualità  di amministratore delegato della Fiat, ha ricevuto compensi per 3,47 milioni di euro lordi. Una cifra inferiore del 27,4% rispetto al 2009, quando il top manager guadagnò 4,78 milioni di euro, perché Marchionne non ha maturato i bonus legati alla produttività. Ricordiamo che dei 3,47 milioni di euro percepiti da Marchionne, 3,05 sono da contratto quale amministratore delegato del gruppo torinese, 423.300 per la carica ricoperta in Fiat Svizzera, mentre non riceve nessun compenso quale amministratore delegato della Chrysler.

montezemolo_ferrari.jpg


IN FERRARI GUADAGNA DI PIÙ
- Più di Marchionne ha guadagnato Luca Cordero di Montezemolo (nella foto sopra). Il presidente della Ferrari ha ricevuto dal gruppo Fiat 8,7 milioni di euro, 7,46 per la carica ricoperta in Ferrari, e circa 1 milione come compenso straordinario quale “una tantum” per il ruolo di presidente della Fiat, ricoperto fino ad aprile 2010, quando ha passato il testimone al John Elkann. Quest'ultimo, che fino al 21 aprile era vicepresidente, ha ricevuto invece poco più di 589 mila euro. I 7,46 milioni di euro lordi percepiti da Montezemolo, più del doppio dello stipendio di Sergio Marchionne, sono legati agli ottimi risultati economici conseguiti dalla Ferrari nel 2010: nonostante la crisi, i ricavi sono cresciuti da 1.778 a 1.919 milioni e l'utile operativo è passato da 245 a 302 milioni.

> Il bilancio 2010 del gruppo Fiat





Aggiungi un commento
Ritratto di Mister Grr
26 febbraio 2011 - 17:31
credi che tutte le case producano in casa loro? Ahahah! Stai fresco, caro mio! Voglio conoscere i danni che hanno fatto questi signori. Chiusura di Termini Imerese? Era già deciso da tempo! Mirafiori? Se quelle son condizioni da cani, leggiti cos'hanno accettato in spagna pur di lavorare... Gli italiani sono gli unici capaci di disprezzare ciò che si fa in italia, qualunque cosa si faccia...senza parole.
Ritratto di money82
27 febbraio 2011 - 11:27
1
quoto! del resto come definire un -30% in un solo anno? Penso che potrebbe essere difficile fare meno...al di la di dove vengono prodotte le automobili la fiat perde quote di mercato perchè dentro ci lavora gente incapace, e le vendite sono solo l' evidenza di questo, non ci vuole un genio a capirlo...se gli italiani preferiscono spendere di più comprando un prodotto estero un motivo ci sarà...mancanza di fiducia, valori maggiori delle concorrenti, qualità scadente, modelli poco appetibili...prendeteci quello che volete, la realtà non cambia...
Ritratto di odin
26 febbraio 2011 - 17:22
Perfetto fermati qua´che e meglio, siamo tutti piu´contenti. Ma come cavolo fai a scrivere certe cose!
Ritratto di TN68
27 febbraio 2011 - 16:17
Da italiano incazzato nero vedendo marchi storici come Lancia, Alfa Romeo, Autobianchi, Ferrari e Maserati gestiti all'insegna della mediocrità. L'Alfa costruiva le macchine migliori al mondo, la Lancia era una macchina signorile e al contempo anche sportiva. Ci vuole molto ad unificare il meglio di Alfa e Lancia? Ci vuole molto a delegare l'Autobianchi la produzione di macchine per la citta e macchine a impatto ambientale zero? Per non parlare delle ultime Ferrari e Maserati che qui posso dare il peggio del mio carattere. Le risorse in Italia non mancano. Mancano manager e industriali capaci e intelligenti che sappiano valorizzare e sfuttare al meglio la nostra creativita, invettiva e tecnica atumobilistica che non ha eguali al Mondo. Altro che Ferrari a quattor ruote motrici e a quattro posti......Ferrari a V12 ant. due posti trazione posteriore e via....se ti sta bene è cosi altrimenti non fa per te comprati la Porche
Ritratto di audi94
27 febbraio 2011 - 16:58
1
perfetto... ottimo commento... hai espresso la mia idea in modo perfetto...
Ritratto di odin
26 febbraio 2011 - 21:17
leggendo molti commenti purtroppo rimango veramente scioccato, non riusciamo a toglierci quella mancanza di lungimiranza che noi italiani spesso abbiamo. Ho veramente paura che l´italia e gli italiani rischiano di rimanere fuori dal mondo che ci circonda. Io che come molti altri lavoriamo in giro per il mondo so che siamo nella considerazione di tutti, le nostre imprese all´estero sono tra le migliori in assoluto, e lo dice uno che ci lavora. Pero´in qualsiasi posto io vada ho sempre qualcuno che mi dice " hai visto cosa e´successo in italia? Ma siete sempre cosi ? queste domande si riferiscono generalmente a mafia, ordine pubblico, scioperi che sono una vera piaga, e che alcune volte sono dei veri ricatti, e che minano la nostra serieta´lavorativa che in molti apprezzano. Ho due figli che ora girano il mondo con me, parlano correttamente tre lingue, il piu´grande ha undici anni e sa muoversi perfettamente in un aeroporto o in altre situazioni difficili per un bambino, ora stanno conoscendo realta´diverse. Non so se in un futuro vorranno tornare in italia. Io spero di si , perche´amo il mio paese. Ma vorrei veramente che tutti e dico tutti remassero, dall´ operaio all´impiegato, dal dirigente all´A.D. verso il bene di questo paese bellissimo. Scusate questa piccola esternazione nazionalistica.
Ritratto di insicuro
26 febbraio 2011 - 23:35
Sono stipendi troppo xxl per i manager e vari personaggi. Con quelli stipendi si credono dei o semidei.
Ritratto di gastazzoni
27 febbraio 2011 - 12:21
Visto che si e'impegnato cosi'tanto per produrre la nuova tema,il freemont,facendo lezione di copiato M....nn siamo neanche piu'capaci a disegnare automobili,la nuova thema sara'la g300 una bara di lusso,ed il freemont;il resuscitato dodge journey. Bravo minchionne che hai comprato i disegni di macchine americane che nn vendevano piu'e li hai portati a noi poveri italiano boccaloni Voglio vedere in italy chi li usa i tuoi V6 DEL CICCIO...
Ritratto di TN68
27 febbraio 2011 - 16:02
La Fiat per anni ha campato con i soldi dello Stato e questo ha fatto crescere la certezza che se non si vende paga lo Stato con la cassa integrazione. Il Mirafiori è frutto di soluzioni che in America porta risultati mentre per quanto riguarda Termini Imerese non è altro che la fine di uno stabilimento causato dalla totale incapacità del Lingotto di creare una gamma di modelli competitivi e innovativi. Se guardi le case automobilistiche tedesche producono il 90% delle proprie auto in Germania. Quindi le scuse e le chiacchiere stanno a zero.
Ritratto di Mister Grr
27 febbraio 2011 - 16:14
la serie 3 e la 5, i suv BMW...te lo dico io: Filppine, Thailandia, Malaysia, India, Pakistan, USA, Messico. Mercedes produce anche in USA e Spagna. Il gruppo Volswagen produce un po' tutto (anche la Golf) in Brasile, Slovacchia, Belgio, SudAfrica, Cina, Ucraina. Ovvio che hanno stabilimenti anche in Germania, perbacco. Ma non diciamo cavolate per favore. 90%? Sì, nei nostri sogni! Anche a me piacerebbe che tutte le fiat fossero prodotte in Italia e non in Polonia, Brasile e ora Messico, USA, Cina, India ecc. Termini Imerese chiuderà per una gestione precedente alla càzzo. Marchionne ok, porterà dei ricarrozzamenti (che non piacciono a nessuno), ma porterà la produzione di auto in italia, anche Jeep. Non va bene nemmeno far lavorare dei poveri crìsti? A quante pare no.
Pagine