NEWS

Alfa Romeo Tonale: prodotta a Pomigliano dalla seconda metà del 2021

Pubblicato 25 febbraio 2020

Lo conferma Pietro Gorlier, responsabile per il mercato europeo della FCA. Investito 1 miliardo per rinnovare la fabbrica.

Alfa Romeo Tonale: prodotta a Pomigliano dalla seconda metà del 2021

DAL 2021 - Svelata a marzo 2019 sotto forma di prototipo (foto qui sopra), la suv compatta Alfa Romeo Tonale è fra le auto più attese della FCA, perché andrà ad inserirsi in una fascia del mercato in grande espansione, la stessa delle rivali Audi Q3, BMW X1 e Volvo XC40. Questo modello entrerà in produzione della seconda metà del 2021 nello stabilimento campano Gianbattista Vico di Pomigliano d’Arco. Lo ha confermato Pietro Gorlier, coo Emea Region della FCA, nel corso di un evento per i 40 anni della Panda, costruita nella stessa fabbrica.

AL VIA LA RISTRUTTURAZIONE - Per adattare l'impianto di Pomigliano d’Arco alla produzione dell’Alfa Romeo Tonale la FCA investirà 1 dei 5 miliardi di euro allocati per rilanciare le sue attività in Italia: i lavori sono partiti dal reparto di verniciatura, ma andranno modificati tutti i reparti. Nelle previsioni della FCA, la produzione dell’Alfa Romeo Tonale e della Fiat Panda sarà in grado di garantire la piena occupazione dei lavoratori a Pomigliano, che non dovranno più ricorrere agli ammortizzatori sociali.

> Alfa Romeo Tonale: le foto spia senza veli

Alfa Romeo Tonale
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
140
35
43
38
41
VOTO MEDIO
3,7
3.656565
297




Aggiungi un commento
Ritratto di Reallyfly
25 febbraio 2020 - 15:57
ma che senso ha parlare così tanto di un auto anni prima di vederla in commercio?
Ritratto di insubrico
25 febbraio 2020 - 20:03
Soprattutto che senso ha festeggiare i 40 di della Panda parlando di tutto tranne che della Panda
Ritratto di Jonny1
25 febbraio 2020 - 23:12
Mi hai rubato il concetto di bocca!
Ritratto di Luzo
26 febbraio 2020 - 12:05
giusto per fare un esempio, i modelli definitivi di a3 si sono visti ad agosto 2018 epresentazione ginevra 2020 commercializzazione dopo l'estate....18 e passa mesi di solo test condotti da una azienda che non ha praticamente limiti di risorse....uscirà vecchia pure questa? considerando che tonale non sarà un ricarrozzamento ma pur in condivisione avrà misure caratteristiche proprie, motori in gran parte propri e nuovi ecc ecc direi che 18 mesi sono pure pochi e parlarne non fa per niente male ( a nessuno) tanto più a chi sull'argomento c-suv se ne esce con palese ritardo nei confronti del resto del mondo. Poi se ti secca puoi sempre evitare di leggere
Ritratto di troy bayliss
27 febbraio 2020 - 08:44
1
X Luzo: se tanto ti da fastidio puoi evitare di rispondere...ma che risposte sono. Sono pareri diversi e rispettabili senza offendere nessuno. pertanto....io invece concordo con il ritardo cronico di Alfa nel passare dalla presentazione alla commercializzazione.Infatti l'errore fatto con Giulia non solo non è stato capito ma è stato ripetuto.Se per ogni modello nuovo di AR si devono aspettare ANNI...campa cavallo...IMHO
Ritratto di Luzo
27 febbraio 2020 - 10:22
dati alla mano è facilmente dimostrabile che quello che dici non corrisponde alla realta ( ti ho citato la prossima a3, potrei citarti urus che coi ha messo SEI anni dalla presentazione statica...ma ce ne sono quanti ne vuoi di esempi). Sul fatto che poi non abbiano potuto cogliere il momento seconde te giusto per uscire con questa tipologia di vettura se ne potrebbe parlare a lungo...ma sarebbe un po' come dire che l'entella non può permettersi CR7. in definitiva , visto che l'intervento era su ' perché parlare di un auto che sarà in vendita fra più di un anno' resto dell'idea che se il fatto che se ne parli si può benissimo evitare di leggere e di parlarne, con l'intesa che il ragionamento valga per tutti i costruttori e non a senso unico come sempre. PS cosa cambia a te se pure ci mettessero secoli con un nuovo modello . (e NON è così in ogni caso)? devi comprare per forza AR? sei un azionista e ci rimetti denaro?
Ritratto di troy bayliss
27 febbraio 2020 - 10:36
1
Ribadisco che il tuo tono nn è cordiale. In ogni caso concordo con te che per partorire un nuovo mezzo di AR, la casa difetta gravemente in comunicazione, progettazione, tempi di presentazione e di vendita al cliente; i tempi sono biblici inoltre fuori "moda", concordo. Ma allo stesso tempo nn mi puoi paragonare lamprogettazione dinuna tonale con una Urus. Concludo dicendo che nn sono un azionista AR..ho una giulietta ma che reputo inferiore ad una A3 che rimane il mio riferimento
Ritratto di tramsi
25 febbraio 2020 - 16:00
Tipologia SUV, equipaggiamento (leggevo…) allineato a quello delle rivali, estetica gradevole, a mio avviso ha tutte le carte in regola per dire la sua senza complessi di inferiorità alcuno.
Ritratto di Pernic
25 febbraio 2020 - 16:16
1
Oggi, tra un anno sarà già "vecchia"! Stelvio docet.
Ritratto di Pavogear
25 febbraio 2020 - 18:10
La Stelvio è talmente vecchia che nelle linee è più moderna delle rivali comprese quelle uscite da poco, e pure dal lato tecnico e degli interni non ha nulla da invidiare alle rivali, anzi. Parlando della Tonale credo che il discorso sia lo stesso. Invece dal lato delle tempistiche il fatto che uscirà nella seconda metà del 2021 sta ad indicare che uscirà con tutti gli aggiornamenti del caso e che sarà ben fatta, dato che altrimenti ormai sarebbe già arrivata. Anche se, tuttavia, ciò non toglie che il ritardo con il quale quest'auto arriverà sul mercato è abbastanza grande
Pagine