NEWS

Nel 2012 l'Alfa Romeo torna negli Usa

27 ottobre 2009

Secondo il quotidiano americano Wall Street Journal la prima Alfa Romeo venduta negli Stati Uniti sarà la MiTo, seguita dalla Giulia e dalla Milano. Nella foto la nostra ricostruzione al computer della berlina che sostituirà la 159.

ORMAI MANCA POCO - Tra meno di tre anni alcuni modelli della Casa di Arese debutteranno sul mercato statunitense. Lo afferma il Wall Street Journal citando fonti interne alla Fiat. La prima Alfa Romeo a varcare il confine americano, dopo l'abbandono del mercato a metà degli Anni 90, sarà la piccola MiTo. Nel 2013 sarà la volta di una berlina e poi della Milano. Tutte e tre verranno costruite direttamente in Nordamerica.

La berlina in questione, dovrebbe chiamarsi Giulia ed è la vettura che prenderà il posto dell'attuale 159. Proprio come quest'ultima, avrà una linea molto sportiva e sarà disponibile anche in versione famigliare. Sotto la carrozzeria, che abbiamo ricostruito al computer (nella foto in alto), monterà una versione modificata dell'ossatura C-Evo. Come la Milano, avrà i nuovi motori MultiAir turbo a benzina e i  Multijet a gasolio di seconda generazione. La Giulia dovrebbe debuttare nel 2012.

 

alfa_romeo_milano_rendering.jpg

Nella foto, una nostra ricostruzione al computer dell'Alfa Romeo Milano.

 

UNA GRANDE SFIDA - Il ritorno delle Alfa Romeo negli Usa rappresenta una grande sfida per la Fiat. Secondo l'autorevole quotidiano finaziario, "per il gruppo torinese si tratta di riportare negli Stati Uniti un Marchio che il grande pubblico non ha mai capito fino in fondo e che non hanno mai goduto di una grande considerazione". Infatti le Alfa Romeo sono state apprezzate, in passato, solo da pochi "affezionati".

CONFERMATO L'ARRIVO DELLA 500 - Intanto, in attesa del piano ufficiale Chrysler che verrà svelato il prossimo 4 novembre, la Fiat ha confermato che la 500 verrà venduta negli Usa dal 2011. Secondo alcune indiscrezioni, la "piccola chic" della Casa torinese potrebbe essere prodotta negli impianti della Chrysler in Canada.

 

alfa_romeo_mito_quadrifoglio_verde_crop.jpg

La MiTo sarà una protagonista dello "sbarco" dell'Alfa Romeo in Usa.

 

VIA TANTI MODELLI DODGE E JEEP - Tante le novità per le Case americane del gruppo Fiat. Come avevamo già anticipato, nel futuro della Chrysler ci sarà molta tecnologia italiana, per costruire una berlina e una compatta basate sull'ossatura C-Evo, che equipaggerà anche l'Alfa Romeo Milano. Inoltre, nel piano industriale sarebbe anche prevista l'erede della Lancia Thesis, basata sulla piattaforma della Chrysler 300C.

L'amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne avrebbe anche deciso di interrompere la produzione delle Dodge Caliber, Avenger e Nitro. Sarebbe stata decretata la fine anche per le Jeep Patriot, Compass e Commander.

Aggiungi un commento
Ritratto di miana80
27 ottobre 2009 - 14:34
renderind della Giulia?? E' bellissima. una gt a 4 porte, niente a che vedere con la milano che è una orribile fotocopia della mito.
Ritratto di Francesco T
27 ottobre 2009 - 14:45
SI RITORNA IN AMERICA.....KN UN MARCHIO SPORTIVO ITALIANO.....X TUTTI!!
Ritratto di miana80
27 ottobre 2009 - 14:48
condivido, e lo si fa anche alla grande
Ritratto di Valerio75
27 ottobre 2009 - 15:00
Questa si che è una bella notizia!
Ritratto di Montreal
27 ottobre 2009 - 15:13
era ora che si svegliassero....speriamo solo che non facciano fare una figura di merda...eheheh magari firmata...Made in Italy....Ma dell'accordo alfa-maserati chi ha notizie???
Ritratto di pimbollone
27 ottobre 2009 - 18:21
povera la mia alfa! Farà una di quelle figure...negli usa ancora non lo sanno che schifezza che è la Fiat Romeo
Ritratto di giu 63
27 ottobre 2009 - 19:20
era ora che l'alfa romeo arrivi in usa con le sue nuove auto
Ritratto di Tanino
27 ottobre 2009 - 19:52
a me piace un casino la 159 ka giulia non mi ispira piu di tanto
Ritratto di Tanino
27 ottobre 2009 - 19:52
scusate volevo scrive la invece che ka
Ritratto di Al86
27 ottobre 2009 - 20:44
La linea della Giulia è bella e filante (anche se onestamente mi ricorda un po' le Chevrolet Volt e Cruze) e credo che sia il modello più appetibile per il mercato americano, la Milano è troppo simile alla Mito, avrei preferito linee più filanti e più simili alla Giulia. Mi sembra che forse la Fiat (con la Giulia) stia imboccando una buona strada per far tornare le Alfa Romeo ai fasti di un tempo, speriamo che anche la meccanica sia all'altezza.
Pagine