NEWS

All’asta alcuni disegni di Flaminio Bertoni

2 febbraio 2018

Alcune realizzazioni del designer-artista, creatore della Citroën DS e di altri modelli storici della casa francese, sono messi all’asta.

All’asta alcuni disegni di Flaminio Bertoni

OCCASIONE UNICA - Gli amanti della storia dell’automobile hanno tempo fino a domenica 4 febbraio 2018 per potersi aggiudicare qualche cimelio testimonianza di creatività industriale o vere e proprie opere d’arte. Non si tratta di confusione di genere, ma dell’asta organizzata da Catawiki - sito internet appunto che allestisce aste on line - mettendo in vendita al migliore offerente alcuni lavori di Flaminio Bertoni, artista-designer varesino (qui sotto) trasferitosi in Francia e lì divenuto disegnatore progettista della Citroën, firmando alcuni dei modelli più significativi della casa francese, per non dire della storia dell’auto.

TRE AUTO STORICHE - Bertoni è infatti considerato il padre della carrozzeria della Citroën “Traction” degli Anni 30, lavorò alla Citroën 2CV (sviluppata prima della seconda guerra mondiale e andata in produzione nel 1948) e soprattutto creatore unico e indiscusso della Citroën DS del 1955, autentica pietra miliare del design non solo automobilistico. 

UNA VITA PER L’ARTE E IL DESIGN - Nato a Varese nel 1910, Bertoni cominciò giovanissimo a lavorare in ambito automobilistico, coltivando però ambizioni artistiche, in particolare nell’ambito della pittura e della scultura. Trasferitosi a Parigi negli Anni 30 fu assunto dalla Citroën dove mise in mostra le sue doti creative d’avanguardia. La sua prima grande realizzazione in tema di stile fu la carrozzeria della Citroën 7 CV, la prima delle celeberrime “Traction”, avendo la trazione anteriore, e per l’epoca tecnicamente molto avanzate. La 7 CV fu lanciata nel 1934. Durante la guerra Bertoni lavorò anche al rivoluzionario progetto della Citroën 2 CV, dandovi un importante contributo mettendo a punto la linea della carrozzeria. Infine il capolavoro assoluto: la Citroën 19 DS, che Bertone “scolpì” nei primi Anni 50. Bertoni morì nel 1964 ad Antony, nei pressi di Parigi.

NON SOLO AUTO - Durante tutto il tempo del suo lavoro in ambito automobilistico Bertoni continuò però a coltivare la sua arte disegnando e scolpendo, per cui la sua produzione è costituita da progetti per l’automobile ma anche di disegni e sculture. E l’asta di Catawiki presenta proprio una selezione di questi lavori. Lavori che sono disponibili a partire da prezzi abbordabili, tali da permettere a molti di poter avere in casa un “pezzo” del genio Bertoni. Ci sono infatti ritratti a matita, dipinti e proprie tavole progettuali di auto. Per vedere le opere all’asta ed eventualmente partecipare alla vendita si deve andare qui.

Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
3 febbraio 2018 - 12:33
4
onore ad un artista italiano che solo all'estero ha avuto l'opportunità di esprimere le sue idee all'avanguardia a livello industriale
Ritratto di M93
3 febbraio 2018 - 12:37
Un italiano di cui andare fieri, vero genio del design: di fatto, l’uomo che ha disegnato i modelli più iconici e famosi per Citroën.
Ritratto di Tatra70
3 febbraio 2018 - 14:36
Ha disegnato quella che per me è l'auto più bella, innovativa, stupefacente di sempre.
Ritratto di mike53
3 febbraio 2018 - 15:54
Doppiamente orgoglioso di questo genio, dal momento che è stato mio concittadino in quel di Varese/Masnago. D'accordissimo con @Tatra70 riguardo la DS, e non dimentichiamoci della altrettanto mitica 2CV!
Ritratto di Blade Runner
3 febbraio 2018 - 17:58
Ai commenti, giusti, su auto magnifiche e rivoluzionarie, vorrei aggiungere un ricordo della discussa AMI 6, visibile nella foto, dal cofano molle e il lunotto inclinato in avanti che era una comodissima e spaziosa vettura di 600 cc di cilindrata. Troppo avanti anche essa per quei tempi di utilitarie scatolette.
Ritratto di Cruiser956
3 febbraio 2018 - 18:31
1
No ! Va bene tutto ma la l' AMI 6, per amor del cielo, No !!