NEWS

La BMW si appresta a rinnovare i 2.0 turbodiesel

20 novembre 2017

L’evoluzione del motore 2.0 serie B47, dovrebbe avvenire grazie ad un doppio turbo per migliorare rendimento e consumi.

La BMW si appresta a rinnovare i 2.0 turbodiesel

POTENZA E COPPIA IMMUTATE? - La BMW starebbe per rinnovare i suoi propulsori turbodiesel a 4 cilindri B47 (nella foto), la cui novità principale dovrebbe essere l’adozione di un secondo turbo anche sulle varianti meno potenti da 150 e 190 CV. Una novità analoga è stata verrà adottata anche sulla famiglia di motori B37, quelli 1.5 a 3 cilindri. L’operazione mira migliorare il rendimento dei motori ma non sul fronte della potenza erogata, bensì per avere una migliore erogazione della coppia e consumi più contenuti (il che significa anche meno emissioni). I nuovi propulsori saranno impiegati sulle varie BMW 4 cilindri diesel con sigla 18d e 20d (come la 118d e la 320d). Secondo le indiscrezioni riportate dal sito BMWblog, sempre ben informato sul mondo BMW, la prima unità continuerà a disporre di 150 CV e 350 Nm di coppia, mentre per la seconda cvi saranno sempre 190 CV e 400 Nm. Due anche le opzioni per motori a 3 cilindri: 95 CV e 220 Nm o 116 CV e 270 Nm di coppia.

DUE LOGICHE DI FUNZIONAMENTO - Pur con gli stessi livelli di potenza e coppia, per i nuovi motori si prevede una fruibilità migliore grazie alla presenza dei due turbo: uno di piccole dimensioni e geometria variabile che riesce a produrre una elevata pressione anche con una limitata quantità di scarichi (cioè ai bassi regimi), e l’altro più grande a geometria fissa che funziona ai regimi più alti consentendo al motore di erogare il massimo della potenza. Oltre a ciò, altri contributi al miglioramento sono ottenuti attraverso l’aumento della pressione di iniezione, l’ottimizzazione dei materiali e delle superfici di cilindri e pistoni. Infine, un ruolo positivo è svolto dalla migliorata lubrificazione e dal più efficiente funzionamento delle cinghie di servizio del motore.

QUESTIONI DI NORMATIVE EUROPEE - Il blog del mondo BMW sottolinea come i miglioramenti introdotti mirano a andare incontro alle esigenze di limitazione dei consumi, in particolare in vista della applicazione delle nuove modalità di rilevamento di consumi ed emissioni e all’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2. Sempre secondo il sito BMWblog, i nuovi allestimenti dei turbodiesel consentono una diminuzione tra il 4 e 5%. Più precisamente, i miglioramenti resi possibili dai turbodiesel evoluti riferendo i consumi della BMW X1 e della xDrive20d vedono il consumo medio abbassarsi da 4,9 a 4,7 l/100 km mentre le emissioni di CO2 passano da 129 a 123 g/km. Non va poi sottovalutata l’importanza di un’altra conseguenza delle migliorie apportate: il contenimento della rumorosità, nell’ordine di alcuni decibel.

PIÙ AVANTI ANCHE IL 25D - Infine, le indiscrezioni vogliono che in una seconda fase la BMW annuncerà anche importanti novità per le versioni più potenti del 2.0 turbodiesel 4 cilindri, cioè quello individuato con la sigla 25d e già dotato del doppio turbo. In questo caso si prevede che ci sarà anche un aumento della potenza erogata rispetto agli attuali 231 CV.





Aggiungi un commento
Ritratto di Dirk
20 novembre 2017 - 19:26
Il 'Piacere di guidare' nasce anche dal motore ma non solo.
Ritratto di ELAN
21 novembre 2017 - 01:20
1
Infatti la prossima 1er sarà TA.
Ritratto di Dirk
21 novembre 2017 - 06:52
E allora?? Sempre un gran bel piacere di guidare.
Ritratto di ELAN
21 novembre 2017 - 08:48
1
Ah dillo a me!
Ritratto di Dirk
21 novembre 2017 - 11:36
Eh, già!!
Ritratto di ELAN
21 novembre 2017 - 15:44
1
Pensate che la SOLA futura seg. C con architettura differente dallo standard "TA + motore trasversale" sarà con ogni probabilità la Subaru Impreza (Giulietta difficilmente sarà TP). Vi lascio godere dei vostri slogan pubblicitari... ma forse sono un pò obsoleti e/o fuori luogo come bandiera del marchio di Monaco e, se lo sono, possono benissimo esserlo ANCHE di varie altre case con architettura generalista.
Ritratto di Dirk
21 novembre 2017 - 16:00
Beh, che BMW sia obsoleta lo sostiene lei. Il mercato la contraddice, ELAN. Infatti è la seconda al mondo nel settore premium dietro a Mercedes e davanti ad Audi e forse il fatto che stiano passando alla trazione anteriore per alcuni modelli (uno per il momento) a più probabile che non interessi. La Subaru non credo che sia premium e quindi imparagonabile. Ma dov'è nelle classifiche costruttori a livello mondiale?? Dispersa. Sulla Giulietta stendiamo un velo 'pietoso' visto quanto è datata.
Ritratto di ELAN
21 novembre 2017 - 17:51
1
Voi siete una comica drink, per mistificare il contenuto dei post altrui sostituite il soggetto del periodo. Che dire: "si faccia una domanda e si dia una risposta" cit. Marzullo. Anche le definizioni di premium, tanto care a voi, decadono quando si parla di meccanica. Anche qui, per convenienza, sostituite il soggetto (la meccanica) e vi aggrappate alle definizioni di mercato. Vi rimangono le vendite, ma forse nel vostro minestrone le avete già aggiunte...
Ritratto di Dirk
21 novembre 2017 - 18:05
Se c'è un comico è lei ELAN che fa ridere solo se stesso da ciò che scrive. Contento lei... contento lei. Le ricordo che la meccanica non è la moglie del meccanico come crede lei. Continui a guidare la sua Mazda va che è meglio.
Ritratto di ELAN
21 novembre 2017 - 18:49
1
Vedete che non sapete assolutamente sostenere una discussione? Prima citate uno slogan "Piacere di Guidare", poi all'osservazione che questo slogan diventa sempre meno pertinente (perdita della TP) citate a vanvera temi come il premium e le vendite, infine arrivate alla baruffa da asilo.. ma sempre con un tono di superiorità che rende il tutto ancor più comico. Riproviamo: considerate che la prerogativa del supremo piacere di guida venga persa se un modello adotta uno schema generalista oppure no? E se no.. perchè? Non risponda "perchè è tanto è BMW" perchè verrebbe giù il sito dalle risate grazie.
Pagine