NEWS

Due nuove Buick anti europee

27 marzo 2013

La Buick, casa del gruppo General Motors, presenta al salone di News York due novità: la Regal e la LaCrosse.

Due nuove Buick anti europee

VOGLIA DI PREMIUM - La Buick è la marca del gruppo General Motors che si connota con un buon livello di lussuosità, quanto meno nel panorama automobilistico americano. In quanto tale, la marca si sta impegnando in uno sforzo di miglioramento dell’immagine per contrastare la supremazia che da diversi anni le marche europee stanno avendo sul mercato americano. In questo quadro vanno a collocarsi due novità che la Buick presenta al salone di New York che aprirà i battenti oggi.

ISPIRAZIONE EUROPEA - Si tratta della berlina media Buick Regal e della ammiraglia Buick LaCrosse. La prima è lunga 483 cm, la seconda 5 metri tondi. Per entrambe il design è moderno e si può dire che cerca un’impostazione all’europea, anche se si percepisce una certa mancanza di genuinità nell’ispirazione. Interessante e sintomatico che la stessa Buick nell’elencare le possibili concorrenti della Regal citi quasi tutti modelli di marche europee: Volkswagen CC, Volvo V60, Audi A4, oltre alle giapponesi Honda Acura e Lexus IS250. 
 
Nelle foto qui sopra la Regal.
 
 
OBIETTIVO SPAZIO - Entrambe sono realizzate su piattaforme con passo abbondante: 273,8 cm per la Buick Regal e addirittura 283,7 cm per la LaCrosse. Ne consegue un’immagine esterna di una certa imponenza, comunque con buone proporzioni, grazie alla larghezza di 185,7 cm e all’altezza di 148,3 cm per la Regal e 185,7 e 156,4 per la LaCrosse. Tutto ciò senza dimenticare che il passo abbondante ha il suo principale aspetto positivo nella buona disponibilità di spazio per i passeggeri posteriori. 
 
 
UN TURBO DA 264 CV - La Buick Regal sarà proposta con due motori: il 6 cilindri a V di 2.384 cc, da 184 CV e 232 Nm di coppia, e il 4 cilindri di 1.998 cc turbocompresso da 264 CV e 400 Nm. All’unità V6 2.4 è abbinato il sistema “mild hybrid” (medio ibrido) che si basa su un piccolo motore-generatore elettrico da 15 kW, che recupera l’energia dispersa in frenata, opera come stop&start e nelle fasi di accelerazione dà un contributo al motore a benzina. Per entrambi i motori è disponibile il cambio automatico a 6 rapporti Hydra-Matic, di due modelli diversi; la Buick Regal 4 cilindri turbo da 259 CV è disponibile anche con cambio manuale a 6 marce. La Buick Regal è disponibile con trazione anteriore e 4x4, con sistema Haldex.
 
 
DUE MOTORI ANCHE PER LA LACROSSE - Anche l’ammiraglia Buick LaCrosse sarà offerta con due motori: il V6 2.4 da 184 CV e 232 Nm di coppia (anche in questo caso completo del mild hybrid eAcces), e dal V6 di 3.564 cc da 308 CV e 358 Nm. La trazione è anteriore.
 
Nelle foto qui sopra la LaCrosse.
 
EQUIPAGGIAMENTO D’ATTUALITÀ - Per entrambi i modelli la dotazione in tema di equipaggiamento sia per l’assistenza alla guida che il confort di viaggio comprende un po’ tutti i dispositivi più recenti, quali il Rear Cross Traffic Alert che controlla la situazione dietro al veicolo e accende le luci di emergenza se chi segue si sta avvicinando troppo, Lane Change Alert per controllare che non si esca dalla propria corsia, e il Side Blind Zone Alert che aiuta a evitare di iniziare sorpassi quando sopraggiunge qualche macchina. Non mancano il Lane Departure Warning contro i colpi di sonno e i sistemi Forward Collision Alert and Collision Mitigation Braking per contribuiscono a evitare gli urti e le loro eventuali conseguenze. 


Aggiungi un commento
Ritratto di Subaru_Impreza
27 marzo 2013 - 15:53
Ridicole ... la prima è una Insignia...... La Buick è premium come l'audi.
Ritratto di komoguri
29 marzo 2013 - 14:03
Concordo sulla prima parte. Ma non sulla seconda: Audi è premium. Non so se te ne sei accorto...:)
Ritratto di Subaru_Impreza
29 marzo 2013 - 17:47
Mi farebbe molto piacere se tu mi elencassi i requisiti minimi affinchè un marchio possa essere definito "premium" e ovviamente in cosa l'audi corrisponde alla tua descrizione. Evita di raccontarmi la storia delle finiture di qualità, converrai con me sul fatto che una Golf non è rifinita peggio di una A3, ma secondo la tua teoria la Golf è generalista e la A3 "premium". Apprezzerei veramente un confronto, visto che io ci ho provato in tutti i modi a convincermi che l'audi sia su livelli di eccellenza ma alla fine, analizzando vari fattori, mi è sempre scappato da ridere.
Ritratto di komoguri
29 marzo 2013 - 20:22
Ti sei già risposto da solo. Come anche i sassi sanno, Audi è parte del Gruppo VW. Il fatto che Audi debba esser considerato un marchio premium (come la Lexus lo è per la Toyota, per esempio) sta nel semplice fatto che la qualità, i materiali e la tecnologia impiegata nelle vetture sia di fatto un gradino sopra a Volkswagen. La Volkswagen è stata concepita anni or-sono come "auto del popolo". Il fatto che abbia poi avuto fortuna, fondi e possibilità per diventare ciò che è adesso, non la pone comunque ai livelli dell'Audi, così come Audi non sarà mai tanto premium come lo è la Bentley, altro marchio dell'orbita di Wolfsburg. Detto questo passiamo ad un esempio pratico: le grandi ammiraglie. Ergo A8 vs. Phéaton. La VW fece le cose in grande al tempo, approntando per la "sua" creatura una fabbrica dedicata. La A8, pur avendo la sua stessa ossatura, risultava essere non solo più leggera grazie al largo uso di alluminio ma anche più tecnologica con molti dispositivi e gingilli che non erano a disposizione sulla sorella. La Phéaton, oltre che essere pesante come un transatlantico, era ed è pure sgraziata nella linea e di fatto non ha avuto il successo che la VW sperava. Questo perché? Poiché la VW si mostra al mercato come marchio "comune", non come marchio premium. Difficilmente potremmo mai equiparare la VW alla BMW, alla Mercedes, all'Audi, alla Lexus o all'Infiniti. Golf e A3 condividono la stessa ossatura? E' vero! A1 e Polo sono uguali sottopelle? E' vero! Ma non mi sembra che la A4 sia una Bora o una Jetta. Non mi pare che la Passat sia una A6. Non mi sembra che il Q5 sia un Touareg. Non penso che la A7 sia una Passat CC. Così come non penso che il Q7 sia un telaio allungato del Tiguan. Anche se la Golf 7 è indiscutibilmente e perentoriamente fatta molto ma molto bene sotto il profilo qualità, nell'immaginario commerciale non sarà mai a livello della A3. Non intendo convincere nessuno, anche perché ognuno ha le sue idee in merito. Però non si può ignorare il fatto che globalmente, Audi, non è minimamente una costola o indissolubilmente VW-dipendente. Quando paragoni un'A6, non l'accosti alla Passat. L'accosti ad una Jaguar XF, ad una Serie 5, ad una Classe E. Questo è. Audi, piaccia o no, è un marchio premium.
Ritratto di Subaru_Impreza
29 marzo 2013 - 21:20
"Anche se la Golf 7 è indiscutibilmente e perentoriamente fatta molto ma molto bene sotto il profilo qualità, nell'immaginario commerciale non sarà mai a livello della A3" ........... nell'immaginario commerciale. Quindi lo pensa la gente, non è così. La A6 la accosti alla XF....... tu forse, io no. Tempo fa avevo postato un confronto tra una A6 avant e una Mondeo, le due erano tranquillamente equiparabili, ma l'audi costa il doppio della Ford. Paragona i modelli paragonabili: Golf e A3. Perchè la A3 costa di più? Perchè la gente spende di più per dire di avere l'audi, non per altro. Quindi l'audi si crede che sia una premium, che è ben diverso dall'esserlo. Anche tu sei caduto in questo trabocchetto. Ti ricordo che l'audi NON è il marchio di lusso di Vw, a differenza di Lexus Infiniti e Acura rispettivamente con Toyota, Nissan e Honda (Acura molto meno perchè il suo è un discorso a parte).
Ritratto di komoguri
29 marzo 2013 - 21:44
Ah perché tu la A6 la accosteresti ad una Mondeo! Oooook...allora adesso equipariamo la Bentley Continental GT alla Panda e siam tutti più felici. Ma dai! Per cortesia! Seguendo il tuo ragionamento anche l'Alfa Romeo MiTo dovrebbe costare quanto la Grande Punto. Però la gente spende di più solo perché Alfa Romeo evoca qualcosa che va oltre l'auto ed impersonifica un'anima su quattro ruote! Suvvìa! Non ho detto che Audi è il marchio di lusso della Volkswagen...ho detto che potrebbe tranquillamente esserlo se compariamo la Lexus con la Toyota e via narrando. L'equipaggiamento e la tecnologia di un'Audi A6 non può essere paragonata ad una Mondeo. Bada bene: non dico che la Mondeo sia una latrina ed abbia meno accessori di una caverna rocciosa. Però, per citare qualche esempiuzzo: ha i fari full led? Ha qualche dispositivo anti-colpo di sonno? Possiede una trazione integrale che è un pezzo di storia dell'automobilismo? Ha delle versioni speciali, supersportive o ibride? Ha un sistema di sospensioni pneumatiche? E' qualitativamente equiparabile ad un'Audi? Non mi pare. La Mondeo è una bella berlina ed una spaziosa SW, ma la categoria di riferimento se mai è quella di Citroen C5, Volkswagen Passat, Honda Accord, Hyundai i40. Se poi siamo stitici e vogliam fare un bel minestrone iniziamo a mettere assieme Ferrari con Volvo, Land Rover con Lada e Mercedes con Seat e siamo tutti felici. Personalmente parlando, tornando all'esempio Golf vs. A3, proverei più piacere a dire "ho una Golf" piuttosto che "ho un'A3". Perché di fatto la Golf, piaccia o no, è icona ed emblema della categoria...pur non potendo aspirare ad essere accostata quanto a prestigio al segmento premium. Vi può accedere, come è successo con la mk7. Ma è lontana da essere rappresentativa della categoria premium, pur essendo ben fatta quanto un'A3, una Serie 1, una Classe A o una V40.
Ritratto di Subaru_Impreza
29 marzo 2013 - 23:31
Guarda che io non parlo del confronto A6 - Mondeo , entrambe wagon, perchè sono pazzo o perchè mi baso sui giornali, ma solo perchè ho viaggiato su entrambe. E' vero, la A6 è più "accessoriabile", ma di serie ha ben poco più di una Mondeo. A parte le versioni speciali, a parte il dispositivo anti colpo di sonno e fregnacce varie, se prendi le versioni "normali" sono ampiamente paragonabili. Il discorso che fai tu ci starebbe solo se quelli che prendono la A6 lo fanno proprio perchè ha il dispositivo anti colpo di sonno o la "eccellente" trazione quattro. Forse non hai idea di quanto poco conoscano le auto le persone, in media. A parte che hai detto che confrontare Audi e Ford è come confrontare Bentley e Panda .......... se consideriamo il blasone, audi fa il ruolo della panda e Ford quello di Bentley, se paragoniamo la NSU ad auto storiche del marchio Ford, come la Shelby o la GT40. Pensaci su e non comprare solo l'immagine come fanno tutti, è un mio consiglio.
Ritratto di komoguri
30 marzo 2013 - 09:40
Se ti basi su una tua esperienza personale, allora è un opinione personale dettata da tuoi giusti o sbagliati preconcetti/idee. Personalmente non mi sognerei mai di equiparare la qualità costruttiva e la qualità degli interni di Ford ad Audi. Possiamo sederci e discutere sul prezzo: spesso la dotazione di base del segmento premium non è allineata al prezzo...ma ciò vale tanto per Audi, quanto per BMW, quanto per Mercedes. Ma anche qui c'è un'altra considerazione da tenere a mente: queste Case se lo possono permettere di "sparare" prezzi alti. Se Ford alzasse l'asticella dei prezzi, probabilmente perderebbe quote di mercato. Poiché il mercato non vede nel marchio Ford, Citroen, Renault, Skoda e via discorrendo il motivo per spendere una cifra elevata. Queste Case, effettivamente, tendono a badare un pochino più alla sostanza oltre che all'apparenza...magari offrendoti di serie accessori che sui marchi premium (ingiustamente) paghi a parte. Nel commento precedente ho citato alcuni equipaggiamenti tanto per dirne alcuni, ma avrei potuto dirne tanti altri. Audi si è guadagnata il suo status attuale dagli anni '90 in poi: è partita con alcuni modelli che non avrei comprato nemmeno se mi avessero pagato oro, per poi tirar fuori i prodotti che conosciamo oggi. Piacciano o no. La stessa Ferrari anni or sono ha fatto alcuni modelli che, paragonati alla concorrenza più agguerrita, erano inferiori. Oggi fa le auto che tutti noi oggi conosciamo: belle (de gustibus), potenti, premiate ed ammirate in tutto il mondo. La Lancia anni fa era il nostro "marchio di lusso"...oggi purtroppo è solo un surrogato mal riuscito di modelli statunitensi ricarrozzati (de gustibus, again). Ognuno ha la sua visione delle cose...a mio modo di vedere, qualunque costruttore premium si rispetti marcia sopra al fatto che è premium. Però, oltre a vendere immagine vende anche sostanza. E su questo non si può negare il gran lavoro di Audi. Così come non si può ignorare quello degli altri costruttori.
Ritratto di Subaru_Impreza
30 marzo 2013 - 23:22
Il gran lavoro di audi sta solo nel fatto di capire cosa vuole veramente la gente. E questo fa onore al marchio. Questo l'hanno capito benissimo! E le vendite lo dimostrano. Comunque le nostre idee sono come due rette parallele, non troveremo mai un punto di incontro, mi sembra che non vuoi ammettere il fatto che l'audi si basa sulla credenza popolare per vendere e non su basi concrete. Audi è inferiore a tutta la concorrenza premium, se premium può essere definita (x te sì, x me no). Detto questo se hai le possibilità economiche e ritieni giusto investire una bella cifra nei 4 anelli sei libero di farlo, io me ne guarderò bene.
Ritratto di komoguri
31 marzo 2013 - 13:04
Penso tu abbia ragione. Le nostre idee sono parecchio divergenti. Perché quando dici: "Audi si basa sulla credenza popolare per vendere e non su basi concrete", allora esattamente così hanno fatto tutti i marchi premium che si rispettino. Perché la gente si ostina a spendere 50.000 per un'Audi, una Mercedes o una BMW quando per 35.000 si può avere una Ford, una Opel o una Renault? Perché nella credenza popolare le prime hanno più "credibilità" delle seconde. Le seconde stanno recuperando molto terreno (guardiamo le coreane, ad esempio), ma le prime rimarranno sempre come punto di riferimento sotto molti aspetti. Non penso che meccanicamente parlando una Mercedes sia più o meno "raffinata" di una BMW. Eppure costano come il sangue uguali, anche perché trazioni posteriori. E nonostante Audi sia trazione anteriore o al massimo integrale permanente costa cara a sua volta, ma un pelo meno delle colleghe. Non sono un gran fan dell'Audi, ma a loro riconosco una qualità costruttiva superiore...elemento che negli ultimi modelli "premium" è lievemente calato. Diavolo...un abitacolo Audi sarà serioso e fin troppo poco fantasioso: ma è un bel posto dove stare ed è razionale. Inutile negarlo. Se poi vogliam parlare di piacere di guida o altri elementi, beh...BMW svetta a mani basse senza nemmeno passar dal via.
Pagine