NEWS

Burocrazia dell’auto: slittano ancora le scadenze 

Pubblicato 23 gennaio 2021

Come conseguenza del prolungamento dello stato di emergenza legato al Covid cambiano le scadenze di tutti i documenti.

Burocrazia dell’auto: slittano ancora le scadenze 

TUTTO RIMANDATO - Il Decreto Legge 14 gennaio 2021 n. 2, che ha prorogato lo stato di emergenza dal 31 gennaio 2021 al 30 aprile 2021, ha fatto slittare tutte le scadenze legate al settore dell’auto. Nello specifico, in virtù della circolare 2143 del 21 gennaio 2021, tutti i documenti che sarebbero dovuti scadere il 30 aprile 2021 sono stati prorogati fino al 29 luglio 2021 (qui sotto la tabella con i dettagli realizzata da Patente.it). 

Nel frattempo le Motorizzazioni hanno ripreso la loro attività, seppur con delle riduzioni di servizi allo sportello, che di fatto rallentano tutte le pratiche. Ovviamente gli agenti di polizia addetti ai controlli su strada, in virtù di precisi indirizzi operativi, dovranno tenere conto di queste proroghe.

Pratiche per autorizzazioni In scadenza dal Proroga validità fino a Note
Foglio rosa – rilascio per esame 31/1/2020 al 30/04/2021

29/07/2021*

 

 *sempre che, evidentemente, non siano già state rinnovate nella validità - (la proroga può essere applicata, se del caso, anche ai fogli rosa per i quali è già stato chiesto il riporto di teoria, n.d.r.)
Autorizzazione ad esercitarsi alla guida rilasciata a conducenti per revisione tecnica (art. 128 del CDS) 31/1/2020 al 30/04/2021  29/07/2021  
Richiesta di riporto di teoria  Dal 31/01/2020 al 29/07/2021   I candidati che ne hanno titolo, il cui “foglio rosa” è stato prorogato fino al 29/07/2021, hanno a decorrere dal 30/07/2021, 2 mesi per richiedere il riporto dell’esame di teoria
Richiesta esame teoria per patente di guida (marca operativa) Pratica registrata tra il 01/01/2020 e il 31/12/2020 Validità di un anno a partire dalla registrazione della pratica Questa disposizione vale per tutte le pratiche, anche per quelle che già avevano sfruttato precedenti proroghe
Rinnovo patente di guida rilasciata da un Paese UE diverso da Italia 01/02/2020 al 31/08/2020 Proroga di 7 mesi dalla data di scadenza su di esse indicata  
Rinnovo patente di guida rilasciata in Italia(conferma validità) dal 1/2/2020 al 31/08/2020 Solo per la circolazione in UE proroga di 7 mesi a partire dalla scadenza indicata Circolazione in UE Italia compresa: sette mesi successivi alla data di scadenza
Rinnovo patente di guida  rilasciata in Italia(conferma validità) dal 31/01/2020 al 29/04/2021 solo per la circolazione in Italia, proroga fino al 29/07/2021 - come documenti di riconoscimento, le patenti valgono solo fino al 30/04/2021  
Patente internazionale 31/01/2020 al 30/08/2020 - caso non trattato  
Patente nautica (solo per la navigazione in Italia) 31/01/2020 al 29/04/2021  30/04/2021  
KA e KB rinnovo 31/01/2020 al 30/04/2021 90 giorni dopo la dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza (31 gennaio 2021) cioè fino al 29/07/2021
"sempre che, evidentemente, non siano già stati rinnovati nella validità"
 

ADR rinnovo (per la circolazione in Italia)

 

31/01/2020 al 30/04/2021 90 giorni dopo la dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza  cioè fino al 29/07/2021  

ADR rinnovo
(nell'ambito dell'Accordo M330 e per la circolazione internazionale)

 

 

 

Attestato consulente ADR rinnovo

 

01/03/2020 al 01/02/2021

28/02/2021

 In tal caso, i documenti sono rinnovati per cinque anni a decorrere dalla
data di scadenza originale se i titolari dimostrano di aver frequentato un corso di
aggiornamento ai sensi dell'8.2.2.5 ADR e hanno superato l'esame di cui all'8.2.2.7
prima del 1 marzo 2021

Attestato consulente ADR rinnovo (per la professione in Italia)

 

 

dal 31/01/2020 al 30/04/2021

90 giorni dopo la dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza cioè fino al 29/07/2021

 
Rinnovo CQC rilasciata da Paese UE diverso da Italia 1/02/2020 al 31/08/2020

Proroga di 7 mesi a partire dalla scadenza indicata

 
Rinnovo CQC rilasciata in Italia 31/01/2020 al 28/12/2020

per circolare in Italia: 90 giorni dopo la dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza  cioè fino al 29/07/2021

per circolare all'estero:  sette mesi decorrenti dalla data di scadenza

 
Rinnovo CQC rilasciata in Italia 29/12/2020 al 31/12/2020 7 mesi dalla data di scadenza su di esse indicata  
Rinnovo CQC rilasciata in Italia 01/01/2021 al 30/04/2021 Solo per circolare in Italia:  29/07/2021  
       
Pratiche per procedimenti Sospensione    
       
Richiesta esame CQC Dal 23/02/2020 al 15/05/2020 Nella durata complessiva non si tiene conto del periodo compreso tra il 23 febbraio e il 15 maggio 2020* *mandare avanti la data esistente di 83 giorni
Richiesta esame ADR Dal 23/02/2020 al 15/05/2020 Nella durata complessiva non si tiene conto del periodo compreso tra il 23 febbraio e il 15 maggio 2020* *mandare avanti la data esistente di 83 giorni
Richiesta esame KB Dal 23/02/2020 al 15/05/2020 Nella durata complessiva non si tiene conto del periodo compreso tra il 23 febbraio e il 15 maggio 2020* *mandare avanti la data esistente di 83 giorni
Richiesta di revisione patente (art. 126 bis CDS) – patente di guida scaduta di oltre tre anni impone esame di revisione ovvero prova pratica di guida chiamata esperimento di guida cfr. circolare 14622 del 4 febbraio 2020 Dal 23/02/2020 al 15/05/2020 Nella durata complessiva non si tiene conto del periodo compreso tra il 23 febbraio e il 15 maggio 2020* *mandare avanti la data esistente di 83 giorni
Richiesta di revisione patente (art. 128 CDS) – esame di teoria Dal 23/02/2020 al 15/05/2020 Nella durata complessiva non si tiene conto del periodo compreso tra il 23 febbraio e il 15 maggio 2020* *mandare avanti la data esistente di 83 giorni
Richiesta di revisione CQC (perdita di punti) Dal 23/02/2020 al 15/05/2020 Nella durata complessiva non si tiene conto del periodo compreso tra il 23 febbraio e il 15 maggio 2020* *mandare avanti la data esistente di 83 giorni
Richiesta di ripristino CQC (con CQC scaduta da oltre due anni) Dal 31/01/2020 al 28/10/2020 Non si tiene conto del periodo compreso  tra il 31/01/2020 e il 28/10/2020. Di conseguenza, a partire dal 29 ottobre 2020 il titolare della CQC la cui scadenza ricade nel periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 e il 28 ottobre 2020,  può procedere al rinnovo della CQC stessa nei successivi 272 giorni, senza sottoporsi ad esame di ripristino  
Attestato per rinnovo ADR a seguito della frequenza del corso obbligatorio Dal 31/01/2020 al 30/04/2021

90 giorni dopo la dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza (30 aprile 2021) cioè fino al 29/07/2021

 
       
Altre autorizzazioni In scadenza dal    
Certificato medico ex art. 119 CDS 31/1/2020 al 30/04/2021

90 giorni dopo la dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza (30 aprile 2021) cioè fino al 29/07/2021

 
Attestato rilasciato al termine del corso  iniziale CQC 31/1/2020 al 30/04/2021

90 giorni dopo la dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza (30 aprile 2021) cioè fino al 29/07/2021

 
       
Permesso provvisorio di guida (permesso CML) 31/1/2020 al 30/04/2021

90 giorni dopo la dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza (30 aprile 2021) cioè fino al 29/07/2021

 
Attestato CML per conducenti over 65 guida autoarticolati 31/1/2020 al 30/04/2021

90 giorni dopo la dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza (30 aprile 2021) cioè fino al 29/07/2021

 

 
Attestato CML per conducenti over 60 guida autobus 31/1/2020 al 30/04/2021

90 giorni dopo la dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza (30 aprile 2021) cioè fino al 29/07/2021

 

 

 





Aggiungi un commento
Ritratto di 82B0B
24 gennaio 2021 - 16:16
Non capisco perchè non si faccia un decreto per vietare la vendita di prodotti stranieri sul nostro territorio, in particolare le automobili e i marchi stranieri. Con i soldi pubblici si regala denaro tramite ecobonus e incentivi anche a marchi esteri, e questo mi fa imbestialire, poi ci sono gli italioti che invece della 500 elettrica comprano Kona o robe simili i quali sarebbero da cacciare via a pedate dal nostro paese.
Ritratto di AndyCapitan
24 gennaio 2021 - 19:54
1
semplice...perche' i prodotti "italiani" non ci sono piu'???...ma quali sono le auto italiane?....perche' FCA o il neonato gruppo stellantis e' franco olandese....forse l'unico a pagare la partita iva in italia e' derisio della DR...ahahah
Ritratto di GianEnri
24 gennaio 2021 - 20:17
Ma che discorsi sono?
Ritratto di Almeron771
25 gennaio 2021 - 06:53
Si chiama libero mercato, ma poi di cosa parliamo, non ci sono aziende automobilistiche con sede in Italia !! Comunque è un discorso che vale per tutto, per esempio bonus monopattini il 90% viene prodotto in cina tipo xiaomi, o con componenti cinesi, idem per pc , tv , telefonini etc che senso ha?? Quello che si dovrebbe fare è di detassare aziende e lavoratori italiani, perché oggi molti prodotti Asiatici sono di grandisima qualità (non tutti, ma molti) ed il loro mercato è il momdo intero, dove l'Italia difficilmente riesce a competere come prezo.
Ritratto di 82BOB
25 gennaio 2021 - 08:46
Commento, ovviamente, non mio, segnalate il "clone"!