NEWS

Cavie per i test sui diesel: sospeso un manager VW

30 gennaio 2018

Prime reazioni dopo le rivelazioni dei giorni scorsi: la Commissione UE si dice scioccata e la Volkswagen sospende un manager.

Cavie per i test sui diesel: sospeso un manager VW

LE REAZIONI - Dopo le rivelazioni dei giornali tedeschi e americani sui testi condotti utilizzando cavie animali e umane per verificare la tossicità delle emissioni dei diesel (qui e qui le news), arrivano le prime conseguenze pratiche. La portavoce della Commissione Europea ha affermato: “Siamo scioccati come chiunque altro dalle notizie, ora spetta alle autorità nazionali affrontare la questione”. E le autorità tedesche, per bocca della stessa cancelliera Angela Merkel, hanno confermato che indagheranno sull'accaduto.

MANAGER SOSPESO - Nel frattempo iniziano a cadere le prime teste. È il caso del manager del gruppo Volkswagen Thomas Steg, responsabile per la sostenibilità e le relazioni esterne, che è stato sospeso in attesa di ulteriori accertamenti. “Steg si è assunto la piena responsabilità, e io lo rispetto”, ha affermato l’amministratore del Gruppo, Mathias Mueller, che annuncia inoltre di essere “pronto a esaminare con grande attenzione il lavoro della società Eugt sciolta nel 2017 (che avrebbe materialmente svolto i test, finanziata dai costruttori - ndr) e trarne le conseguenze”.



Aggiungi un commento
Ritratto di Luzo
30 gennaio 2018 - 17:18
"Siamo scioccati come chiunque altro dalle notizie...."frena frena, già qua dentro di irriducibili ce ne sono fin troppi, figurarsi!!
Ritratto di Asburgico
30 gennaio 2018 - 17:40
+1
Ritratto di giorgionash
30 gennaio 2018 - 17:39
http://europa.today.it/ambiente/Dieselgate-tedeschi-non-rispettano-regole.html#_ga=1.135118065.1716699.1517329270 beh andrebbero sequestrati i veicoli non ancora richiamati per la riparazione e denunciati i proprietari che si rifiutano di fare...
Ritratto di Porsche
30 gennaio 2018 - 17:41
Merkel indaga pure, ma di penale non c'è nulla perchè gli esperimenti sono stati fatti in messico. La questione etica resta tutta.
Ritratto di Isogrifo70
31 gennaio 2018 - 03:03
Albuquerque e' in New Mexico (USA) , mentre Aqusgrana e' in Germania
Ritratto di Challenger RT
30 gennaio 2018 - 17:51
Dovrebbero sospendere il cervello a certi produttori e a certi acquirenti! Ma, evidentemente, è stato loro sospeso già alla nascita!
Ritratto di bridge
30 gennaio 2018 - 18:33
1
Oro colato per i fiattari...
Ritratto di giorgionash
30 gennaio 2018 - 19:10
brutta l'invidia..... iniziassero a rispettare le regole e le persone.... ma siccome sono tedeschi....
Ritratto di bridge
30 gennaio 2018 - 19:14
1
Perché non è oro colato questa notizia per voi fiattari?
Ritratto di Isogrifo70
31 gennaio 2018 - 02:59
Io sarei un fiattaro con la volkswagen, ho posseduto diverse fiat, quindi so di che parlo. Innanzitutto i test sono stati fatti o meglio per conto di una societa' sciolta alla fine del 2017. Azionisti erano Volkswagen, Daimler benz, BMW e altre societa' automotive tedesche. Lo scopo di tale societa' era di mostrare al mondo, ai politici tedeschi che le emissioni delle auto da loro prodotte in condizioni reali, quindi senza uso del famoso software illegale, non procuravano danni permanenti. I risultati non si sanno, perlomeno io non li conosco, ma resta il fatto che il metodo che ricorda in parte il dottor Mengele e' eticamente riprovevole. Poi la volkswagen visto che ha avuto il problema dieselgate poteva stare un pochettino tranquilla no? Io attualmente vivo in Florida e guido una Volkswagen tiguan 2.0 TSI 4motion: per fortuna che la benzina qui costa 40 cent al litro altrimenti lavorerei solo per pagare la benza! E le strade tutte dritte e pianeggianti.La cosa aasurda di sta macchina e' che non ha il blocco elettrico portiere posteriori ma bisogna usare il blocco manuale come la Fiat uno 45 di mio Zio: su un auto da 35mila dollari non esiste, senza contare ergonomia ridicola
Pagine