NEWS

Dalla Cina un ordine per 150.000 Saab 9-3 elettriche

21 dicembre 2015

La casa svedese Saab sfrutta i legami con l’industria cinese ed ottiene una commessa miliardaria.

Dalla Cina un ordine per 150.000 Saab 9-3 elettriche
11 MILARDI DI EURO - L’azienda che detiene il controllo della Saab ha raggiunto un significativo accordo con la società cinese Panda New Energy, che eroga servizi di leasing con vetture a basso impatto ambientale. Elemento cardine dell’accordo è la fornitura di 150.000 berline elettriche, strettamente imparentate con la Saab 9-3. Le vetture arriveranno sulle strade entro la fine del 2020 e risponderanno alle richieste formulate dal Governo, che intende raggiungere entro quella data un obiettivo molto ambizioso: fra cinque anni dovranno circolare nel paese della Grande Muraglia almeno 5 milioni di veicoli a zero emissioni. Sono inclusi nella firma altri 100.000 veicoli elettrici e tutta una serie di servizi. L’accordo è stato raggiunto sulla base di 78 miliardi di yuan, equivalenti a 11 miliardi di euro.
 
CHI È LA PANDA - Panda New Energy è una società di Shenzen, fondata nel 2007, il cui ramo d’azione è la fornitura di servizi nel settore dell’energia elettrica. Sul sito ufficiale leggiamo che l’azienda vuole “sostenere il progresso dell’industria energetica ed aumentare l’utilizzo di energia rinnovabile”, attraverso la produzione di tutti quei dispositivi necessari per creare, stoccare e mettere in circolo l’energia elettrica. Panda New Energy mira a diventare una fra le principali compagnie al mondo nel campo del leasing di automobili elettriche.
 
NUOVA VITA - La Saab è una storica azienda svedese, nota per le sue berline raffinate, anticonformiste e per la grande attenzione dedicata alla sicurezza: già dal 1962 erano disponibili le cinture di sicurezza, con grande anticipo rispetto alla maggior parte delle case concorrenti. Negli anni 2000 la Saab, parte del gruppo GM dal 1990, ha attraversato una irreversibile crisi di vendite che l'ha portata al fallimento nel 2011. Nel 2012 fu acquistata dalla NEVS, azienda svedese (con capitali cinesi) impegnata nella produzione di vetture elettriche. È stata proprio la NEVS a fornire alla Saab le competenze per realizzare una 9-3 a zero emissioni, capace di un’autonomia nell’ordine dei 200 chilometri. Le batterie sono anch’esse di provenienza cinese. La 9-3 elettrica al momento non è in vendita a privati.
Saab 9-3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
23
21
5
2
5
VOTO MEDIO
4,0
3.982145
56


Aggiungi un commento
Ritratto di Porsche
21 dicembre 2015 - 15:59
Aiuto di stato ? Non da scartare
Ritratto di riccardolfini
21 dicembre 2015 - 16:40
Non mi dispiacerebbe un ritorno in campo di Saab come rivale di Tesla per esempio. Un marchio storico e all'avanguardia che rinasce come costruttore di auto elettriche.
Ritratto di AMG
21 dicembre 2015 - 21:50
Sono pienamente d'accordo.
Ritratto di zero
22 dicembre 2015 - 15:39
11
Anche io: sottoscrivo totalmente. Quello Saab è un marchio per il quale ho sempre fatto il tifo, soprattutto fino alla fine degli anni Ottanta, quando ancora si conciliavano in una stessa azienda la produzione automobilistica e quella aeronautica che ha dato origine al suo nome. Oggi si parla d'altro, ma la storia rimane sempre la storia. Quindi, in bocca al lupo!
Ritratto di MAXTONE
21 dicembre 2015 - 16:51
1
Non può farmi che piacere: Ho sempre amato le SAAB soprattutto la 99 di fine anni 70, la 900 Turbo degli anni 80, la 9.3 e la nuova 9.5 che ha avuto vita davvero breve (ma era bellissima e potrebbe tornare con pochissime modifiche rimanendo attuale).
Ritratto di panda07
21 dicembre 2015 - 17:19
1
speriamo bene! è un marchio che mi ha affascinato sempre molto.
Ritratto di panda07
21 dicembre 2015 - 17:20
1
speriamo bene! è un marchio che mi ha affascinato sempre molto.
Ritratto di Ale94
21 dicembre 2015 - 18:16
Speriamo in bene anche se l attuale 9-3 ormai è vecchia come linea. Dopo la pessima gestione di GM speriamo che possa rinascere come rivale di Tesla e di altre vetture che nasceranno con motori puliti.
Ritratto di jabadais
21 dicembre 2015 - 18:21
Si ma ricomprate il grifone...
Ritratto di Dorian
21 dicembre 2015 - 19:12
Io spero solo che in Fiat ci sia un team che lavori alacremente alla realizzazione di propulsori ibridi e anche totalmente elettrici come questa Saab, sennò quando finalmente (e questo finalmente non arriva mai) sbarcheranno in oriente con le nuove Alfa, gli ottimi motori sotto i loro cofani saranno belli che obsoleti e ritenuti alla stregua del cianuro!
Pagine