NEWS

Dalla Mercedes un kit di ricarica per tutte le occasioni

Pubblicato 04 agosto 2021

La Mercedes realizza un kit di cavi, molto utile in viaggio, che consente di adattarsi ai vari tipi di ricarica che si possono incontrare.

Dalla Mercedes un kit di ricarica per tutte le occasioni

TUTTO QUELLO CHE OCCORRE - Le auto elettriche necessitano della carica per muoversi, ma anche le ibride plug-in hanno bisogno di un rifornimento per ottimizzare consumi ed emissioni. È a queste necessità che ha pensato la Mercedes presentando il suo sistema di ricarica flessibile, molto utile in viaggio. Si tratta infatti di un caricatore con cavo integrato che, lato vettura, ha una spina di ricarica di Tipo 2. Dall’altro lato c’è uno speciale connettore che consente di collegare il caricatore a svariate sorgenti di energia. A corredo vengono infatti forniti diversi cavi terminati con spine Schuko (è quella che si usa comunemente nelle case), Mennekes di tipo industriale adatta alla corrente trifase e, per finire, con quella di Tipo 2 che si innesta nelle colonnine in corrente alternata. La Mercedes ha anche previsto in opzione cavi compatibili con le prese domestiche di Regno Unito e Svizzera.

UN CARICABATTERIE PRONTO A TUTTO - Il caricabatterie vero è proprio è costruito solidamente: regge un peso di 1,1 tonnellate (a prova di camioncino, quindi, considerando che il peso è distribuito sulle 4 ruote), funziona con temperatura da - 30 a + 50 °C ed è impermeabile IP 67, resistendo a brevi immersioni complete. Si può quindi utilizzare anche all’esterno e la lunghezza complessiva del cavo è di circa 5 metri, per la massima flessibilità d’uso. La potenza massima di ricarica è 22 kW mentre la corrente è regolabile manualmente fino a un massimo di 32 ampere. Al prezzo di 1.225 euro in Germania si ha il caricatore e le 3 prolunghe; il tutto è poi contenuto in una pratica custodia che permette di tenere tutto in ordine. 

I VARI STANDARD - Questo sistema di ricarica flessibile della Mercedes è ovviamente compatibile con automobili di tutte le marche perché il connettore Tipo 2 è diffuso universalmente in Europa. Ricordiamo che la ricarica dalla presa domestica Schuko senza un caricabatteria che controlli il processo (Modo 1) è consigliata solo per mezzi con batterie di capacità ridotta - tipicamente biciclette, monopattini e piccoli scooter - ed è consentita, in Italia, solo per la ricarica privata. La soluzione Mercedes è una Modo 2 con Control box sul cavo ed è molto più sicura e anche flessibile perché la corrente massima è regolabile. Ricordiamo che anche questa modalità, che usa spine Schuko o Mennekes industriali trifase, è permessa solo in ambito privato. La terza prolunga, quella con il connettore di Tipo 2, consente anche la ricarica pubblica Modo 3 in corrente alternata fino a 22 kW. La ricarica Fast, quella in corrente continua non è compatibile con questo sistema di ricarica flessibile Mercedes perché richiede un cavo con connettore CCS Combo2 (deriva dal connettore Tipo 2) che è solidale con la colonnina. In ogni caso questo kit permette di ricaricare ogni auto elettrica e ibrida plug-in da qualsiasi fonte di corrente alternata, una bella comodità. 





Aggiungi un commento
Ritratto di italico
5 agosto 2021 - 09:58
1
ma di base una eqa che cavo ha ...scusate? che devo acquistare a parte il kit cavi alla modica cifra di 1200..euro? ...PS: altri marchi i cavi li danno in dotazione standard
Ritratto di Dr.Torque
5 agosto 2021 - 10:03
Tutto destinato a diventare precocemente rifiuto RAEE non appena si arriverà ad una presa standard.
Ritratto di Ivan92
5 agosto 2021 - 16:56
8
Le prese standard in Europa ci sono già da anni, questo kit di ricarica serve per altro, a dipendenza della sorgente di energia che si usa (che non c'entra niente con le ricariche abituali che si fanno).
Ritratto di Matteo1908
5 agosto 2021 - 10:14
Ora che ho visto il kit di ricarica mi serve un kit di pronto soccorso.
Ritratto di Asburgico
5 agosto 2021 - 10:18
Come i portatili a cui hanno levato le prese e devi portarti dietro 1000 adattatori, perchè tanto per gli "esperti" c'è il cloud
Ritratto di ziobell0
5 agosto 2021 - 10:38
mi sa un attimo di viaggiatore sf1gato....
Ritratto di erresseste
5 agosto 2021 - 10:55
Ci sarà anche la presa per i fondelli....
Ritratto di FollowMe
5 agosto 2021 - 11:43
Ovviamente quella è già inclusa, visto il sovrapprezzo.... ;-))
Ritratto di PierSilver
5 agosto 2021 - 16:30
Ammetto che come viaggiatore a GPL ho tre adattatori, altrimenti tra Italia, Germania, Spagna e Polonia non riesco a rifornirmi. Ma un conto è una presa per nazione, un altro conto è una presa per brand/colonnetta.
Ritratto di Ivan92
5 agosto 2021 - 16:54
8
Le prese delle colonnine sono standardizzate in tutta Europa da anni, il kit di ricarica dell'articolo ha tutt'altro scopo che nessuno dei commentatori sopra ha compreso. Ma anche spiegassi a cosa serve, o meglio, a cosa può essere utile, sarebbe tempo sprecato.
Pagine