NEWS

È in edicola il nuovo numero di alVolante

Pubblicato 08 luglio 2022

La guida all’acquisto dedicata alle berline e delle suv medie, le prove della Renault Mégane elettrica e della Fiat Tipo Hybrid, l’inchiesta “verità” sul noleggio a lungo termine. E due supertest: uno con protagonista la Kia Ev6, l’altro tre citycar.

È in edicola il nuovo numero di alVolante

SFIDA IN FAMGLIA - Stesso marchio, stessa meccanica, carrozzeria diversa: da una parte la classica berlina a cinque porte dall’altra la variante crossover. Quale scelgo? La nostra guida all’acquisto mette a confronto diretto 12 coppie di modelli di medie dimensioni, analizzandole nel dettaglio per valutare ogni opzione, fino a individuare gli allestimenti che, per motore e dotazione, sono i più corretti. Qualche esempio: BMW Serie 1 o X? Hyundai i30 o Tucson? Peugeot 308 o 3008? Seat Leon o Ateca? A voi la scelta.

TRE CITTADINE “SOTTO TORCHIO” - A proposito di crossover: le protagoniste del nostro supertest, sono tre citycar che nell’aspetto s’ispirano proprio a loro, per esempio nelle estese protezioni in plastica della carrozzeria. Si tratta di Fiat Panda City Cross, Suzuki Ignis e Toyota Aygo, le prime due ibride leggere, la terza solo a benzina (e fresca di debutto). La prova comparativa è corredata dei rilevamenti delle prestazioni e dei consumi.

L’EUROPA IN ELETTRICO - Le crossover elettriche sono in grado di affrontare i lunghi viaggi? Per verificarlo, abbiamo affrontato oltre 4000 chilometri alla guida di una Kia EV6 77 kWh Air, toccando quattro capitali europee (Roma, Vienna, Berlino e Parigi). Una sfida impegnativa, che si è conclusa a Milano (la capitale italiana del design) ed è stata superata con successo: oltre che sul giornale, la raccontiamo nei tanti video che stiamo pubblicando in questi giorni su alvolante.it e attraverso i nostri canali social.

LE PROVE - Questo mese al vaglio del centro prove di alVolante c’è la nuova Renault Mégane E-Tech: è una berlina media col piglio da crossover, ed è proposta soltanto come “full electric”. Nell’allestimento EV60 Iconic si è dimostrata scattante e dotata di una buona autonomia. Le altre vetture affidate ai nostri collaudatori offrono un ampio ventaglio di alimentazioni: si va dalla piccola, pepata, ma poco assetata, crossover Seat Arona col 1.5 a benzina da 150 CV, alla sofisticata Mercedes A180 d con il parco 2.0 diesel da 116 CV, che ha abbondantemente superato la media di 20 km/l. Poi, due ibride: la pratica e confortevole Fiat Tipo Station Wagon 1.5 Hybrid da 131 CV e la maxi berlina plug-in Citroën C5 X 1.6 Hybrid da 224 CV, originale nel look quanto accogliente nell’abitacolo.

APPENA ARRIVATE - Ricca, nel nuovo numero, la sezione riservata alle prime impressioni di guida delle ultime novità. Anche qui, crossover protagoniste: si tratta della rinnovata Citroën C5 Aircross col 1.2 a benzina da 131 CV, della piccola Hyundai Bayon a Gpl da 81 CV e della bZ4X, prima elettrica della Toyota, che abbiamo testato nella variante 4x4 da 218 CV. E non manca la versione full hybrid (con 143 CV) della Nissan Juke. Per chi gradisce le berline, due le ibride “full”: l’ultima edizione della Honda Civic e l’aggiornata Toyota Corolla, rispettivamente da 184 e 140 CV. In aggiunta, la Limo: una grande berlina da 160 CV che è il primo modello firmato Mobilize, il marchio per veicoli elettrici proposti soltanto a noleggio della Renault.

UN BALLO PER SETTE TORI - Di supercar scriviamo invece nell’area delle “Auto da Sogno”, che è dedicata a sette Lamborghini tra le più rare perché prodotte in piccola serie o, addirittura, in un pezzo unico. Tutte dotate di esuberanti motori a 12 cilindri, sono veri oggetti da collezione: tra questi, la riedizione di un mito come la Countach e alcune sportivissime che hanno segnato una svolta nella storia della casa di Sant’Agata Bolognese, come la Siàn, la prima “Lambo” ibrida.

NOLEGGIO SÌ, NOLEGGIO NO - Il noleggio a lungo termine per i privati è stato messo a diretto confronto con l’acquisto rateale, in un’inchiesta che passa al setaccio i preventivi (ottenuti visitando sette saloni di altrettante marche) che fa emergere con chiarezza tutti i numeri che contano davvero: importi mensili, numero di rate o di canoni, eventuale anticipo, maxirata, servizi aggiuntivi. Quale tra le due formule conviene di più potete dirlo solamente voi lettori, in base alle vostre esigenze. 

CONSIGLI PER L’USATO - Se, però, l’auto intendete comprarla di seconda mano, ecco il vademecum con tutti consigli per non sbagliare. Da dove cercare l’usato giusto (web? annunci? concessionarie?) ai controlli da eseguire prima dell’acquisto, dagli indizi che suggeriscono di rinunciare alla trattativa fino al controllo dei documenti. 

LE KM ZERO E I LISTINI - Spendere al meglio i propri soldi, specie di questi tempi, è importante. Allora, date un’occhiata alle pagine delle km zero: questo mese vi segnaliamo 889 esemplari, con sconti dal 10% al 35%. Utili, sia che vogliate vendere un’auto di seconda mano sia che vogliate acquistarla, pure le quotazioni Eurotax di 2000 modelli usati. Ma se nei vostri desideri c’è una vettura nuova di zecca, sono 7356 le versioni in vetrina nel listino di alVolante: con foto, recensioni, suggerimenti e tutti i prezzi (anche quelli degli optional).



Aggiungi un commento
Ritratto di domila
8 luglio 2022 - 09:39
Tanto anche se continuano a fare questi confronti berlina/crossover, la mia scelta rimane sempre e comunque la prima: berlina.
Ritratto di Quello la
8 luglio 2022 - 11:14
Perché, caro domila?
Ritratto di domila
8 luglio 2022 - 13:41
Mai amati né i crossover né i SUV, per questioni riguardanti le proporzioni esterne (e, sarò sincero, quasi nessun SUV o crossover mi piace esteticamente), per questioni riguardanti alla seduta (sempre preferito quella più bassa rispetto a quella più alta), e non mi piace il fatto che stiano gradualmente andando a sostituire diverse categorie di auto (tipo i monovolumi, o banalmente la categoria dei suv-coupè, che talvolta prendono i nomi di coupé realmente esistite, non mi piace). Se poi questi continueranno ad avere successo come tanto è scritto che succederà, buon per i costruttori che investiranno ancora sui SUV/crossover. Se hanno successo un motivo ci sarà...
Ritratto di Er sentenza
8 luglio 2022 - 14:38
Il successo dei suv e' dovuto al fatto che la gente non sa guidare e si sente piu' sicura ad andare a sbattere su un furgone da 2 tonnellate piuttosto che su una Panda.
Ritratto di Gabriele29
10 luglio 2022 - 11:33
Invece tu che sai guidare usi una berlina, commenti qualunquisti un tanto al chilo....
Ritratto di realista
10 luglio 2022 - 23:23
@Gabriele29, invece Er sentenza ha ragione. I suv e i crossover sono fatti per persone che non hanno a cuore il piacere di guida, sono mediamente imbranati e amano guardare dall'alto la strada. Pensano di "dominarla" , invece ne sono totalmente dominati. Come diceva un grandissimo pilota di rally degli anni 70 Stig Blomqvist, l'auto si guida col sedere, e poi col volante e i pedali.
Ritratto di deutsch
12 luglio 2022 - 13:05
4
esatto, in pista. in strada no
Ritratto di Rush
12 luglio 2022 - 13:48
Per esperienza diretta non sono mai stato amante dei suv…poi ne ho presi 2 e sto aspettando il terzo. Ho avuto diverse auto dalla 500 con la doppietta alla Range Rover Velar attuale passando per scirocco Uno Turbo e la 206 Gti…col tempo le esigenze cambiano…quindi Bmw Sw sia la 3 che la 5 e tante altre…Affermare che chi ha il suv è incapace di guidare è il solito luogo comune. Di sicuro vi posso dire che a 200 km/h con la Uno turbo sembrava di essere sulla saponetta mentre la Bmw anche se Sw la sensazione era di totale sicurezza cosa che ho poi riscontrato anche con i Suv… essere capaci o meno non dipende dall’auto che possiedi. Leggendo a volte sembra che siano tutti in giro a fare competizioni a più non posso. Di certo so che Milano-Roma (almeno 50 volte all’anno) con la Uno turbo è una cosa, con la Bmw 530 Sw è un’altra…col RR sport invece arrivo con la camicia ancora stirata…ogni età ha le sue preferenze…poi come spesso accade i giudizi sono condizionati dal posso o non posso esaudire un mio desiderio.
Ritratto di deutsch
12 luglio 2022 - 14:57
4
concordo la battaglia contro i suv e prettamente ideologica ed un pò sociale, anche perchè ormai dentro la parola suv si va dalla panda alla RR con ogi sfaccettatura per forma e contenuti. i suv offrono un miglior sfurttamento dello spazio in rapporto alle dimensioni ed sono ormai gli unici con certi contenuti, 7 posti, sedili singoli e scorrevoli e tante altri cose che prima c'erano sulle monovolume ma essendo razza estinta, oggi si ritrovano solo sui suv. ma la gente li critica come se suv volesse dire x5 m50 o mb amg quando nella maggior parte dei casi montano motori 1.5/2.0 ed hanno prestazioni simili alle berline/sw di pari caratteristiche e l'incidenza sui consumi non è diversa da quella che ha una monovolume o una miltispazio che però non essendo considerate cool come i primi suv non vengono criticare dai rosiconi
Ritratto di Rush
12 luglio 2022 - 21:25
Vero
Pagine