NEWS

L'erede della Renault Kadjar si chiamerà Austral

Pubblicato 06 dicembre 2021

Dopo la conferma della presentazione, prevista nella primavera del 2022, viene ora annunciato il nome: la nuova suv media della Renault si chiamerà Austral.

L'erede della Renault Kadjar si chiamerà Austral

UN RICHIAMO AL SUD - Dopo i primi avvistamenti su strada dell’erede della Renault Kadjar (qui per saperne di più), vengono svelati nuovi dettagli in attesa della presentazione fissata per la primavera del 2022. La suv media della casa francese cambia nome e si chiamerà Renault Austral. Viene confermato anche che avrà una lunghezza complessiva di 451 cm e un abitacolo in grado di ospitare fino a cinque passeggeri. La Renault Austral dovrebbe essere basata sulla piattaforma CMF, condivisa con la Nissan Qashqai, ed è quasi certo che sarà disponibile anche in versione ibrida plug-in.

IL NOME DI UN’AUTO - Il nome Austral è stato depositato dalla Renault nel lontano 2005 e deriva dal latino Australis. Secondo la casa francese evoca spontaneamente i colori e il calore del sud, la tranquillità della natura, i grandi spazi. Inoltre funziona in tante lingue, una dimensione internazionale, che ben si adatta ad un veicolo che sarà commercializzato in tutta Europa e non solo. Significativo ed emotivo per le sensazioni che suscita, il nome Renault Austral rispecchia anche il posizionamento del veicolo: una suv di medie dimensioni che si adatta alle esigenze di molte categorie di automobilisti. La sua fonetica armoniosa, grazie alla doppia “A” e all’associazione di consonanti centrali con “STR”, lo rende un nome equilibrato, che rimanda alla forza e all’idea di controllo. Secondo i dettami del marketing, infine, Austral si abbina particolarmente bene al DNA e alla strategia della Renault, una marca moderna, che trasmette calore ed è vicina alle persone, mettendosi al loro servizio.

> LEGGI ANCHERenault Kadjar: avvistata la nuova generazione



Aggiungi un commento
Ritratto di Volpe bianca
6 dicembre 2021 - 18:49
Sperando che oltre alla fonetica del nome, anche i prezzi siano equilibrati ed armoniosi
Ritratto di Miti
7 dicembre 2021 - 01:16
1
Magari Volpe , magari... Anche se , visto che tutti aggiungono e aggiungono e aggiungono, non credo che la Renault fara diversamente.
Ritratto di Voltaren
6 dicembre 2021 - 18:54
Mai piaciuto Kadjar. Austral si pronuncia in inglese o in francese?
Ritratto di Miti
7 dicembre 2021 - 01:19
1
Voltaren ...per me e la coppia brutta della già brutella Nissan. Ogni volta che la vedevo , mi dava quella sensazione di pesantezza ...e di un'auto mai finita.
Ritratto di andrea10
7 dicembre 2021 - 10:01
Vendo Renault ma sulla linea del Kadjar ho le sue stesse perplessità ... il frontale va bene e anche vista da dietro non malaccio , la vista laterale invece non mi convince perchè da la sensazione di una sw rialzata anziché di un Suv. A suo favore , rispettoal Qasqhai , posso dire che ha più spazio in abitacolo e nel baule e almeno 1.000 € in meno a parità di allestimento. Spero che questa Austral riprenda le belle forme della Captur
Ritratto di Voltaren
7 dicembre 2021 - 13:38
Ma la domanda sulla pronuncia rimane senza risposta
Ritratto di marco 1
7 dicembre 2021 - 17:41
potrebbe essere spagnolo
Ritratto di giulio 2021
8 dicembre 2021 - 12:35
Si è scelto Austral proprio perchè venga pronunciato come si vuole a secondo che si sia ispanofoni o anglofoni o orientali o qualsiasi altra cosa, un pò come A4 o Q5 per Audi chiaramente non pronunciamo A-Vier o Q-Funf ma ognuno li pronuncia nella propria lingua a defferenza di Kadjar che è meno "inclusivo", ai sudamericani darà l'idea di auto fatta per loro come agli australiani poi...
Ritratto di Velocissimo
6 dicembre 2021 - 19:14
Preferivo l’epoca in cui la Renault marchiava i modelli con dei numeri: ricordavi subito il modello. Es. R5 - R4 - R21 - R9 - R8. Oppure trovare un motivo conduttore come ad es. Maserati (nomi dei venti) o Alfa Romeo Suv, ma così la Renault ho impressione che butti lì dei nomi a casaccio che poi fidelizzano poco l’utente.
Ritratto di Andrea Zorzan
6 dicembre 2021 - 19:57
Speriamo in una buona auto.
Ritratto di Meandro78
7 dicembre 2021 - 06:45
Un complimento al coraggio dei francesi per cambiare il nome alla propria linea di prodotti. Basta con questa modalità nippotedesca di mantenere lo stesso nome alla stessa categoria di vetture nel corso delle generazioni.
Ritratto di nik66
7 dicembre 2021 - 07:09
invece a me piace la continuità del nome di un'auto, da l'idea del successo che ha un determinato modello nel corso degli anni (x esempio golf, fiesta, clio, ecc.), se cambiano il nome sembra che un determinato modello non abbia avuto il successo sperato, almeno questa è il mio pensiero
Ritratto di Velocissimo
7 dicembre 2021 - 20:04
D’accordissimo
Ritratto di Delfino1
7 dicembre 2021 - 08:17
secondo me il cambio del nome lo fai quando vuoi dare uno stacco con il passato e non vuoi neanche far tornare in mente al cliente il modello precedente...come in questo caso...
Ritratto di francogriffini
7 dicembre 2021 - 16:47
Sara' come la precedente. Poca roba in girio...
Ritratto di Ronbo
7 dicembre 2021 - 18:09
Astra + UL = Austral
Ritratto di giulio 2021
8 dicembre 2021 - 09:19
Credo che il nome sia importantissimo per un'auto e Austral comunque è migliore di Kadjar molto più impronunciabile poi, anche Corolla è stata un'ancora di salvezza sul bruttino: Auris, il nome è la cosa più importante forse ma si nota un'involuzione internazionalistica o cinese, cioè Kadjar forse era più europeo, Austral forse indica una volonta di sfondare in mercati più esotici, dove uno guarda appunto a Renault come guarda a Changan, Chevrolet, Toyota, Hyundai o Chery, cioè mercati più internazionali non solo la Francia ed affini, forse anche l'Australia appunto...
Ritratto di Al Volant
8 dicembre 2021 - 14:18
Beh si vede la gestione De Meo.. Tutta una campagna di marketing sul nome.. Chissà quanto ci hanno messo per partorire questo nome e chissà quanti hanno intascato soldi per studi, ricerche... Certo, meglio di kadjar è facile, però 1) a me non dà per niente l'idea del caldo 2)NON si adatta a tutte le lingue, basta già sentire la pronuncia francese, inglese ed americana, completamente DIVERSE nonchè quella italiana che inevitabilmente porterà ad uno spostamento dell'accento in stile liabel...
Ritratto di Il bue
9 dicembre 2021 - 09:40
6
Il nome rievoca l'australopiteco, il cui quoziente intellettivo è evidentemente preso come modello per progettare simili elettro-aborti?