Fiat Panda e Freemont diventano Cross

18 febbraio 2014

Panda e Freemont debuttano in due versioni pensate per la mobilità sui fondi difficili, grazie alla trazione integrale 4x4.

Fiat Panda e Freemont diventano Cross
AL TOP DI GAMMA - Cross è la parola chiave della Fiat al prossimo salone di Ginevra. I modelli Fiat Panda e Fiat Freemont saranno presentati alla rassegna elvetica di inizio marzo, nelle analoghe versioni Cross. L’allestimento ne fa due vetture che evocano il tempo libero e le attività sportive, mentre tecnicamente entrambe offrono le soluzioni che consentono di affrontare condizioni stradali difficili. Da notare che per entrambi i modelli, le nuove versioni Cross rappresentano il top di gamma.
 
DOTAZIONE OFF ROAD ARTICOLATA - Sia la Fiat Panda Cross che la Fiat Freemont Cross dispongono della trazione integrale Torque on Demand (che non significa che è a comando di chi guida, ma che entra in funzione quando occorre) e del sistema Electronic Locking Differential (il bloccaggio elettronico del differenziale per i momenti più delicati) completo del Terrain Control, concepito per i momenti in cui si affronta il vero fuoristrada.
 
 
TRE MODALITÀ D’USO - Quest’ultimo prevede tre modalità di impiego della trazione integrale. C’è la soluzione AUTO con la quale la coppia motrice viene ripartita tra i due assi a seconda della aderenza; la modalità LOCK con cui la Panda è sempre 4x4 con l’aggiunta dell’ausilio di un sistema elettronico che gestisce la coppia a seconda del maggiore slittamento delle ruote;  tale sistema funziona sotto i 50 km/h; infine c’è la modalità HILL DESCENT da utilizzare nelle discese e pendenze particolarmente ripide o laddove il fondo sia particolarmente accidentato.
 
ATTACCHI E MOTORI - La Panda Cross promette un buon comportamento in fuoristrada anche grazie generosi angoli d'attacco e di uscita: 24° il primo e 33° il secondo, assieme alla all’altezza da terra: 16 cm per la Panda Cross 1.3 Multijet II da 80 CV, e 15 cm per la versione 0.9 Twinair Turbo da 90 CV. Questo “slancio” verso l’alto è anche una caratterizzazione estetica della vettura. Ad esso contribuisce pure l’assetto, ottenuto con ruote indipendenti di tipo McPherson all’anteriore e ruote interconnesse con ponte torcente al posteriore.
 
LOOK TOSTO - E dal punto di vista dell’immagine la nuova Fiat Panda Cross si caratterizza per i vari accessori di protezione, tutti molto vistosi. E un contributo all’immagine molto off road lo danno anche le gomme, di dimensioni maggiori (185/65R15) rispetto a quelle della Panda 4x4. 
 
 
FREEMONT “RITOCCATA”  - La Freemont Cross propone un’immagine off-road, pur mantenendo la sua personalità che non dimentica il bon ton. Esternamente si fa riconoscere per l’inedito paraurti davanti con inserti in tinta argento, la griglia anteriore, i profili dei fendinebbia in nero lucido, le minigonne laterali in tinta con le barre sul tetto, oltre alle cornici nere dei gruppi ottici e al paraurti posteriori, quest’ultimo arricchito con protezioni color argento. Quanto alle ruote montano cerchi in lega a cinque razze neri da 19”.
 
INTERNO SOFT - Migliorie e elementi distintivi la Freemont Cross li presenta anche nell’abitacolo, con sedili in pelle nera dagli inserti sportivi a rete e cuciture a vista (motivo che prosegue sui braccioli e nel rivestimento delle porte). Nuove sono anche le finiture del cruscotto, della plancia e della console centrale. Volante e pomello del cambio sono rivestiti in pelle.
 
DUE MOTORI, UNO PER LA “INTEGRALE” - La nuova versione Freemont Cross è motorizzata con due unità: il 4 cilindri 2.0 Multijet II da 140 CV, combinato con cambio manuale a 6 marce e trazione solo sulle ruote anteriori, e il 2.0 Multijet II da 170 CV, disponibile sia per la versione a trazione anteriore che per la 4x4. Quest’ultima è dotata di cambio automatico a 6 rapporti.
 
 
4x4 INTELLIGENTE - Per quanto concerne il sistema di trasmissione integrale, la Fiat Freemont Cross adotta il sistema “attivo” del tipo “on demand”. A seconda di quanto rilevato dai sensori provvede a distribuire la coppia ai due assi: su fondo buono la trazione normalmente è al 100% sulle ruote anteriori, almeno fino alla velocità di 40 km/h e fino a 100 km/h, quando la trazione integrale entra in funzione per garantire il miglior comportamento stradale. 
 
PER L’AUTUNNO - Sia la Fiat Panda Cross che la Freemont Cross saranno disponibili sul mercato dal prossimo autunno. Non sono state fatte ipotesi di prezzo.


Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
18 febbraio 2014 - 17:11
4
versioni inutili sul mercato italiano e brutte da morire...
Ritratto di katanè
18 febbraio 2014 - 17:31
Carine... ma scommetto che appena la Panda affronto l'off-road serio si fa in 1000 pezzi, invece, il freemont in 2 pezzi!!! :-) Mi spiegate cosa possono essere quelle barette sotto le luci diurne a led (in basso nel paraurti) essendo che le frecce sono inglobate nei fari??? :-D
Ritratto di Rodolfo94
18 febbraio 2014 - 17:44
Due ganci di traino, ma potrei sbagliarmi
Ritratto di Merigo
18 febbraio 2014 - 19:54
1
Posseggo la Panda 4x4 Multijet e ne sono entusiasta da tanto è carina, poco vistosa e di come va su asfalto e su neve che, dove abito io, quest'anno non si fa mancare. Trovo questa Cross viceversa esagerata come lo era la Cross della 2a Serie. Quella però aveva il suo perché: il blocco della trazione 50-50 % e dei differenziali era infatti solo sua prerogativa, mentre non era disponibile sulla 4x4 in versione non Cross. Nella 3a Serie invece, il blocco ELD è di serie già sulla 4x4 e quindi la Cross ha in più l'Hill Descent, sistema abbastanza inutile in un'auto leggera e con la prima sufficientemente corta da frenarla. Riguardo ai due baffetti arancioni, si tratta di ganci di traino come specifica chiaramente Quattroruote. A cosa possano servire poi, è tutto da vedere.
Ritratto di plantini
18 febbraio 2014 - 23:09
Due ganci da traino anteriori laterali??? E che cosa si traina a retromarcia di sguincio???
Ritratto di ForzaPisa
19 febbraio 2014 - 10:31
Non sono fatti per trainare l'auto su strada (infatti sono aperti e non ad anello) ma per il fuoristrada (tirarsi fuori da un guado o altro): li hanno tutti i 4x4 "cattivi" (vedi la Jeep Cherokee nuova in allestimento trailhawk)... sulla Panda sono solo per scena però :D
Ritratto di ForzaPisa
19 febbraio 2014 - 10:32
P.S. sono tipo questi: http://moparonlineparts.com/jeep-grand-cherokee-front-hook-p-3840.html
Ritratto di plantini
19 febbraio 2014 - 15:41
Certo, scherzavo... comunque servono veramente a poco... per uscire dai casini, in fuoristrada, serve solo il verricello. Un caro saluto e alla prossima.
Ritratto di M93
18 febbraio 2014 - 18:09
La Fiat Panda Cross (come la Freemont Cross) non sono adatte al fuoristrada vero: mancano le marce ridotte e il bloccaggio di tutti i differenziali. È vero che la Panda 4x4 (classica e Cross) è dotata dell'ELD e della trazione integrale, ma sono condizioni insufficienti affinché si possano affrontare percorsi fuoristrada seri: bastasse così poco... Per il resto, anche io come Rodolfo94, penso che sul paraurti ci siano i ganci di traino: improbabile (come hai ben detto) che si tratti degli indicatori di direzione, in quanto sarebbero troppo esposti agli urti, sopratutto per l'utilizzo sui percorsi sterrati o accidentati. Un saluto ;)
Ritratto di MaurizioSbrana
18 febbraio 2014 - 18:26
1
Sono fendinebbia a led, probabilmente scelti perché sono più resistenti all'acqua.
Pagine