Fiat

Fiat
Panda

da 11.390

Lungh./Largh./Alt.

365/164/160 cm

Numero posti

4/5

Bagagliaio

200/845 litri

Garanzia (anni/km)

2/illimitati
In sintesi

Ha una linea originale, da piccola multispazio, con volumi squadrati e profili tondeggianti che le danno un aspetto “muscoloso”; utili i profili laterali in gomma (di serie per gli allestimenti più costosi, optional per la Easy) che proteggono la vernice dai piccoli urti. I motivi quadrangolari contraddistinguono anche elementi dell’abitacolo della Fiat Panda, come la strumentazione, il “cuscino” al centro del volante o la grande tasca nella parte destra della plancia (che è in plastica rigida, ma discretamente rifinita). Niente male lo spazio a bordo, adeguato a quattro adulti; se si vuole l'omologazione per il quinto posto, però, bisogna pagarlo a parte; stesso discorso per il divano scorrevole di 16 cm, che permette di privilegiare lo spazio per le gambe di chi sta dietro o per i bagagli (modulando il volume del baule fra i 225 e i 260 litri). Nata per la città e piuttosto agile grazie alla lunghezza di appena 365 cm, la Fiat Panda è a suo agio anche nei percorsi extraurbani e vanta una discreta vivacità persino col motore d’accesso alla gamma, il 1.2 a benzina da 69 CV. Spendendo di più c'è il bicilindrico 0.9 TwinAir Turbo da 85 CV, che promette un favorevole rapporto fra consumi e prestazioni. Non mancano le versioni bi-fuel a benzina e a Gpl (la 1.2 EasyPower da 69 CV), e la 0.9 Natural Power a benzina e a metano con pari potenza. La versione City Cross ha le stesse caratteristiche della quasi omonima versione della Panda 4x4, ma la trazione è soltanto anteriore.

Versione consigliata

Per chi vuole un po’ di sportività dalla Fiat Panda, la 0.9 TwinAir Turbo; per chi vuole risparmiare, la Natural Power a benzina e a metano. Ma per tutti gli altri, va bene la più accessibile 1.2: ha un motore docile e silenzioso, che consuma abbastanza poco e non mostra il fiato corto nemmeno in autostrada. Meglio preferire il “ricco” allestimento Lounge (aggiungendo airbag laterali e vivavoce).

 

Perché sì

Agilità Dimensioni compatte e ridotto angolo di sterzata aiutano a districarsi nel traffico; sotto i 35 km/h si può attivare la funzione City per alleggerire ulteriormente il volante.

Comfort Per essere una citycar, la Panda è bene insonorizzata anche ad andatura sostenuta; le sospensioni sono efficaci pure sullo sconnesso e i comandi non affaticano.

Praticità L’abitacolo è spazioso e flessibile, soprattutto con il divano scorrevole; rinunciando ai posti dietro la capacità di carico raggiunge gli 870 litri.

Sterzo Per essere quello di una citycar è piuttosto pronto e preciso, e trasmette sicurezza anche quando l’andatura cresce.

Perché no

Comandi al volante Le rotelle con cui si gestiscono la radio e il sistema Blue&Me (optional) sono meno pratiche dei tradizionali tasti a bilanciere.

Dotazione di sicurezza Anche se tenuta di strada e stabilità sono buone, l’Esp dovrebbe essere di serie; analogo discorso per gli airbag anteriori laterali (mentre sono di serie i due frontali e quelli a tendina estesi ai posti dietro).

Portaoggetti Il cassetto di fronte al passeggero anteriore è privo di illuminazione e collocato troppo in basso; il “tascone” nella plancia, invece, non trattiene il suo contenuto durante la marcia.

Quinto posto Di serie la Panda ha solo quattro posti; il quinto si paga a parte (come, pure, è optional il divano con schienale frazionato).

GLI INTERNI
loading.......
Fiat Panda
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
238
141
91
52
102
VOTO MEDIO
3,6
3.578525
624
Photogallery