NEWS

La plastica si ricicla (anche) nei sedili

Pubblicato 07 febbraio 2020

Con le nuove Fiat 500 e Panda Hybrid arriva per la prima volta sulle automobili il tessuto ottenuto riciclando la plastica ripescata dal mare.

La plastica si ricicla (anche) nei sedili

RIVESTIMENTO ECOLOGICO - Con il lancio delle varianti mild hybrid della Fiat 500 e della Fiat Panda la casa italiana ha ridotto consumi ed emissioni di due modelli molto popolari (in particolare, la Panda è da anni l’auto più venduta in Italia). Ma gli interventi per rendere più ecosostenibili le citycar torinesi hanno riguardato anche l’abitacolo. Le versioni speciali Launch Edition utilizzano infatti un rivestimento dei sedili in plastica riciclata.

COME È FATTO - Tutto deriva dall’accordo tra la Fiat e Seaqual Initiative, organizzazione spagnola impegnata dal 2018 nel recupero e nel riciclo della spazzatura gettata nel mare. Dai fondali marini arriva il 10% della plastica utilizzata per produrre il filato Seaqual Yarn, utilizzato per i sedili delle due utilitarie. Il restante 90% è sempre in plastica riciclata, raccolta però a terra. Attraverso la produzione di questo materiale, utilizzato, oltre che da Fiat, da aziende come Ikea, Epson e Jack Wolfskin, Seaqual Initiative ha finora liberato il mare da oltre 500 tonnellate di plastica; per il 2020, l’obiettivo è di raccoglierne oltre 450. Per ogni tonnellata raccolta, si stima che ne vengano rimosse dai fondali altre 6/10 di spazzatura di diverso tipo.

> IL PRIMO CONTATTO DELLA FIAT 500 HYBRID

> IL PRIMO CONTATTO DELLA FIAT PANDA HYBRID

Fiat 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
427
161
85
60
108
VOTO MEDIO
3,9
3.878715
841


Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
7 febbraio 2020 - 19:08
Quindi la qualità degli interni FCA migliorerà...
Ritratto di remor
7 febbraio 2020 - 19:17
Della Panda è probabile un ulteriore passo in miglioramento. Sulla 500 dubito, essendo l'unica citycar storicamente similpremium, quindi si presume già in avanguardia sui materiali
Ritratto di marian123
8 febbraio 2020 - 00:03
In avanguardia sui materiali ahahah
Ritratto di littlesea
8 febbraio 2020 - 09:12
Marian, evidentemente non sei mai salito a bordo di una Mini...tanto decantata come premium ma con cadute di stile nella componentistica che se la paragoni ad un'auto Lego quest'ultima sembra di lusso!
Ritratto di marian123
8 febbraio 2020 - 09:37
Non dire cavolate, la mini è fatta infinitamente meglio ma non sono nemmeno da paragonare sia per il segmento di appartenenza che prezzo.
Ritratto di remor
8 febbraio 2020 - 10:11
in verità la prima mini del nuovo corso non penso eccellesse affatto per qualità degli interni. per il resto anche io vedrei l'inglese più in competizione nel seg.B piuttosto che nell'A, cui invece appartiene la 500
Ritratto di littlesea
8 febbraio 2020 - 10:45
Marian non dire tu cavolate! Si vede proprio che non ne hai vista neanche lontanamente una negli interni...
Ritratto di Leonal1980
8 febbraio 2020 - 09:20
4
Remor tu non hai veramennte idea di cosa sia il premium... non sono 2 cromature e linee alla moda. e per di più se fosse premium non costerebbe 15 mila euro. con dei fari alogeni e posizione a led
Ritratto di remor
8 febbraio 2020 - 09:38
Nel segmento contano altri fattori un po' meno roboanti per distinguersi (ovviamente visto che trattasi di citycar). Considera che alcune concorrenti non avranno nemmeno le bocchette centrali, altro che full led...
Ritratto di remor
8 febbraio 2020 - 09:43
Dopo di che lo stesso av nel listino del modello evidenzia: PERCHÉ SÌ Finiture I rivestimenti gradevoli al tatto e la cura nei dettagli trasmettono una elevata sensazione di qualità. PERCHÉ NO Prezzi Non si possono definire contenuti. Se quindi c'è qualcuno fra i commenti a essere "giusto" un po' fuoristrada rispetto al sentir comune dei contenuti del modello in questione...
Pagine